Salta i links e vai al contenuto

Vorrei essere ricca

Non mi vergogno nemmeno un pò….Ma vorrei tanto essere più ricca.
Oggigiorno credo che le competenze, la passione, l’intuizione, l’arguzia non valgano nemmeno lontanamente quanto un bel borsellino ( possibilmente paterno ).
Ho 31 anni e sono immensamente stanca di vivere contando gli euro, di non potermi concedere nulla più del necessario, del contare i centesimi.
Non me ne frega niente della decrescita felice, nè tantomeno di chi sta peggio.
Per anni mi sono consolata pensando alla fortuna di avere la salute e tante varie altre e presunte fortune.
Mi sono laureata lavorando a 23 anni, sacrificando sabati, domeniche, festività e ponti.
Avrei tanto voluto approfondire, proseguire, perfezionarmi, fare corsi, master, approfondimenti.
E invece ho dovuto accontentarmi sacrificando sull’altare dello stipendio ( per altro di merda ) i miei sogni.
Non c’è niente della mia vita che mi soddisfi; Il lavoro è precario ed incerto, il partner petulante e piagnucoloso, la casa tutt’altro rispetto a ciò che desideravo e con un mutuo di merda sulla testa.
Sono rosa dall’ambizione e quando vedo certe persone a me vicine prevale un forte senso di frustrazione.
Amici a cui papà ha pagato la villa, pagato master, praticantati, bellissime vacanze americane.
Amiche idiote che si sono laureate con comodo a 30 anni e senza il portafoglio del papi non saprebbero neanche fare le scaffaliste e che giocano a fare le psicologhe o altri mestieri per me da sogno.
E che per ristorarsi dalle erculee fatiche si altalenavano tra l’Africa, le Seychelles e le Maldive.
Sono stanca di sognare l’America, sono stanca di dovermi accontentare, stanca di non poter decidere della mia vita.
A chi dice che i soldi non fanno la felicità vorrei rispondere che nemmeno la frustrazione produce gioia.
Ho provato in tutti i modi a migliorarmi e migliorare ma purtroppo mi rendo conto che per i ” figli di nessuno” il posto è in piedi.
Hai voglia a fare concorsi, colloqui…
Sono stanca di sperare.
E sono stanca di passare le mie due settimane di ferie a farmi bucare il culo dai sassi della Croazia ( che tanto costa poco )…..Voglio anche io le Maldive, possibilmente non in cartolina.
Scusate lo sfogo.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Me Stesso

55 commenti

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    Jenny2 -

    Ciao,
    ho letto la tua lettera e mi piacerebbe conoscere un tuo parere su questa mia lettera

    http://www.letterealdirettore.it/donna-regali-gioiello-dice-amo/

    Jenny2

  2. 2
    Mau -

    Vecchio detto popolare:

    ‘ Se nasci povera sei sfortunata, se hai il suocero povero sei cretina.’

    A parte questo, perchè poi bisogna avere le conoscenze giuste o avere frequetazione dei giusti ambienti, ma sai cosa ha combinato una mia amica che la pensava più o meno come te?
    Ha cominciato a frequentare locali particolarmente ‘INN’, piena di gente danarosa. Qaundo ne ha trovato uno che ‘andava bene’ sotto diversi punti di vista, l’ha frequentato per un po’ (si è fatta rimorchiare…), è rimasta (volutamente) incinta, ha avuto una bella bambina, a poi mandato ‘a quel paese’ il cretino, gli ha fatto causa e adesso percepisce, da 3 anni circa, 3.000€ di mantenimento mensili e casa gratis.
    Certo, siamo d’accordo, non è certamente un comportamento da persona pulita e moralmente a posto, tutto quello che si può pensare di negativo.
    Ma che vuoi fare, la crisi…..
    A proposito, questa ragazza l’America non lo sogna, …ci va!
    Comunque…auguri di realizzare i tuoi sogni!

    Maurizio.

  3. 3
    Dan -

    Condivido il pensiero di Maurizio. Solo che devi sbrigarti, trovati il pollo di turno prima che la tua pelle avvizzisca e che le tue tette diventino due sacche di m**da. Senno poi come fai? Mica puoi continuare a vedere le maldive in cartolina tutta la vita, poi ti viene la depressione

  4. 4
    KATY -

    copio e incollo
    “Non c’è niente della mia vita che mi soddisfi; Il lavoro è precario ed incerto, il partner petulante e piagnucoloso, la casa tutt’altro rispetto a ciò che desideravo e con un mutuo di merda sulla testa

    il lavoro precario è incerto è un problema, credo, dell’80% della gente

    il partner petulante e piagnucoloso…..(??????????????????????) ma non l’hai scelto tu, scusa? Non ti è mica caduto in braccio dal cielo.

    la casa…ringrazia che ce l’hai.

    RINGRAZIA RINGRAZIA E RINGRAZIA ancora per quello che hai.

    La situazione potrebbe essere migliore di molto, ma si aprirebbe un enorme discorso su cosa AVREMMO e non AVREMMO DOVUTO FARE e diventerebbe impossibile.

    Hai una casa, un lavoro e un compagno.

    A me manca il 1° e il 3°: sei messa meglio tu, non credi?

    PS. lo sfogo va benissimo…cmq io non sono mai andata in Croazia, solo in Romagna, perche “costa poco”

    🙂

  5. 5
    Finalmente... -

    Che bello finalmente qualcuno che parla senza peli sulla lingua e senza tanti moralismi.
    Ti do ragione. Capisco come ti senti anche se ho capito come funziona il mondo prima di te ( e ho ripiegato su un mondo di fantasia- ma purtroppo non si può sognare 24h su 24h).
    Purtroppo tutti hanno la laurea (anche il trota per intenderci…).
    Purtroppo o nasci ricco o sei fregato.
    Puoi consolarti un pochino col fatto che tu hai una profondità che le tue amichette ipocrite se la possono sognare (sì perchè da una psicologa che non ha mai conosciuto una sofferenza in vita sua non mi farei dare un consiglio neanche su una torta. Le altre che lavori fanno? Immagino che molte siano nell’azienda di famiglia. Sììì parliamo di meritocrazia.. parliamo ma nei fatti siamo tutti mafiosetti e nepotisti).
    Puoi fare come consigliano Mau o Dan (cosa che molte donne fanno- eh sì perchè non ditemi che amano davvero certi cessi che si sposano… il discorso vale anche al contrario) però perderesti la tua dignità (cosa assai rara – ma potresti poi fingerla di averla come molti fanno) e però faresti poi nascere un’altra figlia di nessuno e tua figlia non avrebbe torto ad odiarti (se conoscesse la realtà).

    Io ormai sono così disperata che l’ultima speranza che ho è quella di vincere al superenalotto (ahahahah è scientificamente più probabile digitare un numero a caso e sentirsi rispondere da Spielberg).

    L’America…con la questione Green card o sposi uno oppure è difficile da ottenere… purtroppo.
    Purtroppo rimane solo amarezza a vedere come va il mondo.
    Donne non fate figli! Se i soldi non danno la felicità, figuratevi la miseria!

    Ps: però non mi criticare la decrescita felice e chi sta peggio… nessuno ha potuto scegliere, altrimenti chi voleva nascere povero? Ma mi rendo conto che hai scritto in un momento di rabbia (frustrazione giustissima per questo mondo di mer**). Però almeno la responsabilità per il partner te la devi prendere…

  6. 6
    Hurin -

    sei solamente una persona fortunata che ignora di esserlo.

    vergognati… povera ignorante!

  7. 7
    fracomina -

    @hurin..nessuno ti ha chiesto di leggermi…io mi sono sfogata….sarò anche una povera ignorante ma tu sei un cafone/ cafona maleducato/maleducata….chi è messo peggio? ai posteri l’ardua sentenza.

    @finalmente..grazie per l’incoraggiamento..almeno siamo in due…eheheheh….speriamo nell’enalotto…

    @katy…hai ragione su certi punti di vista…ma non idealizzare il compagno…non è che sia una gran sponda…finito soldi, finito amore…comunque su quello vedrò di decidere..ma per ora è un altro problema…che adesso non ho la forza e la voglia di affrontare

    @dan e mau…avevo il sogno ingenuo di poter vivere del mio lavoro senza dover rincorrere uomini, suoceri, padri, mariti…ma forse avete ragione voi….come si chiama l’amica che si fa mantenere e per curiosità che posti frequentava????

  8. 8
    ewdewd -

    Mah..vorrei dire anch’io la mia.
    Ho 35 anni e sono ricco di famiglia,famiglia di professionisti e io stesso sono diventato un professionista,in quanto la mia famiglia aveva già deciso per me.
    I soldi non fanno la felicità,mai di più vero fu scritto.
    Anzi i soldi sono nulla,per chi vessa in situazioni critiche queste mie parole possono suonare stupide,ma per me è proprio cosi.
    La cosa assurda? E’ che sono anche bello,inseguito da sempre da schiere di ragazzine,prima al liceo e poi all’università.
    E neanche questo basta.
    Sono lo stesso infelice,cupo,non ho stimoli,la vita scorre senza mai afferrarla.
    Meglio non aver un centesimo in tasca ma il sole in faccia,sorridenti perchè felici,cercando di giungere ad una posizione che permetta di vivere una vita più soddisfacente,questo si.
    Forse questo percorso è lo stimolo che dà slancio all’esistenza,avere tutto servito su un piatto d’argento,anche i pazienti di tuo padre,toglie gran parte di quella motivazione necessaria per affermare la propria persona nella vita.

  9. 9
    wolfenstein -

    Fai leggere questo tuo post al tuo partner “petulante e piagnucoloso”, e vedi dove ti manda…altro che America e Maldive!

  10. 10
    Ndr -

    Con franchezza

    1) E’ due anni che ti lamenti del tuo ragazzo, lascialo e spiegagli le vere ragioni cosi non ne soffrira inutilmente. (altrimenti gia vedo la sua lettera qui, sono stato lasciato e ne soffro tantissimo, se poi penso che poco fa avevamo passato una bellissima vacanza nella splendida Croazia…)

    2) Vivi nel paese giusto, mettiti un vestitino nero e un trucco leggero e vedrai che la tua vita cambiera (ah no azz… mi sa che e’ tardi per il bunga bunga)

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili