Salta i links e vai al contenuto

Voglio morire

Di queste espressioni se ne sono sentite a perderne il conto, in tanti lo dicono solo come richiamo d’aiuto, forse lo è anche questo, ma non credo, perchè ormai ci hanno provato tutti! Ho perduto il mio amore, e fin qui direte che capita, che tutti ci sono passati, d’accordo. Ho 29 anni e nella vita non ho mai concluso nulla, non ho finito la scuola superiore a 3 mesi dalla maturità perchè ero depresso, non ho finito il militare, anche lì per depressione, perdo continuamente il lavoro perchè ad un certo punto non rendo più perchè ho sempre la mia depressione! Non ho mai avuto una ragazza fino a 27 anni perchè nessuna mi sembrava all’altezza e quelle che lo erano non mi filavano proprio. A dir di molti sono bello, inteligente e così via, già. Ho trovato l’unica gioia in tutta la mia vita in lei, e l’ho fatta sparire senza poterla riavere! Non ho mezzi per reagire, non ho forza, non ho neppure 10 euro per uscire di casa, gli “amici” ne hanno abbastanza, i familiari mi guardano come un inetto, lei mi ha bloccato ogni contatto, piango dal tramonto all’alba, ed ho solo un desiderio: morire! Ho sofferto per 29 anni, e poi mi dicono che morire non è giusto, che ci sono cose belle nella vita! Dove? Quando? 29anni non è già un rodagio elevato? Ho già sofferto sempre nella vita, e proprio quando sembrava finita con il suo arrivo, sono ritornato al punto di partenza, non mangio più, ho sempre lo sguardo nel vuoto, la felicità o anche la normalità degli altri mi provaca un’emicrania d’individia! Vorrei sempre essere chiunque tranne me! Morirei per riaverla ma forse morirò comunque anche senza di lei! Mi dicono di pensare ai miei cari etc, io credo che da morto finisce e basta, e che il dolore altrui non potrà essere empatizzato da me ormai defunto! Ci sono quasi, ho già pensato come, monossido di carbonio. Non credo più alle parole rincuoranti, le ho ascoltate una vita intera, e ad oggi mi suonano solo come un inganno. Reagisci mi dicono, fuori le palle, sì come no!Sono solo, senza un soldo in un paesino di provincia che è sempre deserto! Senza veri affetti, abbandonato come un cane in autostarda, ormai sono il risulatato del marcio che ho seminato, arrogante di essere sempre più genio del mio interlocutore che intanto forse sarà stupido ma ha una vita! Io la mia no la sopporto più! Tutto mi appare effimero, e di conseguenza davanti allo specchio ciò che vedo è un elemento effimero, e che comunque dovrò cessare! E penso meglio oggi che tra 40anni, almeno do fine a questa sofferenza! Già è tutta e sola sofferenza, 24ore al giorno di tortura mentale! Forse solo se lei tornasse potrei riprendermi, ma ciò non accadrà mai! Le ho provate tutte, forse è stata l’unica cosa che nella vita ho affrontato con impegno, la sua conquista e il tentativo vano di recuperarla! Tra qualche giorno è il mio compleanno, il 28 Aprile, credo che se non sarò già morto comunque non mi farò vedere da nessuno per tutto il giorno! Non sono un caso da sottopporre a cure psichiatriche, sono solo io, consapevole dei miei sbagli, e soprattutto consapevole della mia stanchezza! Sono troppo fermo nelle mie cose che persino lo psicologo mi ha dato buca, dicendomi che non partecipavo, che non volevo guarire, ma guarire da che? Sono un coglione, e tale sarò finchè esisterò! Da mesi non dormo praticamente più, resto sveglio nel buio mentre i fantasmi prendono forma, e vorrei dormire in attesa di un tempo che trascorra senza me, che rincorro la dimenticanza con impazienza! Ma nel mio lucido riflettere, anche dimenticandola mi resterebbe solo questa solita semivita da condurre al capolinea per inerzia! Non so cosa aspettarmi da questa lettera, ormai non mi aspetto nulla e mai. Magari solo un pò di comprensione che non ho mai conosciuto.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

33 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    al -

    ciao, io ormai è da un anno che penso ogni secondo ad ammazzarmi, l’unica cosa che me lo impedisce è il fatto che non ho ancora le palle, anche se ci sono andato molto vicino, basta solo dondolarsi un pò più avanti sul ciglio dei binari mentre arriva il diretto, un attimo e finisce tutto, mai innamorato e sinceramente anche se non l’ho sperimentato, l’amore credo sia una stronzata, solo una cura temporanea, prima di tutto devi pensare a te, sono dell’opinione che ognuno della propria vita ci fa quel ca… che vuole, siamo tutti nella stessa merda quindi non accetto morali da nessuno, non so se il mio dolore è paragonabile al tuo, io mi sento tormentare le carni, come se qualcosa mi torturasse l’anima, a malapena ho le forze di uscire di casa, poi vado a dormire e mi sveglio con un forte mal di testa a causa del dolore, della sofferenza, e mi sento l’essere più solo al mondo, in un incubo, hai presente l’urlo di munch?, di più, mi sento solo e pazzo, questo credo sia il dolore più raccapricciante che esista nell’universo, non ho più l’aspetto di un essere umano, ma di un ammasso di carne che soffre e si contorce, questo per dirti che non sei solo a soffrire.

    Se un dio ha fatto questo mondo, non vorrei essere quel dio: la miseria del mondo mi spezzerebbe il cuore

    Che cosa si può pretendere da un mondo in cui quasi tutti vivono soltanto perché non hanno il coraggio di suicidarsi!

  2. 2
    kekkoufo5 -

    Contattami: comepmailsardo chiocciola libero punto it

  3. 3
    Mezzaluna -

    Mio caro, trovo giusta la tua scelta di suicidio. Non credo nel valore assoluto della vita, deve valer la pena vivere. Insomma noi possiamo renderla un pò più degna e lottare, ma se tu ti sei già arreso e per tua stessa ammissione non hai intenzione di stravolgere le cose, mi sembra che un suicidio sia preferbile al lento strascinarsi di un’esistenza senza prospettive. Non farcela non è una colpa, non è obbligatorio impegnarsi, magari non siamo abbastanza forti o forse semplicemente non ci va. Non è un obbligo marale vivere se non ci piace. Ti auguro un sereno trapasso.

  4. 4
    Paolo -

    Io di anni ne ho 25 e ti dirò che quel male oscuro, vive in me da sempre. Alle volte è veramente troppo. Ho lottato per me e per ciò che credevo ma anch’io non ho concluso niente, nè ti so dire se riuscirò mai a realizzar qualcosa di concreto. Ad oggi sono già morto dentro e non ho prarticamente più nessuno, a parte ciò che resta di quella che una famiglia non è mai stata. Sono solo con il mio senso di fallimento e la mia vergogna. E dire che nonostante tutto, a 18 anni avevo i miei sogni da realizzare e il mio futuro da costruire. Oggi vivo prigioniero del mio incubo più grande. E’ anche colpa mia, lo so, ma tutto ciò va al di là di ogni più triste aspettativa. Penso spesso alla morte e vedo una corda con un nodo… e tanta forza di volontà, quella che uno zombie come me non può avere. Quando parli di invidia nel vedere gli altri, ti capisco non sai quanto. Per quanto riguarda i sentimenti, l’unico amore della mia vita risale ai 20 anni, una breve parentesi di luce nelle mie tenebre eterne. Alle volte mi chiedo se non fosse stato un sogno.

  5. 5
    Birulino -

    Beati voi che avete questi pensieri ed avete anche i mezzi per poterli manifestare. Ai miei tempi internet non v’era, però i vostri stessi pensieri albergavano nella mente. Poi qualcosa è scattato e piano ho risalito la china. Non che adesso sia molto cambiato in qualche cosa, sentirsi chiamare (omniss) dalla persona che fino a poco tempo fa hai amato, non è una bella cosa, ma ci sono loro, i bimbi, e pazienti. Tra poco compierai gli anni, in un paesino di provincia; anch’io vi sono nato, anche se non vi vivo più, eppure quello che mi da ancora. è quel calore che nella grande città ho perso. Guardati intorno, sorridi e vivi. E’ l’assenza di speranza, di fiducia, che fa crollare quel mondo, di cui te stesso sei l’apice, il centro, l’essere. Se non sai che fare, cerca qualcosa che ti piaccia fare, leggere, creare con le tue mani; un’inizio in qualche cosa è sempre meglio che un nulla completo. Vivi, non perchè devi vivere, vivi, perchè vuoi amare la vita, nella sua tristezza, quanto nella gioia; non è semplice, ma devi trovare nella tua essenza di uomo, di donna, il tuo essere interiore, il tuo animo profondo. Cazzate direbbe qualcuno; ma lasciarsi trasportare dalla corrente della vita, senza cercare di combattere, senza un’obbiettivo, senza vedere o cercare una volta il sole, è altresì un’altra cazzata. E’ solo un questione di scelte. Ti auguro solamente di fare quella giusta. Io non posso fare altro, salvo pensare, che nonostante tutto, la vita, nelle sue esperienze, può essere anche meravigliosa.

  6. 6
    francesco -

    mezzaluna, ma vatti a suicidare tu!! stupido.

    Davilmaycry, lotta e trovati un posto in questo mondo. Non credo che l’altro sia meglio di questo.
    Lotta anche contro questi stupidi commentatori che ti lasciano proprio i messaggi che non ti aspetti.
    Se cerchi comprensione, a quanto pare internet non è il posto giusto.
    Ricomincia da te.
    buona fortuna

  7. 7
    4everalone -

    c’ è anche chi, di questi pensieri, ne ha a 16 anni ..

  8. 8
    Mezzaluna -

    A Francesco anche se con molto ritardo…
    Chi scrive del proprio suicidio su internet (vero o presunto) non merita risposta differente da quella che ho dato.
    Io non ho intenzione di suicidarmi perchè ho ancora belle cose per cui vivere, e mentre vivo nessun presunto aspirante suicida che propina piagnistei al riguardo avrà da me altro se non un sentito incoraggiamento.
    I suicidi muoiono non scrivono ballate autocompiacenti su internet.

    E comunque sono una donna.

  9. 9
    Uno dei mille -

    Ciao Mezzaluna, digita Ciro E. Milani su google, leggi e rivedi le tue certezze. E augurati di non crollare mai.

  10. 10
    francesco -

    internet è davvero pericoloso!

    uno che cerca un modo per superare un rifiuto si trova lo stupido commento di una … senza cervello.

    Internet mi ha fatto scoprire quanto poco valgono le donne.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili