Salta i links e vai al contenuto

Ti voglio bene, ma non ti amo più

Buongiorno,
Ho letto molte lettere e trovo incredibili le analogie in alcune situazioni, è come se ci fosse un copione, una trama che si ripete all’infinito.
La mia storia è stata difficilissima, lei per lavoro abita in Germania, io in Italia, ma ci amavamo a tal punto da vederci ogni weekend o anche per periodi più lunghi. Tutti gli anni passavamo insieme il periodo da giugno a gennaio abitando nell’appartamento dei miei. È una ragazza stupenda, sia fisicamente (ha fatto la modella per vogue) che caratterialmente rappresenta il mio ideale, la donna perfetta. Io ho 23 anni lei 21, siamo cresciuti insieme.
Dopo 7 lunghi e stupendi anni di fidanzamento, la mia principessa mi ha chiamato, dicendomi che i suoi sentimenti verso di me sono cambiati, non prova più quello che provava prima, il classico “ti voglio bene, ma non ti amo più”
In quel momento mi sono sentito male, mi è crollato il mondo addosso, ho avuto una fitta allo stomaco fortissima e ho realizzato subito che quasi sicuramente l’avrei persa per sempre.
Piangendo come una fontana le ho chiesto di vederci, almeno per l’ultima volta, lei probabilmente mossa da pietà ha acconsentito.
Le ho prenotato un hotel, domani mattina arriva qui, si fermerà due giorni. In questi due giorni non so come comportarmi, cosa dovrei fare? cosa le dovrei dire?
Non voglio perderla per niente al mondo, per lei ucciderei farei di tutto. Al telefono mi ha già fatto capire che non tornerà mai indietro nella sua decisione “i suoi sentimenti sono cambiati” ma io non posso accettarlo, farò di tutto per riaverla.
Ho pensato che a fine mese mi potrei trasferire in germania, anche se parlo pochissimo il tedesco, mi prendo uno studio di una ventina di mq e vado la, mi cerco un lavoretto, almeno sarei vicino a lei, almeno la vedrei…
Ho il cuore in 1000 pezzi, ogni mattina quando mi sveglio (alle 5) piango come un bambino.
Non esco di casa da quando ho ricevuto quella chiamata e ho una barba da talebano.

Grazie anticipatamente per i consigli.

PS: scusate, mi rendo conto di aver scritto veramente male.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti a

Ti voglio bene, ma non ti amo più

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Criss -

    valla prendere all’aereoporto, portala in albergo, ma poi non vederla più. Due giorni da sola è la giusta punizione. Per me i “no ti amo più” non stanno nè in cielo nè in terra.

  2. 2
    francy -

    Ciao amareggiato..La disperazione ti fa dire tante cose,ma sono dettate dal tuo stato d’animo ferito.Che non si muore per amore,e’ una grande verità'(come diceva una nota canzone)All’inizio,soprattutto se la fine e’ sopraggiunta in maniera improvvisa ed imprevista,si tende a negare il tutto,ma non e’ cosi’,devi prenderne coscienza che e’ finita.Bisogna piangere tutte le lacrime di questo mondo,va espressa tutta la rabbia che si ha dentro,vanno analizzati eventuali sensi di colpa che si provano.Pero’ serve un distacco assoluto dalla persona che ci ha lasciato..Spesso per soffrire meno,si tende a mantenere un minimo di relazione”restiamo amici”,niente di piu’ sbagliato,credimi,ci si illude che cosi’ il dolore sarà’ meno lacerante,mentre non si fa altro che prolungare l’agonia.Inoltre questo atteggiamento nasconde la speranza,spesso inconscia che l’amore possa ritornare.Non supplicare di amarti ancora,ti faresti del male,non far si che provi pena per te,non la meriti..Tutti abbiamo il desiderio di essere amati,di amare..se questo non accade,o finisce l’amore in una persona..non finisce l’amore..tempo di metabolizzare il dolore e amerai ancora..Ciao buona fortuna

  3. 3
    Ivan... -

    Non credere ad 1 sola parola che ti dice…quando una donna non ama più è perchè ha già trovato chi la ama(scopa)…purtroppo è all’ordine del giorno…non mi è niente di nuovo.
    Ovviamente troverà un casino di scuse,ti scaricherà anche la colpa su di te ma non saprai mai la verità.Se eri un vero uomo ti risparmiavi anche i soldi dell’albergo…le donne così non meritano nulla e tu non devi farti vedere da loro dispiaciuto…ci sono passato anche io ma ora ho imparato a conoscerle e con me non la passeranno più liscia,devono solo versare lacrime e sangue!!!In bocca al lupo…un’amico sincero.
    Hai fatto un grosso errore:l’hai supplicata…non si supplicano nemmeno i Santi,figurati se si supplica una donna,ne trovera altre 100(il 99% saranno uguali se non peggio della tua ex,tra queste ci sarà anche una delle mie ex).

  4. 4
    gio -

    concordo con francy, quello che hai vissuto non è amore vero ma una vera e propria droga o dipendenza da questa persona, che tu stesso hai detto di poter uccidere per lei cosa non sana, l’amore vero non uccide ma si sacrifica, e soprattutto l’amore vero non ti abbandona mai e non dice non ti amo piu’ ma ama per sempre. Quando la incontrerai sii te stesso non cercare di conquistarla ma aprigli il tuo cuore per quello che provi, se ti ama veramente capirà altrimenti lasciala andare non era la donna giusta per te.

  5. 5
    Amareggiato -

    Grazie mille per i consigli, li apprezzo molto.
    per quanto ci abbia provato non riesco ad odiarla, la amo troppo, la amo e l’ho amata più di tutto e di tutti.
    Non posso rassegnarmi a perderla così, non me lo potrei mai perdonare.
    Devo fare qualcosa (anche se probabilmente non servirà a nulla)
    Oggi l’ho sentita al telefono, mi ha ribadito che non era assolutamente colpa mia, che dipendeva al 100% da lei… dormo poco e male, non riesco più a mangiare è come se avessi un blocco allo stomaco, non riesco nemmeno a guardare la tv, a seguire un film.
    Dire che sono disperato è riduttivo, senza la mia principessa non riesco più a vedere un futuro felice.

  6. 6
    rossana -

    Amareggiato,
    tendendenzialmente sono d’accordo con Ivan, anche se in modo meno aggressivo.

    quasi certamente la tua principessa ha trovato qualcun altro che “le dà di più”. per me resta il fatto che, se questo qualcun altro ha potuto infilarsi nel suo cuore al tuo posto, è perchè ha trovato uno spazio vuoto, attraverso il quale penetrare.

    non è detto che in questo tu abbia colpa. capire perchè è successo, se ti riesce, può essere utile per potertene fare una ragione più rapidamente. prova a parlare con lei, amichevolmente, e vedi se ti è possibile trarre qualcosa di utile da questa amara esperienza.

  7. 7
    Antuan -

    Capirai la tua “principessa” cosa ha combinato in Germania. Mi dispiace
    per le parole così chiari, però in 99 casi su 100 c’è dietro un altro.
    Mi dispiace per te, ma questa non tornerà più. Purtroppo le donne sono
    così. Ti lasciano quando hanno già trovato un altro…

    L’unica cosa che puoi fare e tagliarti la tua barba da talebano ed
    andare a goderti la vita da single…

    buona fortuna

  8. 8
    rossana -

    Antuan,
    a quanto so, anche gli uomini (non innamorati) fanno spesso così: cioè ti lasciano quando hanno trovato un’altra che li attira di più.

    nessuno ama star solo, tutti amano rivestire di sogno la realtà, salvo buttarla nel cestino della carta straccia non appena appare all’orizzonte un altro aquilone, più ricco di colori e di sfumature…

    è semplice debolezza umana!

  9. 9
    Salvo -

    Anche io sono stato allontanato da lei con questa frase classica, diceva che la trattavo male, e ne avevo un’altra, certo niente di tutto questo perchè era la scusante sua per liquidarmi perchè aveva trovato nel suo collega di lavoro il suo amore. Con lei ho convissuto 6 anni, in casa c’era anche suo figlio che diciamo è cresciuto con me da 12 ai 18 anni, lei ha problemi psichiatrici, è alcolista, quando arrivava a casa dal lavoro andava subito a letto, mi lasciava sempre solo in quanto lei diceva che stava sempre male o era molto stanca, dal mese di novembre la vedevo sempre piu staccata a me rispetto a prima attaccata in modo morboso, Certo ne aveva trovato un’altro che lavorava nella sua ditta, il classico pirla che dice ci penso io a farti guarire, lui sta pilotando lei nel cosa deve fare o cosa dirmi in qualsiasi mia domanda rivolta a lei, certo sono distrutto, ma in qualche modo anche sereno per non affrontare un giorno una vita fatta di badante,colf,autista,infermiere,cuoco, ecc, ecc, come stavo facendo per lei e suo figlio, ma dentro me non so è come un chiodo che non vuole andarsene via, forse mi piace farmi male sapendo il futuro e sapete benissimo che persone così lei ha 48 anni con questi problemi non ne verrà mai piu fuori se vi dico le dosi di medicine che prende vi mettete le mani nei capelli ..tutti antidepressivi, per giunta unite a 3 o 4 birre al giorno e nei week di nascosto nell’armadio trovavi 12 lattine di birre scolate. unica cosa lei dice che non ci sarà piu la possibilità che lei si innamori di me e mi vuole solo bene ma come dice il proverbio …ADESSO SONO FIORI DOPO VENGONO I FRUTTI … E SARANNO CAVOLI SUOI …in quanto avrò la possibilità di scegliere una donna migliore e senza questi brutti problemi. Se mi lasciava perchè era migliorata nella sua malattia depressiva potevo capirlo in quanto sapete che dopo si cambia mentalità, ma lei si è innamorata di quest’uomo proprio nella fase piu critica della sua malattia mentale

  10. 10
    rossana -

    salvo,
    mi dispiace per quello che stai passando: è una gran brutta esperienza!

    d’altra parte, se la relazione non è buona, meglio lasciar perdere, anche se costa sofferenza, dopo una convivenza abbastanza lunga.

    un abbraccio

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili