Salta i links e vai al contenuto

Vi saluto

  

Cari amici del blog, vi saluto, ho deciso che questa lettera sarà il mio ultimo sfogo verso questa mia miserabile esistenza. Ho quasi 39 anni e per quasi 20 ho vissuto nella menzogna, nell’ipocrisia. Amavo un uomo che alla prima vera mia difficoltà ha deciso di voltarmi le spalle dicendomi che i suoi sentimenti erano cambiati e che non vuole più stare con me. Io non riesco a rassegnarmi a questa realtà che si profila davanti a me piena di solitudine, ho provato a reagire, a farmi aiutare, ma non è servito a niente, anche se il dolore mi sta letteralmente divorando, non riesco a fare a meno di pensare a lui, di chiedermi dove ho sbagliato e perchè il suo amore si è spento così all’improvviso. Ho provato anche a elemosinare qualche briciola di affetto, ma lui è convinto della sua decisione e non intende tornare sui suoi passi. L’unico grande rammarico in questa storia è che ci sono di mezzo due persone innocenti che di tutto questo porteranno un segno indelebile nella loro vita. Mi dispiace…addio.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

10 commenti a

Vi saluto

  1. 1
    Maxim_Max -

    Ciao Gilla69,

    inanzitutto che cosa vuol dire quel

    “mi dispiace addio???”

    se ci mettiamo a fare due ricerche ritroviamo di dove sei e tutti gli amici del sito veniamo a prenderti e con il battipanni ti facciamo “tà-tà-tà sul culetto!!!”

    Siamo tutti nella “bratta” come si dice qui dalle mie parti e di certo mano a mano cerchiamo di tirarci fuori ognuno aiutando l’altro, quindi anche tu dovrai aiutare con i tuoi consigli, nel prossimo futuro, chi si troverà nella “bratta” a sua volta…capito?

    Raccontaci un pò di più di te e della tua situazione, perchè così, facendoci appositamente i fatti tuoi, oltre a spettegolare l’uno con l’altro, nell’insieme, fra una chiacchiera e l’altra avremo un quadro più chiaro della tua situazione.

    Come prima cosa posso dirti che in questa società appena incombe un problema, anche a volte piccolo, invece di superare assieme il tutto, si preferisce cambiare i “suonatori”, non accorgendosi che la musica rimane sempre la stessa!
    Ma questo, la stragrande maggioranza di imbecilli(uomini e donne) che popolano questa bella società moderna non se ne accorgono pure, subito, perchè presi dall’euforia della novità, ma passando il tempo, a volte pure poco, si accorgono dell’errore commesso e provano a ritornare all’ovile, ma la miglio cosa è lasciarli morire nella loro solitudine e povertà di sentimenti veri.

    Maxim.

  2. 2
    Solome -

    Ciao Gilla69
    sappiamo tutti che a parole è molto facile, e non vorrei aggiugere altro al commento di Maxim, lo condivido pienamente, ti dico soltanto alcune parole che già ho scritto per un altro amico qui…

    Dentro ogni persona c’è un fiore che si nutre di sentimento positivo, soffre per le nuvole che si aggirano nei pressi del cuore, e per le tempeste nella mente…e muore se si spegne in noi il concetto di essere.
    Non sciupare questo fiore, fallo rinvigorire.Ha mille colori brillanti.

    Gilla, niente e nessuno merita il pianto e le lacrime che stai versando ancora oggi…
    Nessuno che non voglia vedere la tua sofferenza merita il tuo strazio…
    C’è sempre qualcuno pronto ad amarti come meriti, devi “solo” cancellare dalla mente quest’amore che provi per un lui che non ti vuole… Le tue parole fanno male a chi è sensibile…
    Non hai alcuna voglia di risalire dalla montagna, non vuoi stare bene, credo che in questo momento senti solo il bisogno di straziarti.Prova invece a reagire davvero, reagire non significa cercare di riconquistare lui, ma imparare ad amare te stessa, non calpestare più la tua anima già logora…se non vuoi farlo per te, fallo almeno per quelle due persone che dici che porteranno un segno indelebile per la loro vita…Non meritano di pagare una colpa che non hanno.
    Facci sapere presto tue notizie.Un bacio.

  3. 3
    guerriero -

    si si, stiano con i nuovi suonatori, che nn sanno nemmeno accordare lo strumento

  4. 4
    kekkoufo5 -

    Gilla è un momento nero ma non la fine del mondo.

    Fidati ………..chi ci è già passato

  5. 5
    micione72 -

    Cara Gilla69, è impossibile far capire a persone tante egoiste e tanto piene di se, quanto stiano sbagliando nei confronti di una persona che per loro avvrebbe dato la vita!

    Le persone innocenti, di cui parli, sono i tuoi/vostri figli?
    Essi, allora, DEVONO ESSERE LA TUA ANCORA DI SALVEZZA!
    TIRATI SU! FALLO PER LORO E FALLO PER TE STESSA!

    Credo che ognuno di quelli (me compreso) che sono stati “abbandonati” dai propri ex, abbiano “elemosinato un pò di affetto” da questi egoisti!

    Ecco, io ora ti auguro di arrivare a quel giorno, a quell’ora, a quel minuto e secondi in cui tu, con la rabbia nel cuore, ti dirai: MIO CARO EX, SEI SCOMPARSO DAL MIO CUORE E NEI MIEI PENSIERI CI RESTI SOLO PERCHE’ DEVO RICORDARE IL TUO VISO QUANDO LO VEDRO’ SOFFIRE COME HO SOFFERTO IO!

    Ti abbraccio con affetto!

    Maxin_Max, condivido pienamente le tue riflessioni!

  6. 6
    Ahmed -

    Una che si vuole ammazzare realmente non viene a scriverlo qui. Lo fa e basta: state tranquilli…

  7. 7
    Solome -

    O grazie Ahmed… menomale che ci hai rassicurati…
    Conosci per caso la parola tatto oppure comprensione?

  8. 8
    amilcare -

    GILLA69, tu sai che ora dovrai prendre carta e penna e rispondere a tutti noi che ti stiamo scrivendo. E’ come nel film Il Miglio Verde: ciascuno di noi sta cercando di estirparti una parte del tuo male, immettendolo in sè, anche se non è facile dirlo, non è semplice fartelo credere e avvertire.
    GILLA, il tuo dolore dev’essere tanto forte da non farti pensare al dopo. Ai sogni belli che si fanno strizzandosi l’anima per ciò che non si ha più, eppure è stato.
    L’abbandono è quasi la morte ma somiglia alla resurrezione. E poichè non siamo Cristo impieghiamo più di 3 giorni a ritornare vivi, ma si ritorna. Vivi e feriti. E a cosa servirebbe altrimenti questa vita? Non lo sapevamo che la vita ci chiama alla gioia e al dolore? Dai GILLA, lo sapevamo. Ora dimostra che sai pure che spesso è il malato a dover dare conforto al sano.
    Anch’io ero solo come te. Ma ora sono cone te.

  9. 9
    micione72 -

    BRAVO AMILCARE!!!

  10. 10
    Ant062 -

    Gilla, noi tutti ti stiamo aspettando.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili