Salta i links e vai al contenuto

Vi prego aiutatemi… non so come fare

Salve a tutti. Sono qui in preda alla disperazione a raccontarvi della mia storia d’amore malata. Sono un ragazzo 24enne. Da quasi 7 anni sono fidanzato. Potrei star qui a scrivere fino a domani. La farò breve. Io da bambino sono stato abusato e ancora oggi ne porto i segni. Lei soffre di disturbo ossessivo-compulsivo. In 7 anni non siamo riusciti ad avere rapporti sessuali. Odio i suoi genitori, la loro ignoranza e il loro esser fuori dal mondo, il loro pensare solamente al denaro. Sono poveri, ma solo di spirito. Ho vergogna di lei, della sua famiglia. Ho paura di farmi rovinare la vita da loro e allo stesso tempo rovinarla a lei. Sono stato in cura da un terapeuta, sia io che lei. Non vedo insieme a lei un futuro. Ma allo stesso tempo non riesco a lasciarla e lei non riesce a lasciare me. Non facciamo che ripeterci a vicenda che non vogliamo stare insieme e ci accusiamo di star rovinando l’uno la vita all’altro. In alcuni momenti odio lei e la sua malattia. Lei passa intere serata con la testa altrove, pensando a germi, batteri ect. Prima era diverso io non sapevo di lei e lei non sapeva di me. È una storia malata. La mela marcia che contagia tutte le altre. Ma chi tra i due è la mela marcia. Se ci vedreste pensereste che siamo una delle coppie più felici… sono distrutto. Non vedo soluzione. Sono stanco di fingere. Ho paura a lasciarla. Non mi fido di lei. Più volte mi ha ingannato. Troppe volte sono stato dietro alle sue follie quasi psicotiche. E i suoi genitori credono che tra 2 3 anni ci sposiamo. Ho già faticato abbastanza per tornare ad una vita normale e vincere tante paure di vario genere. Adesso è come se lei si fosse gettata su di me… ributtandomi nel baratro. Quale è la soluzione? Lasciarci? Sperare? Farla finita? In ognuna ci sono dei pro e dei contro. Inoltre per cercare di assecondarla ho abbandonato tutti i miei amici e amiche. Me ne è rimasta solo una… che tuttavia non può essermi di aiuto… dal momento che non avrei mai il coraggio di parlare e raccontarle tutto. Ho troppa vergogna. Timore di essere nuovamente giudicato. E pensare che avevo sognato una vita diversa. Sono amareggiato. Stanco.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti

  1. 1
    chikita -

    l’amore è bello perchè ti fa sentire una emozione che, non avevi mai provato…è bello dare il tuo cuore perchè sai che te lo protegerà con tutto il suo essere…facendo attenzione ad non farti neanche una ferita altuo cuoricino…l’amore dovrebbe farti piangere dalla felicità, non stancarti…io credo che in un rapporto ci dovrebbe essere la fiducia…ma se poi scopri che ti ha tradito, una volta può passare perchè la vita ci insegna che qualunque può sbagliare..però se poi continua ….allora, ti renderai conto che quella persona non ci teneva quanto ci tenevi tu….la vita non può finire,se decidi di chiudere una storia che,sì, ti avrà fatto vivere momenti indimenticabili,però se ti stressa cosi tanto,allora trova un nuovo amore, perchè la vita è cosi imprevedibile, poi te ne potresti pentire…cosi facendo starai attento a non farti ingannare da una persona che non ti merita…l’amore funziona cosi…soffri,soffri e soffri…ma poi, la finisci di soffrire cosi tanto…perchè poi la felicità…ti fa dimenticare tutto quello che hai sofferto… questo è amore darle alla persona amata ogni parte di te….perchè se è unilaterale allora non è amore….può sembrare un pò confuso…però è quello che penso…anzi,è quello che io come ragazza sogno di incontrare un giorno…un amore con cui condividere ogni parte di me sia dentro che fuori…

  2. 2
    Kon Kon -

    Dalla tua storia, così come la hai descritta, ho pensato che tu e lei non avete chissà quali colpe, e che di conseguenza quello che vi sta capitando, a differenza di tante altre vicende che si leggono qui, non è la logica conseguenza della vostra dabbenaggine. Se è vero che non avete colpe, mantenete comunque delle responsabilità, in primis la responsabilità di cercare la vostra felicità o quanto meno la serenità d’animo. Condizione che insieme non sembra possiate raggiungere. Scrivi che sei “fidanzato” da 7 anni, ma ne hai solo 24. Immagino che lei sia circa tua coetanea. Sappiate che è proprio dai 25 anni in poi che un uomo ed una donna iniziano ad avere le maggiori possibilità di trovare un partner per stabilire una relazione a partire da motivazioni più “adulte”. Non dico che sia impossibile trovare la persona giusta già poco più che maggiorenni. Una volta ci si sposava magari a 17 anni come ha fatto mia nonna, e l’unione durava pure: ma quei tempi sono passati. E il vostro rapporto, da quello che tu racconti, sembra alquanto tormentato e logorato dai sette anni già trascorsi. E’una cosa che non si addice a dei giovani come voi, che dovrebbero guardare al futuro con ben altro spirito. A mia sensazione sforzarsi di continuare la relazione non è affatto una buona idea. Senza cercare colpe da una parte o dall’altra, cercate di raggiungere entrambi la convinzione che lasciarsi non sarà un atto di egoismo verso l’altro, o di punizione verso se stessi, ma un gesto con il quale offrirete a voi e all’altra parte una chance per un futuro felice.
    Mille auguri,

    K.K.

  3. 3
    vulkania -

    Ciao ho letto la tua email e credo che tu sappia dentro di te cosa fare. Purtroppo di amori malati c’e’ ne sono tanti in giro, e purtroppo finiscono male, davvero male. Tu e lei avete bisogno di sole, di felicita’, ma non potete farlo perche’ ognuno di voi due e troppo concentrato nei suoi problemi e non avendo risolti i suoi come puo’ aiutare l’altro. L’amore e’ una cura. Ma vi amate davvero o avete solo paura di rimanere da soli? Quando dici che non sai cosa fare? Io credo che dovreste allontanarvi, e provare a cambiare vita. Anche io ho subito un abuso da bambina, ma l’ho superato, davvero. E tu puoi farcela se perdoni davvero chi ha commesso questo fatto e se credi fermamente che questo fa parte del passato e che ora devi guardare al futuro. Farla finita? Non devi mai dirlo. La vita credimi merita di essere vissuta. Merita davvero. Poi devi parlare con qualcuno, devi assolutamente parlare con chi ti e’ amico. Io ho tanti amici che mi hanno confidato cose molto piu’ pesanti della tua, li ho aiutati, e devi farlo. Mai chiudersi, mai. E’ l’errore piu’ grande. Abbi coraggio, si forte e se chiudi questo rapporto e’ davvero perche’ vuoi bene a te stesso e soprattutto a lei. Poi chissa’ se e’ destino che il vostro amore continui, potrete sempre ritrovarvi, piu’ avanti, quando sarete felici. Buona fortuna.

  4. 4
    tennenbaum -

    Ciao primaopoi!
    Se uno scrive qua è per trovare consigli e/o conforto, e credo sia un bene che tu lo abbia fatto. Secondo me però la risposta ai tuoi dilemmi la conosci già, hai solo bisogno di una spinta verso quella che dentro di te hai già accettato come unica soluzione possibile: lasciarvi. Da quanto scrivi non sembra esserci molto altro di fattibile, no? E’ una storia che non sentiti a dipingere come distruttiva e malata, non hai difficoltà ad ammettere che non vedi un futuro con lei. Lasciarsi è sempre dura, specialmente dopo così tanti anni, ma temo che abbiate stabilito un legame morboso e che nonostante tu sappia che ciò vi sta logorando, non riesci a prenderne atto in maniera sufficientemente drastica da chiudere tutto. Secondo me la soluzione è che sia tu a lasciarla: sei tu che scrivi qua, che parli come quello che ha realizzato che non c’è futuro, quindi devi essere tu a prendere in mano la faccenda e finirla.

    Mi spiace molto leggere che ti senti amareggiato e che avevi sognato una vita diversa. Purtroppo la vita è spesso infingarda: delude le nostre aspettative oppure va bene per un po’ e poi in un istante tutto ciò che c’era di buono scompare, e ti ritrovi nel baratro.

    Se vuoi migliorare la tua situazione devi cominciare a trovare dentro di te la forza per uscire dal tuo baratro, il che significa risolvere ciò che consideri un problema. Al momento a quest’ultimo corrisponde la tua relazione. So che a parole è facile mentre nei fatti è un’impresa, però qui c’è poco che possiamo fare se non spingerti verso quella che già sai essere la soluzione. In bocca al lupo!

  5. 5
    primaopoi -

    vi ringrazio tutti! più o meno i vostri consigli, opinioni vanno tutti nella stessa unica direzione…quella giusta. non ci sarebbe altra soluzione. però…solo per farvi rendere conto…ieri, abbiamo deciso insieme ad amici di andare a fare una gita. abbiamo avuto modo di parlare, buttar fuori ciò che più non andava giù. lei continuava a dirmi di volerci provare, di volermi ancora troppo bene ect ect. la situazione sembrava (anche se era solo un fuoco di paglia) essere più serena e tendente alla normalità…d’improvviso, mi avvicina per abbracciarla e lei mi “scansa”, mi sposta. al momento non dissi niente essendoci gli altri. successivamente mi dice che lo ha fatto perchè…ho preso una bustina di oki che lei stessa mi ha data, che aveva nel borsellino insieme agli spiccioli, e che quindi era “infetta”. ho provato a mettere da parte tutto e starle vicino (era in lacrime). mi ha confessato che il problema è…che a differenza di prima adesso anche io per lei “mi sporco”. prima invece no…lei stessa ha detto che così finirà per restare sola (ha allontanato già tutta la sua famiglia). mi supplica di non abbandonarla e di aiutarla, di non lasciare cadere in pezzi. io tra l’altro sono laureato triennale in psicologia…ma naturalmente non so proprio come fare. vi saluto e anche se non è che potete risolvermi la cosa…statemi vicino.

  6. 6
    Gabriele -

    Ciao ho letto il tuo sfogo.

    Questo non è amore, sopratutto se in 7 anni, non avete neanche avuto attrazione l’uno per l’altra.
    E’ un rapporto morboso, malato, dove tu stesso, non capisci chi sia il peggiore dei 2.
    La soluzione la sai, solo che hai paura delle conseguenze.
    Dovete staccarvi. lasciarvi, in modo tale che affrontiate i vostri problemi.

    Avete bisogno di persone stimolanti, che vi portino fuori dal vostro tunnel, anche se a me pare, che tu sia il più lucido.

    Sono d’accordo con te è meglio non dire nulla alla tua amica, però metti fine a questa “relazione”.

    Ciao.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili