Salta i links e vai al contenuto

Vergogna Atac Roma

  

Con la presente voglio segnalare che Atac Roma non spinge i cittadini all’utilizzo dei mezzi pubblici, in quanto crea a me e tanti altri utenti del servizio pubblico dei notevoli disagi.

Da circa 5 mesi una delle due sbarre di accesso al parcheggio multipiano stazione metro Anagnina è rotta.
Nell’ora in cui io usufruisco di tale servizio (6,00/6,30) si crea un ingorgo che oltre a portare spiacevoli discussioni con altri utenti mi da problemi di ritardo al lavoro.
Tutto questo segnalato più volte al personale in loco (i quali rispondono in modo sgarbato e arrogante dicendo che a loro il problema non interessa) e tramite e-mail all’Atac (e-mail sotto riportate) è stato ignorato rispondendomi che il traffico è dovuto all’eccessiva affluenza di automobili.
Il problema si può risolvere mettendo del personale a sopperire la mancanza tecnologica, e spero che tutto ciò venga risolto il più presto possibile.
Spero che questa mia lettera abbia un suo riscontro.
cordiali saluti.

Pizziconi Franco

——————————————————————————–
Come da precedente segnalazione, vi comunichiamo che ad oggi nell’arco di tempo che va dalle ore 6.00 alle 6.30 di mattina (in cui noi usufruiamo del servizio), la sbarra d’accesso al parcheggio multipiano della stazione metro Anagnina, risulta non funzionante e quella funzionante non riesce a smaltire gli ingressi al suddetto.
Come da vostra risposta (vedi e-mail allegata) è stato messo l’operatore a far defluire il traffico, ma ha prestato servizio solo per pochi giorni dopo l’invio della e-mail.
Tale disservizio ci crea particolare disagio in quanto siamo obbligati a svegliarci prima dell’orario previsto.
Inoltre ogni qualvolta che tutto questo viene segnalato ai vostri operatori in loco, ci ignorano rispondendoci in modo maleducato.

Certi di un vostro riscontro vi porgiamo cordiali saluti.

Pizziconi Franco
Sbardella Anna

——————————————————————————–
Da: clienti@atac.roma.it [mailto:clienti@atac.roma.it]
Inviato: mar 17/06/2008 12.25
A: franco.pizziconi@alice.it
Oggetto: Rif: disservizio

Gentili Signor Pizziconi e Signora Sbardella,

in riferimento alla Vostra mail del 12.06.2008, Vi informiamo che Atac ha effettivamente rilevato alcune problematiche relative al malfunzionamento dell’impianto di automazione accessi presso il parcheggio di scambio Anagnina ed ha infatti previsto la presenza di un addetto al parcheggio alla barriera d’ingresso per la distribuzione manuale dei biglietti d’ingresso.

Tuttavia Le segnaliamo che il problema della coda dei veicoli che si formano nel parcheggio è riconducibile al forte afflusso in quella determinata fascia oraria a prescindere dal malfunzionamento dell’impianto automatico.

La ringraziamo, infine, per la Sua segnalazione perchè ci offre l’opportunità di migliorare la qualità dei servizi in modo da renderli più vicini alle aspettative dei nostri clienti.

Distinti saluti
Servizio Clienti di Atac
Atac Ti AsColta

—– ha scritto: —–

Per:
Da:
Data: 12/6/2008 18:56
Oggetto: disservizio

Siamo dei vostri abbonati annuali, e non è la prima volta che vi segnaliamo dei disservizi;

questa volta vi scriviamo per segnalarvi il mal funzionamento del tornello di entrata del parcheggio multipiano della stazione metro Anagnina.

E’circa un mese che il suddetto tornello non funziona, e la mattina dalle ore 06.00alle ore 06.20, l’ora in cui stiamo andando al lavoro ci troviamo costretti a subire una lunga fila per accedere al parcheggio. Oltre ai danni relativi al ritardo, subentrano anche spiacevoli discussioni con altri automobilisti a causa dell’ingorgo formatosi.

Speriamo che questo problema venga risolto quanto prima.

In attesa di un vostro riscontro vi inviamo distinti saluti

Pizziconi Franco
Sbardella Anna

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

53 commenti a

Vergogna Atac Roma

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    leilaluna -

    Spero vivamente che almeno a voi daranno retta, perchè io ci ho provato un pò di volte e alla fine ci ho rinunciato!
    Oltre al fatto che l’atac ha aumentato il biglietto da 75 centesimi a un’euro i bus sono perennemente sporchi e ci prolificano i pidocchi.
    Poi io personalmente ho avuto manifestazione dei modi sgarbati con cui il personale si rivolge all’utenza quindi vi credo!!
    Una domenica mattina dovevo andare alla stazione a prendere un mio cugino e ho deciso di prendere la metropolitana perchè il quartiere di termini è sempre troppo chiassoso ed arrivare con la macchina sarebbe stato uno stress.
    Volevo fare il biglietto alla biglietteria di battistini erano circa le 9 di mattina.
    Ho purtroppo tirato fuori 50 euro perchè era tutto quello che avevo li per li.. e mi sono sentita rispondere male dalla ragazza della biglietteria e che era un mio problema se lei non aveva il restante!
    Tutti i negozi vicini erano chiusi.. e non sapevo come cambiare i soldi.
    No dico! vi pare una cosa normale?? che colpa ne hanno gli utenti se i dipendenti Atac non riescono nemmeno a gestire una cassa? vergogna!!!!

  2. 2
    Federica Rossi -

    Salve,
    vorrei segnalare un grave disservizio che si è verificato nella giornata di ieri 27 Novembre sulla linea 776 in partenza dalla stazione Laurentina in direzione Esercito.
    Intorno alle 18:40 ero alla fermata di Via di Tor PAGNOTTA, e nonostante la mia segnalazione il conducente della vettura 4134 NON si è fermato, tirando via diritto a tutta velocità. Conseguentemente ho dovuto attendere la corsa successiva ( in direzione opposta ) e ho atteso per più di quaranta minuti. La cosa mi ha provocato enorme disagio, in quanto ho perso la coincidenza con altri treni.
    Una cosa analoga è successa ad un mio collega qualche settimana fa.
    Sinceramente trovo che tutto ciò non sia degno di una città civile.
    Saluti

  3. 3
    Sergio Franceschetti -

    Segnalo l’incredibile attesa del bus 870 alla fermata di viale Newton avvenuta il giorno 17/12/2008 dalle ore 09,05 a
    lle ore 09,50 che mi ha indotto a prendere altro mezzo. Tale linea è comunque poco frequente per questo si suggerisce di scrivere ad ogni fermata gli orari di percorrenza.

  4. 4
    Simona -

    Segnalo il malfunzionamento del sito ATAC su questa pagina, poichè il servizio clienti mi fa cadere di continuo la linea (?) e non riesco a parlare con l’operatore appunto per far presente (dato che non esiste email per i redattori del sito web) che il servizio web ‘atac risponde’ non funziona!
    non funziona la registrazione che invia un link non funzionante o addirittura che dice di non aver ricevuto la registrazione (chissà da dove ho preso il link!)
    grazie
    Simona

  5. 5
    mariapia tronti -

    segnalo le incredibili attese dell’auto 673. ritengo che ci sia una sola vettura che va da un capolinea all’altro. altrimenti non si spiega.
    segnalo inoltre che alle ore 17 del 27/04/09 ero sulla linea 665 vettura n.1770 e ho osato chiedere all’autista dove fosse la fermata di piazza Epiro. l’autista con voce altissima ha tuonato: ma non vede che sto telefonando? Vi sembra normale? se è normale, è giusto che l’Italia vada cosi’.

  6. 6
    giuliani franca -

    Sono una signora che viaggia in autobus e scusatemi se vi disturbo ma devo purtroppo lamentarmi per il disservizio creato dalla linea 235 in quanto io essendo turnista e prendo servizio alle ore 20.00 arrivo in ritardo al lavoro perche’questa linea la sera salta sempre una corsa quella intorno alle ore 19.20. Io mi trovo ogni volta alla fermata in tempo debito e puntualmente l’auto non passa ma bensi effettua la corsa delle 19.50 se provi a chiedere il perche’ all’autista sono solo improperi verso chi ha osato chiedere.Per poter arrivare in tempo al lavoro devo uscire di casa alle ore 18.30 vi prego non in una risposta ma prendete provvedimenti grazie

  7. 7
    MAURIZIO -

    Da quando sono cambiati gli orari della linea 335 che usavo per andare e tornare dal lavoro sono costretto a rinunciare ad usare questo mezzo, e nemmeno gli autisti sanno darmi notizie attendibili sui nuovi orari. Tutto questo ovviamente provoca enormi disagi a me e a tanti altri utenti. Potreste darmi informazioni in merito, quali sono i nuovi orari di partenza dai due capolinea, Stazione Nuovo Salario e via Pirandello? Ringrazio anticipatamente
    Maurizio Bartoletti Roma

  8. 8
    Renato Salvo -

    Visto che l’A.D. invia i dirigenti a verificare la fatiscenza del servizio di trasporto pubblico (sorvoliamo sul paragone con le altre capitali europee) perchè non verifica sul sito l’impossibilità di effettuare la registrazione?????
    Tenuto conto che clienti@atac.roma.it è stato disattivato, volevo segnalare che la palina n. 70748 non funziona da circa un mese.
    Il controllo funzionale da remoto è stato già inventato, comunque.
    Renato Salvo

  9. 9
    AZZARINI ANTONIO -

    Può interessare all’ATAC di Roma il mio Brevetto ” ETILOMETRO BLOCCA MOTORE”? Se chi è alla guida di un MEZZO ha bevuto oltre il limite consentito, il MOTORE NON SI AVVIA. Senza il bisogno di dover soffiare o fare altro. Il mio “ANALIZZATORE ELETTRONICO” capisce da solo se hai bevuto, e se è sopra il rang, l’auto non si avvia. E’ stato da me Inventato e Brevettato a MARZO 2007. Possibile che non interessi all’Italia? Sarò costretto ad andare all’Estero, e questo a me dispiacerebbe, l’Italia si lascia sfuggire TUTTI i Cervelli, ma va bene così. In attesa di un eventuale interesse Azzarini Antonio 3482521729 La Spezia. e-mail: la_nautica@libero.it

  10. 10
    Matteo -

    Spettabile ATAC S.p.A.

    Ho deciso di scrivervi per ringraziarvi del servizio pubblico che offrite a me e a tutti i cittadini romani.
    Grazie alla puntualità del servizio pubblico devo trattenermi sul posto di lavoro piu’ del previsto in modo
    da recuperare il tempo perso nel viaggio di andata a causa di attese lunghe ed estenuanti.
    Grazie allo stato di pulizia dei mezzi (in modo particolare della linea B) mi sembra di viaggiare in un altro mondo, l’Africa ad esempio.
    Grazie alla confortevolezza del viaggio (specialmente nella tratta Tiburtina – Colosseo) ho sperimentato come devono sentirsi gli animali nei carri bestiame che li trasportano al macello. Inoltre l’intimità coatta che si produce con dei perfetti estranei, poveri disgraziati passeggeri come me, non puo’ che amplificare i rischi epidemiologici dei nostri giorni.

    Voglio chiudere con un consiglio: rafforzate le strutture dei vostri “gabbiotti” nelle stazioni metropolitane piu’ intasate perche’ il giorno che la gente si dovesse incazzare per davvero, magari perche’ qualcuno nella ressa si fa male, credo che sarebbero proprio i vostri incolpevoli colleghi a presidio della stazione che ne potrebbero pagare le conseguenze.

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili