Salta i links e vai al contenuto

Vergogna Atac Roma

Lettere scritte dall'autore  fraval
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

53 commenti

Pagine: 1 2 3 4 6

  1. 11
    Dario -

    Sono un automobilista ma anche un pedone e scrivo in questa veste.
    Arrivando ad un semaforo quando è attivo l’omino giallo non si sa se
    sia possibile attraversare oppure non a causa della diversa durata del
    segnale da semaforo a semaforo.Può succedere,quindi,di trovarsi in
    pieno incrocio quando ripartono le auto.I vecchi semafori,quelli con
    la scritta avanti, oscillavano dando il segnale della fine del tempo.
    Sarebbe così difficile far oscillare anche l’omino?
    di francesco dario

  2. 12
    marina cotronei -

    sono un pedone ed abito ad acilia. prendo tutti i giorni gli autobus 08 e 016 vuoi per accompagnare mio figlio a scuola sia per fare spesa o quant’altro. ho constatato ogni giorno di più, ed oggi ancora una volta, che gli autisti stipendiati dall’azienda ed anche con i nostri soldi, sono dei gran maleducati ad ogni ora del giorno (la mattina presto forse perchè hanno dormito male e la sera forse perchè stressati dal lavoro non sò). resta il fatto che spesso hanno delle reazioni vergognose ancor più se si pensa che le hanno nei confronti di persone anziane che non sanno come rispondere alle loro invettive. di certo non è questo il modo di comportarsi visto che per forza di cose fanno un lavoro che li mette a stretto contatto con il pubblico. forse la soluzione migliore per loro sarebbe quella di cercarsi un altro lavoro e lasciare quello che hanno a persone più educate visto che il servizio che offrono oltretutto non è neanche dei migliori.

  3. 13
    alessandro -

    vorrei segnalarvi l’umanità degli autisti che la mattina alle 5.50 vedendo uscire i pendolari dalla stazione metro del colosseo aspettano che si avvicinano al bus chiudono le porte e partono. Posso capire se è in arrivo un altro mezzo, ma quando piove e devi aspettare altri 10 minuti non è piacevole vedere questi giochetti. Spero che in fututo questi autisti riescano ad aspettare quei 30 secondi per far salire noi poveri pendolari.

  4. 14
    Giovanni -

    Grazie ATAC! Grazie a te ho perso un posto di lavoro!!! Grazie! Oggi
    22 settembre 2010 alle ore 8.55 ero alla fermata Benzoni/Pigafetta
    vicino la stazione di Roma Ostiense aspettando l’autobus della linea
    716 (Ballarin). Un’attesa che è durata più di 1 ora, il tempo
    necessario per farmi contattare dal manager dell’azienda(Di cui non
    faccio il nome per ragioni di privacy) che mi ha disdetto il colloquio
    a causa del mio forte ritardo. Il primo Autobus della linea dopo le
    8.55 è passato alle ore 10.15. è una vergogna!!! Chiedo giustizia e
    pertanto agirò legalmente contro l’ATAC…Io spero che altre persone
    come me oneste, che acquistano regolarmente ogni mese l’abbonamento ma
    che ogni giorno sono costretti a subire disservizi su disservizi
    prenderanno la stessa mia strada. Adesso Basta!!

  5. 15
    EVA -

    la mia storia è un odissea…prendo la linea 700 poichè lavoro al regina elena..una linea che praticamente nOn passa mai o salta corsa 3 volte su una..pazienti che si lamentano per le lunghe attese?per poi scoprire che il ritardo gran parte è dovuto dalle lunghe soste che il conducente fà per fumarsi la sigaretta, parlare al telefono e quant’altro…

    ma come si fà???un disservizio del genere è disumano..per non parlare della metro B pauroso!biosogna attendere 10 minuti per l’arrivo del prossimo treno…bah…senza parole!!!!!!
    VERGOGNA!!!!!!!!!!

  6. 16
    EVA -

    Non solo prendere la metro b e’ diventata un terno a lotto ma che disservizi girano dietro…una metro ogni 7 minuti circa con un soprannumero di persone basti pensare che stamattina nel salire stavo per perdere addirittura un braccio perche’ puntualmente i conducenti quali “bestie” chiudono le porte ancor prima di salire o nel mezzo in cui si sale!vergognateviiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. 17
    Jaime Torres Cavada -

    Di Santiago , CHILE …Per favore bisogno di conosgere il percorso per il bus 32 . Mi sitemero nel hotel FLEMING situato in Pza. Monteleone di spoleto 20. E vorrei andare al centro di roma . GRATO

  8. 18
    CELESTINA -

    mi sa dire qualcuno come posso contattare l’ufficio legale ATAC per
    sapere cosa intendono fare dopo varie mie lettere per un incidente?

  9. 19
    alberto -

    questo è quello che mi è capitato questa sera, scritto tramite e mail di protesta prontamente recapitata all’atac

    vorrei segnalare un fatto spiacevole che mi è capitato questa sera da parte di un dipendente atac e vorrei suggerire un provvedimento disciplinare contro quest’ultimo. mi trovavo alla fermata di piramide, erano circa le 3 e 10. arrivo alla fermata del notturno 11 e il bus stava partendo. gli faccio cennno che devo salire,di aspettare un attimo in modo che posso salire. niente, il conducente tira dritto e mi lascia li alla stazione. adesso quello che vi voglio chiedere e se l’atac è un servizio indirizzato al cittadino che paga per un servizio o se non è così. che cosa cambia al conducente aspettare 5 secondi (io ero già in strada vicino alla fontanella dell’acqua e gli stavo facendo cenno di fermarsi)? non poteva fermarsi? a me cambia eccome, visto che grazie ai vostri servizi il prossimo autobus era fra una quarantina di minuti e mi dovevo aspettare tutto quel tempo al freddo. oltretutto l’autobus era anche vuoto. questo servizio che offrite è rivolto al cittadino? non mi sembra. potete pure ridurre le corse se è così. se faccio cenno all’autista di fermarsi e lui tira dritto con il bus vuoto, che senso ha?

    aspetto una vostra risposta, sono pronto a mandarvi e mail ogni giorno ma esigo una risposta.

  10. 20
    marina cotronei -

    Volevo segnalare quanto accaduto martedi 26-04-2011 alle ore 17.00. Abito ad Acilia nei pressi del capolinea delle linee 08 e 016 in via Monti di San Paolo. Di solito da questo capolinea verso le 17.10 circa (orario preciso non è dato sapere) parte un autobus 08 che prendo tutti i martedi e giovedi. Martedi mi reco al capolinea alle 17.00 e trovo l’autobus n. 1622 con la scritta DEPOSITO e l’autobus n. 1657 della linea 016 senza l’autista ma con le porte aperte. Attendo insieme ad altre persone l’arrivo dell’autista (chissà dov’era) finchè alle 17.30 arrivano altri due autobus (uno 08 n. 1613 e uno 016 n. 1652). A questo punto chiedo quale dei due parta e le risposte che ottengo sono queste: l’autista dello 08 mi dice che tutto dipende da quando arriva il collega per il cambio (?) mentre l’autista dello 016 mi dice “l’autobus parte fra cinque minuti”.
    Concedetemi poche considerazioni:
    1) esiste un orario preciso per la partenza di queste linee o deve restare un segreto ben custodito dall’atac?
    2) vi sembra normale che saltino senza problemi ben tre corse nel bel mezzo del pomeriggio?
    3) considerando che paghiamo anticipatamente un abbonamento mensile per avere un servizio vorremmo anche usufruire dello stesso senza avvelenarci il fegato ogni giorno (perchè vi posso assicurare che i disservizi sono all’ordine del giorno)
    4) buona parte degli utenti sono persone anziane che senza autobus sono costrette o a farsela a piedi o a tornare a casa.
    5) ultimo ma non meno importante rimane il problema della scarsa educazione con la quale gli autisti rispondono ogni volta che un utente chiede loro ragguagli sull’orario di partenza e mi chiedo: “ma sono proprio così ignoranti di natura o li prendete dopo un apposito test?”
    Una cosa è certa. L’atac non incoraggia l’uso del mezzo pubblico anzi se il traffico è sempre più congestionato il merito è proprio tutto suo.

Pagine: 1 2 3 4 6

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili