Salta i links e vai al contenuto

Vale la pena andare avanti quando ci si sente così?

Lettere scritte dall'autore  cindy

Salve a tutti, sono una ragazza di 24 anni che sta assieme al proprio ragazzo da 8, 5 anni.
Bene, da circa 2 anni, mi ritrovo a pensare con alti e bassi, che non provo più per lui amore, ma solo un profondo affetto; lui dice che l’amore è anche quello e col tempo non può restare immutato, io però ci sto male in questa situazione, se immagino la mia vita futura non mi entusiasma passarla insieme a lui, ma nello stesso tempo ho paura di pentirmene, ho paura di essere superficiale nel lasciarlo. Dovrei accontentarmi? Sarei superficiale nel dire che l’amore è finito? Inoltre da circa 2 mesi mi sento con un ragazzo che vive in inghilterra e che ho incontrato lì, anche se abbiamo scambiato qualche chiacchiera, mi è rimasta impresso e gli ho dato il mio contatto, lui dopo qualche mese mi ha contattata, e vuole venirmi a trovare per passare un po’ di tempo assieme, non nego che la situazione mi tenta molto e la proposta fatta più volte aggiunta alle cose che mi dice, che gli piaccio veramente e che vuole conoscermi meglio, mi offuscano ancora più le idee… che devo fare???? Sono confusissima e mi sento di stare tradendo il mio ragazzo in qualche modo…
Ieri gli ho chiesto un pausa di riflessione, ma non ho il coraggio, né la forza di portarla avanti probabilmente, causa esami, causa perdita di una persona a me molto cara, causa alta probabilità nel rivederlo quando esco abitando in un paesino molto piccolo, eccetto quando quando sono nella mia sede universitaria, non ho la forza di affrontare i suoi amici che mi guarderanno come una s….. !!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Vale la pena andare avanti quando ci si sente così?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    S. -

    Ti capisco, solo stai attenta che non sia l’entusiasmo per il nuovo ragazzo a provocarti questi pensieri. Spero di no, perché allora si te ne pentiresti, temo. Ti direi di pensarci bene, a prescindere, prima di buttarti in una nuova storia.

    Vivo una situazione simile alla tua, con la sola differenza (credo che però sia molto importante) di non essere infatuata o presa da nessun altro che possa sostituire Lui come mi sembra nel tuo caso.

    Può capitare che arrivi un giorno in cui fai una riflessione sulla tua vita e ti rendi conto che non sei felice. A me è successo così.

    E ti capita anche se provi un affetto immenso per il tuo ragazzo, come nel mio caso. Farei qualsiasi cosa per vederlo felice. Ma credo non sia leale fingere né costringere se stessi e gli altri in rapporti non pienamente soddisfacenti per entrambi.

    Mi costa molto, tutto il mio mondo sta andando in frantumi. Anni di vita insieme. Di sogni, di progetti, di avventure. Mi si prospetta una vita in solitudine, non solo affettiva ma anche pratica, sto deragliando verso la sublimità dell’esistenza.

    Tuttavia credo che nulla paghi quanto l’onestà con se stessi e gli altri. E come l’Amore. Per assurdo, per quanto non lo sembri, nel mio imperdonabile egoismo, è l’ultimo atto d’Amore prima del Vuoto.

  2. 2
    Stefano614 -

    Se non lo ami lascialo, del resto stai già guardando altrove, di che stiamo parlando..

  3. 3
    cindy -

    Sicuramente il fatto che ho incontrato un altro mi dà più coraggio,perchè ciò di cui ho paura è restare sola..e ho anche paura (sarà egoismo o ancora amore) di vedere lui con qualche altra un giorno…è normale tutto questo?
    é già da 2 anni che mi sento così,non mi attrae più fisicamente,mi è rimasto solamente uno stimolo che mi potrebbe dare la forza di andare avanti, il fatto che gli voglio bene e che comunque andiamo molto d’accordo..ma fisicamente non mi attrae,è da un pò di tempo, circa un anno che quando facciamo l’amore non provo niente,se non il fatto che potrei anche starne senza dato che non mi soddisfa, potrei decidere di starci assieme..potrei accettare un uomo nella mia vita come lui,perchè è un bravo ragazzo, perchè è un buon amico, perchè mi ama…ecco dopo aver detto ciò…non riesco a dire più che lo amo…e mi cala la tristezza…

  4. 4
    renzo -

    Ciao Cindy…
    io mi trovo nella situazione del tuo ragazzo…dopo nove anni insieme, lei mi ha lasciato, con l’unica differenza che non dovrebbe esserci un’altro nella sua vita…
    la mia esperienza la trovi qui magari potrebbe tornarti utile:

    http://www.letterealdirettore.it/situazione-complicata-che-fare/

    Quello che mi sento di consigliarti e che avrei voluto avesse fatto la mia ex è di essere chiara al 100% e di dirgli tutta la verità…
    lui in questi anni ti avrà dato molto e si merita di sapere tutto fino in fondo…
    Non dicendogli la verità lo costringerai a farsi mille domande a cui non avrà mai una risposta certa..
    La verità fa male ma è giusto saperla. Non dirgli il vero è un modo egoistico per salvare te stessa, non ci sei solo tu…
    Essere consapevoli di quello che è realmente successo lo aiuterà ad accettare la situazione e ad andare avanti e soprattutto magari non adesso ma in seguito apprezzerà la tua sincerità.

    .. se fai una scelta portala fino in fondo…se senti che il tuo sentimento è finito è giusto lasciarsi, ma se dovesse venirti l’impulso di chiamarlo, vederlo dopo averlo lasciato, fallo solo quando sarai certa di quello che provi realmente per lui, altrimenti lo confonderai ulteriormente e aumenterai la sua sofferenza…
    Si può non amare più una persona ma bisogna avere il coraggio di assumersi la responsabilità delle proprie scelta…
    Sarai confusa ma con lui cerca di essere più chiara che puoi…

  5. 5
    cindy -

    Ciao renzo…grazie per avere detto la tua!!
    Ma posso capire come si sente lui per ora,io non sono sicura che lasciarlo sia la scelta migliore…perchè non voglio pentirmene, perchè se me ne pentissi poi ci soffrirei il doppio e farei soffrire anche lui il doppio…con questo ragazzo non è successo nulla e volendo poi cancellarlo dalla mia vita se solo fossi sicura di me stessa e dei miei sentimenti…
    Non capisco cosa è meglio fare quando ci si sente così…. 🙁
    Pausa di riflessione?? Soffrirà un mondo e se io scoprissi che davvero non lo amo più..ci sarebbe una sofferenza aggiunta…davvero sono confusa e sto male..

  6. 6
    renzo -

    Ciao la pausa di riflessione credo sia solo un’ipocrisia…non serve a niente….secondo per intanto potresti iniziarli a prospettare il problema al tuo ragazzo dicendogli quello che provi, le tue insicurezze…
    e poi soprattutto se davvero ci tenessi alla storia con lui invece di stare così inerme, come ha fatto la mia ex, ad aspettare risposte dentro di voi che non arriveranno mai, se non quando ci sarà qualche evento esterno che vi farà prendere una decisione all’improvviso, salvo poi eventuali rimorsi e sensi di colpa…perchè non cercate insieme di dare uno scossone al vostro rapporto???
    provate a fare cose nuove assieme, non so’…e vedete quello che succede…
    se non avverti più nulla allora lascialo…
    Io penso che la curiosità, la voglia di provare qualcosa di nuovo ti spinga dal nuovo ragazzo…e a volte quella sensazione di freschezza è una facile via di fuga per superare i problemi di una coppia..
    Io credo che in amore i problemi si risolvano in due….se non soffiate più nella stessa direzione qualcosa si è rotto…a prescindere dalla presenza di quest’altra persona…..
    E poi una cosa importante: in amore non conta il prendere, ma il dare…ovviamente mi riferisco in senso spirituale..
    Se in te si fa strada l’idea del potrei pentirmene…a mio avviso vuoi solo prendere…
    Comunque in una relazione lunga è lecito porsi delle domande ed avere dei dubbi…e di certo non è un periodo facile per te.. l’unica soluzione è seguire quello che senti dentro…l’amore non è ne razionale ne istintivo…

  7. 7
    Aldo -

    Ciao Cindy.
    Sii forte. L’amore passionale finisce – secondo ricerche scientifiche – dopo circa 3 anni. E’ proprio allora che bisogna passare a un amore più maturo, un amore non solo di desiderio ma di unione totale. Se lasci il tuo lui perché non provi sentimenti ti troverai a lasciare il prossimo per lo stesso motivo, limitandoti a godere una breve porzione di quello che è l’amore. Invece l’assenza di sentimenti può significare anche l’apertura, il trampolino, verso qualcosa di più grande e meraviglioso. Amarvi per quello che siete, come siete. L’amore non sta in fuggevoli sentimenti ma nell’accoglienza e nel supporto reciproco. Fidati di questi consigli. E lascia stare l’inglesino;)!!!

  8. 8
    rossana -

    Cindy,
    posso sembrarti dura, e me ne scuso a priori, ma per me hai già tradito il tuo ragazzo.

    inoltre, il restare con lui per il timore di rimanere sola, non è una vera scelta. soprattutto danneggia lui, che magari ancora ti ama in modo completo e profondo.

    credo tu abbia bisogno di una tua crescita emotiva solitaria, orientata alla capacità di bastare a te stessa, in tutti i sensi, di modo che in futuro un’eventuale relazione non serva a tappare falle ma ad arricchire una raggiunta maturità.

    crescere è faticoso, così come acquisire una maggior consapevolezza, ma resta comunque una strada maestra per soffrire, e far soffrire, di meno nel tempo.

  9. 9
    Heavy rain -

    Appoggio in pieno quello che dice Renzo… Sii chiara fallo per lui. Taglia di netto e lascialo libero. Forse un giorno te ne pentirai e potrebbe essere tardi ma non è giusto che tu lo tenga così.
    Se gli vuoi un po’ di bene non lasciarlo appeso ad un filo.

  10. 10
    cindy -

    direi che nel mio rapporto c’è tutto, complicità,fiducia, rispetto (che è venuto a mancare un po’ da parte mia ultimamente),tranne una componente, l’attrazione fisica, il desiderio dell’altro, quindi la passione non c’è, c’è tanto affetto e comunione di sensi…ma tutto ciò che sia collegato al lato carnale scarseggia…in effetti non è stato mai ai massimi livelli, ma a 24 anni io a quanto pare gli sto incominciando a dare più importanza e so che è una componente importante in una coppia, almeno per me; il mio sentirmi insoddisfatta deriva proprio da quello…se manca la passione e l’attrazione fisica per l’altro, mi domando se l’amore non sia diventato affetto e se nel caso in cui l’affetto sia anche una forma di amore, non so se sono disposta a sacrificarmi in nome dell’ “amore” a questo punto… poi aggiungeteci il fatto che non ho altre esperienze, che col mio lui mi ci sono cresciuta quindi vallo a definire più il sentimento; la prova che quello che sento è reale, e mi manca proprio una componente del rapporto è che mi sono lasciata attrarre da un altro…questo è il rapporto che ho io e che non mi fa sentire corretta nè nei miei, nè nei suoi confronti! Che dite? Provo ad andare avanti nonostante tutto?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili