Salta i links e vai al contenuto

Una storia assurda

Lettere scritte dall'autore  

Scrivo, un po’ per sfogarmi un po‘ per sapere se qualcun altro ha vissuto qualcosa di simile.

Ci conosciamo online e chattiamo per oltre un anno. All’inizio con curiosità ci sentiamo sì e no una volta al mese, poi quasi tutti i giorni. Non l’avevo mai incontrata ma, visto che ero sempre più attratto da lei, da come pensava, da quel che condividevamo, decisi di conoscerla dal vivo. Dal momento che vivevamo lontani, approfittai dell’ospitalità di un mio amico per stare qualche giorno nella sua città. Lei si dimostra contentissima all’idea di conoscermi. Ci vediamo subito, la prima sera, e già al primo incontro passiamo 8 ore a parlare. E così anche i giorni successivi. Alla fine, prima di partire la bacio, e nasce la nostra relazione. Lei è titubante, dice che ha paura delle relazioni, dice che quando sente che qualcuno ci tiene a lei scappa. Ne abbiamo parlato, ma alla fine è chiaro che vuole stare con me come io con lei.

La distanza si è dimostrata un problema superabile. Vado più volte da lei, malgrado fosse faticoso (ore e ore di viaggio estenuante). Le mostro le mie attenzioni con regali, con la mia disponibilità continua nonostante la distanza. CI sono sempre per lei quando qualcosa la rende triste (un litigio con i suoi, o amici) e la aiuto anche nelle questioni più „materiali“. Quando sono ospite da lei spesso cucino io per entrambi, mi sveglio tutte le mattine per farle la colazione. Lei dice di non essersi mai sentita tanto importante per nessuno, che le manco quando non ci sono, che dorme tranquilla solo con me, ed alla fine, dopo dubbi e incertezze arrivano anche i suoi „ti amo“. Viene a trovarmi e poi partiamo insieme per un viaggio.

Sin da subito però lei ha messo in mezzo i suoi ex. Sin da subito mi ha raccontato di quanto siano stati stronzi. Da quello che spiava conversazioni e mail, all’altro che spiattellava i suoi fatti personali a tutti. Avrei preferito non saper nulla, ma ho preso la cosa come un suo tentativo di comunicarmi le delusioni passate e il desiderio di vivere qualcosa di diverso. Le cose si complicano col tempo. Io mi sono innamorato sempre più, ma i suoi problemi sono diventati evidenti.

Una sera mi rinfaccia di averle detto di essere fredda. Una assurdità: era una cosa dettale da un suo ex, ma non da me, che anzi le ho detto proprio l’opposto. Successivamente, mi ha accusato un altro paio di volte di averle detto cose che non ho mai nemmeno pensato. E c’è un altro problema. Malgrado abbia quasi trenta anni non è mai stata (sessualmente) con un uomo. Con me ha fatto passi avanti, ma era chiaro che per lei fosse un problema. Così ho provato a parlarle una sera ma lei ha troncato il discorso sul nascere. Ho pensato di rimandare la cosa ad un momento migliore, cercando di darle tempo per metabolizzare questa dimensione per lei „nuova“.

L’occasione è giunta un paio di mesi dopo, quando una sua amica l’ha offesa facendo del sarcasmo sul fatto che lei non è mai stata con nessuno. Io pur prendendo chiaramente posizione contro l’amica (che stronza…) le ho parlato, dicendole che, insomma, non era il caso di prendersela così tanto (è rimasta turbata una serata intera), e che se la cosa la feriva è perché lei ha difficoltà a relazionarsi alla sessualità e che forse sarebbe bene parlarne e cercare di risolvere tutto con molta calma. Lei se la prende a morte, nei giorni seguenti a tratti è contenta di sentirmi, a tratti mi ignora. Eravamo d’accordo che a breve sarei andato da lei (lei insisteva perché mi trattenessi più a lungo questa volta). Pochi giorni prima, quando era ormai tutto pronto, dice di volermi parlare. Salta fuori che stava per farmi venir là solo per dirmi che non avrebbe voluto ospitarmi, e che non se la sentiva più di stare con me!

Se pochi giorni prima aveva detto di amarmi e di aver paura di perdermi, adesso era del tutto diverso. Si infuria accusandomi di non avere rispetto per le donne, dice che le donne che fanno sesso sono tutte delle zoccole, nega che abbiamo mai avuto una relazione, dice di essersi sentita violentata da me. È assolutamente impossibile ragionarci, ma le sue sparate sono talmente esagerate che non riesco nemmeno a sentirmi offeso. Le propongo di prendere qualche giorno di distacco per riflettere con calma, non volevo si prendessero decisioni sull’onda dell’emotività del momento. Passa qualche giorno e lei mi „scarica“ con una lettera. Le ho chiesto di parlarle, almeno su skype, per avere almeno un confronto, ma lei si è rifiutata.

Lascio passare qualche giorno prima di riuscire a parlarle su skype: le dico che a lei ci tengo, che forse è il caso di parlar di persona, che, insomma, sono successe tante cose belle fra noi, non val la pena distruggere tutto per niente. Ma lei non vuole sentire ragioni. Urla che per lei il sesso è una cosa disgustosa, che forse è lesbica, ma no, che forse è asessuata. Poi se ne esce che io sono stato indelicato nel volerle parlare e che le ho detto cose molto offensive. È tutto così assurdo che non riesco a raccapezzarmici. È finita e non abbiamo più alcun contatto. Fondamentalmente, mi ha scaricato perché ho voluto ascoltarla e starle accanto, perché volevo aiutarla a risolvere le sue difficoltà. Io ho manetnuto e sono intenzionato a mantenere la distanza, ma mi sento devastato. Mi sono davvero impegnato, ci tenevo tantissimo a lei, e lei diceva di tenere tantissimo a me, prima che tutto conflagrasse in questo delirio totale.

Qualche giorno dopo avermi mollato mi manda tre sms per dirmi che il suo gatto fa i bisogni sul pavimento. È talmete assurdo che non so cosa pensare.

Da allora, tre mesi fa, non ho più saputo nulla di lei.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Aton -

    Quando dici “Fondamentalmente, mi ha scaricato” commetti un (grooOOOSSSsso) errore. Sbagli l’avverbio.

    Non “fondamentalmente”, ma “fortunatamente”. Chiarita questa non insignificante questione lessicale, adesso ti spiego il perché della mia affermazione. Il problema delle relazioni nate da internet è che sono ontogeneticamente farlocche; dovendo la relazione tra due persone di sesso diverso a un certo punto arrivare a un bivio (ovvero: ci vado a letto o no?) sarebbe opportuno partisse da una INIZIALE attrazione fisica e POI da un approfondimento intellettuale (leggi: ciance inutili sui massimi sistemi). Qui, nel tuo caso, le due fasi sono state invertite e quindi nasce un grosso problema. Ovvio che da parte tua c’è disagio e forse anche sofferenza, ma una relazione con una partner che ha simili problemi sulla gestione della sessualità non la augurerei a nessuno, la vita è troppo corta per ingaggiare lotte con i mulini a vento. Inoltre sei fortunato, perché da ciò che scrivi la tua ex mi sembra assai paturniosa: a un certo punto l’avresti probabilmente scaricata tu, ma – con quel tipo di paturnie – le donne sono difficilissime da scaricare (hai voglia che tragedie e che casino che fanno!!!), meglio che lo abbia fatto lei. A riprova della paturniosità il fatto che il gatto la faccia sul pavimento: sono bestie pulitissime che si sentono in dovere di coprire i propri escrementi, perciò usano sempre la lettiera, SALVO QUANDO SONO ESASPERATI DA QUALCOSA. Medita, medita…

  2. 2
    Dan -

    Ammesso che tutto ciò sia vero, lei è una persona disturbata e tu sei un masochista… Stare con una senza nemmeno scopare? Ma stiamo scherzando? Mamma mia ragazzi ci siamo proprio rinco glioniti…

  3. 3
    Andrea -

    Non puoi ragionare in maniera logica con una persona così disturbata. Sarebbe come voler ragionare con un tossicodipendente o con un alcolizzato, tutte persone che se non sono aiutate non possono risolvere i loro problemi.
    Probabilmente a te di fondo va di fare l'”infermiere”, ti va di accudire una donna piuttosto che stare con lei, mentre lei essendo squilibrata ha bisogno di un aiuto psicologico.

  4. 4
    camy -

    lei ha bisogno di un dottore, non di un fidanzato per superare il problema, perché a quanto pare è troppo grosso il suo rifiuto del sesso. non so se è il suo caso, alcune volte c’è dietro una storia di violenza sessuale. come vedi sono cose troppo grandi, che neppure il fidanzato più innamorato del mondo può far superare per quanto sia dolce e la rispetti. non spetta a te, ha chiaramente bisogno di un dottore se vuole avere una vita un minimo normale. mi spiace che tu te ne sia innamorato così tanto ma appunto l’Amore non può risolvere tutto.

  5. 5
    immacolata -

    davvero una persona strana, questa! Per fortuna è finita! Sai. Un’altra cosa: non avevo pensato al gatto! La lettera precedente, mi ha fatto riflettere: il gatto effettivamente, è un animale pulito e per avere sconvolto lui, pensa un po. C’è veramente da meditare! Ciao.

  6. 6
    oblomov -

    Come dicevo ho scritto più che altro per sfogarmi. Io ho investito tempo ed affetto in lei e ne sono rimasto ferito. Questo non vuol dire che vorrei “riconquistarla” o sperare che le cose “tornino come prima”: impossibile.

    E nemmeno mi va o mi è mai andato di fare l’infermiere. Se così fosse avrei passivamente accettato tutto, senza parlarle di temi (per lei) scottanti. Da innamorato ho pensato di aiutarla: standole vicino, sforzandomi di capirla e soprattutto consigliandole di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Mi sono anche offerto di aiutarla a trovarne uno e di accompagnarcela. All’inizio sembrava incline al sì, dopo ha negato tutto. Ci ho provato.

    Cosa fare? Niente. Sarei stato disposto a starle accanto a condizione che lei affrontasse con calma i suoi problemi. Ci tenevo/tengo davvero a lei, questo significa anche rispettare la sua condizione e stare ai suoi ritmi… purché siano ritmi diretti alla guarigione (!).

    La cosa peggiore è sapere che una persona a cui si vuole bene sta così male e non fa nulla per uscire dalla sua situazione. Mi sono anche sentito male al pensiero che possa aver subito una violenza. Spero di no.
    Spero che le cose per lei migliorino, ma ne dubito seriamente…

    Grazie per i commenti.

  7. 7
    walter -

    Non perdete neppure un minuto con :
    – Persone problematiche nella personalità(comprese quelle dei comportamenti sessuali eccessivi anche in difetto).
    – Persone che una istruzione inferiore alla vostra.(ottuse ed invidiose).
    – Persone che non si sono realizzate nella vita ,anche per loro esclusiva colpa.(fallite con un senso di rivalsa fortissimo verso chi ce l’ha fatta)
    – persone politicamente fondamentaliste che siano di destra o di sinistra (ottuse e condizionanti ,in qualsiasi campo della loro/vostra vita )
    – Persone eccessivamente amanti degli animali.(sentimentalmente distorte)
    – Persone eccessivamente sognatrici .Quelle che cercano “l’uomo/donna della loro vita” .(facili a rompere rapporti ed incapaci di confrontarsi con le difficoltà della realtà)
    – Persone dall’innamoramento facile ( hanno problemi di bassa autostima e potrebbero essere state molto promiscue , senza crescere sentimentalmente).
    – Persone che vi mentissero ,spontaneamente, sul loro passato, all’inizio del rapporto. Vi stanno già ingannando. (False e manipolatrici).
    – Persone che non rispettano nessuno, pensando sempre di poter fare e dire quello che vogliono ,in nome di principi quali la libertà di pensiero e parola che interpretano a loro modo.(Irrispettose, ignoranti e prevaricatrici).
    – Persone che siano state dopo una rottura troppo poco tempo da sole.
    (Spesso hanno tradito).
    – Persone pigre e che si giustificano sempre
    ( probabilmente nascondono una forte depressione)
    – Persone lunatiche
    ( stanno nascondendo qualcosa e non vi garantiscono alcuna stabilità sentimentale)

    Non cercate di capire queste persone e le loro fandonie , non fatevi ammaliare dal poterle salvare o dal brivido del confronto . Tra esse alcune sono vittime di loro stesse , incapaci di reagire e vi scaricheranno addosso tutte le loro frustrazioni per farvi solo male ; altre sono semplicemente ottuse ed incapaci di tener conto di un altro punto di vista ; altre, ancora, non sapranno apprezzare i vostri sacrifici per realizzarvi ma li invidieranno soltanto e di conseguenza neppure apprezzeranno quello che fate per loro;altre ancora sono proprio la feccia ,ed indossano una maschera della “serietà” solo per ottenere quello che vogliono e quando poi non gli servirete più , vi lasceranno senza remore e dandovi tutte le colpe.
    Chì è l’opposto di loro e che ,soprattutto , nella vita ha dimostrato qualcosa , e cioè di essere qualcuno , se ne tenga alla larga! Assolutamente.

  8. 8
    serenella0immacolata -

    capisco ke stai soffrendo e mi devi credere: per un attimo, ho fatto del tuo dolore, il mio dolore. Ti sono vicina, mi devi credere; nella vita, si gioisce poco e si soffre tanto! Non ho parole, per descrivere il mio stato d’animo, in questo momento: auguri, per l’avvenire, mio caro!

  9. 9
    evan -

    Secondo me questa ragazza o ha subito una violenza da piccola o é vittiama di un’ Educazione troppo troppo rigida..é una situazione troppo complicata e lei ha bisogno di cure tu hai fatto il possibile sei stato bravo con lei adesso aspetta che si calmino le acque e poi vedrai tanto non hai niente da perdere fai un ultimo tentativo ma senza impegno altrimenti bho rinunciaci..é strana proprio

  10. 10
    Hurin -

    E’ tutto scritto in questa frase…

    “Qualche giorno dopo avermi mollato mi manda tre sms per dirmi che il suo gatto fa i bisogni sul pavimento”

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili