Salta i links e vai al contenuto

Un peso che mi fa stare male

Lettere scritte dall'autore  amy-lee90

Ci sono giorni in cui ti senti felice, anzi felicissimo. Sei talmente felice che giureresti di poter affrontare qualunque cosa. Poi arriva un momento in cui ti senti strano e capisci che qualcosa cambierà. E poi arriva…arriva quel qualcosa e tu non puoi fare niente. Stai fermo li, aspettando di uscire da quell’incubo. La felicità comincia a dissolversi e tutto diventa buio. Non dormi la notte e se dormi fai incubi strani in cui le persone a cui tieni soffrono e ti svegli piangendo. Durante la giornata non riesci a fare niente. Tutte le immagini della notte tornano come diapositive nella mente. Il cuore pulsa troppo forte, ogni respiro ti sembra uno sforzo immane che non sei in grado di fare. Ti sembra che l’ossigeno intorno a te non ti soddisfi. E poi cominciano una serie di flash back, uno più forte dell’altro, ricordi di cose felici che invece in quel momento sono orrendi. Ricordi così chiari che ti sembra di averli vissuti il giorno prima, e perciò più dolorosi. Passano senza sosta nella testa e ognuno è una coltellata in pieno petto. Ti vedi felice con delle persone che ti volevano bene. Vedi momenti che avresti voluto per sempre, persone che, avevi detto, non avresti mai abbandonato. Ma lo hai fatto. Ecco cosa mi è successo. Ho deciso di dire la verità, di essere sincera, di scappare da quell’amica che mi stava rendendo tutto cosi difficile. Che non era sincera con me, che mi trattava male, che lo faceva alla fine con tutti, ma con me in particolare. E cosa ho guadagnato?? Che ho perso tutto. Ho perso il mio migliore amico che fino all’ultimo ha tentato di vivere in mezzo a noi due, e ho perso un altro grande amico, che era il ragazzo della mia “amica”. E adesso lei mi manda un messaggio e una mail per chiedermi ancora spiegazioni. Come se non fosse già tutto chiaro! Dopo sei mesi di silenzio spunta fuori e mi chiede di parlare. Non ho mai spiegato a nessuno dei miei due amici che cosa era successo fra noi. Loro, comprensivi, non hanno mai chiesto troppo. Eppure sento di dovergli delle spiegazioni. Perché sento che li sto perdendo per sempre. Perché forse quell’amica era l’unica cosa che teneva unito il gruppo, ormai sfasciato. Ognuno per la sua strada. No non lo posso accettare. E più ci penso più piango….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Un peso che mi fa stare male

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    toroseduto -

    Perchè non provate a tirar fuori il meglio di voi dicendo la verità? Se soffri così,non può farti altro che bene, naturalmente dipende dalle circostanze che hanno creato questa situazione…quello che non è molto chiaro,è il ruolo di questa tua amica.

  2. 2
    Chiaramente -

    Non ci ho capito niente . Perdonami.

  3. 3
    oblio7 -

    ciao a tutti

  4. 4
    mara -

    sto male malissimo ….e vedo me in quella dichiarazione tutto è uguale troppo .sto male aiuto .vorrei morire .si solo la morte allieterebbe la mia vita.sto male troppo.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili