Salta i links e vai al contenuto

Tutto per gioco

Tutto comincià per gioco da una semplice battuta scherzosa : io responsabile di produzione in una media azienda, lei semplice dipendente, una battuta dopo l’altra telefonata dopo telefonata il mio interesse per lei diventava sempre di più, da un semplice invito per il classico caffè, prima il rifiuto ma piano piano fu accettato. Ci incontrammo, in auto cominciammo a parlare del più e del meno io le dissi che mi sentivo attratto da lei con molta discrezione riuscii a darle il primo bacio, tutto si sbloccò eravamo entrambi presi da una passione stravolgente poi i primi rapporti stravolgenti anche quelli più che mai da provare sensazioni mai provate prima poi l’innamoramento di tutti e due. Il problema è questo io sono sposato da15 anni ho 2 figli lei separata da 7 anni con una bambina, problemone io lei e mia moglie lavoriamo nella stessa azienda siamo innamorati persi la mia situazione famigliare non è eccellente. Ci siamo messi in un brutto guaio???? Lei e mia moglie non sono amiche si incrociano solo durante il cambio tuno di lavoro i sensi di colpa non mancano per lei e per me. Ci messaggiamo un infinità di volte al giorno anche durante le pause caffè in azienda ci incontriamo spesso fuori dal lavoro a volte abbiamo dei momenti intimi molto ma molto passionali siamo innamorati tutti e due non sappiamo cosa fare aiuto!!!!! Questa è una piccola parte di storia.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti a

Tutto per gioco

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    colam's -

    La saggezza gia’ sai cosa consiglierebbe: lascia perdere l’amante e rimani con la moglie.

    Oltre tutto (sorvolo gli aspetti della fedelta’, del matrimonio, dei figli, solo perche’ mi sembra che non ti importino veramente), una situazione del genere potrebbe metterti in cattiva luce nella tua azienda. Passi che tua moglie e te lavorate nella stessa ditta, pero’ se tu che sei quadro/dirigente ti ritrovi a diventare il centro delle chiacchiere da macchinetta del caffè’, con una situazione dove alcuni difenderanno tua moglie ed altri la tua amante.. Hum non la vedo politicamente positiva..

  2. 2
    rossana -

    aldo,
    sposato da 15 anni, con figli = responsabilità verso la moglie e la famiglia, da non trascurare…

    responsabile di produzione e relazione con “semplice” dipendente = immaturità e scarsa responsabilità aziendale.

    dettagli ben poco significativi per avere un quadro esauriente della situazione.

    scusa la sintesi e la libertà che mi sono presa di esprimermi in modo diretto, senza mezzi termini e/o eufemismi…

    poi ognuno è padrone di costruire e/o distruggere la propria vita, un po’ meno quella degli altri, soprattutto se innocenti!

  3. 3
    rossana -

    apprezzo colam’s, che ritengo saggio.

    pertanto è ancora più piacevole constatare i due simili pareri espressi finora, visti dall’angolazione al maschile e dalla mia!

    davvero interessante!!!

  4. 4
    ALDO -

    rispondo ad colam’s e a rossana so’ in pieno di avere torto ma non so cosa sia successo nella mia testa vorrei tanto tornare indietro ma non riesco non faccio altro che pensare a lei ripeto forse quello che mi spinge a fare questo è la mia situazione famigliare i rapporti con mia moglie sono un po instabili sicuramente anche per un fattore sessuale è inpensabile che tra marito e moglie ci sia 1 o 2 rapporti al mese dico al mese anche se con completa soddisfazione per entrambi e nessun problema di nessun genere lei è sempre stata cosi ed io ho subito sempre ogni sua respinta per un buon rapporto di coppia il sesso deve essere ai primi posti se viene a mancare questo decade piano piano ogni cosa ed è questo che porta poi a fare cose che non si dovrebbero fare.con questa nuova persona ho riscoperto sensazioni che non conescevo nonostante i miei 46 anni in casa non c’è piu dialogo a volte mi sento in imbarazzo a casa mia è questo è tutto strano sò che non è giusto per i figli ma non so fino a quanto posso sopportare questa situazione ciao e grazie penso sempre ai consigli dgli altri

  5. 5
    silvana_1980 -

    io qua dentro ci vedo poco amore, tanti ormoni e tanta voglia di evadere dalla realtà scegliendo una strada facile
    appoggio sia colam’s che rossana
    bhe guarda…se poi tua moglie lavora nella tua stessa azienda…stai rischiando la vita: rischi di perdere, in caso di intuizione da parte di qualcuno
    1. la tua famiglia (possibile che non ti venga neanche una parola dolce verso tua moglie o tuoi figli??? Quando ti sei sposato e sei diventato papà hai provato qualcosa o era solo un traguardo obbligato??? Non immaginavi che una famiglia comporta sacrificio? Stavi bene single allora)
    2.la tua credibilità sul lavoro (ma questo è già meno importante…se non provi sentimenti per la tua famiglia immagino che tu sia il classico tipo che quello che dicono gli altri può essere di qualsiasi tipo…credo anche se ti appioppano il titolo di dirigente dall’ormone facile dell’anno e la tua dipendente dalla ninfetta del piano che ha la strada spianata…non te ne può fregare di meno)
    3. l’equilibrio…stai avendo una storia con un impiegata alla quale si, magari piaci pure, ma che probabilmente punta al rinnovo del suo contratto o al salto di categoria. Quando ti rendereai conto di questa cosa e quando ti renderai conto che nel lavoro bisogna ragionare con la testa e non con gli ormoni, e che stai per buttare all’aria un matrimonio per tuo egoismo personale, narcisismo con una che ti sta manipolando senza che tu te ne accorga…ti crollerà il mondo addosso. E forse sarà tardi per recuperare

    tu ti credi furbo ora, ricordati che nessuno è fortunato in eterno…e che le cose nascoste alla fine vengono sempre fuori

  6. 6
    Daniele -

    Ciao,
    visto che io sono stato appena lasciato e quindi sono libero, non é che nella tua ditta c’é un posto per me, cosí faccio innamorare tua moglie e te la tolgo dalle scatole.Sto scherzando, trovo la tua situazione alquanto imbarazzante, io sono dell’idea che la famiglia sia al primo posto, se poi si hanno figli ancor di piú. Costruire 15 anni di matrimonio non é facile e distruggerlo per una passione che prima o poi finirá, non so se ne vale la pena e alla fine, é possibile che ti perdi tutte e due e rimani solo.I figli, pensa hai figli, tu devi essere l’esempio e che esempio dai se tutta sta storia venisse fuori e la famiglia venisse distrutta, che fiducia potrebbero avere nel prossimo se sono stati traditi dalla persona piú importante per loro (la mamma anche). Poi ognuno da il valore alle cose diversamente e visto che viviamo in tempi in cui lasciarsi e prendersi é diventato quasi un hobby, fai tu, va dove ti porta il cuore. Comunque se c’é un posto nella tua ditta, io mi offro, devo scappare da mia moglie che mi ha lasciato 4 mesi fa, lei ha distrutto la nostra famiglia (2 figli)e per questo non la perdoneró mai e poi MAI.
    Ciao e buona fortuna

  7. 7
    rossana -

    aldo,
    “1 o 2 rapporti al mese” sono obiettivamente pochi, anche dopo 15 anni di matrimonio…

    – è sempre stato così?
    – sapevi anche prima di sposarti che tua moglie aveva ritmi sessuali diversi dai tuoi?

    a parte le risposte, la soluzione del problema non è l’evasione con una dipendente, per di più nella stessa azienda in cui lavora anche tua moglie, ma un chiaro dialogo con lei, evidenziando le tue esigenze e magari prestandole più attenzioni. a volte con poco si possono ottenere miracoli!!!

  8. 8
    colam's -

    Concordo con Rossana – si un paio di volte al mese e’ poco, ma purtroppo (e lo dico con cognizione di causa) metter su casa e famiglia vuol dire anche rimanere al proprio posto “nel bene e nel male, nella salute e nella malattia”.. E dunque anche trombando più o meno di quello che si vorrebbe..

    Detto questo, quando gli antichi parlavano di “doveri coniugali”, lo facevano perche’ era gia’ noto all’epoca il rischio di imbattersi in situazioni come questa ?

  9. 9
    aldo -

    ciao rispondo al commento di daniele che secondo mè è il piu centrato senza toccare il tasto ormoni/sesso ma è stato scherzoso ma serio allo stesso tempo mettendo in primo piano l’importanza della famiglia e ‘il buon esempio da dare ai figli 2 cose molto importanti comunque nella vita capitano cose che neanche noi vogliamo purtroppo a me e successo questo ed è nato tutto per gioco adesso il gioco si è fatto molto duro e non riesco piu a gestirlo , non ho detto che lascio la famiglia e i figli vorrei venirne fuori ma da questa persona io mi sento attratto in maniera quasi ossessiva tra noi c’è un intesa straordinaria sesso esluso oramai è da 5 mesi che ci frequentiamo e la passione si è fatta forte in modo tale da non riuscire piu a ragionare ci conasciamo da 4 anni ma fino a poco tempo fa per me era inesistente poi è scattato qulcosa di ingestibile la testa mi dice che è tutto sbagliato ma il cuore mi dice tutt’altro .èfacile puntare il dito su chi tradisce io non ho mai cercato nessun tipo di storia e fino ad ora dopo 10 anni di fidanzamento e 15 di matrimonio non mi era mai successo niente sono cosciente che da questa storia chi ci rimette sarò solo io conoscendo tutti i rischi famigliari economici casa mutuo figli come fare purchè la cosa sia meno indolore possibile non posso dire lascio l’amante non la vedo piu e ho risolto il problema ..–lavoriamo nella stessa azienda e siamo a contatto tutti i giorni,anche lei è nelle mie stesse condizioni siamo attratti allo stesso modo però si dice e tu lo confermi che al cuore non si comanda,comunque caro daniele in azienda da me non ho bisogno di tè anche perche sono ancora geloso di mia moglie scherzo…. ciao a tutti

  10. 10
    rossana -

    “quando gli antichi parlavano di “doveri coniugali”, lo facevano perche’ era gia’ noto all’epoca il rischio di imbattersi in situazioni come questa ?”

    domanda interessante, colam’s, cui, però, non credo che oggi come oggi si possa rispondere con imposizioni, soprattutto in questo tipo di interscambio. quindi?

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili