Salta i links e vai al contenuto

Troppi sensi di colpa!

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti vi racconto brevemente la mia storia.
Sono stata 4 anni con un ragazzo, i primi tre anni sono stati “normali” cioè seguivamo il solito tran tran giornaliero, con i nostri spazi. Lui ha avuto molti momenti difficili, dove io e con la mia famiglia lo abbiamo sostenuto in ogni modo (anche economicamente). Poi l’ anno scorso io sono entrata in un momento nero, in seguito a vari malori mi hanno diagnosticato una malattia. Ho iniziato così a fare delle cure ormonali che mi hanno portatata a gonfiare e a stare male. Con questo periodo coencide con il suo cambiamento, ovvero, ha iniziato a chiamarmi con nomignoli come: grassona, cicciona, palla di grasso ecc. Quando lo faceva solo in mia presenza non mi importava ma quando ha iniziato a chiamarmi così con i nostri amici e i miei genitori ha iniziato a darmi tanto fastidio… Ma quando glielo dicevo si giustificava che per lui era un modo carino per chiamarmi ed ha continuato. Dopo poco è morto mio nonno, una delle persone più importanti della mia vita, così sono entrata in un tunnel di tristezza e sconforto. Lui dopo due giorni dalla morte di mio nonno è andato a ballare con gli amici anche se io avevo passato la serata a chiedergli di stare con me, così io arrabiata spengo il telefono. Lui la mattina dopo mi manda un sms con scritto <>. Non so come ma sono passata oltre questa carognata. Dopo tutto ciò mi sono fermata anche con l’università, in un periodo così nero non riuscivo più a sorridere e non avevo più voglia di far nulla. Così quando uscivo con lui ero spesso triste e con la testa altrove e lui se ne usciva con le solite frasi acide <> , <>. Così è iniziato a venire sempre di meno da me e spesso ero io ad andare da lui. Il giorno del mio compleanno con la scusa che era stanco non è venuto a farmi gli auguri ed è andato a giocare a carte.
Ci siamo allontanati sempre di più, vedendoci 1 sola volta a settimana. Poi ho conosciuto un ragazzo su una chat così abbiamo incominciato a parlare a sfogarci ed è nata un intesa perfetta. Ma quando ho visto che per me stava nascendo qualcosa me ne sono subito allontanata ed ho cercato di sistemare il rapporto con il mio ragazzo. Ma ho trovato di fronte a me un muro ed ogni qual volta
che provaco a parlargli dei miei problemi o mi attaccava il telefono in faccia o mi riempiva di parolacce. Così all’ultimo tentativo alla sua risposta <> ho
chiuso la nostra relazione. Ho ricominciato a sentirmi con quel ragazzo in chat e dopo un mese abbiamo deciso di vederci di persona. Prima di decidere per l’incontro ho chiamato il mio ex vedere se era davvero tutto chiuso e lui mi ha detto che stava meglio senza di me che i suoi amici gli ridevano addosso perchè io ero una brutta grassona ecc. Così ho deciso di affrontare questa nuova avventura ho incontrato questo ragazzo ed è nata una storia fantastica, lui è innamoratissimo di me e io di lui. Il mio ex è venuto a conoscenza della mia relazione mi ha mandata un
sms dicendo che io l’ho tradito, che mi ama ancora. Persino i suoi amici mi fermano per strada dicendo che ho perso un bravo ragazzo e che non dovevo tradirlo. E io mi sento in colpa! Come se davvero lo avessi tradito. Lo so che è assurdo, ma spesso mi viene il dubbio se io abbia sbagliato a comportarmi. Anche se effetivamente non l’ ho tradito, per voi ho sbagliato? Dovevo aspettare più tempo?.. Grazie per l’ attenzione. Un saluto.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    sarah -

    perdonami ma ti sei comportata bene,il tuo ex ti offendeva e se ne sbatteva di te,ti dava per scontata,quando hai visto che potevi provare attrazione per un altro hai comunque scelto il tuo ex ma lui ha continuato a umiliarti,questo sarebbe un bravo ragazzo?Se la gente ti ferma per strada e ti dice che lo hai tradito tu devi dire la verità,devi dire che non lo hai tradito ma lo hai lasciato perchè lui ti umiliava e se ne sbatteva altamente di te e meriti di trovare qualcuno che ti apprezzi.Non farti seghe mentali,non pensare al tuo ex solo per la gente e per le sue brutte parole,dov’erano i suoi ti amo quando ti offendeva e ti riattaccava il telefono?Ti rivuole probabilmente perchè era così sicuro che non lo avresti mollato che ora si trova spiazzato ma vedrai che gli passerà…non stare dietro alle sue cattiverie,goditi la tua storia.

  2. 2
    Roberto1972 -

    Beh, ha un pò esagerato il tuo compagno, di colpe non ne hai nessuna, tra l’altro ti ha detto che sta meglio senza di te.

    Quello che non capisco è come fate voi donne ad innamorarvi così facilmente di un altro, mah, noi uomini quando amiamo e finisce ci soffriamo parecchi mesi, però ognuno è a se.

    Lui non ti ama, ha perso il possesso e questo gli da fastidio e rabbia.

    Certo che in un momento così difficile per te è stato proprio un vigliacco a dirti quello che ti ha detto, quando le persone non hanno problemi e stanno bene non si rendono conto del male che fanno, sicuramente non si è reso conto, quando passi i problemi ti cresce quella sensibilità che ti fa vedere la vita anche in un altra angolazione.

    Prosegui serena la tua storia e curati.

    Ciao.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili