Salta i links e vai al contenuto

Troppa solitudine

Salve, provo a scrivere in questo forum per stemperare un po’ l’atmosfera che stasera mi circonda. Sento un forte senso di solitudine che mi pervade ormai quasi ogni sera da un anno circa. Vorrei parlare con un’amica ma puntualmente mi ritrovo qui da sola perché quelle poche amiche che ho non le reputo del tutto sincere e ciò non mi spinge mai ad aprirmi con loro dovendo tenere tutto dentro. Sono fidanzata da quasi un anno con un ragazzo veramente speciale eppure sento che mi manca ancora qualcosa. Per questo ragazzo ho lasciato il mio ex con cui stavo da tre anni ma che purtroppo mi sono resa di non amare più quando ha cominciato a mostrare degli atteggiamenti violenti nei miei confronti, così solamente quando ho cominciato a provare dei sentimenti per l’attuale ragazzo con cui sto adesso ho trovato la forza di dire basta e di lasciarlo. Con il mio ex durante la nostra storia solamente pochissime volte ho provato questo forte senso di solitudine che provo adesso (anche se c’è da dire che prima di conoscerlo stavo molto peggio di adesso) . Quando un anno fa ho trovato la forza di lasciarlo da lì la mia vita si è letteralmente sconvolta. È come se mi fossi ritrovata spaesata senza più certezze e punti di riferimento nonostante avevo cominciato questa nuova storia. Credo di aver cominciato ad avvertire questo senso di solitudine perché sono passata da un ragazzo eccessivamente geloso e possessivo ad un ragazzo che mi ha da subito lasciato grandi spazi. I primi mesi in cui sono stata con l’attuale ragazzo sono stati davvero duri per me perché sentivo di non essere amata e lo sentivo distante nonostante so che mi ha da subito amata davvero ma che è proprio il suo carattere che porta a lasciare libere le persone. Con il passare dei mesi si è avvicinato sempre di più ed è diventato sempre più innamorato ed affettuoso tuttavia dentro me nonostante tutto si è sviluppato questo forte senso di solitudine portandomi a diventare molto gelosa di lui soprattutto della sua famiglia e nonostante molti dei suoi gesti carini continuo a sentirlo distante. So di essere davvero innamorata però so anche che lo sento ancora tanto distante e sento di non essere al primo posto per lui. Il fatto stesso che lui metta prima di me la sua famiglia per me è motivo di grande sofferenza perché avrei davvero bisogno di sentirmi essenziale ed importante per lui. Molto spesso capita che per accontentare la sua famiglia in cose che potrebbe fare anche quando non è con me, toglie del tempo da dedicare a me ed alla nostra storia. Perché la sua famiglia è una priorità mentre se fosse stato al contrario io avrei dovuto aspettare? Sono io che sono sbagliata o un pizzico di ragione la ho? Con lui ho provato a parlarne ma secondo lui io pretendo troppo perché lui mi da già abbastanza. Adesso mi chiedo, come faccio a lasciarmi andare con un uomo che non solo non mi mette al primo posto ma soprattutto non capisce le mie difficoltà sminuendole? Per di più ultimamente le discussioni si fanno sempre più accese arrivandomi anche a dire di creare problemi e di volerlo mettere contro tutti e tutto quando in realtà non è così ed io avrei solo bisogno che si fermasse un attimo in più per capirmi. Non posso credere che il mio fidanzato riesca solo a giudicarmi senza capire come mi senta e per di più l’altro giorno mi ha pure rinfacciato di raccontargli troppo i miei problemi. Ma allora non dovrei più aprirmi con lui e soffrire in silenzio? Dovrei raccontare le mie cose a qualcun altro che non sia lui? forse così sarebbe più contento? Dentro soffro molto anche perché non so con chi parlare mai. Con i miei e soprattutto con mia madre ho un rapporto molto distante e non ho ne fratelli ne sorelle. I parenti non li vedo quasi mai e sento fortemente la mancanza di un’amica sincera.. Spero di trovare in voi del supporto di cui ho tanto bisogno e magari chissà anche di qualche consiglio. Grazie infinite.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Leonardo88 -

    Stai commettendo un errore molto comune, stai scappando da te stessa. Purtroppo il non stare da soli ti porta a non fare i conti con i tuoi demoni. Ti senti sola e stai male, ma il problema non è la solitudine in se. Il fatto che prima di conoscere il tuo ex stavi male, o appena dopo averlo lasciato, vuol dire che senza nessuno ti senti persa, vuota. Così facendo investirai troppo nel tuo partner aumentando a dismisura la paura di perderlo, paura di tornare sola e quindi di guardare in faccia te stessa e tutte le tue paure. Questo aumenta la tua gelosia e il tuo bisogno di trovare in lui delle certezze e soprattutto il bisogno ossessivo di vederle manifeste nei suoi comportamenti. Purtroppo così facendo alla lunga lo allontanerai probabilmente, perchè questo non è amore. Quando la tua vita dipende troppo dall’altro non si può costruire un rapporto sereno e duraturo. In più così facendo non affronti ciò che REALMENTE ti fa stare così. Devi fare un lavoro su te stessa, senza abbarbicarti su un’altra persona. Non è mica una cosa facile ma lo dovrai fare prima o poi, e prima lo farai prima troverai la via che porta alla serenità. Altro consiglio è non pretendere che per lui tu devi essere al primo posto. La famiglia viene sempre e comunque prima. Solo la famiglia è per sempre quindi quello che fa lui è assolutamente giusto a mio modo di vedere. Amare non significa avere l’esclusiva. Quello è possesso.

  2. 2
    casadolce -

    ciao, guarda, anche io avrei bisogno tanto di parlare, non so tu quanti anni abbia, dalla lettera sembri grande, ma visto che parli di genitori e fratelli probabilmente stai sotto i 25 anni.
    Io ne ho 32, ma ti capisco perfettamente, e ci sarebbe tanto da dire rigurado ciò.
    diciamo che la persona per la quale sto in fissa da 6 anni ha sia i difetti del tuo ex e sia quelli del tuo attuale ragazzo, dunque so bene come ci si sente. Solo che ricordati che anche noi abbiamo dei difetti, e che forse il nostro difetto peggiore è quello di stare con una persona che però ci fa stare male, magari come in questo caso, ci fa stare male perchè si butta solo il 50 per cento nella storia, e l’altro 50 per cento lo tiene per darlo alla sua famiglia d’origie ( se non il 50 per cento, o addirittura di più).
    Se noi dunque, stiamo accanto ad un uomo che però ci fa soffrire, questa cosa farà soffrire tantissimo anche a lui, perchè si sentirà sempre non adatto.
    Cmq ci sarebbe tanto da dire, se anche a te come a me, va sia di parlare, sia di ascoltare, di essere insomma amiche disposte a capirci, dimmelo qui in un commento che ti lascio la mia mail.
    Io ho la vita paralizzata proprio perchè non faccio altro che pensare a queste cose. bacioni

  3. 3
    Lesbia -

    Cara acquamarina, sai, capisco come ti senti, poiché anche io, alcune volte, in passato, ho avvertito quello strano senso di solitudine causato dall’assenza o dalla troppa presenza di fattori esterni.Intraprendere una relazione non significa allontanare la propria famiglia o i propri amici, ma significa godere della relazione con il contorno delle persone che ci sono sempre state accanto. Non si può chiedere al proprio partner di idolatrarci, di vivere soltanto per noi ed in nostra funzione, sarebbe ingiusto nei suoi confronti. Inoltre il tuo attuale ragazzo, soprattutto raffrontandolo a quello passato, mi sembra molto disponibile, attento alle tue esigenze, alle sue ed a quelle della coppia in generale. Mi sembra capace, come si suol dire, di “vivere e lasciar vivere”. Perché non provi a fare lo stesso pure tu? Perché non cerchi un compromesso, attraverso cui entrambi possiate vivere meglio la vostra relazione? In fondo la vita di coppia è esattamente questo: un compromesso e bisogna accettarlo. Nessuno dei due deve richiedere di più né di meno. Tuttavia per quanto riguarda la sua indifferenza circa le tue problematiche, beh, io gliene parlerei, perché vivere in coppia, significa anche condividere alcuni dei propri stati d’animo, soprattutto quelli più ingombranti. Ti faccio i miei auguri, affinché la situazione che stai attraversando possa risolversi nel migliore dei modi, anche perché mi sembri una ragazza molto sensibile, che necessita di un po’ di comprensione in più che il tuo ragazzo, parlandogliene, probabilmente riuscirà a darti.

  4. 4
    ale -

    mi chiamo Alessandra ho davvero bisogno di parlare con voi…perché penso che mi possiate dare un consiglio..la mia storia e iniziata nel dicembre 2008 con un ragazzo che ancora prima mi piaceva ma a lui io non interessavo tanto! ho lottato per questa storia..mi sono messa contro la mia famiglia..mio padre ancora oggi se pur ha accettato questo amore sento e percepisco che non è tanto orgoglioso di me..:-( e ciò mi uccide! il mio ragazzo ha avuto un incidente nel luglio 2011 .. è quasi un anno! ragazze! lui è stato in coma.. era morto .. trauma cranico e operazioni non solo alla testa ma al naso alla colonna vertebrale.ragazze io ero morta! sono stata notte e giorno sull ospedale e i dottori sapevano solo dire è stabile! x la mia famiglia e x la gente io sono una ragazza di oro .. perché ho affront una cosa più grande di me e anche se i dottori dicevano che sarebbe potuto morire da un giorno al altro o che potesse riportare danni cerebrali io piangevo.lui si trovava in rianimazione era tenuto da mille fili non era lui. era gonfio , ma vi giuro mi piaceva lo stesso..mi illudevo di una sua lacrima e del battito cardiaco elevato.che secondo i dottori la lacrima scendeva perché gli avevano dato le gocce x gli occhi.. un giorno io sempre nel ospedale ebbi notizie che lui era sveglio! si era svegliato e mia suocera che era in stanza con lui mi chiamo e disse.: guarda chi ti passo? e lui mi fa: amoreeè ti amooo ! io iniziai a piangere e dicevo ma come? come mi ami? e subito mia suocera decise di uscire dalla rianim per darmi modo di entrare! import e che lui mi ha sempre messa dopo gli amici ma gli sono cmq stata vicino!mi ha promes di ripagare x ql che x lui ho fatto. ma adesso continua a sbagliare! adesso sono le piccole cose che mi fanno stare male.sabato sera erano le 20.30 lui era ancora con gli amici e non si poneva il problema di dire quella scema mi sta aspettando a casa! l ho lasciato sono 4giorni. oggi è il suo compleanno non gli o nemm fatto gli auguri! 🙁 🙁

  5. 5
    ale -

    oggi è il suo compleanno .. non gli ho fatto gli auguri . sabato quando ritornò a casa salutò la sua famiglia e ne x ultimo ! dopo che una settimana non ci siamo visti perché era andato a Roma per fare una delle tante operazioni!io davvero gli sono stata vicino.. non Sono uscita mai . ho sempre cercato di andare in ospedale da lui anche se dopo l estate la scuola era incominciata e dovevo studiare! sono stata male ma il mio più gran miracolo e stato che lui è vivo! adesso è da sabato che non ci vediamo ! lui mi ha inviato un messaggio . domenica mi ha telefonato 15volte e non ho risposto, lunedì mi chiama una sola volta e nemmeno li ho risposto.lui non si è fatto più sentire!conoscendolo avrà detto giovedì e il mio compleanno si farà sicuro sentire ma così non è stato .. voglio che pipaghi voglio che lui cambia . che è vivo x miracolo e che un altra al mio posto era già scappata! ragazze secondo voi che devo fare?? tutti mi dicono sei una bellissima ragazza meriti di meglio.meriti di uscire e

  6. 6
    acquamarina -

    ragazzi grazie per le vostre mail, in ognuna ho trovato dei consigli molto utili.. per casadolce:mi farebbe molto piacere lasciarti la mia mail.. acquamarina500@hotmail.it cmq per la cronaca ho deciso di prendere una pausa dall’attuale ragazzo.. ho bisogno di capire cio’ che ho dentro

  7. 7
    acquamarina -

    per ale: io credo molto nel destino e magari il vostro incontro era destinato per superare insieme questo momento critico. Tuttavia credo che bisogna essere sinceri con se stessi e se tu senti delle sue mancanze stai facendo la cosa piu’ giusta nel porlo davanti ai suoi limiti. Non stare mai zitta, non accumulare troppo ma lotta per cio’ che desideri e che vuoi pero’ non illuderti di poter cambiare le persone perche’ non e’ cosi’ facile e tu non puoi continuare a soffrire. Quindi sara’ il caso di prendere quella che ritieni la soluzione piu’ giusta, buona fortuna

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili