Salta i links e vai al contenuto

L’ho trascurata per tanto tempo, lei si è stancata e mi ha lasciato

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, sono qui per raccontarvi la mia storia… non sto bene, ho bisogno di sfogarmi e di consigli.
Sono stato insieme a questa ragazza per 5 anni (io ho 26 anni e lei 23)… i primi sono stati bellissimi, poi col passare del tempo io mi sono cullato perché lei era sempre più innamorata di me ed ero certo di averla e che non l’avrei mai persa. A marzo di quest’anno inizio veramente a trattarla male… la lascio a casa… non le rispondo al telefono… ci vedevamo si e no 2 volte a settimana ma io ero sempre nervoso e la utilizzavo come valvola di sfogo. Questo mio nervosismo era dovuto al mio lavoro, che mi occupava tutto il giorno e mi richiedeva tanta concentrazione e pazienza.
Lei è una ragazza molto chiusa, timida, tiene tutto dentro. Da maggio di quest’anno inizia a farmi capire che vorrebbe più attenzioni, che verrebbe la mia presenza perché ne aveva bisogno, ma io niente… non volevo affrontare questo discorso perché…. perché… non so perché!! forse perché inconsciamente mi stavo rendendo conto che lei si stava allontanando, ma non volevo crederci.
Circa 40 giorni fa io sarei dovuto andare a casa sua per passare con lei il pomeriggio, ma, come al solito non mi sono presentato (che idiota!!!), sono andato a fare altro e non l’ho avvisata, la sera stessa mi chiama piangendo e mi dice che non ce la faceva più, che era stanca e mi ha lasciato. Il giorno dopo l’ho tartassata di chiamate, piangevo, sono stato a casa sua dalla sua famiglia per trovare una soluzione alla fine mi chiama e mi dice “amore mio, io ti amo da impazzire e voglio passare tutta la vita con te…. però devi cambiare”, io ero felicissimo… è tutto ok pensavo, solo che durante quella settimana mi sono fatto sentire poco perché ero arrabbiato per quello che mi aveva fatto e quindi ho continuato a trattarla male… le ho anche mandato messaggi alquanto stupidi (sono un cretino lo so!!).
Quando ci rivediamo il fine settimana (lei studia in un’altra città), mi dice: ” scusami, ma non ce la faccio più a stare così tu non cambierai mai ed io voglio stare bene, voglio pensare a me, visto che fino ad ora ho pensato solo a te, ti lascio). Io mi sono disperato, la chiamavo e non mi rispondeva, le mandavo messaggi e lei niente finché un giorno, circa due settimane fa, mi presento con una sorpresa a casa sua ma lei non mi vuole né vedere né sentire, io mi presento con forza e le dico tutto quello che penso e cioè che sono stato un immaturo, che ho voglia di cambiare e che la amo da morire.
Lei mi risponde malissimo, mi dice che non mi ama più che non le manco perché non sono presente ora e non ero presente prima, quindi non c’è nessuna differenza. L’unica differenza è che adesso sta bene, ride scherza, ha una luce diversa (cosi dicono i suoi amici e parenti), non soffre… non aspetta me, la mia chiamata (che 90 su 100 non arriverà), ora è più felice.
Io da quel giorno le sto scrivendo delle lettere e le sto spedendo a casa sua, la sorella mi ha detto che le legge ma che è tranquilla, di me non parla più con nessuno… ora sta bene, l’ho delusa e me ne vergogno, sono stato un immaturo, non mi ero reso conto che avevo accanto la donna della mia vita. Le sto mandando 2-3 sms al giorno, semplici, giusto per darle il buongiorno e la buonanotte. Nelle lettere scrivo quali sono i miei sentimenti nei suoi confronti, che mi manca, che ho capito gli errori che ho fatto, che la amo da morire e che sono pronto a vivere la storia in maniera diversa, vivere lei in maniera diversa, amarla e dimostrarglielo ogni giorno… non come ho fatto per anni, per anni ho fatto il “figo delle situazione” lei mi cercava ed io non le davo retta perché sapevo che era li, che mi amava ed ora invece mi sono reso conto che ho agito da stupido e immaturo… non le sono stato vicino neanche durante i momenti brutti.
Voi cosa ne pensate? Lei sa che sto male ma non la sto assillando, almeno credo… cosa dovrei fare per dimostrarle che questa sua decisione mi è servita da lezione di vita? Che è infinito l’amore che provo nei suoi confronti? Lei è delusa, tanto delusa, non ha più fiducia in me… questo l’ho capito. Cosa dovrei fare secondo voi?
Grazie a tutti.
ps dimenticavo… non c’è nessun’altra persona.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

102 commenti

Pagine: 1 2 3 11

  1. 1
    Bbcct -

    Cher, purtroppo le persone timide e chiuse in realtà sono le più risolute. Forse lei ha già seguito tutto un personale percorso psicologico da molto tempo, forse all’oscuro da tutti. Anche se è bello vedere che tu sei consapevole dei tuoi errori e di ciò che è successo, non saprei davvero cosa dire.. Sembrerebbe che ormai tu abbia dato un’idea sbagliata di te, ma solo tu puoi sapere come stanno le cose e come si sente davvero lei, e come ti senti davvero tu.

  2. 2
    Trendsetter -

    Luigi che dire… Tutti commettiamo degli errori ed è inutile rimpiangerli. Ora le stai dimostrando ciò che lei si sarebbe aspettato da te in cinque anni.. Forse è tardi o forse no, ma sicuramente qualcosa si è rotto. Per ricominciare dovrete dare una svolta alla vostra storia. Anche se, in questi casi, mi chiedo sempre: ma come mai l’hai trattata così? Ci tieni davvero a lei o è la classica paura maschile di rimanere solo?

  3. 3
    mat -

    io penso che devi smetterla totalmente d cercarla.. se lei vede che tu non sei + presente e t fai la tua vita.. sarà lei che se ne sentirà il bisogno ti cercherà.. ora è tardi.. devi lasciare tutto sulle sue mani.. con lettere ecc l allontanoi e la rafforzi soltanto..

  4. 4
    Spectre -

    “Ci tieni davvero a lei o è la classica paura maschile di rimanere solo?”

    perchè invece le donne sono cuor di leone… lasciamo stare dai.

  5. 5
    Trendsetter -

    Spectre perdonami, hai ragione.

    Io sono un ragazzo e la mia esperienza mi ha teso una trappola nel generalizzare la questione. Mi correggo:”..paura umana di rimanere soli..”. 🙂

  6. 6
    luigi4 -

    grazie per le risposte ragazzi…ma quindi potrebbe essere tardi….siete tutti d’accordo con mat che dovrei lasciarla stare senza mandarle ne lettere e ne messaggi.ribadisco che lei é sempre stata innamorata persa di me…baciava la strada dove io camminavo, ed io ho rovinato tutto…secondo voi è recuperabile?ps. Non é paura di rimanere solo… Potrei tranquillamente frequentare altre ragazze ma non è quello che voglio.io vorrei farle capire che è tutto per me, che sono consapevole degli errori che ho fatto, che l’unica cosa che m’interessa é la sua felicità e che con me può tornare ad esserlo.

  7. 7
    andy -

    ed eccone un altro..
    come i funghi..
    uno dopo l’altro..
    sempre le stesse cose..
    errori??
    errori..
    ma LASCIARE sapete che vuol dire?
    LA-SCI-ARE..
    ma come può una persona che ama LASCIARE?
    come può una persona che LASCIA dire che ha amato?
    guardate che i “mi stai trascurando” hanno sempre un nome e cognome dietro.
    ma dove c’è scritto che deve chiamare l’uomo?!
    che l’uomo deve andare continuamente da loro?
    che deve sempre sorridere e farle sentire importanti?
    DOVE?!
    su quale libro di vita?!
    che l’uomo deve esserci SEMPRE E COMUNQUE?!
    che loro hanno questo diritto “di non sentirsi trascurate”?
    ma sono delle bimbette da 5 anni o delle adulte?
    E’ UN RICATTO.
    SONO RICATTI.
    SVEGLIA.
    possono farlo perchè hanno la scelta.
    se non se le cag*va nessuno queste non andavano da nessuna parte..
    deve cambiare lui.. mamma mia come l’hai fatta soffrire.. poverina..
    l’hai messa nel caminetto a rosolare..
    ma PER FAVORE!!
    ma andatevene in cucinaaa!
    sai com’è queste timidine “diverse dalle altre” che per non sentirsi giudicate, devono far sbollire la cosa.. e far tutto con calma, ma soprattutto ACCURATAMENTE DI NASCOSTO.
    eppoi… ZACK.. “chi è quello?!”
    ma se non fanno cosi.. poi lo sanno che gli altri pensano quello che in effetti sono..
    a che livelli umilianti si può arrivare “legge le tue lettere, ma è tranquilla”.
    è uno schifo.
    mi viene il vomito.
    e le giustificate ancora.
    e vi date colpe che non avete.
    la tua ragazza timida, doveva venire da te e chiederti: “dimmi amore, cos’hai, perchè sei sempre nervoso, perchè, perchè, voglio aiutarti, mi manchi”..
    invece di piangere come una poppante.
    ma per favore va..
    io non oso immaginare queste donnette come possano sopportare i problemi seri della vita.
    la vita è una lotta.
    queste scappano ancor prima di alzarsi dal letto la mattina.

    ma non ve ne rendete conto che è sempre la stessa barzelletta?

  8. 8
    Spectre -

    leggendo andy qui:
    “possono farlo perchè hanno la scelta.
    se non se le cag*va nessuno queste non andavano da nessuna parte..”

    e qui:
    “sai com’è queste timidine “diverse dalle altre” che per non sentirsi giudicate, devono far sbollire la cosa.. e far tutto con calma, ma soprattutto ACCURATAMENTE DI NASCOSTO.
    eppoi… ZACK.. “chi è quello?!””

    non posso che dargli amaramente ragione, e non perchè voglio contrappomri a lui in qualche maniera, ma perchè ha tristemente ragione. le “diverse dalle altre” sono quelle che riservano le sorprese peggiori, che cmq le riconducono ad essere identiche a tutte le altre donne dalle quali magari loro stesse si professano differenti.

  9. 9
    Trendsetter -

    Lungi da me dal voler generalizzare pur venendo da una storia di tre anni, in cui lei dopo tre mesi che ci siamo lasciati, dopo che avevamo deciso una data di nozze, ha rivelato che a Natale annucerà il suo matrimonio con questo nuovo. E’ difficile che possa aver un parere positivo sul comportamento del genere femminile. Il problema è tutto in quello che dice Andy.. Loro hanno potere di scelta, si sentono in diritto di avere tutto e di poter decidere tutto. I problemi della vita neanche li considerano.. per quelli ci pensa l’uomo.. Certo è una mia opinione personale derivata da mie esperienze, ma più mi guardo intorno e più vedo che non sono solo…

  10. 10
    andy -

    e quindi spectre… sono tutte uguali!

    ma il problema deriva dal fatto che hanno la SCELTA e non ne sanno fare buon uso.
    perciò bisogna intervenire con le LEGGI.
    il prima possibile.
    -o si dota di scelta anche l’uomo medio italico (il 90%) svagonando ed organizzando una quintalata di volontarie bonazze dell’est con tanto di bombardamento mediatico atto a “normalizzare” questo fenomeno (visto che in 30 anni hanno “normalizzato” la loro put*a*ag*ine con sta storia che siamo nel 2000).
    -o si toglie forzatamente la scelta alle donne.
    -o meglio entrambe le cose.
    -infine fine di mantenimenti e di spartizioni varie.

    non ci sono altre soluzioni.
    e non è uno scherzo!
    io in queste condizioni non mi sposerò ne farò figli in italia con una italiana.
    non sono un kamikaze.

    e tanti come me che hanno capito, faranno la stessa cosa.
    badate che non è una balla scritta tanto per dire.
    sto già rifiutando diverse ragazze “diverse dalle altre” (e chi vuoi che non lo sia).
    ne ho conosciuta una molto carina, tale e quale alla mia ex di testa e carina e bona che stravede per me e mi parla di famiglia.
    mi è bastato chiedere se ha lasciato i suoi uomini.
    3 su 3 lasciati.
    “ma tu sei diverso, non ho mai provato tanta attrazione mentale, eppoi LORO mi trascuravano e cmq io sono serissima”.

    sisisisisisi…
    vai bella vai, trovati un altro.
    io non scherzo affatto.

    vi consiglio di salvaguardarvi la salute.
    però senza figli saremo presto invasi e soggiogati.

    grazie a voi donne.
    vergognatevi.

    non temete spectre e amici tutti.
    fra 20 anni se il mondo girerà ancora ne riparleremo.
    quando la natura le punirà come merita.
    vedremo quanti dei 30 e 35enni con cui si maritano, andranno a prendersi la carne fresca.
    vedremo vedremo.. quante, viziate come sono, quando non avranno più scelta esauriranno come un berlusconi che all’improvviso perde tutti i suoi averi.

    le prime a cui stanno facendo danno sono loro stesse.
    ma sono talmente prese dai loro cicalii che non vedono arrivare l’inverno.

Pagine: 1 2 3 11

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili