Salta i links e vai al contenuto

Tradimento e menzogne

Salve
ho deciso oggi, dopo quasi quattro mesi, di parlare della mia storia, della fine del mio matrimonio e della mia famiglia.
Dopo 7 anni di matrimonio (sarà un caso? ) ad ottobre mia moglie ha scoperto che l’ho tradita e ci siamo separati; nei giorni precedenti, infatti, spinta dal mio nervosismo in casa che si trascinava da mesi ha iniziato ad indagare ed ha scoperto che ho frequentato delle prostitute.
Quel pomeriggio ha preparato tutto con attenzione, ha fatto uscire i bimbi e mi ha aspettato da sola; io ho confessato quasi subito poiché è stata per me una liberazione ma lei non ha creduto alla mia versione credendo che ci fosse dell’altro.
Fatto sta che dopo circa un’ora di confronto dolorosissimo sono andato via.
Nei mesi successivi però ragionando sugli anni passati ed aprendo gli occhi ho scoperto che anche lei non era poi un angioletto; i suoi peccati sono di natura completamente diversa certo ma non meno gravi essendo premeditati dal primo giorno.
Sia io che mia moglie lavoriamo e per fortuna (grazie ai miei genitori) non paghiamo mutuo per la casa; tutte le spese quotidiane per la famiglia erano sostenute dal sottoscritto salvo sporadici e non certo spontanei contributi di mia moglie.
Così siamo andati avanti 7 anni; ebbene poi ho capito che lei il suo stipendio non solo lo metteva completamente da parte ma lo nascondeva in un altro conto corrente.
Anche gli estratti conto o la busta paga non sono mai arrivati in casa poiché lei li occultava a casa dei genitori. Aveva in sostanza due case, una per il letto ed un’altra per la banca!
In sostanza mia moglie mi ha nascosto un piccolo patrimonio mentre io mi sono svenato ed in occasione della ristrutturazione dell’appartamento anche chiesto prestiti poi saldati solo grazie alle mie forze.
Tutto ciò è frutto di una mentalità che lei ha ereditato dalla sua famiglia che consiste nella convinzione che deve essere il marito a portare avanti la casa al 100% mentre lo stipendio della moglie deve servire solo a lei.
Certo le mie colpe sono state gravissime però le sue non riesco a digerirle.
Ho raccontato tutto ciò non per trovare assoluzione bensì per cercare di capire.
A voi la parola.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    io -

    ci sono passato più o meno anch’io…ora dopo anni siamo ancora in causa…
    ti posso dire una semplice cosa…anche se i primi tempi dopo la separazione saranno durissimi… credimi…aver perso una persona così è come aver fatto 6 all’enalotto…
    non pensare a quello che stai vivendo e a quello che virai in coneguenza sennò fidati che non esci più…
    pensa invece al futuro, a costruirti una vita solo tua e quando meno te lo aspetti troverai la persona giusta che non guarda al conto in banca…ma solo a te…

    in bocca al lupo per tutto…ciao

  2. 2
    mariotto -

    ti ringrazio per il conforto. Io mi sento molto in colpa e mi mancano da morire i due bimbi sebbene faccia di tutto per vederli il piu possibile.
    Non so piu cosa sperare, in una riconciliazione o se iniziare ad abituarmi all’idea di rifarmi una vita.
    ma come si dice chi vivra vedra, per ora vivo piu o meno alla giornata

  3. 3
    psiche86 -

    Io… ma che cavolo dici!
    Ma hai letto quello che ha scritto nel suo racconto? La tradiva con le prostitute!
    Mariotto doveva farti di peggio quella povera Donna! Ha fatto bene a nascondere i suoi soldi… forse aveva capito con chi aveva a che fare!!
    Senza parole!

  4. 4
    colam's -

    Chi e’ senza peccato scagli la prima pietra, potevate perdonarvi a vicenda avendo ambedue sbagliato verso l’altro, invece avete ambedue portato la relazione alla fine.

  5. 5
    sabrina- -

    a me dispiace per quelle povere creature con due genitori cosi, io sinceramente psiche86 non ci vedo molta differenza tra mariotto e la ex moglie

    dio li fa e poi li accoppia, spero che non paghino i bimbi per loro tutto qua

  6. 6
    dancan -

    @psiche: si vede che sei una donna… quindi, l’unico a sbagliare è stato lui? perchè, lei no? nascondere completamente il proprio reddito e non aiutare il bilancio familiare, è grave come l’errore di lui. ah già, essendo donne, a voi vi difendete sempre. strano, nessuno ha fatto la domanda che servirebbe: perchè è andato a mignotte? e poi mi sembra che in questo paese l’andare a mignotte vada di moda e ci fai anche bella figura in tv. (sto scherzando, adesso) sarebbe stato meglio se avesse avuto un’amante?

  7. 7
    mariotto -

    Cara psiche anzitutto il suo comportamento e’ stato premeditato dal primo giorno..

  8. 8
    Mau -

    Buongiorno Mariotto.
    Scusa ma mi rimane difficile comprendere come sia possibile, nell’ambito di una normale relazione di coppia, poter nascondere un intero stipendio.
    In periodo che le famiglie contano fino all’ultimo centesimo per poter capire come andare avanti, tua moglie riusciva a occultare ‘completamente’, come tu dici, la sua retribuzione.
    A meno che tu non abbia un lavoro talmente ben pagato da disinteressarti delle complessive entrate famigliari, è cosa ben difficile da comprendere.
    In tutti i casi non vedo come tu possa lamentarti e cosa in effetti ‘cerchi di capire’, come chiedi.
    Che c’è da capire?
    Se tua moglie ha ‘risparmiato’ un piccolo tesoretto, tu il ‘tesoretto’ lo hai speso per le tue avventure sessuali.
    Quindi sotto il profilo ‘economico’ mi pare siate in ‘pareggio’.
    Per il resto c’è da dire che, qualunque sia la causa di una separazione, bisogna gestire la cosa con assoluto riguardo nei confronti dei figli, affinchè patiscano il meno possibile il trauma di non vedere più insieme mamma e papà.
    Quindi cerca di avere un costruttivo dialogo con tua moglie in questo senso evitando qualsiasi forma di contrasto e litigio davanti a loro.

    Mau.

  9. 9
    rapli -

    Le colpe di tua moglie sono gravissime, anche perché a mio parere sono frutto di una mente cattiva e materialista. Sta di fatto che tu hai agito senza sapere niente, per cui la tua colpa è altrettanto grave. Se avevi bisogno di “altro” dovevi parlargliele e se proprio non c’era un punto d’incontro pazienza.
    Non c’era proprio amore da parte di entrambi secondo me.

  10. 10
    sarah -

    credo che non ci fosse fiducia nè da una parte nè dall’altra, ma quando ha cominciato a sospettare tua moglie?probabilmente avrà pensato di aver fatto bene a nasconderti i suoi soldi se tu li buttavi in prostitute e poi scusami dici che hai fatto sacrifici, ti sei indebitato e spendevi soldi in puttane?non è che avevi le tasche bucate e per questo tua moglie ha voluto pararsi il culo?non la voglio difendere perchè comunque eravate in due a dover mantenere la casa e la famiglia ma magari non è possibile che lei sospettasse qualcosa da tempo e volesse essere preparata al peggio?poi non lo so faccio un ipotesi,sicuramente ha esagerato ma una volta scoperto il tradimento credo che si sia detta che ha fatto bene a nasconderti i suoi soldi.comunque il tuo errore è più grave perchè il tradimento è un ferita ben più profonda dei soldi nascosti,forse lei sarà avida ma tu sei un traditore,meglio che sia finita ma mi chiedo come due persone come voi si siano sposate e abbiano avuto dei figli, ora che ne sarà di loro?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili