Salta i links e vai al contenuto

Il tormento del Passato

Lettere scritte dall'autore  

Sono una ragazza che ha vissuto una convivenza.
Ho lasciato questo ragazzo dopo 3 anni su per giù che stavamo insieme, c’erano molti problemi di coppia dovuti per lo più da essa;
mi sentivo una sorta di casalinga repressa a 22 anni (lui 26) , in termini molto alla mano riusciva “farmi su” bene.
Passavano i giorni, i mesi e mi illudevo che le cose sarebbero cambiate, che i periodacci senza soldi e monotonia finissero, invece ce n’era sempre una nuova, mi sentivo il peso del “mondo” per tutto, facevo 2 lavori (e lui si lamentava che non stavamo mai insieme) , tornavo a casa dopo di lui e lo trovavo con gli amici a giocare alla play o davanti alla tv quando gli dicevo di mettere su almeno l’acqua x la pasta e lo avrà fatto 3 volte, facevo la spesa quasi sempre da sola (aveva da lamentarsi per venire a prendere le borse in macchina) , per i mestieri un po’ più maschili tipo montare un mobile gli dovevo stare addosso dei mesi prima che lo facesse, di sua spontanea faceva poco e niente.
Sessualmente io notavo di avere dei problemi, non avevo più voglia di fare l’amore, ero bisognosa di coccole e basta, avevo rapporti sessuali solo per bisogno suo e per me era tutt’altro che piacevole anche perché ero sempre piuttosto secca.
Sono andata da una psicologa che mi ha fatto capire che lui non andava bene per me, mi spegneva e il mio corpo mi dava dei segnali che la mente non voleva capire. Non lo amavo più. Detto fatto la stessa sera ho avuto il coraggio di lasciarlo e 2 giorni dopo lui era tornato da sua mamma a vivere. Ho passato 1 mese fantastico pieno di divertimento che mi era mancato prima, lo stare con gli amici, l’andare a ballare, non avere “Regole”.
Ho riscoperto un ragazzo fantastico, ove prima era solo conoscente, diventando ora il mio attuale moroso, forse tutto questo accaduto troppo in fretta, ma lui mi prendeva in ogni senso.
Psicanalizzando me stessa ho pensato che l’euforia della nuova vita non mi ha permesso di rielaborare il “lutto”, tanto che quando il mio attuale moroso ha atteggiamenti o semplicemente le situazioni che mi riportano alla mente situazioni già vissute, mi irrito.
Quando mi alzavo al mattino a fargli il caffè prima di andare a lavoro, con il tempo ha cominciato a darmi noia, per un paio di volte l’ho fatto con il mio attuale moroso (tengo a precisare che non vive da me anche se dorme quasi sempre da me) , però poi gli ho fatto capire che non era cosa… poi ho fatto caso che quando ho scoperto che il mio ex si è “rifatto” una vita (la sua lei mi ha anche richiesto l’amicizia su fb) il fantasma di quello che è stato ha cominciato a perseguitarmi sempre di più, l’ho sognato, anche se spesso non mi ricordo cosa, in tre occasioni mi sono svegliata piangendo, ho dei deja vu.. è che io vivo nella stessa casa dove abitavamo insieme, con le pareti che ha dipinto lui (per i quali abbiamo anche litigato) i miei ricordi maggiori sono legati a lui, la mia famiglia e la sua si conosceva e ci vedevano insieme, con le cene della domenica che tra l’altro odiavo, ero abituata a lui, me ne rendo conto e infatti non vorrei mai e poi mai tornare in dietro, sono contenta di aver fatto la scelta che ho fatto, anche perché non eravamo fatti per stare insieme, otre tutto io sono di indole “zingara” lui “divano”, anche se avevamo un buon rapporto di “amicizia”.
Finitala storia è rimasto il rancore da parte sua, anche se io ho cercato di rimanere in buoni rapporti… non so’ cosa pensare, non riesco a capirmi, dovrei essere contenta per lui eppure nonostante io l’abbia comunque fatto soffrire, il fatto che ora non stia più male e che nutra del rancore nei miei confronti mi da fastidio… non riesco ad essere indifferente, sono anche curiosa…. a volte penso se fossi rimasta su i miei vecchi passi come sarebbero andate le cose… ma poi ripenso alla mia nuova vita e sono felice della persona che ho accanto, perché mi stimola e mi dà e mi fa felice oltre che penso di amare.
Dentro di me è come ci fossero due persone la vecchia storia che teneva intrappolata dentro di se la sua “libertà” e la nuova con la sua libertà dove si nasconde il tormento della vecchia relazione.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    brend@ -

    Se sei davvero felice col tuo nuovo ragazzo,tienitelo stretto e non perderti in fantasmi del passato.Potrebbe accorgersi dei tuoi pensieri e una volta installato nella sua mente il dubbio di cosa provi per il tuo ex ,lo perderesti e lì si che poi ti pentiresti amaramente!!!

  2. 2
    sarah -

    guarda ho vissuto una situazione simile anche se lui mi ha tradita ed è stato un pezzo di merda,più volte gli facevo notare che non ero la sua domestica ma lui se ne fregava,anche io tornavo a casa alle 8 di sera e lui era al pc diceva che non voleva mangiare ma c...o una pentola per me la puoi mettere?no nulla!facevamo il bucato,io lavavo,stiravo e cucivo la roba di entrambi lui buttava solo la sua roba in lavatrice e la mia la buttava in giro.ho smesso allora di fargli il bucato.L’ultimo dell’anno io lavoravo e tornavo tardi gli ho chiesto di mettere l’acqua sul fuoco e di tagliare uova sode e prosciutoo che io avrei fatto il resto…niente!ma prorpio nulla.Pretendeva,si lamentava e poi quello che faceva casino in casa era lui ma che pretendeva?che gli sistemassi pure le mutande?hai fatto bene ma forse hai affrettato troppo le cose col nuovo ragazzo io direi di andare più piano magari fallo dormire di meno da te sei giovane goditi i tuoi spazi,io ora vivo da sola in una casa nuova,ti consiglio di cambiare casa o almeno ridipingi i muri magari col tuo attuale ragazzo,leva ogni cosa possa ricordarti lui e sinceramente credo sia meglio evitare l’ex,io credo che si può restare amici solo quando non ci sono stati particolarmente problemi e quando non ci sia stata una grande storia,altrimenti è troppo complicato e tu rischi di far soffrire il tuo attuale fidanzato per un ex che manco ti rispettava.Quando ti viene in mente lui distraiti,se non cambi casa rinnovala,falla nuova,tua soltanto,vivi nel presente e non nel passato,anche io i primi mesi lo sognavo,lo sognavo in casa mia ma ora non lo sogno più,non rovinare qualcosa di bello per un passato andato male.

  3. 3
    Fenixxx -

    Io sono nella parte del tuo ex…mi ha lasciato per tanti motivi simili, la consideravo poco, non la rispettavo abbastanza…e arrivando al limite mi ha lasciato da 3 mesi, e sicuramente mi porta odio, come se fossi stato io a rovinarle il suo essere. la sua vita. Ho tentato di recuperare…ma nulla…avrebbe dovuto darmi un’altra possibilita.

    Spero che in futuro, forse come te…si renda conto che in fondo ci tiene..e che avevo tutte le carte per dimostrarle cambiamenti, esicuramente sarebbe stato meglio di prima, nettamente meglio..cambiavo anche citta, essendo una storia a distanza.

    La tua storia com’è finita , lo odii anche tu coem la mia ex? ora in che rapporti siete?

    ciao 🙂 saluti

  4. 4
    sarah -

    “avrebbe dovuto darmi un’altra possibilita.”
    non puoi pretenderlo magari tu non lo sai ma mentre stavate insieme di possibilità te ne ha date e tu niente,dopo è esplosa e ora ha solo rabbia dentro di sè,non dovresti biasimarla così.

  5. 5
    Fenixxx -

    Credimi che la capisco molto bene…4 mesi prima c’era stato un problema simile, ma nel giro di 1 settimane ci siamo riconciliati velocemente, nessuno dei 2 avrebbe capito i suoi errori..la maggiorparte miei, ma anche suoi…che putroppo non gli vede probabilmente, penso che sono solo io lo stron..egoista…uno “sbaglio”. Ma era veramente eccessivamente atacca a me..questo ci creava problemi di relazione non sana.

    La mia storia è a distanza, mi sarei anche trasferito felicemente di citta questa volta, ormai mi lauro tra 1 mese, e cerchero di riprovarci..ma non so quanto possa interessarli, io questa fine l’ho vista come una fortuna, perchè grazie a questo potevamo migliorare una storia che non era sana, ci si vedeva solo i week end x la distanza, sempre IO E LEI, chiusi…sarebbe stato molto diverso ora, nè sono certo

    Non so se 3 mesi e mezzo siano troppi o pochi dopo 2 anni…ma io voglio tentare di nuovo, ma lei mi ha chiuso ogni contatto ormai, e ha ripreso la sua vita, giustamente. Ma non so nemmeno come muovermi, se continuare a dire che ci credo e ci tengo…o bho..aspettare ancora qualcosa che da solo non arrivera…non so, anche perchè appunto non ho nessun minimo contatto

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili