Salta i links e vai al contenuto

TIM – ‘Disservizio’ Clienti

Ciao a tutti, vorrei pubblicare una mia disavventura con TIM per mettere in guardia altri utenti.

Il mio piano tariffario è il famoso TIM Tribù, quello per cui gli sms dovrebbero costare 1 centesimo. Per un errore negli ultimi 2 mesi gli sms inviati dal mio cellulare sono stati tariffati 15 centesimi. Quando me ne sono accorto ho chiamato il famoso “servizio” o dovrei dire più propriamente “disservizio” clienti 119 e da allora ne sono successe di tutti i colori.

Dopo circa 2 settimane di chiamate e solleciti finalmente riesco a vedere un rimborso: 3,80 euro. A questo punto mi chiedo: “come sono stati calcolati ?” (premetto che avevo inviato 47 sms, con addebito pari a 7,05 euro). Chiamo di nuovo il “disservizio” clienti e una ragazza un po’ più gentile del solito mi dice che legge sul monitor che il rimborso è un rimborso forfettario al 95% delle ricariche fatte nel periodo in questione. E aggiunge “però non c’è scritto perchè sia limitato al 95%”… Non capisco perchè sia “forfettario” aggiungo io ! E soprattutto perchè sia riferito alle “ricariche” quando era facile calcolare l’importo del rimborso: 7,05 – 0,47 = 6,58 euro.

A questo punto mi passa al telefono una “call centerista” con qualche potere in più, che mi dice che dei 7 che mi deve 4 me li accrediterà, e per il resto mi darà gratis un’opzione che normalmente costa 3 euro e che mi dà diritto ad avere un certo numero di sms gratis. Ma soprattutto non mi spiega cosa ne sarà dei 3,80 già rimborsati !!!

Poi, sfortunatamente si accorge che l’opzione che mi voleva rifilare non è compatibile col piano tariffario della mia SIM, e mi dice che allora mi accrediterà 7 euro. Ma perchè ?!?!? io voglio solo i miei 6,58 !!!!!! non 1 centesimo in più, non 1 in meno ! E allora perchè non 7,05 ?!?!?

Viene un ragionevole dubbio: ma ci prendono per il c… ?!?!?

Considerazioni:

1) in base a quale regola o legge si permettono di decidere che un cliente a diritto ad un rimborso “forfettario” !!!

2) perchè il cliente non viene informato di ciò che accade, e delle motivazioni.

3) perchè tutto va a posto con un semplice click quando il cliente se ne accorge ?

A questo punto è chiaro… La politica è: “se non se accorge meglio per noi, se se ne accorge proviamo a dargli metà… se poi si incazza allora gli diamo il resto”.

State in guardia utenti Tim, e controllate bene i dettagli delle chiamate !

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    ragioniera84 -

    funziona così dappertutto! parlo della politica riassuntiva. a me c’hanno provato in un ristorante dv m avevano fatto un conto maggiorato di 20 euro. qnd ho chiesto delucidazioni m è stato detto che “lui c’aveva provato, c’è ki nn se ne accorge”, gli avrei sputato in faccia!!!

  2. 2
    sallusti10 -

    Ciao!
    Anche a me è successo questo spiacevole disservizio con la Tim Tribù. Solamente che dopo un mese di chiamate al 119, sono riuscito ad avere un rimborso parziale dopo aver mandato un fax. Ora mi è successo nuovamente, ed ho inviato un altro fax. Ma posso chiedere alla tim un rimborso per i danni causati da questo problema?

  3. 3
    Andrea -

    TIM….. brutta esperienza. Sono tanto soddisfatto della Telecom per il servizio fisso quanto amareggiato per il servizio TIM! Sono passato da ricaricabile ad abbonamento grazie ad una offerta… premetto che le offerte le valuto sempre, e questa realmente è valida. Ma la TIM si sbaglia a fare la prima fattura e mi “regala” 100 euro. Chiamato il 119, un paio di volte, il problema è risolto, nella prossima bolletta avrei ricevuto un addebito di 100 euro per storno. Sta di fatto che in primis non ricevo la bolletta, ma l’addebito sul conto va a buon fine (chissà perché), poi vendo a sapere che i 100 euro sono diventati 150!
    Sono ripassato i 4 e 4 otto alla ricaricabile, e spero di convincermi a restare TIM, perché se va avanti così si “trasloca” ad altro operatore. Speriamo che il servizio Clienti TIM venga aggiornato come il servizio Telecom Italia, perché così, oltre a non essere per nulla preparati, allontanano i clienti in maniera spaventosa.

  4. 4
    Anonimo -

    Salve a tutti, sto cercando di reperire informazioni in merito la tariffa “relax-15 euro al mese”, ho preso una fregatura pazzesca con questa tariffa e ora mi trovo a doverne pagare salatissime conseguenze. chi può aiutarmi?

  5. 5
    rosalba -

    salve a tutti, anche io ennesima vittima della Tim.
    mi sono arrivati a partire dal 08/04/2008 una marea di messaggi del 48288 a pagamento, per essere chiari tu li ricevevi e pagavi dalla 2 euro alle 5 euro.
    Ho chiesto al 119 una marea di volte di bloccarmi il servizio che mi prosciugava il credito.
    Solo oggi 14/05/2008 dopo che mi avevano prelevato dalle ricariche € 35,50 la Tim mi rimborsa forfettariamente 19.00 euro.
    Io non accetto questa cosa è continuero’ per vie legali.
    Non per le 16 euro (mi costa piu’ l’avvocato) ma per principio.
    Non esiste che adottino la politica di fregare cosi’ la gente.

  6. 6
    Davide -

    Cosa dire allora dell’offerta internet da 9Gb a 25€? Di offerta è un’offerta, ma buona solo per andare al manicomio dato che molto spesso non si connette e quando ci si riesce la connessione non dura tantissimo. E spesso devo ricominciare tutto dall’inizio (riscrivere l’email, messaggio, ripetere il login di Skype e/o MSN). Con Wind non mi è mai successo nulla di problematico. Tutto funziona alla perfezione.
    La storia dei due euro? Esiste anche senza la Tim Tribù. Io non ce l’ho eppure appena arrivo a due euro il credito sparisce.
    E che dire del 119? Chiamando questo numero non c’è modo di arrivare all’operatore. E sul sito di Tim altrettanto. Quando mi loggo, la pagina mi avvisa che la pagina è scaduta. Sempre così.
    In conclusione: ho attivato l’offerta Tim da una settimana ma non ripeterò mai più questo madornale errore. Non solo… Scriverò al Garante delle Telecomunicazioni.

  7. 7
    Stefano Cibelli -

    Ecco la mia disavventura con TIM: non acquistate on line, meglio i tradizionali negozi!

    Il 03/11/2008 ho acquistato on line sul sito della TIM un HTC HD TIM , consegnatomi il 6/11/2008.
    Dopo qualche ora di utilizzo mi accorgo uno strano effetto di “flickering” su alcune schermate. In pratica in alcune determinate circostanze, le immagini sul display sembrano traballare. Si tratta di un ben noto difetto del display che consiste in un tremolio dell’immagine dovuto ad un refresh lento.
    Aspetto qualche giorno in attesa che qualche altro utente riceva questo nuovissimo terminale per capire se si tratta di un difetto di fabbricazione o di uno strano effetto, e nel frattempo posto quello che mi accade su alcune comunity specializzate. Con mio rammarico, constato che si tratta di un difetto che alcuni pannelli installati sull’HD hanno, dato che si verifica su un certo numero di terminali e su altri no.
    In perfetta coerenza con i tempi e con quanto previsto dalla normativa vigente, invio il 12/11/2008 un FAX al 800.600.119, con cui chiedo la sostituzione del terminale, avendo riscontrato un difetto di fabbricazione. Non ricevendo risposta, il giorno dopo, contatto nuovamente il 119, e scopro che la documentazione inviata via FAX è stata persa, e mi viene chiesto di inviare nuovamente il tutto, cosa faccio appunto il 13/11/2008.
    Vengo contatto da un operatore del servizio assistenza clienti per gli acquisti on line, il quale mi dice di avere ricevuto la mia pratica…ma incompleta. Manca infatti la mia relazione dove descrivo il motivo per cui chiedevo la sostituzione del prodotto. Riassunte tali motivazioni telefonicamente, l’operatore mi dice che verrò ricontattato da un operatore il quale mi dirà se potrò sostituire il mio terminale o esercitare il diritto di recesso.
    Il 19/11/2008 vengo ricontattato da un operatore del servizio assistenza clienti per gli acquisti on line, il quale mi comunica che la TIM ha acconsentito alla sostituzione del terminale e che questa però può avvenire esclusivamente presso il centro assistenza “Il Telefonino” di via Sparano 97 a Bari. Faccio presente all’operatore che io risiedo in provincia di Foggia, ad oltre 160 KM da Bari e che per me sarebbe più conveniente poter fare l’operazione a Foggia. L’operatore mi dice che avrebbe verificato la possibilità in 24H.
    Non avendo ricevuto più alcuna comunicazione, il 26/11/2008 ricontatto il 119 e l’operatore 47727 mi dice che la mia pratica era stata inspiegabilmente chiusa, che la sostituzione poteva avvenire anche a Foggia e che quindi riapriva una nuova pratica con num. 1-6744515011, con la quale sollecitava (chi?) di dovere a ricontattarmi per la risoluzione della vicenda, scusandosi per l’accaduto.
    Il 28/11/2008 vengo ricontattato dall’operatore Gianluca con cod. BO20 di Bologna del servizio assistenza clienti per gli acquisti on line, il quale mi comunica che la sostituzione è possibile esclusivamente presso il centro assistenza “Il Telefonino” di via Sparano 97 a Bari

  8. 8
    egibarus -

    Anche io come Stefano Cibelli ho avuto (anzi, sto avendo) una pessima esperienza con il negozio on line di tim http://www.tim.it
    Ordino un telefonino semplicissimo per mio padre a 29 euro ma…
    5 marzo 2009: il telefonino arriva a casa ma non si accende; inserisco la batteria, lo collego al caricabatteria ma nessun segno di vita; non si accende proprio il simbolino della ricarica;
    5 marzo 2009: contestualmente invio un fax ed una mail alla Tim per chiedere che mi venga sostituito il telefono ma non ottengo risposta nè dal canale fax nè dal canale mail;
    8 marzo 2009: telefono al 119 e parlo con un operatore ma non sa dirmi nulla e devo aspettare che qualcuno mi contatti
    9 marzo 2009: siccome NON voglio che passi il tempo per poter esercitare il diritto di recesso, e non voglio che un telefonino acquistato vada dritto dritto in assistenza, invio stavolta un nuovo fax sia allo 06/36889593 sia all’800600119 per esercitare il diritto di recesso.
    Così tra raccomandata a seguire con ricevuta di ritorno e spedizione del pacco ho buttato 15 euro per niente.
    Mai più un acquisto

  9. 9
    egibarus -

    Devo dire che la vicenda è finita bene visto che mi hanno accreditato le spese del telefono e mi hanno ricaricato la SIM per un importo pari alle spese sostenute per la spedizione e la raccomandata. Tuttavia ritengo che il servizio debba essere migliorato dedicando un numero specifico per il canale acquisti web

  10. 10
    lorenzo -

    Anche io ho dei dubbi sula regolarita’ di alcuni servizi. Per esempio a me sono stati addebitati 15 euro invece di 2 per un solo minuto di collegamento in internet e il negozio tim di Monza si e’ letteramente rifiutato anche solo di verificare il problema. Dopo tanti anni forse e’ venuto il momento di provare un altro operatore.!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili