Salta i links e vai al contenuto

Suicidio, lo vorrei ma non posso

Lettere scritte dall'autore  

Penso spesso al suicidio…… soprattutto in questo periodo. Non mi è accaduto niente di particolare da giustificare una tale ossessione, semplicemente sono stanca di vivere. Ho solo 30 anni ma credo di aver gia subito abbastanza dalla vita. Sin dalla nascita ho dovuto combattere per sopravvivere. Molte esperienze negative, molte le cattiverie, le delusioni e i fallimenti che ho dovuto subire e ora ho detto basta!
Se finora non ho fatto il gesto definitivo è perche un motivo per vivere, per andare avanti c’è: i miei figli. Quando sono sul punto di farlo immagino le loro guance rigate di lacrime, immagino il loro dolore (io l’ho provato, ho perso mia madre 5 anni fa) e non riesco a portare avanti il mio intento.
Sono seguita da un psicoterapeuta perchè sono un autolesionista, ma sinceramente, dopo quasi un anno, non ho avuto grandi risultati e a volte mi chiedo perche andarci.
Se ascolto la storia di qualcuno che si è suicidato, mi chiedo spesso cosa direbbero di me. Sento gente che giudica, critica, da opinioni completamente fuori luogo, senza sapere cosa significa odiare la vita che stai vivendo, cosa significa sentirsi chiusi in una trappola dalla quale non si puo scappare. A volte non condivido le cause, ma non mi permetto di discuterle.
Considero il suicidio l’ultima tappa, l’ultima soluzione quando il dolore è troppo forte e insoportabile e sinceramente spero un giorno di riuscire a porre fine alla mia di sofferenza incompresa.

Skeggia

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Suicidio, lo vorrei ma non posso

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

53 commenti

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    pablitot -

    ciao skeggia…
    che dire… è difficile poter scrivere qualcosa dopo quello che ho letto nel post che hai scritto…

    forse perchè nella vita io ci credo molto, anche se le sofferenze che ogni giorno ci si presentano davanti, alle volte sembrano davvero insormontabili.
    purtroppo o per fortuna non sono ne psicologo ne psicoterapeuta, per cui non so molto come può funzionare la mente delle persone, però da quel poco che hai scritto ho potuto intravedere che anche te hai delle gioie nella tua vita: i tuoi figli.
    dovresti prenderlo come spunto per iniziare un bel percorso, dove riprendere in mano la tua vita. penso che ognuno di noi, nel nostro profondo, sappia veramente quello che vuole e quello che desidera… e prima di arrivare a togliersi l’unica vita che abbiamo, forse è il caso di fare diversi tentativi…
    potresti iniziare con il cambiare la psicoterapeuta, non è detto che il primo tentativo possa andare bene. forse a te serve qualcuno con un metodo diverso, non so quale stia usando il tuo dottore, anche perchè le metodologie sono diverse. Ma su questo qualcuno più esperto di me sicuramente potrà darti un aiuto più concreto.

    poi tutto sta in te ovviamente, in quello che vuoi fare e quello che ti fa star bene… cerca di cambiare le piccole cose!!! vedrai che le grandi usciranno di conseguenza da sole… è un percorso lungo e doloroso, ma vedrai che la voglia di vivere e di guardare avanti esce…

    non mollare… FALLO PER TE! non per gli altri…

    mi fermo qui per ora…

    ciuz,p.l.

  2. 2
    prevenio -

    Cara Skeggia
    allora… vedo che stai soffrendo da un bel po’.
    ciò mi spiace noto pure che hai fatto dei tentativi per curare il tuo male di esistere.
    senti Io ritengo che tu possa essere un soggetto in grado di essere curata come meri.
    N.1)Sei già in contatto con un centro di salute mentale??
    N.2)Che ti dice il tuo psicoterapeuta riguardo alla tua volonta di farla finita?
    N.3)Visto che ci pensi da molto tempo avrai già un piano, un progetto di morte come lo farai, dove, a che ora o giorno della settimana??
    N.4) Hai mai pensato di soffrire di disturbi dell’umore?
    N.5) Prendi Farmaci??
    Se vuoi ci puoi contattare cercando sul web suicidiologia.
    Questo è un sito che raccoglie gli opinioni di chi soffre la problematica del suicidio puoi trovare diversi spunti e puoi essere seguita 24 su 24 nel tuo territorio.
    Come vede si possono fare tante cose per prevenire un suicidio. Il mondo ti è accanto e non ti molla facilmente. Del resto questo è ciò che vuoi.
    Ti vogliamo tutti bene
    Prevenio

  3. 3
    Christopher -

    Hey skeggia, è così che funziona ?

    pensa ai tuoi figli. Diranno “che mamma debole”.
    Vuoi questo ? vuoi smettere di lottare ?

    la vita può essere anche bella. Spesso è la società che distrugge.

    Tira fuori le palle, anche se sei una donna.
    C’è un mondo di felicità tutto da scoprire…basta solo volerlo.

    Non mollare, è troppo facile così. Queste cose lasciamole agli sfigati ok ? 😉

    tu non lo sei vero ? e scommetto che neanche i tuoi figli pensino una cosa così.

    Quindi, sorridi 🙂

  4. 4
    Francesca -

    Vorrei rispondere alla ragazza che ha scritto sul suicidio..ciao io sono francesca..vorrei dirti una cosa molto importante ank se non so se i caratteri disponibili bastino ma cercherò di semplificare le cose..forse ti sembrero pazza stupida o altro ma ti chiedo soltanto di leggere quello che ti sto scrivendo..so k non lo vorrai fare perché ti sto x dire che..io ho 15 anni..ti chiedo però x piacere di non smettere di leggere..poi puoi pensare quello k vuoi ma non giudicare solo dall’età..x piacere…continua

  5. 5
    Francesca -

    Allora..la vita è un regalo splendido e credo che x una madre i suoi figli siano un’emozione ogni giorno..sai cosa credo sia la vita? una lotta di sopravvivenza..io ho una vita parecchio difficile,diciamo k non ho dei gentori,le mie sorelle hanno la vita rovinata dalla droga e parecchie volte siamo sfrattati da casa,brutto eh..ma non solo questo..cos’ho di bello nella mia vita? la voglia di combattere x me stessa! sei una donna e le donne ce la fanno in tutto!..i combattere x me stessa e x una futuro migliore..grazie x aver letto..W LE DONNE,W IL SORRISO DEI BAMBINI,W LA MUSICA,W LE PERSONE BELLE,W IL CUORE E IL CERVELLO..W LA VITA!..si può arrivare a dirlo! baci..:-)re..o una donna e le donne ce la fanno in tutto! alzati la mattina e sorri

  6. 6
    Titti78 -

    Tutti o tanti passiamo momenti in cui nella nostra mente appare l’idea del suicidio.
    Momenti in cui vedi tutto nero, magari per un amore finito, o incompreso, o a senso unico, o diversamente per problemi finanziari, o di altra natura.
    Voglio farla finita, cosi’ smetto di soffrire!!!!
    Ma poi…cerchiamo di ragionare, di analizzare la nostra vita.cavolo, ci saranno stati momenti felici, e poi più importante dobbiamo chiederci: ma in fondo cosa mi manca?
    Non sono anche fortunata io???! Non c’e’ gente messo peggio di me?!!
    Sabato sono andata ad un convegno: “i giovani e la ricerca della felicita’” davvero interessante!!!
    Sintetizzando, spero che ti sia d’aiuto:
    la felicita’ sta dentro di noi!!!
    Felicita’=benessere fisico-psichico-sociale
    quindi prendersi cura di se stessi sia nel fisico, quindi alimentazione sana, sport utile sia per la salute che per il benessere psichico, e almeno una volta alla settimana fare qualcosa di piacevole.
    C’era poi come relatore uno psicologo di milano: ezio aceti
    il quale ha sottolineato:
    la felicita’ e’ nata gemella (rapporto d’amore)
    strumenti per la felicita’:
    ascolto
    parola: la parola nutre
    sacrificio: abituarsi a fare fatica
    la vita è dura ma felice. Noi giovani non siamo abituati alla fatica, ma ad avere tutto e subito
    sostegno: è più importante

    Come faccio ad essere su oggi???
    1 Una volta alla settimana fare qualcosa che ci piace
    2 l’amore si coltiva,è sbagliato pensare che l’amore c’è o non c’è, l’amore si educa, mettere dentro un seme

    L’arte di amare:
    – amare sempre
    – amare per primo
    – amare tutti
    e…essere padrone delle emozioni

    Io sono corpo e anima
    la felicità arriva con la conoscenza di se stessi e passa attraverso il dolore, perche’ ci fa crescere.
    E partire dalla conoscenza dei propri bisogni:
    tutti abbiamo dei bisogni da soddisfare
    bisogno di appartenere a qualcosa e qualcuno
    bisogno di essere stimati e apprezzati
    bisogno di essere amati
    quindi partire da dentro di noi! Chi sono davvero??? Cosa mi piace fare, cosa invece non mi piace, quali le mie passioni? Ecc
    oggi…chi e’ titti?!!nessuno la conosce meglio di me??!!!
    Allora mi racconto…mi comprendo…mi coccolo…mi prendo cura di me!!!!
    Mia esperienza, insegnatami:
    abbandono il dolore del passato, soprattutto le incomprensioni della famiglia e…mi prendo cura del bambino che c’e’ dentro di me!!!
    Mi faccio da genitore…a me stessa!!!!

    Spero di esserti stata d’aiuto…con amicizia titti

  7. 7
    Angelo -

    Posso capire benissimo ciò che provi. Anche la mia vita si è rivelata essere senza senso o uno scopo. Penso sempre che sia nato solo perché qualcuno possa dilettarsi nel guardarmi soffrire e logorarmi nell’anima, perché non c’è mai stato un solo momento felice nella mia vita, degno di questo nome. E quel che è peggio, al mio stato non c’è soluzione alcuna, non una sola via per poter smettere di vivere questo inferno. Sono sempre stato circondato da bigotte persone che non fanno altro che promulgare subdoli ideali di vita, dimenticandosi, a mio avviso, presuntuosamente, di certi disagi che non possono essere superati semplicemente “credendo in meglio”. Ed esasperato dalle loro parole senza riscontro, ho sempre taciuto e non ho mai voluto aprire un dibattito in modo da far crollare le loro bieche convinzioni, che avrei potuto disfare con una semplice parola assai dura da digerire. E adesso eccomi qui. Ho solo 21anni ma per quel che ho passato e continuo a sopportare me ne sento 51, e sinceramente non ho idea di quanto resisterò ancora. Ma la breve descrizione della mia condizione non vuole avvalorare la tua tesi. Non una volta ho pensato al suicidio. Non trovo che sia una soluzione, anche perché non ne percepirei i benefici in prima persona. Mi vergogno solo dell’immenso odio e invidia che provo nei confronti di chi è “più felice realmente” e in coloro che possono manifestarsi per quello che sono. Ciò che mi tiene ancora stretto a questa vita tanto amara, come per te sono i tuoi figli, per me sono i miei genitori, che non hanno nessuna colpa, che mi amano più della loro vita, a cui non voglio provocare più sofferenza di quella che già tocca a me patire: non potrei sopportarlo. Forse in questo siamo fortunati: abbiamo qualcuno da amare per primi, cosa che non è di tutti. Certo è che qualcosa da fare in questa vita ce lo dobbiamo trovare. Per questo, quello che alla fin fine vuole essere il mio consiglio, è cercare di dedicarsi all’unica che si è certi di amare. Che siano persone o passioni.

  8. 8
    dr.ss. psyco -

    Se volessi iniziare dicendoti tutte le cose che ti hanno detto gli altri finirei per annoiarti. Ti spiegherò a modo mio. Anch’io penso spesso al suicidio, anzi, pensavo al suicidio. Ero infelice, sentivo che il mio mondo mi cadeva addosso per un sacco di motivi. Ma non è questo il punto. Il suicidio, non è un metodo di salvezza, è solo un modo come un altro per scappare dalla realtà e non affrontarla. Spesso, per quanto la realtà sia dura, è meglio affrontarla. Cos’è che ci frena dal toglierci la vita? Le persone che abbiamo intorno. Il suicidio è un gesto puramente egoistico, e se non vuoi far soffrire un sacco di persone è così. Non ti dico che sei egoista, ma che non vedi le cose da un’altra prospettiva.
    Sono certa che come me, ti trovi a vivere con 2 personalità diverse: una è quella finta che ti sei creata, per far credere che stai bene e che la tua vita ti soddisfa tantissimo; e l’altra è quella vera, quella in cui tu non ti ami e non ami la tua vita abbastanza da volerle porre fine.
    La vita è una sfida, Skeggia, una sfida a chi resiste di più. Altrimenti dovremmo essere tutti morti in questo momento, perchè anche le vite più felici hanno i loro punti neri.
    Ciao, e pensaci. Perchè il suicidio non è una soluzione.

  9. 9
    mili73 -

    é moltp triste ciò che dici , Skeggia ,percepisco dalla tua lettera che sei molto sofferente , e credimi ti sono vicina in quanto donna e mamma. I tuoi figli hanno bisogno di te , ma sopratutto è di te stessa che ti devi occupare. Devi iniziare a volerti bene , poi potrai voler bene chi ti sta vicino , è questa è la prima tappa per continuare ad andare avanti.non smettere di andare dagli analisti , se non vedi miglioramenti o non ti fidi di chi ti segue cambia analista ,ce ne sono tantissimi :-)ma sopratutto devi credere in quello che fai, e sei più che motivata ad andare avanti ,per te in primo luogo e per i tuoi bambini.Lungi da me nel giudicarti perchè odi la tua vita e dici che ti fa schifo , se pensi questo hai sicuramente le tue ragioni , però prova a pensare anche se c’è un piccolo barlume di speranza che tutto questo possa cambiare… che puoi cambiare in meglio . un abbraccio…
    NON ARRENDERTI….

  10. 10
    francesco -

    Skeggia io non voglio dirti come vivere la tua vita o di cosa sia giusto o sbagliato ma se le mie parole ti saranno di aiuto ne sarò felice. mi chiamo francesco e ho 22 anni e come dr.ss. psyco devo dirti che anche io avevo pensato al suicidio ho ricomposto la mia vita tra i momenti di gioia, e quelli che mi facevano e fanno tuttora star male.
    devo dirti che sono stato ad un passo dal fare questo gesto ma per istinto o determinazione ho deciso di non perseguire le mie intenzioni o almeno per il momento, ho deciso di affrontare quello che mi opprimeva, ho deciso di cambiare quello che mi faceva soffrire pur restando nei miei limiti di essere umano e singolo individuo, e ho riscoperto un mondo nuovo davanti ai miei occhi vedo come posso essere utile alle altre persone vedo il bene che posso fare e anche solo un sorriso ad una persona a me sconosciuta mi riempe il cuore.
    io adesso per continuare ad avere queste emozioni sto studiando per diventare infermiere, adesso riprendendo quello che tu hai scritto credo che anche te provi una grande gioia nel vedere il sorriso dei tuoi bambini pensa a quanto loro vogliono bene a te e quanta gioia ti daranno nell’arco della tua vita, combatti per cancellare quello che pensi sia sbagliato o ingiusto, lotta per loro che possano avere un futuro migliore di quello che abbia mai avuto chiunque altro, se lo si vuole cercare si riesce sempre a vedere qualcosa aldilà di sofferenza e tristezza io ora sto cercando questa luce con tutte le mie forze e riesco il più delle volte a sorridere spero che ci riuscirai anche tu.

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili