Salta i links e vai al contenuto

Non posso dimenticarlo, non posso pensarlo… limbo

Mi chiamo Claudia e ho 20 anni. Sto “soffrendo per amore” per dirla nella più banale e universale delle definizioni, anche se mi rendo conto che probabilmente, alla mia età, il mio, non è nemmeno l’amore con la A maiuscola… è forse una fortissima infatuazione… ma nonostante mi convinca di questo, non riesco a non starci male lo stesso.
Dopo la fine traumatica della prima vera storia d’amore andata allo sfacelo, che ha consumato tutte le mie energie e la mia forza di volontà ma dalla quale sono riuscita a uscire senza l’aiuto degli psicofarmaci che mi avevano consigliato, ho conosciuto un nuovo ragazzo, al quale mi sono avvicinata in modo più leggero, meno impegnato e più sereno.
È stato lui “a provarci”, io “ci sono stata” inizialmente così, quasi per gioco. Quasi per protezione, ho specificato sin dal primo bacio che non mi sentivo pronta per una storia seria, che mi avrebbe fatto piacere frequentarlo, ma niente di troppo impegnativo. Va detto che io sono una ragazza timida, un po’ trascurata nell’aspetto, e lui un… DJ. Ho scoperto solo dopo che è in realtà una persona molto più timida, riservata e delicata di quello che avrei sospettato al primo impatto.
Fatto sta, che anche lui ha 20 anni, e che la parola “amore” per adesso è del tutto estranea al suo vocabolario. Più o meno da quando frequenta me sta con una ragazza piuttosto frivola e con la quale non c’è ancora stato niente, ma continua a farsela con me. So che eticamente dovrei mandarlo al diavolo ma non è facile, perché dopo 4 mesi, sono praticamente pazza di lui, ma non posso dirglielo.
Lui è assolutamente convinto che la nostra sia una simpatica “scopa-amicizia”, che io non stia male dalla gelosia, dalla sua incoerenza nelle azioni (il giorno prima non riusciamo a smettere di baciarci, il giorno dopo mi saluta con una pacca sulla spalla) , dall’ansia che nel momento stesso in cui con la sua ragazza raggiungerà un equilibrio anche dal fatidico punto di vista sessuale diventerà freddo e imbarazzato nei miei confronti.
Come amico è premuroso e protettivo, quindi non ho scuse per avercela con lui. Perché non gli confesso che sono innamorata e che lo vorrei solo mio? Perché so che in quel caso lui, per evitarmi sofferenze, troncherebbe relazione e amicizia, e ho troppa paura di questo taglio netto. Sto parecchio a pezzi, parecchio lacerata perché non so cosa fare. Lo vedo tre giorni a settimana perché frequentiamo la stessa università. Quindi… per quanto sia una domanda ridicola… che devo fare per smettere di amarlo?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    pucioladoro -

    Ok, non lo ami, però ti piace molto e diciamo stai affrontando la fase dell’innamoramento;
    Tu non vuoi ammettere che lui sta per diventare mooolto più che un semplice “scopa-amico” (come lo definisci tu) ed a quanto ho capito dalla lettura della tua lettera, lui è un tipo che quando siete soli soletti, tutto baci, amore e carezze, ma quando è in compagnia, diventa tutt’altra persona. Lui è convinto che per te non sia un impegno e quindi, diciamo per lui non è una cattiveria comportarsi così, anzi: più che normale, probabilmente! Diciamo che tu hai fatto “male” a non valutare il fatto che purtroppo/per fortuna, ci si affeziona alle persone e non tutti riescono ad essere razionali con i sentimenti, un esempio sei tu: purtroppo temo che tu abbia sottovalutato questo aspetto ed ora ti ritrovi con questo problema che sia che glielo dici sia che non glielo dici, non sai cosa potrebbe succedere. Devi ammettere che lui non è colpevole: lo sarebbe stato laddove tu fossi stata chiara con lui dei tuoi sentimenti e tra voi ci fosse stato qualcosa di serio. A parer mio, è una fase d’innamoramento e quindi non è ancora del tutto amore: credo che ci sia ancora un’alta percentuale d’infatuazione più che amore, e quindi sei ancora in tempo! Il mio consiglio è quello di allontanarti; dirglielo potrebbe rovinare la vostra amicizia (cosa che non vuoi a quanto ho capito). Non lo cercare, fa’ come se non ci fosse. Se lo incontri, salutalo come saluti tutti gli altri amici tuoi. Niente saluti particolari/speciali. Se ti parla, parla come fosse un amico qualsiasi. Avrai anche modo di capire cosa fa lui di fronte a questo tuo atteggiamento diverso, più distaccato. Se vedi che anche lui si distacca, allora ti dico che forse è stato meglio così; in caso contrario, beh…Vedi tu cos’è meglio fare: se dirglielo o fare finta come se nulla fosse.

  2. 2
    silvia -

    parlagli di quello che senti, spiegagli il cambiamento e che per te ormai non è più un trombamico.
    certo, c’è il rischio che lui scappi…d’altra parte pare che continuare così non sia una soluzione perchè tu non stai bene.
    non c’è un’alternativa…o gli parli o te ne vai (cosa che comunque richiederebbe spiegazioni). continuare una relazione così confusa non farà altro che aumentare il tuo malessere e magari “peggiorare” l’innamoramento fino ad arrivare a una situazione che diventerà sempre più difficile e ingarbugliata

  3. 3
    Eveline -

    Ciao Claudia, posso dirti di aver avuto una situazione del tutto simile alla tua. Anche io ho 20 anni e mi sono infatuata di un ragazzo che vedo tutti i giorni perchè frequenta la mia università. Siamo diventati amici e anche lui è uno che non aveva mai avuto una storia seria, usciva con più ragazze alla volta ecc. il nostro rapporto però era sempre più profondo e io però a differenza tua ho sempre chiarito di non essere una ragazza disposta a dividere il ragazzo con qualcun altra o ad avere una scopa-amicizia.. fatto sta che lui con me ha detto che per la prima volta si vuole impegnare e ora stiamo iniziando ad uscire insieme.. tutto questo per dire cosa, mi chiederai? Che non devi perdere la speranza, secondo me devi parlargli perchè è qualcosa che se no ti logorerà dentro, potrebbe essere che questo ragazzo reagirà in modo inaspettato e deciderà di continuare a vedere solo te… perchè al momento è ovvio che lui non si renda conto di quanto ci stai male, per forza, glielo hai detto tu che non volevi impegnarti! Quindi il mio consiglio è quello di parlargli chiaramente.. vedrai che se è il ragazzo e l’amico premuroso e protettivo che descrivi sicuramente non troncherà i rapporti con te.. ma è una cosa che va fatta, che andrà bene o che andrà male devi toglierti questo peso! Spero di esserti stata d’aiuto!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili