Salta i links e vai al contenuto

Lo strano caso della foto al bagnino

Lettere scritte dall'autore  

Cari ragazzi, qualche tempo fa ho avuto la più bella storia d’amore mai vissuta. Purtroppo questa storia è finita, e, come spesso succede, quando una storia finisce, si resta con tanti cocci in mano, l’orgoglio ferito, l’autostima a pezzi e il continuo viaggiare con la mente indietro nel tempo.
Sapete qual è il problema? Che proiettarsi indietro nel tempo in situazioni come questa ti porta ad abbruttire i ricordi, ad esaminare il passato con occhi pieni di diffidenza, al punto quasi da “sporcare” le cose più belle.
Se potete, aiutatemi a salvare quel ricordo; più di ogni altra cosa, aiutatemi a capire se le mie sono paranoie oppure no (di carattere sono geloso, comunque).

Io e Beverly ci conosciamo su Facebook nel lontano 2008. Lei è americana. Ora ha 34 anni mentre io ne ho 28.
Si crea subito qualcosa di speciale tra di noi: uno scambio epistolare genuino che ci permette di conoscere abbastanza presto i nostri lati emotivi più intimi.
Lei è una ragazza timida, selettiva, che rivela subito molto equilibrio, una propensione per i dialoghi che vanno nel profondo e un’attitudine sensibile.
Mi ascolta molto e al contempo si mostra davvero attratta da me: dice che sono bello, sexy ed ho un animo nobile, difficile da trovare. È intrigata, davvero intrigata, sostiene di aver trovato qualcosa di unico e speciale in me.

In sintesi, nonostante fasi di interruzione, il nostro rapporto epistolare si protrae fino al 2012, facendosi sempre più emotivo e coinvolgente. Lei è una persona genuina, premurosa, corretta, piena di tatto.
Nel 2010 ci incontriamo in Italia per un pomeriggio: da quel momento non riesce a togliermi dalla testa, tanto che anche dopo essere tornata in USA ed essersi fidanzata, continua a pensarmi, sentendosi colpevole della sua ossessione verso di me.

Nel 2012 è vacanza insieme sulla costiera amalfitana: cene a lume di candela, sesso meraviglioso e avventuroso. Al termine della vacanza, è volontà di entrambi quella di intraprendere una storia a distanza, nella quale lei investe tantissimo.
MI RIVELA PIU’ VOLTE DI NON AVER MAI PROVATO NULLA DI SIMILE IN TUTTA LA SUA VITA, che ho risvegliato in lei emozioni e sentimenti mai provati prima. È convinta che sia VERO AMORE. Tra l’altro, anche sessualmente sono la sua fissazione: le piacciono le mie fantasie e non stacca la testa dai nostri momenti di focosa intimità.

C’è tuttavia un episodio di quella vacanza insieme che mi fa ancora star male (forse esagero). Ve lo racconto.

Poco prima di partire per l’Italia, Beverly è su di giri: non vede l’ora di vedermi. Appena atterrata mi scrive via mail che si sente in colpa perchè, anche se insieme a lei ci sono due amiche, non fa altro che pensare solo e soltanto a me, ansiosa per il mio arrivo.
Un paio di giorni dopo l’arrivo di Beverly, io la raggiungo in costiera. Ceniamo insieme, a lume di candela, nei nostri occhi c’è emozione ed entusiasmo. Poi, la passione, intensa, forte. Lei piange dopo aver fatto l’amore, perchè sa che vivere insieme per sempre è utopistico, vista la distanza che ci separa. Anche il giorno dopo facciamo l’amore e ceniamo insieme. Lei è contenta, appassionata, su di giri. E, ribadisco, DOPO LA VACANZA ABBIAMO UNA RELAZIONE A DISTANZA, nella quale lei investe tempo, energie, emozioni. Mi ama davvero.

MA VENIAMO AL PUNTO: LA MIA GELOSIA.
In vacanza con Beverly ci sono anche due sue amiche: le chiameremo Mary e Sharon. Durante la seconda sera lì (quando io ancora non sono arrivato), le tre ragazze vengono approcciate da due ragazzi, che, dopo aver scambiato quattro chiacchiere, vanno via. Sharon si prende una cotta per Antonio, un ragazzo di bell’aspetto, un bagnino con i capelli corti neri, la pelle abbronzata e il fisico atletico, dunque, rivedendolo per strada, lo invita in casa a prendersi un bicchiere di vino con lei. In tutto questo, la mia Beverly credo partecipi alla riunione amicale (forse non tantissimo perchè non ci sono foto di lei durante la serata a base di vino). Sharon, Mary, Antonio e un suo amico fumano, ballano, chiacchierano. Poi Antonio, avendo bevuto troppo, si accascia e si addormenta.

Essendo Sharon davvero infatuata, invita Antonio e l’amico ogni sera nella casa presa in fitto, mentre Beverly sta sempre con me finquando, per motivi logistici (i proprietari del mio albergo che non la fanno stare con me per la notte) non è costretta a rientrare in casa a dormire, mentre magari la festa col bagnino è ancora in corso.

ECCO L’EPISODIO CHE MI FA INGELOSIRE.
Una mattina io, Beverly, Sharon e Mary andiamo a fare una gita. Dobbiamo raggiungere una spiaggia. Antonio svolge proprio il lavoro di trasportare i turisti in barca da un porticciolo fino ad una spiaggia.
Dunque, quella mattina, lo incontriamo. Lui, con fare cordiale ma anche molto professionale, ci fa salire in barca e, zitto e muto, ci porta a destinazione.
Prima di salire sulla barca, Beverly è piena di entusiasmo, mi abbraccia e mi salta addosso ad ogni occasione. Poi io mi accorgo che telefona ad Antonio per chiedergli dove è il porto, mi ingelosisco e divento freddo. Beverly percepisce la mia freddezza, prima ancora di salire a bordo.
Su quella maledetta barca succede qualcosa che tormenta ancora i miei incubi.
Beverly mi dice che vuole spostarsi a prua, quindi va con Sharon a prua, mentre io e Mary restiamo dietro.
Scatta varie foto alla costa col cellulare, essendo tanto rapita dalla bellezza dell’Italia. Tra le varie foto, d’un tratto, ne scatta una ad Antonio. E qua mi arrabbio!
Vi spiego cosa succede: lei è rivolta verso il mare, poi, d’un tratto, si gira verso noi che stiamo dietro dicendo contemporaneamente con tono semplicemente amichevole e rilassato: “Antonio, una foto”. Scatta la foto, poi si rigira subito e torna ai suoi affari, scattando altre fotografie al paesaggio.
Arrivati sulla spiaggia io sono ancora un po’ freddo e ingelosito. Beverly, pure lei meno espansiva del normale (forse a causa del mio stupido muso, che comunque cerco di combattere il più possibile), mi scatta comunque una foto quando sono tra la veglia e il sonno sul mio lettino. Sto di profilo nella foto. Lei adora il mio profilo, infatti. Dice che è perfetto, tanto quanto la mia struttura ossea, le mie cosce (va matta per le mie cosce, che definisce “da calciatore” – soccer star legs-) e i miei capelli neri sul lunghetto (li chiama “capelli da divo di Hollywood”). Poi mi scrive un sms in cui rivela di non fare altro che pensare al sesso fatto con me in camera sua. Durante la storia a distanza dice che sono perfetto: principe nel salotto, corsaro a letto. Insomma, è molto convinta di me. Ma allora perché scattare la foto a quel cavolo di bagnino?
Sapete cosa succede su quella spiaggia, verso ora di pranzo? Beverly si connette via Facebook col cellulare e, anziché uploadare tutte le foto scattate in barca, uploada solo quella col bagnino in bella mostra, foto in cui, tra l’altro, io ci sono e ho un aspetto orribile, con la bocca aperta. L’unica cosa che mi consola è che la foto sembra una sorta di dedica all’amica Sharon: infatti, quasi a volerle fare una carineria, Beverly vi tagga immediatamente Sharon, pur lei non essendoci materialmente (perché a prua). Tra l’altro, l’ultima sera, mi rivela che spera tanto che Sharon riesca a conquistare Antonio.
Con il tempo, la famosa foto viene commentata dalle amiche Facebook di Beverly, le quali scrivono un sacco di “wow!”, “vi stavate divertendo, eh…”, “caspita!”. Inutile dirvi che la cosa mi manda in bestia. Beverly non commenterà mai quella foto, ma io continuo a chiedermi:

perché una donna così infatuata, nel pieno di una cotta nuova, una cotta speciale per giunta, dovrebbe girarsi per scattare la foto al bagnino? C’è già l’intento della dedica? Lui viene fotografato solo perché quando si sta su un mezzo in movimento si tende a volerlo fotograficamente “narrare” tutto? O magari viene fotografato perché è diventato un simpatico amico? E perché non ha chiesto anche a me di mettermi in posa? Forse perché ero freddo? Come mai uploadare subito quella foto, poi? Intento di dedica?

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

18 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Domenic -

    Se lei è quella giusta, se lei è quella che ti rende felice, se non è pazza e ti dice determinate parole, e ti fa determinate promesse, allora manda a puttane la foto col bagnino e tienitela stretta! Era un amico conosciuto alle vacanze, la gelosia è normale da parte sua, ma nn starle col fiato sul collo e tenerle il muso. Vivila finchè puoi, o sarà troppo tardi.

  2. 2
    wild steel -

    senza parole

  3. 3
    remo -

    Masturbazioni cerebrali!!

  4. 4
    lorenzo -

    Se la storia è finita perchè ti fai tutte queste seghe mentali? Se continui così finirai per rovinarti tutti i ricordi. Pensala così, non ti ha lasciato per il bagnino, ti ha lasciato perchè ne ha trovato un altro in america e c’erano delle logiche difficoltà nel portare avanti la relazione con te.

  5. 5
    Reserp -

    @Domenic: grazie, molto esauriente. Hai ragione: in fin dei conti era un amico.

    @remo:
    sì, hai regione: masturbazioni mentali. È che a volte sento un forte bisogno di capire, anche se sterile.

    @lorenzo:
    hai ragione anche tu. Questa gelosia retroattiva è di quanto più sterile esista.

    @tutti:
    il problema è che a me certe seghe mentali si presentano alla mente come fulmini di panico. E l’unico modo per liberarmi del panico è esorcizzare il fantasma.
    Forse l’interpretazione più giusta è che lei abbia scattato la foto come parte della “descrizione fotografica” della barca (anche io, se mi trovassi su una barca, probabilmente non riuscirei a limitarmi a un frammento di prua, perchè darei un’idea parziale della situazione); il fatto che l’abbia uploadata subito forse sta o nell’aver voluto fare una carineria all’amica. Boh…

    Comunque, al di là della stramberia della mia sega mentale, gradirei una interpretazione della vicenda.

  6. 6
    Phil95 -

    Senza parole numero 2………..no, anzi, qualche parola ce l’ho: fossero questi i problemi della vita!

  7. 7
    Candida -

    Reserp mannaggia perché devi rovinare il ricordo di Beverly?!

    Ba-sta! Promettimelo..

    E ad ogni modo, Sharon voleva una foto di Antonio, ma non aveva con sè un telefono a portata di mano e/o le è venuta una botta di timidezza, dato che aveva una cotta per lui. A Beverly, proprio perché non gliene fregava niente di Antonio, è sembrato giusto aiutare l’amica, uploadando subito. Infatti Beverly quella foto non l’ha mai considerata, l’hai detto tu. A te non ha fatto foto perché avevi il muso

  8. 8
    AlexandrosD -

    Io di solito sono un tipo equilibrato, ma stavolta te lo devo dire: TU SEI FUORI COME UN BALCONE!!! Ecco come interpreto io la foto: alla sua amica piaceva il bagnino, probabilmente un bel ragazzo, quindi beverly ha pubblicato quella foto per far vedere le bellezze italiane alle amiche americane e taggando infatti la sua amica che aveva la cotta, certo, non senza un pizzico di civetteria. Ma da questo a imbastire tutta sta storia ce ne passa… E poi dai, era una storia a distanza… Oltretutto lasciatelo dire, ma se fai un dramma per questa ragione, di sicuro un’americana non andava bene per te; e anche in Italia la gelosia è tollerata fino ad un certo limite..

  9. 9
    Domenic -

    Ma cavolo Reserp, la ragazza ce l’hai? Sta con te? o sta con Antonio? In vacanza ci è andata con te, bacia te, abbraccia te, pensa a te, ti chiama, ti messaggia, ti scrive, ti amo a chi lo dice? cazzo è una str****, per una foto non puoi prendertela cosi! o almeno diglielo, lei ti spiegherà e se sarai comprensivo tutto si risolverà! ma se tu pur essendo innamorato, vai In Brasile, e trovi una brasiliana tosta, mezza nuda in spiaggia, ti viene voglia di farti una foto e dire “cavolo la farò vedere ai miei amici”, non perchè ami alla follia quella brasiliana ma per semplice sfizio, quindi ringrazia che la tua ragazza ti stia ancora al fianco! tienitela stretta!

  10. 10
    Reserp -

    Cara Candida,
    spero davvero che sia come dici tu!!! Comunque una cosa è sicura: Sharon non aveva la macchina fotografica con sè. Magari potrebbe aver sussurrato nell’orecchio di Beverly quando stavano a prua: “Come è bello!” e Beverly potrebbe aver optato per la carineria. L’upload rapido potrebbe rappresentare anche una provocazione sfiziosa del tipo: “Amici FB, la nostra amica si sta dando da fare!”. Meno carino per me sarebbe se Beverly avesse adottato quello come modello di bellezza: cavolo, aveva il ragazzo (io) a detta di molti simile a Tom Cruise! Ha ha. Scherzi a parte, proverò a fare quello che dici. Sarebbe bello confrontarmi ancora con lei. Ora non mi resta altro che una serie di insicurezze retroattive. È triste… Aggiungo che non ci sono foto in casa di Beverly + Antonio: lei mi ha raccontato di aver più volte lasciato la propria macchina fotografica a Sharon e Mary, le quali hanno diverse foto in cui sono in casa e abbracciate ad Antonio e all’amico.

    AlexandrosD,
    la tua interpretazione si avvicina molto alla mia. Il fatto è che proprio mi irrita che abbia assunto quel tipo come modello di bellezza italiana. Cioè, mi dà proprio fastidio che, con tutta l’infatuazione in fase iniziale per me, ci abbia solo pensato! Tra l’altro, pur avendo qualche muscolo un po’ meno sviluppato, io non sono da meno. Attualmente conosco una ragazza innamorata di me (io non di lei) che mi ha confessato di essere quasi cieca alla mera bellezza fisica: lei “nota” davvero un uomo solo quando questi ha aperto bocca e le ha comunicato qualcosa di particolare. Pensavo fosse così anche Beverly.

    Avete ragione, esagero. Sono consapevole di avere una forma anomala di fissazione su questa storia, ma sì, in quei giorni, all’inizio di una forte passione, avrei preferito che vedesse solo me.

    Certo: può darsi che in mente mia quando mi dite “voleva mostrare le bellezze italiane…”, mi immagino dietro chissà quale attrazione magnetica, mentre in realtà poteva trattarsi di una semplice constatazione asettica di bellezza. Questo non lo so. So solo che mi rode il fegato, anche perchè in quella foto ci sono, ho la bocca aperta come un animale, e si capisce chiaramente che ho un ruolo marginale.

    E che devo pensare che, se non ci fossi stato io, avrebbe perso la testa per il primo bagnino in circolazione? Che caspita!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili