Salta i links e vai al contenuto

Strane separazioni

Lettere scritte dall'autore  

Sono Stata quasi 7 anni con un ragazzo ed ho 26 anni.
Poco tempo fa (si parla di neanche un mese) lui mi ha lasciato.
La nostra storia è stata molto tribolata ed è difficile da spiegare, posso solo dire che sia io che lui in questi 7 anni abbiamo avuto grossi problemi a casa e ci siamo stati vicini appoggiandoci l’uno all’altro sempre sostenuti da grande amore.
L’anno scorso dopo un periodo di litigi continui e di incomprensioni l’ho lasciato supportata dalla conoscenza di un altro. Gli incontri con quest’altro sono stati brevi e saltuari e questo ragazzo non ha mai preso il posto del mio ex lui e dopo un po’ è finita.
Istintivamente mi sarebbe venuto di tornare subito con il mio ragazzo ma poi ho pensato che dopo quello che era successo dovevo guardarmi un po’ dentro sola e senza distrazioni per capire il mio gesto e cosa realmente mi avesse portato a farla.
Quando ho finito il mio percorso conoscitivo,velocizzato pero’ da voci pervenutemi all’orecchio di una presenza femminile accanto al mio ex..sono tornata indietro convinta del mio amore per lui, anzi, superconvinta.
Lui non è tornato.
Mi ripeteva che come io avevo frequentato gente nuova ora toccava a lui..che non mi amava piu’, che non voleva piu’ vedremi nè sentirmi ed io sono stata piu’ di 2 mesi a disperarmi e a soffrire, non solo per l’amore perso ma per quella nuova presenza al suo canto.
Finalmente d’estate in qualche maniera lui si è avvicinato a me,la cosa non è stata subitanea ma siamo tornati insieme confessandoci entrambi quanto era successo nel periodo di separazione. Abbiamo trascorso tutto un anno insieme. Un anno pieno di momenti belli e brutti. Di grandi litigi e grandi paci. Pero’ tutto l’anno ho vissuto col terrore di perderlo e spesso era lui a dirmi nettamente che già avevo sbagliato una volta e che non dovevo fare alcun errore.
Dopo quest’anno d’amore ma anche di grande stress.. quest’estate litigavamo per le vacanze.. lui voleva viaggiare ed io sentivo il bisogno del mare.. e dopo vari scontri io ho preso la mia decisione: una settimana con le mie amiche in barca e il resto con lui. Lui non l’ha presa bene. All’inizio ha urlato, mi ha lasciata ecc.. poi è tornato indietro e mi ha dato l’assenso. Poi ha preso casa dove sapeva sarei andata io. Poi mentre viaggiavo in barca verso quel posto ha ricominciato ad urlare. Poi lì amore. Insomma… è stato un susseguirsi di urla, attacchi di rabbia e grande amore. Poi è andato via e a distanza mi ha lasciata. Ci siamo rivisti ed abbiamo passato 2 giorni insieme e il secondo giorno mi ha detto che non poteva piu’ stare con me, che avevo tradito la sua fiducia che lui non si fidava di me, che lo avevo abbandonato ecc. Poi mi ha scritto una mail per dirmi che non aveva perdonato la mia andata di testa dell’anno precedente.
Ed io.. ora non so’ che fare.
E’ tutto confuso.
Lui è confuso.
Non capisco se non mi ama piu’ e trova scuse.. o se il troppo amore ha provocato una rabbia immensa. Se davvero non mi ha perdonata ecc.e non so’ se lottare per riaverlo o allontanarmi per un po.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Mayte -

    E’ difficile avere fiducia…e se l’hai persa…ci si finisce per uccidersi o meglio andarsene…l’amore non può continuare …farebbe troppo male…vuoi il suo ben non il suo male vero?lascialo libero….e deciderà lui se per una come te vale la pena….non sarà facile….

  2. 2
    opg -

    Si,ma se hai perso la fiducia non fai penare la persona che dici di amare..sostenendo di averla perdonata e..soprattutto,ricorda che,non solo io sono stata con un altro ma anche lui..e che io in quest’anno che lui diceva di avermi perdonato ho dato tutta me stessa e mi sono annientata per lui.Quindi….io voglio il suo bene e questo è il motivo per cui non ho lottato fino ad ora..ma sappi che in definitiva mi pare che lui sia stato molto egoista e molto tardivo nelle reazioni!

  3. 3
    veronika -

    Forse dovresti allontanarti per un po’, non so, magari prova a chiedergli chiaramente cosa vuole lui, se ti dirà di andartene saprai di averle provate proprio tutte e che adesso spetta a lui…

  4. 4
    raffaele -

    Tu non gli vuoi bene, perchè una donna che ama il suo uomo rinuncia a tante cose per lui, ha ragione ad arrabbiarsi, se lui voleva viaggiare potevi seguirlo.
    Quando una donna ama veramente segue il suo uomo e si impegna per lui sempre e ovunque, non vuoi abbassarti a lui.
    Tutte le coppie che funzionano è dove la donna è subordinata all’uomo, questo non è maschilismo, ma la legge della natura.

  5. 5
    opg -

    Stai parlando con una ventiseienne che sta da 7 anni con un ragazzo e che ha viaggiato solo e sempre con lui..anzi no..un anno no..LUI HA DECISO DI FARSI 20 GIORNI IN SPAGNA CON GLI AMICI ED IO SONO RIMASTA CON I MIEI!!Addirittura non gli voglio bene??
    Niente di meno..e avrei capito se dicevi che non ne sono innamorata(il che non è vero)ma addirittura dire che non gli voglio bene..
    non so’ tu con che donne hai avuto a che fare ma sulla subordinazione non sono d’accordo..e perchè una coppia vada io sono sempre per il venirsi incontro..se quest’anno era quasi impossibile dati i litigi e gli screzi..cio’ non significa non voler bene…ma credo piu’ in una crisi..e forse nella fine di una storia..sull’affetto non si discute!!!

  6. 6
    raffaele -

    Continuo a dirti che non gli vuoi bene , perche’ tu lo ami solo quando ha relazioni con altre donne, agisci solo di gelosia come tutte le donne, se lui fosse solo e sfigato nemmeno lo baderesti, sei come tutte.

  7. 7
    opg -

    Raffaè,lascia stare…in effetti da parte mia è stupido scrivere 4 righe per descrivere una storia e la sua crisi e per te è facile esprimere questi pensieri.Auguro a tutti gli uomini di avere vicino una persona che per quasi 7 anni ha annullato se stessa per stare dietro alle esigenze del suo ragazzo e della sua famiglia..tenendo presente che il mio ragazzo ha una mamma ammalata che accudisce e io sto dietro anche a tutte le esigenze di tempo,luogo e situazione..e che ogni tanto per preservare se stessa ed avere la forza di continuare chiede 2..3…magari 6 giorni..e non lo amo solo quando sono gelosa…in 7 anni c’e’ stata solo quella donna..ed io ho sofferto..per quello..mentre durante gli altri anni che c’ero solo io ho amato..La cosa è ben diversa.Ti saluto

  8. 8
    ChiaraMente -

    Raffaele ha colpito ancora, scusalo fatto così: ha la sua teoria universale e interpreta tutte le situazioni nello stesso modo. Per lui non è maschilismo, è darwiniano. Per lui l’uomo è l’evoluzione della scimmia e le regole di dominante e dominato vigono ancora. Fatti tu i conti. Per te midispiace molto perchè comunque eravate “pari”nel conteggio delle pecche e non mi sembra di averti visto scrivere che l’hai tradito ma solo che hai fequentato magari con interesse un altro per breve tempo e praticamente in contemporanea il tuo ragazzo con un’altra. Potevate almeno urlare in due. Lui ha urlato troppo. E tu non hai sofferto di meno. Non so altro. Ciao.

  9. 9
    raffaele -

    Chiaramente non hai letto bene la lettera, lei per prima ha cominciato a frequentare un altro e lui di ripicca ha fatto altrettanto, altrimenti non l’avrebbe fatto.
    Lei si è ingelosita ed ha sentito di volergli bene (solo perchè è passata in secondo piano) quando ha saputo che lui frequentava un’altra.
    Chiaramente inutile che rigiri i discorsi, ho una certa esperienza e le donne so che si impegnano di più quando c’è la competizione con altre donne.
    L’uomo da solo non fa una bella figura come l’uomo accompagnato, vero o no ?
    Un amico umbro conosciuto anni fa mi disse ridendo, ma non troppo, che se hai una ragazza tante ti vogliono, se non ce l’hai sei una merda !
    Sue testuali parole.
    Una ragazza che scopai tempo fa, dopo 2 giorni dal dolce avvenimento, mi disse che usciva con una sua amica e mi chiese cosa avessi intenzione di fare, le dissi che rimanevo a casa a riposare perchè l’indomani mi spettava una dura giornata di lavoro, non fidandosi di me a mezzanotte me la trovai seduta sul lettone che mi fissava mentre dormivo, avevo lasciato le porte aperte dell’appartamento, tanto non c’è niente da rubare e non ho paura, le chiesi cosa ci facesse li a guardarmi nel cuore della notte, lei rispose che era venuta a controllare che non fossi con un’altra ( ecco la gelosia e la regola della competizione che ti dicevo prima, funziona sempre con voi donne), io invece non aspettavo nessuna donna, era già tanto se c’era lei quindi ne approfittammo per trombare un’altra volta, ciao.

  10. 10
    opg -

    No raffaele….lui non lo sapeva che frequentavo un altro,anche perchè è una persona molto in gamba..non avrebbe mai frequentato un’altra per ripicca…!Ha frequentato un’altra e dopo quando ci siamo reincontrati e parlati…gliel’ho detto!!!!!Ho scritto che lui sapendolo..ha frequentato un’altra?????????

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili