Salta i links e vai al contenuto

Una storia che sembrava idilliaca, immutabile

Lettere scritte dall'autore  amanita

Salve, buonasera. Non so bene come scrivere di tutto questo incubo, di tutta questa nebbia surreale che mi circonda al momento, ma ci proverò.
Sto da un anno e 7 mesi col ragazzo migliore del mondo, un tesoro, è una persona eccezionale, disponibile, gentile, romantico, intelligente, spiritoso, bello e meraviglioso.
Ci siamo conosciuti a scuola, io mi sono innamorata di lui non appena l’ho visto, in mezzo alla folla, e ho deciso che dovevo averlo, nonostante lui avesse tre anni più di me.
Ci siamo conosciuti a febbraio e messi insieme a marzo, ci siamo conosciuti meglio mentre stavamo insieme, ci siamo amati alla follia, non litigavamo mai, andavamo sempre d’accordo, prendevamo decisioni insieme, eravamo concordi sulla maggior parte delle discussioni che ogni tanto intraprendevamo. È stato il mio primo amore, la mia prima storia seria, l’unico ragazzo che io abbia mai amato in un modo assolutamente celestiale, devoto e così, così delicato.
Vi racconterei tutto della nostra storia, perché forse i problemi che abbiamo (in realtà che ho) adesso, forse sono derivati da qualcosa; tipo dal fatto che all’inizio ero io a volermi sposare, avere tanti bambini bla bla bla, e lui era terrorizzato, e alla fine è diventato il contrario: rifuggo l’idea di matrimonio, ho paura di passare tutta la mia vita con la stessa persona, ho bisogno di una certa autonomia, non che non l’avessi, ma non è più la stessa cosa.
Veniamo ad oggi. Attualmente siamo in quella che si definisce “pausa di riflessione”, chiesta da me. Non so se lo amo ancora. Non so se quella che mi tiene legata a lui è solo abitudine, l’abitudine di averlo sempre accanto, perché abitiamo ad una strada di distanza e ci vediamo TUTTI i giorni, di lui conosco tutto, lui di me conosce tutto, l’anno prossimo starò per un anno all’estero, e lui se la sente di continuare la nostra relazione, ma io no.
Non so cosa fare.
Sto passando dei giorni terribili, in preda allo sconforto, anche perché devo prendere una decisione, e non so quale. Adesso mi manca, mi manca che mi abbracci, mi manca che mi dica che non sono sola, perché mi sento, sola. Mi manca che mi dica che mi piaccia litigare con gli sconosciuti su Facebook e quanto sia sbagliato, mi manca ridere e scherzare su quanto io sia distratta e impacciata. Mi manca dirgli che è un idiota perché non capisce il sarcasmo, mi manca che passi i pomeriggi con me perché ho litigato con mio padre. Mi manca riempire due bicchieri d’acqua e dare a lui quello dove ce n’è di più.
Ma non so se tutto questo è legato al fatto che sono ABITUATA, a tutto questo.
Non sono più entusiasta quando mi passa a prendere.
Non vedo più l’ora di vederlo, non conto i minuti nell’attesa.
Voglio passare sempre e sempre più tempo da sola con le mie amiche piuttosto che con lui.
Ho pianto mentre facevamo l’amore.

Lui mi ha detto che pensava che la nostra storia non potesse subire una simile crisi; io gli ho risposto che in fondo siamo una coppia come tante altre, che le persone cambiano, gli amori finiscono e i sentimenti si spengono.

Aiutatemi, è come se mi stessi muovendo al buio in una stanza piena di ostacoli più alti di me, grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Una storia che sembrava idilliaca, immutabile

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    misterx87 -

    da quello che ho letto mi sembri una ragazza matura e il tuo ragazzo altrettanto…purtroppo le crisi capitano a chiunque e non è mai facile superarle, specialmente quando riguardano la persona che ami/amavi…

    purtroppo non mi sento di darti alcun consiglio perche’ non ho mai vissuto 1 cosa simile…penso che dopo 1 po’, specialmente se si vive tanto la quotidianita’ come nella vostra relazione, l’abitudine sia anche normale…nel senso che diventa davvero 1 abitudine perche’ rientra nel quotidiano! il punto e’: si tratta di 1 abitudine piacevole o spiacevole? che sia 1 abitudine non penso che sia 1 male, e’ normale che si superi dopo 1 po’ la fase della “scoperta”…quello che devi capire da te e’ se e’ 1 abitudine che inizia a stufare o se e’ 1 piacevole abitudine…

    in ogni caso mi sembra che tu ti sia comportata in modo maturo fino ad ora e percio’ hai tutta la mia solidarieta’ in questo momento difficile. di + purtroppo non posso fare. auguri!

  2. 2
    sarah -

    è normale che la passione si affievolisca, lo sbaglio che fanno molti è proprio quello di vederti tutti i giorni,di stare troppo attaccati,hai solo bisogno dei tuoi spazi ma pensaci bene vuoi davvero buttare una cosa cosi bella per una crisi?ce ne sono e ce ne saranno altre ma se ti arrendi a queste difficoltà non sarai in grado di affrontare nulla, io ti invidio c’è la merda là fuori e trovare qualcuno che ti ama,che vuole condividere la sua vita con te e che anche se vai lontano vuole rimanere con te è impossibile, sei pazza se lo lasci cmq io conosce persone che vivono distanti ma continuano a stare insieme e a fare progetti, non buttare tutto per un momento di debolezza te ne pentirai, tieniti questo amore fidati sei molto fortunata se lo lasci non te lo meriti!

  3. 3
    p -

    ‘le donne spesso lasciano il bene che hanno in cerca del meglio,finiscono col trovare il male e se ne accontentano per paura del peggio’…

  4. 4
    QuiPerCaso -

    Ti racconterò la mia storia, del tutto speculare alla tua, per darti
    qualche elemento di riflessione.
    Sono ormai passati 3 anni e mezzo da quando la mia ragazza mi ha
    lasciato. Lei per me era tutto. Tutti i miei passi avevano come
    obiettivo l’avvicinarmi ad un futuro perfetto con lei. Studiare
    duramente in un’università prestigiosa, ma lontana da casa e da lei,
    resistere alla voglia di tornare soltanto perché “i sacrifici pagano”.
    Il bello è che per lei era lo stesso. Mi diceva sempre che ero
    perfetto, che non avrebbe mai potuto desiderare nessuno migliore di me
    e che apprezzava ciò che stavo facendo per noi.
    Tre anni e mezzo fa stavamo per trascorrere una breve vacanza insieme
    ma, pochi giorni prima, lei mi telefonò dicendomi che era finita.
    Perché? Perché sentiva di essersi abituata alla nostra storia, perché
    avrebbe preferito fare la vacanza con le amiche piuttosto che con me,
    perché stava benissimo con me ma senza averne più voglia, perché
    sentiva l’obbligo di telefonarmi ogni giorno senza averne il
    desiderio. Mi colpì il fatto che non si fosse fatta consigliare da
    nessuno perché era sicura che tutti le avrebbero detto che era una
    sciocchezza lasciarmi.
    Nel mio caso non ci fu nessun “periodo di riflessione”. Era finita.
    Punto e basta.
    Io rimasi distrutto. Da allora non più avuto alcuna relazione e,
    sebbene non ci sentiamo più da almeno un anno, ogni tanto mi sorprendo
    a pensare ancora a lei.
    Lei dopo due mesi aveva tranquillamente superato lo shock (eravamo
    stai insieme 3 anni) e amava follemente un altro.
    Mi sono sempre chiesto come sarebbe stato se invece di prendere da
    subito una decisione mi avesse dato la possibilità di parlarne.
    L’unico consiglio che mi sento di darti e quello di sfruttare questa
    crisi per migliorare il rapporto anziché distruggerlo. Potete cambiare
    insieme, trovare un nuovo equilibrio. Forse uno sforzo in più lo devi
    al tuo ragazzo in nome di tutto ciò che siete stati.
    In fondo sono un po’ in collera con te, perché sei pronta a fare al
    tuo ragazzo ciò che lei fece a me. Posso capire quelli che si lasciano
    perché litigano sempre, perché si detestano, perché si tradiscono,
    perché non si sono mai amati. Ma voi due perché? Perché non vuoi
    “abituarti”? Perché vuoi più tempo per te?
    Hai ricevuto un dono meraviglioso e, secondo me, lo stai sprecando.
    Forse il mio è soltanto lo sfogo di una persona che avrebbe voluto
    un’altra occasione, ma ho l’impressione che tutte le tue sofferenze te
    le stai imponendo da sola. Goditi ciò che hai.

  5. 5
    ale -

    amanita se il ragazzo a posto che non ti mollerebbe ne tradirebbe mai e ti amarebbe sempre non ti aggrada, perché dici che non vuoi passare la tua vita con la stessa persona e che tanto i sentimenti finiscono ( se i tuoi finiscono per il ragazzo dignitoso, pensa un po’ se potrai mai provarne per la brodaglia indegna che c’è in giro oggi…allora cosa vuoi?), dunque stai già procurandogli un male e un danno incredibile che manco riesci ad immaginarti, allora tu non sai minimamente che cosa ti aspetta laffuori se la vostra storia finisce. Scusa ma il mio pensiero va e lui poiché è una persona davvero superiore e spero che riesca a liberarsi di te in breve tempo perché ha troppe ottime referenze, e sono quasi del tutto estinte le persone davvero d’onore, e che trovi una ragazza di elevate qualità e determinazioni che non lo faccia mai soffrire, non gli chieda pause per attizzarsi con la sua mancanza postuma e con la quale sia felice per sempre. Mi spiace, questo è il mio parere, ma te lo espongo crudamente per farti capire che per la tua immaturità ci va di mezzo chi ha talento per la vita e per l’amore; a breve pur di non ammettere le tue insicurezze le tramuterai nel solito giochino di dare la colpa a lui (perché è troppo presente, troppo troppo etc) e se non ti molla allora ti guarderai attorno per trovare quello che ti tratta male, e qualcosa di sibillino nella tua lettera te lo sei fatta sfuggire quindi adesso scrivi qui perché la tua coscienza non è del tutto in ordine…. Ormai secondo me la frittata l’hai fatta, se lui è sveglio e capisce il gioco atroce e spietato a cui stai giocando sulla sua pelle ti scarica e si mette in salvo, mentre tu probabilmente piangerai lacrime ben più amare appena ti renderai conto che l’hai perso e l’hai trattato male e con molta probabilità beccherai uno che te la farà pagare per bene trattandoti in modo adeguato. La ruota gira, occhio a quel che stai combinando, quindi invece di dirgli che le storie finiscono e i sentimenti finiscono e quelle altre cose da social network che si inventano oggi sfilze di vigliacchi, digli che non lo meriti perché tu non ti senti alla sua altezza. Se lui è un grande, e penso che lo sia, ti aiuta a rimetterti a posto l’autostima e tu capirai gli errori; altrimenti, e rimarrebbe un grande lo stesso, ti lascia e sai che te lo sei cercato alla stragrande questo clamaroso amarissimo epilogo di perdere una delle poche persone capaci di amarti SEMPRE, anche quando tu abusi del suo buoncuore.

  6. 6
    MATTEO84 -

    non commettere l’errore di pensare che non lo ami piu’ … l’amore cambia nel tempo ed e’ il legame enorme che ce tra voi che ti fa’ venire questi dubbi … attenta alla tua decisone … tu hai solo un po’ bisogno di “aria” di passare il tempo un po’ da sola un po’ con le tue amiche e un po’ con lui … il segreto e’ vivere la propria vita senza soffocarci a vicenda … prova in questa maniera e vedrai che piu’ starai lontana da lui piu’ capirai che lui e’ quello giusto … non commettere errori imperdonabili tipo il tradimento …
    ripeto … HAI SOLO BISOGNO DI UN PO’ DI ARIA !!!

  7. 7
    kenoia -

    Oddio un’altra. Surreale è la tua affidabilità!
    a) non lo meriti!!! b) sicuramente stai meditando
    su qualcun di molto pessimo che hai trovato in
    giro e fai i calcoli su chi ti conviene di più come
    si usa al giorno d’oggi. Invece di trovare alibi
    grotteschi da confidare a balordi sconosciuti online
    parla al tuo ragazzo e gli fai leggere questa lettera
    che magari c’ha la vista acuta lui e ti molla così
    diventi molto libera come la libellula ed è
    otto marzo tutto l’anno e si può andare a far bisboccia
    con le friends di facebuk. Tanti Auguri.

  8. 8
    laura -

    ciao pensa bene a qullo che stai facendo, a mio parere tu ami questo ragazzo ma hai paura che possa diventare solo abitudine,la vita di coppia vuoi o non vuoi diventa anche abitudine,mi permetto perchè sono sposata da 10 anni e so benissimo che cè anche abitudine, ma è u’nabitudine piacevole,quello che ti consiglio di parlarne con lui spiegare come stai vivendo la tua storia penso sia la cosa migliore la sincerità in un rapporto è la base, di un futuro felice,quello che hai è bellissimo sono pochi i ragazzi sinciericome lui, tu sei stata fortunata,comunque puoi prendere tutti i consigli che vuoi,ma cerca dentro di te cosa veramente vuoi dalla tua vita ti auguro tanta fortuna ciao

  9. 9
    amanita -

    Non credo di essere una persona immatura, non credo che non mi sia
    lecito avere dei dubbi. Forse non vi ho detto che io ho 16 anni, e vi
    sembrerò ancora più stupida, perché direte che a 16 anni probabilmente
    non si vive un amore “sì forte”. Sopratutto non sono una di quelle
    ragazzine che si guarda intorno in cerca di un altro.
    Io non vorrei non amarlo, vorrei che fosse tutto come prima, ma
    avverto che qualcosa è cambiato, sono settimane, che qualcosa è
    cambiato, sono settimane, che rifletto, e settimane, che cerco di auto
    convincermi che sono un’idiota, e che questo momento passerà, e
    passerà.
    Sono due mesi che questo momento deve passare.
    Per questo sono arrivata a prendere questa decisione, non perché
    certamente mi sono “invaghita” di un altro.
    E chiedo il parere a degli sconosciuti, perché evidentemente, quelli
    che ho intorno non hanno mai vissuto esperienze simili, e quindi, non
    possono aiutarmi.

    Grazie a tutti.

  10. 10
    sarah -

    io ho 25 anni e non ho mai avuto neanche lontanamente quello cha hai tu sei strafortunata ma se non lo vuoi non c’è molto da fare e comunque due mesi sono pure pochi di crisi e di ostacoli ce ne sono ben peggiori!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili