Salta i links e vai al contenuto

Sto troppo male!

Salve a tutti!
Mi trovo qui a scrivervi del mio malessere che mi accompagna ormai da un bel pò di tempo. Non è semplice identificare di preciso cosa sia stato quello che mi ha portato a fare ciò che sto per raccontarvi, ma io vorrei un consiglio da voi in quanto mi sento sola! Ho delle amiche ma alcune sono fidanzate ed una alla quale sono molto legata non è qui bensì in un’altra città! Mia madre non mi aiuta minimamente a superare il mio periodo e in più devo fingere di stare bene (anche se spesso non ci riesco) per non dare pensieri a nessuno, soprattutto a mio fratello e mio padre.
Tutto inizia più di un anno fa! Lavoravo come commessa in un negozio di bigiotteria già da un paio d’anni quando il mio titolare di allora decise di licenziare il responsabile che c’era prima per sostituirlo con una donna che non sarebbe nemmeno degna di essere definita tale! Questa “donna” non ha fatto altro che pressare psicologicamente me e le altre commesse. Dovevamo avere sempre tutto completamente in ordine ( e sono d’accordo) , mai stare sedute ( potrei anche essere d’accordo) e soprattutto Vendere Vendere Vendere Vendere…anche ai muri! Dovevamo avere una media di min 15 € a scontrino, ciò vuol dire che se c’era la cliente che acquistava un accessorio di pochi euro ci faceva saltare tutta la media e così quella belva cominciava ad urlare come una matta dicendoci che non eravamo in grado di stare lì. In 6 ore di lavoro mi chiamava a tel (perchè lei è in giro per l’Italia per gestire altri punti vendita) 2 volte minimo. Mi chiedeva continuamente ” A quanto stai? … Stas si deve chiudere con 400 €” …mentre noi eravamo a metà giornata ancora a 200 €…A volte per raggiungere l’importo che lei ci chiedeva acquistavo io stessa delle cose. (a che punto ero arrivata…)Cominciai a non sopportare più la situazione! Nel frattempo cominciai a prendere la pillola anticoncezionale sia come protezione, sia per regolare il ciclo. Ma questa dopo qualche mese dall’assunzione cominciò a portarmi vari effetti collaterali tra cui ansia, attacchi di panico,insonnia, depressione ecc ecc…Così sotto mia pressione chiesi ai miei genitori di aiutarmi ad andare via da quel posto maledetto e così fu! Io ero fidanzata già da un paio di anni con A. Non mi sentivo capita. Ogni volta che mi lamentavo della mia situazione mi diceva che ero “pesante”. A tutto quello che mi stava accadendo si aggiungeva il fatto che desideravo che lui fosse diverso. Non ha mai amato molto il contatto fisico. I nostri baci non sono mai durati + di 1 minuto (forse anche meno). Le carezze erano inesistenti. Dopo aver fatto l’amore non mi ha mai abbracciato o se è successo è durato poco. Non mi ha mai detto Ti amo. Quasi mai (per non dire mai) fatto un complimento. Il lavoro al 1 posto!(ha cominciato tardi a lavorare in quell’ambito). Comunque ho cominciato a reprimere ogni emozione, compresa la gelosia. Perché si arrabbiava se mi ingelosivo! Ho cominciato a non parlare più di come mi sentivo per paura di risultare pesante. Sono stata 1 anno a tormentarmi con 1 domanda..Lo amo ancora?! Ho avuto un senso di pressione al petto tutto il giorno tutti i giorni per 1 anno intero. Credevo di sentirmi così perché ero depressa. Mi sono curata con un antidepressivo! Poi all’improvviso ho deciso di lasciarlo, ma sto troppo male. In questo ultimo anno mi è stato vicino! È stato molto comprensivo e tollerante. Ha subito i miei sbalzi d’umore e le mie crisi di pianto improvvise. Sono quasi 4 anni che siamo stati insieme. Continuo ad immaginare la scena d lui felice tra anni ed io depressa. L’ho lasciato 1 settimana fa, poi dopo 4 giorni l’ho richiamato perché stavo troppo male ma dopo 2 giorni l’ho lasciato di nuovo perché quando stiamo insieme non provo nulla. Quanto più mi rendo conto che è così più sto male! Piango ogni volta che ci penso! Non avrei mai voluto che finisse! L’ho amato troppo e dall’inizio non ho mai pensato ad una fine!Non ce la faccio più. Oggi mi è mancato un sacco ma non l’ho chiamato perché questa situazione di instabilità lo fa ster male anche se non lo dice…..  Non ci sto capendo più nulla!Nessuno è in grado di aiutarmi. Avrei voluto una madre diversa! Non sa starmi vicino. In questo momento avrei bisogno di qualcuno che sappia ascoltarmi, che sappia consolarmi. Avrei bisogno di sentire da qualcuno che questo è solo un momento e che passerà presto! Avrei bisogno di stare bene! Non ho nessuno! MI SENTO SENZA VIA DI SCampo!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Spyros -

    Dolcepensiero.. Inizia col rilassarti, più ti agiti tra i pensieri e più la confusione aumenta. Fai un quadro della situazione e inizia a sistemare un punto alla volta.. Qui puoi scrivere e ci sono tante ottime persone in grado di darti consiglii e ascoltarti. Se preferisci (perchè più privato)ti lascio la mia mail. In questo sito ho conosciuto tante persone e con alcune mi sento quasi tutti i giorni per mail, parliamo e sfoghiamo i nostri disagi, le paure ma anche i momenti belli, ascoltandoci semplicemente proviamo a farci forza. Mi sta aiutando molto questo, aiuta a non sentirsi soli.. Quindi se ti va scrivi all’indirizzo sotto se no scrivi qui, c’è sempre un consiglio pronto da qualcuno che, magari, vive qualcosa di simile a te..

    a presto rileggerti..

    un abbraccio

    dragonsakura21@yahoo.com

  2. 2
    silverix -

    Eccomi qua! Non sei sola per niente! E’ capitato a tutti prima o poi di cadere in un buco nero. Purtroppo te ne rendi conto solo dopo esserci uscita… che in realtà ti ci eri buttata da sola… Ho avuto problemi per 7 anni con una responsabile a lavoro che non mi faceva più vivere.. finchè non ho deciso io che era ora di finirla! Cambia lavoro, anche se non è il mo0mento migliore… ricorda che sarà difficile ma ne va della tua salute!!! E se posso permettermi… Questo ragazzo dovresti lasciarlo andare, diventerebbe solo un rifugio per le tue ansie e non è giusto nè per te nè per lui. CAMBIA TUTTO. A cominciare dalle piccole cose. RESPIRA. Ricorda che la tua vita puoi cambiarla solo tu, non aspettarti niente da nessuno. I genitori ti hanno messa al mondo ma non sempre sono come li vorresti. Fidati di te stessa. Tu sai cosa ti serve per stare meglio. FALLO. AGISCI! Non continuare a rimuginare sulle tue sfortune! Diventa la pittrice della tua stessa tela! i sembrerò sfacciata ma… ti parla una persona che tantissime volte si è pianta addosso prima di capire che stà ad ognuno di noi rendere la propria vita migliore… Un abbraccio fortissimo. Io ci sono! 🙂

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili