Salta i links e vai al contenuto

Io non so cosa fare, sto male… c’ho sempre il nodo allo stomaco

Buonasera a tutti voi,
scrivo in quest’attimo di vera debolezza e tristezza acuta.
In realtà è ridicolo che venga a scrivere su un forum per avere consigli, giudizi, etc. però mi sento più libera di esprimermi qui sopra, e poi fin da piccola mi è sempre piaciuto scrivere; ma non è certamente di questo che voglio parlarvi…

Sto attraversando un periodo post-relazione terribile: non riesco davvero a reagire e non ne capisco il motivo!
E’ passato un mese dalla fine della nostra relazione, non è tanto tempo per dimenticare, ma certamente dovrei almeno un pochino meglio; invece no. Sono sempre sullo stesso piano. Mi basta vedere una nostra foto insieme, una data sulla mia agenda che precede il giorno fatale in cui abbiamo litigato o del compleanno o dell’anniversario, il peluche che mi ha regalato al quale era molto legato…Le foto e il peluche li ho messi da parte, in modo che possa evitare di vederli, ma l’agenda la devo usare costantemente e mi viene automatico di guardare le pagine indietro e sto male, mi faccio male!
Sto cercando d’impiegare il tempo in altre attività, come ascoltare la musica nei momenti in cui non so che fare…Ed ecco che ogni canzone che ascolto, ha un ricordo legato a lui. E quindi poso l’mp3. Accendo Facebook. C’è il suo profilo tra le mie amicizie. Spengo Facebook. Esco un po’ con le amiche ed amici…La mia mente si divide in 2: una parte cerca di distrarsi, l’altra non distoglie il pensiero da lui, di che cosa starà facendo in quel momento. La cosa più grave è che a me non interessa se lui lo faccia o meno!
Sto messa proprio male.
Provo ad impegnare la mia mente sullo studio, e comunque scappa qualche lacrima e bagno il quaderno.
Non posso fare nulla che non mi ricordi lui…Ma perché?? Io voglio vivere tranquilla!
Se non posso riavere la nostra storia, se non posso rivivere quei momenti, se non posso riaverlo, almeno voglio stare tranquilla! Voglio essere spensierata! E cerco di provarci, cerco di distrarmi, ma ogni cosa che vedo mi ricorda lui…Ma perché?? Perché?? Io cerco di reprimere il suo pensiero, ma più ci provo, e più ricompare…Come fosse un dispetto…
Io non so che fare…A volte, il pensiero di andare da uno psicanalista, mi sfiora…Ma che gli vado a dì? Io non so davvero che fare. La sera mi prenda la malinconia mentre sono nel letto, e mi scendono le lacrime e mi arrabbio perché non voglio piangere, voglio essere forte e non ci riesco.
Perché le altre persone riescono a reagire, riescono a razionalizzare le cose, riescono a dire “Morto un papa se ne farà un altro” ed io no??
Io non so cosa fare, sto male. C’ho sempre il nodo allo stomaco.
PERCHE’?? CHE HO FATTO DI MALE??

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

7 commenti a

Io non so cosa fare, sto male… c’ho sempre il nodo allo stomaco

  1. 1
    pietro -

    non riesci a dire “morto un papa, se ne fa un altro, per il semplice motivo che tu non sei menefreghista, mentre la maggior parte delle persone lo è, quindi questa cosa qui non deve deprimerti, ma deve ricaricarti; non c’è bisogno dell’opsichiatra: mica sei pazza? semplicemente avete vissuto la vostra storia intensamente e vi siete lasciati nel momento in cui, forse meno te lo aspettavi, tutto qua; non devi fare niente di straordinario, cara amica, non devi fare nulla che ti aiuti a fingere una forza che non senti dentro; devi semplicemente cercare di evitare di guardare le cose che ti fanno male; se puoi, evita di guardare foto, cartoline, regali e quant’altro; mi sembra di aver capito che sei giovanissima, da quanto scrivi? poi mi sembra di aver capito che nonostante tutto, ci tieni ancora a lui, vero? però ascolta, cara amica; nella tua lettera, non hai specificato i motivi di questa fine storia; in ogni caso, lascia stare la depressione, che è una brutta cosa e dedicati alle belle cose della vita; se tieni ancora a questa storia va da lui e chiaritevi! parlate! ma se hai capito che non può continuare, volta pagina, vai avanti! tutto qua;

  2. 2
    sospeso -

    @pietro

    andare dallo pischiatra non significa essere pazzi. Lo psichiatra aiuta persone che hanno problemi congeniti (tipo il cervello non secerne la giusta dose di serotonina x ex.) a riequilibrare una disfunzione biologica.

    eìsbagliato ragionare x luoghi comuni, etichette, preconcetti

    imparate a distinguervi dai pecoroni!

  3. 3
    pucioladoro -

    In realtà, ho già scritto una lettera nella quale ho specificato com’è andata la nostra storia. Si chiama “Storia triste…Aiutatemi, ho bisogno del vostro aiuto.”

  4. 4
    sabrina -

    cH ETRISTE,PURE IO SONO NELLA TUA STESSA SITUAZIONE.
    Purtroppo a ame emanuele si è comportato davvero male(il mio ex s kiama emanuele e mi ha alsciata 2 settimane fa dopo 2 anni d storia)
    e dice che è cmabiato che non ha bisogno di me ke ora lui è così e le cose sn cambiate,tutte frasi tristi e che vuole sentirmi cm amika ke io nn voglio quando finoa qualke giorno fa era dolcissimo d parole come quando stavamo assieme,cosa che un ex nn dovrebbe dire e usare certi atteggiamenti!
    Leggi la mia sotria si chiama:mi ama ancora.il mio fidanzato mi ha alsciata e il motivo?
    Alla fine il motivo è che lui è convinto(anke s enn vorrebbe) che nn vuole farmi star male s euno gli keideva d uscire ecc quando gli ho sempre spiegato ke poteva fare quel che vuole e che è+ pesante anche vederci solo in web
    Ti dico,io sn venuta alondra il 29 gennaio e lui doveva venirci a giugno!
    Ad aprile andrò li al mio paese e nn ha mai avuto il coraggio di dirmi le cose in faccia,e spero che magari guardandomi di nuovo capirà l’errore + grande che ha commesso!

  5. 5
    piero74 -

    ciao sospeso, quel pietro ero io che ho dovuto per forza entrare con un altro nome; forse non ho continuato quando ho detto certe cose, ma non ho detto che dall’opsichiatra ci vanno solo i pazzi, per carità! dovevo continuare, ma penso che alcuni lo hanno capito; in pratica volevo dire le stesse cose che hai detto tu e cioè che gli psicofarmaci non servono, non ti aiutano a capir niente; ma è solo la forza di volontà che aiuta. scusa se mi sono espresso male.

  6. 6
    ramona -

    dallo psichiatra..non dall’opsichiatra..
    :-))

  7. 7
    maurizio -

    Ciao, mi chiamo Maurizio. Mia moglie è andata via quasi due anni fa e ho 24 ore su 24 un groppo allo stomaco, per non parlare del magone. Vedo spessissimo mio figlio e riesco a essere tranquillo con lui, invece sono uno straccio. Ciao e scusate per lo sfogo

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili