Salta i links e vai al contenuto

Stare insieme ad un ragazzo disabile

Lettere scritte dall'autore  stella87
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

103 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 11

  1. 31
    Pimpa -

    ciao Anna. Ho deciso di lasciarlo perchè VERAMENTE non ce la faccio più!! sta diventando una cosa impossibile. nn immagini nemmeno le cose che sto sentendo in questi giorni. basta ;(

  2. 32
    jakkas -

    Ma voi Donne chi c.... siete per prendere per il culo un ragazzo disabile – ma sapete quello che soffrono realmente dentro di loro –

    Se non siete delle persone con una forza interiore immensa che sanno andare contro tutto e tutti lasciateli stare – diventategli veri amici – di quello hanno bisogno – non di una che li fa soffrire

  3. 33
    Annette85 -

    Ciao,ovviamente a decidere devi essere solo te!!se non te la senti,beh è giusto che tu glielo dica chiaramente(sia nel bene che nel male,meglio essere SEMPRE sinceri!!)
    Pero’,permettini di dire una cosa sola,(e mi scuso se posso risultare insistente).
    Io ti capisco benissimo,perche’ ripeto ci sono passata anch’io(mi hanno dato persino della folle e dell’incosciente quindi…io dovrei dire:”ti lascio immaginare quello che abbiamo passato”, ma…..se ti lasci influenzare dagli altri,da quello che pensano gli altri,i giudizi beh allora non è amore,meglio lasciar perdere per entrambi.
    I miei genitori hanno sofferto parecchio pero’ vedendomi sposata e serena(perche’ lo sono e lo è anche mio marito) hanno capito che la cosa piu’ importante era la mia di serenita’ non dico felicita’ perche’oggi c’è domani chissa’ quindi meglio essere sereni ma per sempre!le battaglie quotidiane ci saranno sempre ma l’amore vince su tutto e su tutti!Non sto cercando di convicerti(non mi permetterei mai)ogni storia è a sè ma ti sto dicendo come la vivo io e mio marito,e non mi si venga a dire che siamo una coppia speciale,siamo solo una giovane coppia ma con un po’ di forza in piu'(perche’ in questa societa’ devi essere forte)Tutto qua.
    Ciao!

  4. 34
    Anna -

    Mi chiamo Anna ed ho letto le vostre storie..ho vissuto una breve ma intensa storia con un disabile,anzi io ho sempre pensato con una persona che non poteva più camminare.. per un’incidente in moto a 25 anni, ora ne ha 44.
    Da 10 giorni ,dopo tante cose fatte insieme, momenti molto belli, vissuti con amore e con il cuore sia da parte mia ma anche da parte sua,mi ha lasciata da un giorno all’altro,almeno credo.. motivazione:non sa cosa vuole, è in un periodo di riflessione, dopo due lunghe convivenze finite..l’ultima da un’anno e mezzo..è fatto così dice..sta bene con me, ma non sa cosa vuole..mi dicono così è la vita,se posso dare un parere alla protagonista del post, fregatene di tutto e di tutti, se lo ami,è un’uomo,punto,con dei limiti fisici è vero ma dove insieme ci si può aiutare in tutto perchè l’amore è anche questo….io ho vissuto questa storia con Andrea pensando che fosse l’uomo per me, ed io la donna per lui,
    perchè stavamo bene insieme, lo stimavo, lo adoravo,ero felice, la cosa che ho sbagliato è di aver creduto a tutte le cose che mi diceva e le promesse fatte, la sua adorazione e amore per me,ma sono sicura che mi ha amata,che non mi ha mentito, forse è fuggito per paura di un’altra delusione,o forse perchè semplicemente non mi amava più.
    Ora sono qui, aspetto e non aspetto, mi manca tutto di lui, la sua dolcezza, la sua sensibilità, i suoi occhi il suo sorriso,la sua presenza nella mia vita,il mio compagno,al di la di una carrozzina..
    Forse i problemi erano i suoi nel mio caso, io l’ho solo amato, e lo amo ancora.Quando si ama una persona sinceramente poco importa il suo aspetto fisico o le disabilità, la cultura o il ceto sociale, l’importante è non perdere le occasioni che ci vengono offerte di vivere un vero e grande amore, innamorarsi è come una magia, segno di vitalità e positività e girare le spalle all’amore è un atto imperdonabile che potremmo rimpiangere per tutta la vita.
    Ti auguro ogni bene ed un compagno che possa camminare o che non possa camminare, ma che sia sicuro di amarti sinceramente.
    Un abbraccio
    Anna

  5. 35
    Pimpa -

    Grazie Anna, il tuo post mi ha fatto commuovere. Purtroppo adesso il mio stare con lui compromette altre 100 cose; lui mi manca, mi manca tanto ma purtoppo i fatti non ci permettono di stare insieme… sto malissimo, è difficile….
    grazie 😉

  6. 36
    luca -

    ho bisogno di aiuto. ho conosciuto un ragazzo disabile e gradualmente
    siamo diventati amici. spesso mi dice che è un peccato non averlo
    conosciuto prima di finire sulla sedia a rotelle.. mi dice “non sai
    cosa ti sei perso.. perchè adesso sono per forza di cose cambiato”
    spesso mi dice che la nostra amicizia per quanto sincera non sarà mai
    una vera amicizia perchè con lui non si gode le cose come una volta.
    mi dice “è come avere una moglie bellissima e non poter fare l’amore”.
    lui è un bel ragazzo ma di donne non ne vuol sentir parlare. dice che
    una relazione va vissuta a 360 gradi, che deve poter essere in grado
    di prendere in braccio la sua ragazza, che non può nemmeno fare
    l’amore nelle posizioni che vuole e che se le cose belle non si
    possono fare è meglio lasciar perdere. non si sente attratto da una
    donna e dice che non ne sente il bisogno.una storia d’amore è una cosa
    troppo bella per sfigurarla. io gli dico almeno di provarci visto che
    le occasioni non gli mancano ma lui rimane fermo e così ci rinuncia.
    lui la vive giorno per giorno e del resto non gliene importa. mi ha
    raccontato di aver provato a fare l’amore ma che è rimasto deluso
    della sua situazione sessuale. mi dice una donna va vissuta, va
    attratta, va rispettata e va soddisfatta e lui non è in grado di avere
    un rapporto perchè ha problemi sessuali. mi mette in una situazione
    che non so più cosa dirgli. non so se è giusto insistere. come posso
    aiutarlo? voi che avete storie e rapporti con persone disabili cosa mi
    consigliate?

  7. 37
    Annette85 -

    Ciao Luca;io sono sposata con un uomo diversamente abile in carrozzina, quindi so’ cosa prova il tuo amico(non so pero’ da quanto tempo è in sedia a rotelle).

    Amare(quello con l’A scritto a caratteri cubitali)non vuol dire prendere una ragazza in braccio,correre sulla spiaggia quando è una bella giornata.
    Amare non è solo fare Sesso,e con questo ovviamente non dico che non è importante(ci mancherebbe altro) ma si puo’ avere comunque un’attivita’ sessuale bella e soddisfacente,certo cambia il modo ma pur èsempre BELLA!
    Amare non significa fare dei gradini di una scala,scalare montagne.
    Amare significa altro,rispetto,complicita’ cose che certi uomini con due gambe non sanno nemmeno cosa sia la parola rispetto.
    Il tuo amico potra’ Amare, perche’ per Amare non servono due gambe funzionanti ,quando si sentira’ pronto!! e poi piccolissimo consiglio perche’ non si lascia andare???se non abbatte per primo lui queste barriere mentali che ha, come fa ad andare avanti??
    Lui molto probabilmente non ha accettato la sua condizione,non dico di rassegnarsi perche’ non ci potra’ MAI essere rassegnazione(lo vedo con mio marito!)ma almeno accettare,perche’ solo cosi’ si potra’ andare avanti e lottare,perche’ la vita è fatta di battaglie(lo so per esperienza)
    Non forzarlo,lo capira’ da solo,è solo questione di tempo!

  8. 38
    Anna -

    PER PIMPA

    Ciao grazie della risposta,come va?
    Ci sono delle novità?
    Anna

  9. 39
    Pimpa -

    No Anna!!! Sempre peggio direi!!!! grazie 1000 di esserti ricordata di me!! Concordo appieno con le parole scritte per luca! Ciao 🙂

  10. 40
    Anna -

    Per Pimpa
    Ciao non sono annette 85, sono l’altra anna, anche io concordo in pieno quello che ha scritto Annette per Luca, se posso darti un parere:non rinunciare all’amore per quel ragazzo se pensi di amarlo, non pensare agli altri,pensa a te stessa, fallo per te,a volte bisogna rinunciare a delle cose in un rapporto, ma se ami doni semplicemente con il cuore e le rinunce non pesano..il mio rapporto con Andrea è durato poco,ma ho dei ricordi bellissimi, ancora mi manca, ancora è nel mio cuore,anche io all’inizio avevo un pò di paura di quello che avrebbero potuto pensare, te lo dico sinceramente,ma poi mi son chiesta cosa volessi io,io volevo stare con lui ed ero felice,mia mamma non lo aveva ancora conosciuto e quando gli ho detto che non poteva camminare per via di un’incidente in moto non ha avuto reazioni contrarie, anzi lo avrebbe accettato come lo avrebbe accettato se avesse potuto camminare,questo però dopo la mia decisione.., ho creduto in questa storia,non è andata a buon fine, faccio i conti anche con me stessa,l’importante è sapere cosa si vuole veramente,in due.Coraggio.
    Un bacio
    Anna

Pagine: 1 2 3 4 5 6 11

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili