Salta i links e vai al contenuto

Stanco di pensare a lei

Lettere scritte dall'autore  

Ho passato il Capodanno e la festa precedente, il natale,trasmettendo a chi mi stava intorno il mio malumore e la mia poca voglia di vivere…. voglia toltami da quella persona che ritenevo la mia stessa vita… e che la mia vita si e’ rubata…. forse esagerero’… ma e’ cosi’ che ora mi sento…. mi ha reso vuoto… senza piu’ idee… ed incapace di rapportarmi col prossimo perche’ sempre nervoso e scontroso….
Ma un Dio c’e’?
Perche’ sempre noi con animo sensibile siamo quelli che usciamo maltrattati e sconfittoda tutto cio’?
Non ce la faccio piu’…. non riesco a smettere di pensarla…. ho bisogno d’affetto e di conforto…Un bacio a tutti…. by Marco….

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Ramona -

    siamo in due..lui mi ha lasciata un mese fa..e io ancora dietro a piangere e pensare ai bei momenti passati assieme..quello che ho RIIMPARATO da questa relazione,è che più sei buona/o e dai l’anima alla persona che ti sta accanto,più te la pigli in quel posto.io non tornerò più me stessa.dopo questa facciata non mi fiderò più di nessun altro e di sicuro non riuscirò neanche più ad aprirmi sentimentalmente.mi ha devastata.distrutta.fatto il cuore a pezzi piccoli come briciole.e tutto quello che posso dire è che sto male.

  2. 2
    cyber81 -

    Ciao, non credo che questo sia il comportamento corretto. Sicuramente hai un’età molto giovane ma il tuo prossimo fidanzato non ha colpe. Metti che sia un bravo ragazzo? Per quale motivo non dovrebbe vivere appieno la storia d’amore?
    Il punto in cui comincio a credere è che in amore non basta essere corretti, aperti, sinceri… serve anche fortuna, molta fortuna.
    In cinque mesi sono stato mollato due volte, è da Luglio che vivo in un periodo talmente complicato che sto facendo fatica ad uscirne. Mi è capitato di innamorarmi nuovamente in autunno e sembrava dovesse andare tutto per il meglio. Ovviamente così non è andata e benchè oramai avevo ben poche speranza giorno 1 Gennaio mi è ri-cascato il mondo addosso.
    Stiamo al punto di partenza. E se il buongiorno si vede dal mattino, chissà che 2013 ci aspetta 🙂
    Però questo non mi porta a comportarmi male con le altre persone. Ci vuole solo pazienza, tanta pazienza e un pizzico di fortuna.
    Sto cercando di raccogliere i pensieri, di fermarmi a riflettere su me stesso e sui miei casini.
    Poi magari deciderò di scrivere una lettera… Ma ci vorrà molto tempo, devo elaborare troppe cose e mi serve calma e sangue freddo, quello che adesso non ritengo proprio di avere…
    Chi lo avrebbe mai immaginato l’anno scorso come adesso che mi sarei impantanato in questo modo? Come se non bastasse tutto il resto. Ho una vita molto complicata per diverse ragioni, e tutto questo me la rende maledettamente impossibile.
    Ho perso troppi stimoli e troppe voglie.

  3. 3
    Lupo35 -

    Chissà se mai pagheranno queste persone per il male fatto e sopratutto per il tempo perso a guarire le ferite che lasciano nelle persone vere. Per ”vere” intendo coloro che ci mettono l’anima in quello che fanno e non risparmiano se stessi ed il loro tempo,che rischiano tutto fidandosi(purtroppo).Mi chiedo anche io se esista una giustizia.

  4. 4
    pace -

    Marcoooooo esci e divertiti ancora a quella pensi? Su su su su su su 😉
    Ramona…non ti abbattere…ce ne sono di ragazzi ..troverai un altro quando meno te lo aspetti ora il difficile sta nel fare tante altre cose che ti distraggano. Provaci. Coraggio.

  5. 5
    rossana -

    Bravo Cyber,
    il tuo è un atteggiamento positivo e… intelligente!

    quando qualcosa non va come avremmo voluto, mi sembra più che logico soffermarsi anche su se stessi, per ritarare il tutto, alla luce della realtà e di nostri eventuali errori.

    amare significa esporsi alla sofferenza per un “bene” difficile da conquistare “per sempre” (non trattandosi di oggetti, pur con la consapevolezza che pure quelli, quando in nostro possesso, possono venire a noia) e che, soprattutto, non dipende esclusivamente da noi…

    bisogna essere cauti nel lasciarsi andare ai sogni romantici (che sono deleteri) e anche avere, perchè no?, un pizzico di fortuna negli incontri.

  6. 6
    cyber81 -

    Nel momento in cui si decide di amare si mette in conto la ipotetica sofferenza; oddio nel corso della mia vita non mi era capitato di soffrire troppo per amore e se vogliamo è anche giusto quindi che adesso tocchi a me soffrire… capita a tutti prima o poi o almeno questo è stato ciò che mi è stato riferito, anche da confidenti molto più grandi di me. Sono abituato poi a non avere una vita regolare e tranquilla, vuoi per il mio lavoro e vuoi per tutti i problemi annessi e connessi alla famiglia. Ma ho sempre affrontato tutto con determinazione e volontà, ho lavorato tanto e nonostante abbia compiuto da poco 31 ne ho viste anche troppe… ma non mi sono mai arreso!
    Ma ora veramente non trovo la quadra; due colpi in pochi mesi sono ingestibili anche per me, ora sono al punto di partenza, sono svogliato, non riesco a lavorare, dormo con difficoltà e ho problemi di stomaco. Ho lasciato diversi interessi e hobby, non ho obiettivi chiari e definiti.
    C’è un disegno dietro tutto questo? C’è forse qualcosa che non riesco davvero a decifrare? Sinceramente non so, e non so come fanno le altre persone ad avere relazioni che durano 10-20-30 anni. Qualche giorno fa sentivo una signora in TV che diceva che il suo matrimonio durava da 25 anni nonostante il marito lavorava lontano da sempre e nonostante due figli.
    Si tratta solo di fortuna?

  7. 7
    rossana -

    Cyber,
    due scacchi in pochi mesi sono effettivamente duri da mandar giù. forse, però, sono utili a farti interrompere per qualche tempo la ricerca, in attesa di avere idee più chiare su chi sei, cosa puoi offrire e cosa vorresti trovare.

    le relazioni di coppia lunghe e serene si basano sì sul colpo di fortuna di essersi trovate fra persone affini, mature e responsabili (quindi stabili nelle loro decisioni) ma anche su impegno e buona volontà costanti da parte d’entrambi i partner, basati su un dialogo aperto e volto sempre a trovare dei punti d’incontro ad ogni svolta pericolosa. non tutto si può prevedere e soltanto chi sa ben navigare riesce a evitare naufragi…

  8. 8
    heavy rain -

    Marco inizia a reagire
    Adesso devi sforzarti di non pensarla non è facile lo so bene ma devi prendere atto del fatto senza martoriarti di domande ha un altro ?se non ha un altro cosa è successo?ci sarà una giustizia?si !no !boh !basta!!! Capita che chi lascia non abbia un perché preciso sente che non ti ama punto. Ora cerca di organizzare la giornata in modo tale da pensarla il meno possibile. Il dolore permane non lo puoi togliere ma lo puoi affrontare. Devi affrontarlo! La vita è anche questa e ti assicuro che ci sono situazioni ben peggiori…

    Pesare che lei fosse la tua stessa vita è un grave errore di giudizio perché tu sei tu e lei non c’entra un ca77o con te. Ha condiviso un pezzo di vita e stop.
    Non mettere la tua vita in mano di nessuno. Pensa alla tua realizzazione riprendi il controllo poi quando sarà il momento troverai una ragazza che ti farà provare magari un’ emozione ancora più forte allora la chiamerai e dirai grazie grazie mille di avermi lasciato.

    Cyber81 hai detto bene : pazienza e fortuna di trovare persone disposte al SACRIFICIO quello è il fatto!Sacrificio di affrontare insieme i problemi, sacrificio di non buttare all’aria una lunga storia d’amore perché non sentì più le farfalle nello stomaco e allora ti guardi intono, sacrificio nell’affrontare la quotidianità!
    I tuoi sintomi sono normalissimi nell’elaborazione del lutto… Ora soffro di reflusso gastroesofageo pensa un pò…
    Anche io non ne capisco più nulla, ho perso la quadra non vedo il disegno ma credo che sia un problema di prospettive ora siamo troppo vicini al dolore per vedere il resto. Con il tempo sapremo dare un senso ora lecchiamoci le ferite e guardiamo avanti…pazienza molta pazienza…

  9. 9
    marco -

    purtroppo amici miei che dire….
    sto male….male dentro…. non mi capacito e non riesco a farmene una ragione per quello che e’ successo…
    Forse perche’e’ passato solo poco piu’ di un mese…
    Mi auguro che questa cosa passi al piu’ presto..
    Io non sono come lei… freddo ed insensibile.. un cuore ce l’ho e nel mio petto lo sento battere.. cio’ vuol dire che io sono un essere umano capace di provare dei sentimenti, e non un animale freddo come un iceberg, capace di dimenticare tutto come e spegnere una relazione come fosse un interruttore..come si fa? come puoi dimenticarti di ki ti ha amato cosi’ tanto??
    Ringrazio tutti voi per le parole di conforto in particolare pace…
    un abbraccio fratelli cari, e se volete scrivermi, e la cosa mi fatebbe molto piacere, la mia e.mail la.trovate nei post precedenti….
    Vi voglio bene….. by marco…

  10. 10
    cyber81 -

    Sacrificio è la parola giusta.
    Niente più di questa parola secondo me racchiude il succo della faccenda.
    Sacrificio.
    Me la stamperò a caratteri cubitali e me l’appenderò in ufficio.
    Ma quanti per amore sono disposti ora a fare dei sacrifici? Perchè tutti hanno piu’ o meno lo stereotipo di come debba andare una storia d’amore? Perchè la storia d’amore deve seguire per forza i canoni standard?
    Domande alle quali spero prima o poi di trovare una risposta

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili