Salta i links e vai al contenuto

Spinto a tradire

  

La questione è nota, entrambi separati e over anta lei viene da un matrimonio “calma piatta” io mi consolo con qualche avventura. Insiste per una relazione stabile, all’inizio sesso a mille poi le cose si stabilizzano subentra anche la menopausa, cerco di essere comprensivo ma si fa sempre di meno. Lascio trasparire un certo disappunto tutto inutile. Affronto l’argomento una prima volta domando se è stufa siamo comunque entrambi indipendenti può andare quando vuole ma mi ribalta la frittata dice che cerco scuse per lasciarla. Dopo un altro anno di paziente attesa glielo dico chiaro e tondo così non mi basta. Sembra capire, le cose lì per lì migliorano ma è un fuoco di paglia torna tutto come prima. Siamo ormai a un paio di volte al mese, le ho provate tutte non sono egoista e ho pazientato tantissimo ma sembra che le stia bene così. Oltretutto è pure gelosa. Che altro dovrei fare?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti a

Spinto a tradire

  1. 1
    jho -

    Ciao rod,
    Scusami del tono di scrittura, ma come ti permetti a costringere una donna a fare del sesso se lei non vuole? Che razza di un uomo sei? Non è di certo costringendola che risolvi la situazione, anzi peggiori solamente tutto. Porta pazzienza.

  2. 2
    cam -

    Secondo me sei un po’ egoista. Ovviamente è quello che traspare dalla lettera, le conosci tu tutte le vicissitudini della vostra storia.
    Io non lascerei mai un uomo che amo (se non la ami più la storia è diversa) e che mi ama perché non facciamo sesso. Piuttosto cercherei di capire perché non lo vuole più fare.

  3. 3
    limonene -

    concordo appieno con jho! e poi aggiungo anche che per voi uomini e’ tutto cosi’ facile: non avete le mestruazioni, non partorite, non entrate in menopausa… insomma rod, se non avessi scritto di essere over “anta”, dalla tua lettera avrei detto che sei un ragazzino in piena puberta’! vergognati! non dico che dovresti capire la donna in menopausa, ma almeno cercare di farlo, starle vicino e avere pazienza, beh almeno questo si’, se ci tieni a lei. come ho gia’ detto e ribadisco, per gli uomini -e soprattutto per quelli come te – e’ tutto troppo facile nella vita!

  4. 4
    rod -

    Sono perplesso.non credevo che desiderare la propria donna fosse un reato di cui doversi vergognare.tra l’altro senza costringerla(non so dove l’hai letta sta cosa)e portando pazienza direi da diversi anni ormai.comunque ringrazio per gli interventi,spero mi aiuteranno a capire

  5. 5
    kiky9326 -

    Hai ragione, non sei un egoista. Scusa quando una donna ha smesso di “fare quello per cui è nata”, perché tu dovresti starle vicino? D’altronde le donne servono solo come buco con un po’ di carne intorno, poi questa addirittura si è permessa di andare in menopausa dopo gli anta. Mamma mia, poveri uomini non egoisti costretti a dover stare con una donna che in cambio non da niente, nemmeno una scopat*na. Io ho un nome composto da più parole per le vostra categoria, qui lo censurerebbero.

  6. 6
    jho -

    Hai ragione red, non è un reato desiderare la propria donna, ma il fatto di faglielo notare o diglielo e uguale a costringerla, comunque sia gira il discorso o le parole ma si va sempre a finire su quel discorso di fare, ma la sostanza resta sempre quella! Se lei non ha voglia è innutile. Tue parole ” Lascio trasparire un certo disappunto tutto inutile. Affronto l’argomento una prima volta ” red, (le cose si fanno in due!) Stagli vicino, altro non si può fare nulla. Sono ripetitivo; porta pazienza.

  7. 7
    verdebottiglia -

    Chiaramente non è un reato desiderare la propria donna. E’ ingiusto e comodo però dire che sei addirittura spinto a tradirla perchè lei non ha i tuoi ritmi.
    Da come ti sento ragionare, temo che tu sia carente da molti altri punti di vista. Magari la tua donna non ha tutta questa voglia perchè non ci sono molti spunti tra di voi.
    Se non ti stanno bene i suoi ritmi, è più giusto che prendiate strade diverse. Ma prima parlatene seriamente.
    In ogni caso, dire che sei spinto a tradire, no. Non lo accetto per nulla. Se non ti piace una cosa come va, con onestà la molli, non la tradisci.

  8. 8
    filipp -

    Io non capisco, oltre al sesso ci sono una miriade di cose interessanti da fare con la propria donna. Se voi avete solo quello che vi lega… che tristezza! Manco gli animali… lasciala e vatti ad accoppiare con qualche ninfomane.

  9. 9
    rossana -

    Rod,
    premesso che, secondo me, una donna è portata al sesso quando si sente oggetto di attenzioni non soltanto nel momento di andare a letto, se tu sai essere presente e gentile nei suoi confronti, facendola sentire desiderata, lei dovrebbe a sua volta cercare di corrispondere ai tuoi desideri, per il tuo e il suo benessere fisico ed emotivo.

    quanto sopra in presenza d’amore, parola che non menzioni nel tuo post iniziale.

    non è comunque accettabile che ti abbia fatto intendere di essere “focosa” per poi appiattirsi quasi subito (la menopausa non è una malattia, per cui non si dovrebbe in linea generale ingigantirne gli effetti).

    a me sembra che non ti resti che riprenderti la tua libertà, ed evitare in futuro di farti coinvolgere in un rapporto stabile se non sei più che sicuro della tua scelta.

  10. 10
    Angwhy -

    Ecco rassegnati,fai il bravo bambino cosi alla fine ti metterà le corna perche non l’hai piu tromb*ta.
    scusa sai ma chi diceva a pensar male si fa peccato ma ci si prende è campato fino a 148 anni.ma poi siamo sicuri che è morto veramente?
    boh

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili