Salta i links e vai al contenuto

Non sopporto più i miei genitori… voglio vivere!

Ciao a tutti. Cercherò di essere breve: sono una ragazza di 20 anni e sto con un ragazzo da 3. Tutto va bene tra di noi perché ci amiamo, lui mi riempie di attenzioni, mi aiuta sempre.
Anche i miei sembrava l’avessero accolto e accettato invece se ne sono usciti dicendo che non fa per me perché ha il papà disabile e, di conseguenza, rispetto ad altri coetanei, è un ragazzo più chiuso, riservato ma sicuramente maturo perché cresciuto in fretta e non come lo descrivono loro.
Io, non pensandola come loro, vengo accusata di essere ingenua e di non capire nulla e mi sono stancata!
È ovvio che in un futuro con lui mi troverei ad affrontare la situazione di suo papà ma la cosa non mi spaventa perché credo si facciano sacrifici per le persone che amiamo.. e magari se avessi incontrato un altro ragazzo avrei avuto altri problemi no? Penso che ogni famiglia ha i suoi problemi…
Ho fatto per 20 anni ciò che loro volevano ma ora credo sia arrivato il momento di rispettare le loro scelte ma di cominciare a vivere e ragionare con la mia testa.. cosa che non capiscono e quasi mi proibiscono di fare!!
Penso di andarmene prima possibile di casa perché questa situazione non la reggo più soprattutto perché è un ragazzo d’oro, ha sempre portato rispetto e non vedo perché debbano essere così cattivi dicendo queste cose… voi come la pensate? Potete aiutarmi consigliandomi? Sbaglio io forse?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Aria85 -

    Cara Pupetta
    ragionare con la propria testa è il minimo che si possa fare!
    Però stai sempre molto attenta nel prendere certe decisioni!
    Cerca di ragionare con attenzione,mai sull’onda della rabbia o del nervosismo.
    Fai le tue scelte valutandone sempre bene le conseguenze di qualunque tipo.
    Soprattutto non avere mai fretta.Certe cose della vita vanno affrontate con calma e lucidità,perchè nel bene o nel male poi dovrai essere pronta a sostenerne il peso.E dovrai essere pronta a farlo da sola.
    In bocca al lupo per tutto!

  2. 2
    francesco averbene -

    cara pupetta saui a me capita la stessa ed identica situazione solo che io non nè ho 20 ma 25 di anni sono un uomo e loro continuano a vedermi come un bambin o ed ora ho cosciuto un donna donna bellissima un pòà più grande di me che io da un pò ho capito di amare perima era semoplice simpatia ma ora l’emo e vorrei perxderla e pure io sto pensando di maturare la tua stessa decisione il mio consigklio che voglio darti da fratello maggioopre e quello di riflettere bene sulla decisione che stai per prendere e poi si sempre tu a decidere e non farti condizionare da niente è nessuno la vita e nostra ed è giuasto che ad una certa eta ognuno di noi senta la necessirtà di vivere la sua vita senza condizionamenti altrui

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili