Salta i links e vai al contenuto

Sono tutti uguali

Lettere scritte dall'autore  

Potrei scrivere : “sono tutti uguali”, lo evito. Scrivo però quanta difficoltà ho nel pensare che qualcuno sia diverso. Incontro sempre persone più grandi: amano leggere, scrivere, vedere film di qualità, hanno profondità d’animo e nessuno di loro è impegnato in altre storie. Ci si vede una sera, una cena fuori, una chiacchiera su una panchina di un parco e baci più o meno passionali sul tetto da cui si vede roma. Ho vissuto tre esperienze identiche: nessuno di loro il giorno dopo era pronto ad esserci. Perchè? Mi chiedo la motivazione. Sono io ad essere sbagliata? sono io che credo sia possibile una storia vera tra una 24 enne e un 40enne o giù di li? Sono io a pensare che gli adulti cercano un affinità mentale? Sono io cosi ingenua da credere che il sesso possa venire dopo? Dopo la prima sera, la seconda, la terza? … Sono io che ho cosi bisogno d’amore che combatto con i miei potenziali sogni? Io non voglio grandi cose … solo l’amore ma non è per tutti, non è per me.

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

8 commenti

  1. 1
    paola -

    Ciao,forse il problema per così dire è che in qualche modo loro sentono la tua disponibilità ad esserci e questo tristemente li spaventa.A me capita che più dico che non mi interessa nessun legame e più si fanno agguerriti.Prova a fare la conoscenza per gradi,i baci non sognare neanche di darli,o almeno dopo il primo scappa via,millantando qualche turbamento improvviso,o sbattili fuori se sei a casa tua.Forse li metti troppo a loro agio.Prova..spero che possa funzionare..auguri

  2. 2
    dott50 -

    “…una cena fuori….baci più o meno passionali… Ho vissuto tre esperienze identiche: nessuno di loro il giorno dopo era pronto ad esserci”. Prova a cambiare dentifricio, potrebbe essere una questione di alito ahahah; guarda bene con chi esci, aspetta prima di capire se è veramente interessato a te e non avrai più cattive sorprese

  3. 3
    Stefano614 -

    Perchè devi definire un’età preventiva quando cerchi l’amore ?
    Di solito coetanei hanno maggiori cose in comune e aspirazioni compatibili. Una ragazza di 24 anni è probabile che per la maggior parte dei 40enni possa interessare come un’avventura magari. Se cercano storie importanti probabilmente si sentono a disagio con una donna che ha la metà dei loro anni..

    Auguri

    Stefano

  4. 4
    robert -

    Rassegnati, è la natura umana.
    Non sono tutti uguali. Sono tutti uguali nelle stesse situazioni.
    Fotocopie di scontate emozioni inventate, talvolta che rasentano il falso
    Sei gentile? Ti useranno e andranno via
    Sei dura? si innamoreranno ma sarai tu a lasciarli

    Tutto sommato credo sia giusto dire che si vive per soffrire e che solo i pavidi avranno una vita mediocra felice, scontatamente banale

  5. 5
    Andrea -

    Ciao Giulia, secondo me ha ragione Stefano614.
    Perchè cerchi l’amore in questo modo così seriale? Facendo una scrematura su di una base così razionale non lo troverai mai.
    Mi sembri vivere i rapporti di coppia in modo un pò infantile..cerchi l’uomo maturo acculturato e ogni volta ne porti uno diverso sul tetto per vedere Roma di notte e baciarlo? Il sesso può venire la seconda o terza volta? E perchè il bacio sul tetto di notte no? Ti programmi tutto come in una fiaba? Ma perchè non lasci semplicemente aperte le possibilità? Perchè non dai una possibilità a qualcuno semplicemente sulla base della spontaneità? Guarda che l’affinità mentale non ha età, mica per forza la devi cercare solo nei 40enni, anche perchè molti sono proprio in quella fase che dopo aver amato molto e a lungo, hanno semplicemente solo voglia di divertirsi e vivere le cose alla leggera e senza impegni!

  6. 6
    giulia4 -

    Mi sono riletta, non so in quale punto ho fatto in modo che venisse fuori la giulia che programma tutto. Io non programmo, controllo: le emozioni perchè sono responsabile di tutte quelle che vivo e che se si rivelassero un gesto di un momento senza continuità da parte dell uomo di turno( perchè c’è anche la specie “scusami, ho sbagliato) per me sarebbero dolori, morali, intendo. La mia non è una scrematura da colloquio di lavoro, non sto cercando un uomo che soddisfi il mio ideale ma è innegabile che ci debbano essere punti di contatto. Insomma te ne accorgi se con qualcuno c’è alchimia oppure no e quello dipende solo in parte dagli interessi comuni. Non scelgo se hanno letto Tabucchi o Erri de Luca ma so per certo che avrei più cose da dire a persone che l’abbiano fatto piuttosto che persone che hanno altri interessi! Se dovessi incontrare un 26 enne con interessi affini ben venga… ma per la mia esperienza questo è successo una sola volta, tutte le altre l’attenzione è stata catalizzata da persone con il doppio dei miei anni e viceversa. La frase che ha suscitato la mia volontà di rispondere è “vivi i rapporti di coppia in modo un pò infantile…cerchi l’uomo maturo e ogni volta ne porti uno diverso sul tetto…”. Mi sorge spontaneo chiedere come sono vissuti invece i rapporti in modo maturo? Non sono io a cambiarli, sono loro che si avvicendano. Dovrei attendere che l’ultimo andato ritorni mantenendo il posto vuoto fingendo di essere la nuova penelope? Non programmo proprio nulla, sono in balia del caso e a dimostrazione di ciò c’è il fatto che io sia ancora qui in attesa o che baci quando quella persona mi trasmette qualcosa.E se le persone che mi hanno trasmesso qualcosa sono state tre… bhè ho baciato tre volte senza averlo programmato. Ho notato quanto l’età non sia più garanzia di affidabilità… ma il dubbio che dipenda da me non lo scaccio. Io mi metto in gioco, rischiando, chiedendomi se non sia io il problema. Ma probabilmente l’errore si chiama rimanere a pensare mentre ciò che cercano non ha bisogno di essere oggetto di riflessione. A titolo puramente esplicativo noi donne non abbiamo lo stesso atteggiamento che avete voi uomini: si fa, non si fa, si fa il giorno dopo non sai neanche con chi. E’ cosi fastidioso per voi pensare che “voi donate” “noi accogliamo” e abbiamo un coinvolgimento emotivo che ci accompagna anche dopo? Dov’è l’errore, l’immaturità nel capire se l’uomo di turno possa essere quella persona che l’attimo dopo, soddisfatto un orgasmo, si ricordi il tuo nome?

  7. 7
    Andrea -

    Secondo me nella tua visione sentimentale c’è qualcosa che stona.. l’amore mescolato al programmato o come hai detto tu..al controllato. Credo che dovresti scegliere qualcuno sulla base di un’affinità emotiva piuttosto che letteraria. Mi sembri una persona molto sensibile e fragile in cerca di emozioni sincere, che ti frega di stare con un filosofo se quello non è nel tuo stesso stato d’animo? Avresti maggiori cose da dire a uomini che leggono i tuoi stessi scrittori..e allora? Cerchi una persona da amare o qualcuno con cui creare un circolo letterario? A mio avviso la tua immaturità sentimentale sta proprio in questo, nel cercare la cosa giusta nel modo sbagliato, su convinzioni un pò “fiabesche”. Già è difficile trovare persone profonde in cerca di profondità, poi tu sembri cercarle anche rigorosamente mature e acculturate. Intanto se un uomo di 40 anni è single un motivo c’è..e io che di anni ne ho 30 ti posso assicurare che più il tempo passa e più si diventa cinici e disincantati ed è conseguentemente più difficile innamorarsi. A 20 anni avevo una visione molto simile alla tua..romantica e sognatrice. Non dico sia sbagliata, anzi, è grazie ad essa che allora potei vivere la storia d’amore più bella che mi sia capitata, con una ragazza splendida, che con molta probabilità se avessi incontrato ora, non sarei stato in grado di amare e di farmi amare da lei. Di contro mi mancava l’esperienza, avevo gli occhi al cielo ma non i piedi a terra. Dal mio punto di vista, esattamente come sei tu ora.

  8. 8
    cristina -

    Come ha ragione Andrea..Cara giulia hai solo 24 anni e allora vivi serenamente l’eta sidincantata dell’amore con persone piu’ affini alla tua età perchè il tempo ahime soprattutto x gli uomini è tiranno e avido di sentimenti. La maggior parte dei 40 enni di oggi vogliono solo esperienze sessuali a loro non interessano le affinità elettive ne le empatie emozionali . Hanno superato oramai da un pezzo quella fase della vita dove l’amore era celebralmente vissuto e si rirovano adesso smembrati delle loro emozioni. A molti nulla piu’ suscita interesse e quel poco che c’è, è talmente veloce che passa in fretta. Non lo fanno per cattiverie ma è perchè sono svuotati da ogni illusione per delusioni o altro intercosi nelle loro vite.
    Sono una donna di 40 anni che fa fatica come te a trovare una persona con cui creare un intesa stabile. L’amore piu’ bello l’ho avuto quando ero piu’ giovane e il mio ex uomo credeva veramente in noi..E’ durato tanti anni (quasi venti).Poi qualcosa si è rotto non per mia scelta e ora mi trovo catapultata in un mondo nel quale mi sento estranea. Io che vorrei donarmi non posso perchè i miei coetanei sfuggono a tutto ciò.. Non danno neanche la possibilità di percorrere la fase della conoscenza interiore perchè a loro non interessa l’intesa emotiva ma solo quella fisica che è leggera e di passaggio…
    So benissimo che nn sono tutti uguali ma è come cercare un ago nel pagliaio. Cerca di vivere a pieno la tua età dell’amore con chi ci crede ancora..

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili