Salta i links e vai al contenuto

Situazione complicata… che fare???

Lettere scritte dall'autore  renzo

Salve a tutti.
Ho 29 anni e dopo 9 anni di relazione con una mia coetanea sono stato lasciato circa quattro mesi fa. La nostra relazione è stata quasi perfetta, è stato amore vero, ci siamo conosciuti tramite amicizie comuni e dopo parecchio tempo è nato un amore a livello spirituale, privo di interessi materiali e non incentrato (inizialmente) dalla semplice attrazione fisica.
In questi otto anni abbiamo fatto mille esperienze di cui quelle più importanti per la prima volta insieme. Il nostro rapporto è sempre stato basato sulla fiducia e sulla massima libertà reciproca.
Nell’ultimo periodo era subentrata un po’ di monotonia, lei ha iniziato a lavorare e probabilmente avendo poco tempo per se stessa si è persa. Mi ha lasciato dicendomi di non amarmi più e di non sentirsi più attratta da me e di aver bisogno dei suoi spazi.
Sono sicuro che questa situazione è stata dovuta ad alcuni miei atteggiamenti dovuti alla mia concretezza e al fatto di non averle dimostrato adeguatamente di voler far crescere la nostra relazione.
Pur essendo innamoratissimo di lei accetto fin da subito la sua decisione e per circa un mese non ci sentiamo.
Poi le chiedo un incontro, lei accetta di buon grado. In questo incontro le faccio capire quanto tenga a lei ed in maniera consapevole le faccio presente i miei errori. Lei in una valle di lacrime mi confida di stare malissimo, di aver perso peso e di soffrire di attacchi di panico e di ansia. Ci salutiamo dicendoci che avremmo fatto quello che saremmo sentiti di fare.
Passano pochi giorni e mi chiama, mi ribadisce di stare male e che non sa se sia giusto chiamarmi.
Il suo malessere mi destabilizza, fa davvero male sapere che una persona a cui vuoi un affetto puro e disinteressato stia così male.
Le scrivo una lettera con lo scopo di farle acquisire fiducia in se stessa. Lei apprezza moltissimo, si susseguono una serie di chiamate solo ed esclusivamente da parte sua, in cui mi ringrazia per esserle vicino, mi dice che le piaccio come persona e che persone come me sono difficili da incontrare.
Poi arriva il suo compleanno le faccio recapitare una lettera con allegato un bigliettino in cui le dico che mi avrebbe fatto piacere leggerle personalmente il contenuto della busta.
Lei mi chiama subito è felicissima di vedermi, mi abbraccia, mi prende un po’ in giro e inizia a prospettare un’ipotesi di ritorno ma non nell’immediato…io sono po’ freddo, le leggo la lettera e dopo aver visto alcune foto ci baciamo appassionatamente….dopo il bacio ci salutiamo…
qualche giorno dopo la chiamo invitandola per un caffè, mi dice che non è il caso di vedersi e che il bacio non aveva nessun significato…Passa un mese senza alcun contatto, poi mi chiama mi dice di stare finalmente bene e che continua a pensare alla nostra storia, di aver apprezzato il modo in cui le sono stato vicino,che sarebbe un peccato buttare via tutto ma allo stesso tempo ha bisogno di tempo per capire.
Si susseguono altre chiamate con i medesimi contenuti…poi fingo un’incontro casuale ceniamo insieme e passiamo un’oretta a chiacchierare, mi dice di voler tornare insieme a me ma di sentirsi bloccata (non so da che). Poi mi fa l’esempio di alcune sue amiche che hanno vissuto la stessa situazione e che dopo essersi ritrovate si stanno per sposare. Mi richiama il giorno stesso per augurarmi la buonanotte.
Dopo qualche giorno mi chiama con una scusa le propongo un incontro; mi dice di essere impegnata per tutta la settimana, al che le dico di ricontattarmi appena sarebbe stata libera.
Mi ricontatta, ieri, ma le sento strana…le chiedo se avesse davvero voglia di incontrarmi o se lo facesse solamente per non deludermi…nelle risposte è molto vaga e quindi le dico di aver bisogno di parlarle di persona per chiarire la questione.
Lei mi dice di essere confusa, di non saper cosa vuole da me e per se stessa, che ci tiene da morire a me, alla nostra storia ma le manca un “quid” per riprovarci. Io le dico che per quanto mi dispiaccia e per quanto tenga molto a lei, sarebbe il caso di non vedersi e non sentirsi più.
Credo che sia arrivato il momento in cui entrambi ci assumiamo la responsabilità delle nostre scelte e i relativi rischi. Lei piange e dice che alla fine questa sarebbe la soluzione migliore per entrambi.
Parliamo ancora un po’ del più e del meno ma come due fidanzati. Poi arriva il momento dei saluti, non ce la faccio a lasciarla andare così prima l’abbraccio, lei mi abbraccia, piange, e ci diciamo un semplice ti voglio bene. Poi guardo i suoi occhi e la bacio. Lei ricambia, non mi respinge e mi dice che al posto mio lei non l’avrebbe mai fatto. Io le rispondo che ho fatto quello che mi sentivo di fare.
Ci salutiamo e le sue ultime parole sono, cercherò di non chiamarti anche se sarà difficile e che dobbiamo fare quello che ci sentiamo di fare…
Ora sono nel pallone, la amo ancora, anzi più di prima…In tutto questo periodo non le ho mai chiesto di tornare insieme a me e le ho anche detto che se mai fosse tornata avrei comunque bisogno di pensarci…
Ieri ho voluto incontrarla per uscire da questo grigio, ma in realtà almeno per quanto mi riguarda il grigio è aumentato.
Sento che la cosa giusta da fare sia di continuare farmi la mia, così come in effetti ho fatto in questo periodo (in cui non sono stato male o per lo meno triste)….ma allo stesso tempo non voglio vivere con il rimpianto di non aver fatto abbastanza…
Il mio non è un amore bisogno, ma un amore vero, consapevole; nonostante tutto il mio desiderio più profondo è che lei possa essere davvero felice con o senza di me….ovviamente auguro la stessa cosa a me stesso…
So di essere stato un po’ prolisso, ma più sintetico di così non potevo essere..
vi chiedo un parere sulla mia situazione e se avete qualche consiglio da darmi..
grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Situazione complicata… che fare???

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    lorenzo -

    Ti sta lasciando, non vuole più stare con te ma, fino a quando non ne ha trovato uno, ti tiene aggrappato a lei. Tranquillo ci sono già passato. Se lei ti amasse veramente non avrebbe di questi dubbi. Il fatto è, che non ti ama più, ti vuole bene ma non ti ama. Naturalmente ha paura di rimanere sola, quindi con sotterfugi vari non molla del tutto il cordone con te. Lasciala stare, non chiamarla più, non farti più vedere. Se lei ci tiene veramente a te si farà sentire ma dovrà dimostrarlo veramente che ci tiene a te.

  2. 2
    renzo -

    Grazie per la risposta…sicuramente avrai ragione tu…e forse potrai immaginare quanto possa essere difficile far proprio questo concetto

  3. 3
    Haless -

    Credo che il consiglio giusto sia proprio quello di lasciarla stare,purtroppo è una situazione abbastanza comune,vissuta e rivissuta,lei vuole fare nuove esperienze e finchè non si è tolta questa voglia non sarà mai felice con te.
    Preparati perché molto probabilmente in futuro dovrai sopportare di vederla nelle braccia di un altro ragazzo e forse dopo questa esperienza deciderà se vuole veramente tornare con te,
    sono cose che succedono spesso,soprattutto quando le relazioni sono giovani e molto lunghe come la vostra,
    fatti forza e mi raccomando conserva la tua dignità.

  4. 4
    cyber81 -

    La tua storia ha un finale già scritto; probabilmente sta con un altro o si sente con un altro o magari ti ha già tradito… può anche darsi che ti abbia tradito una sola volta e via, o che magari sta studiando se imbarcarsi o meno nella nuova relazione.
    Ma nello stesso tempo non sa come dirtelo e forse ci tiene a te ancora un po. Non cercarla più, mai più.
    Se ci tiene veramente a te tornerà lei, se non torna si vede che voleva farla finita.
    Non darti colpe e non ti mettere a ricercare errori, frasi sbagliate o atteggiamenti errati da parte tua; è la solita storia della confusione. Ma confusione dettata non da te ma da un altro baldo giovine.
    Capita a tutti prima o poi.
    Mi raccomando

    ps: scusa la fretta e il commento veloce… ma sono proprio incasinato.
    ps2: un salto a tutti gli amici del forum!

  5. 5
    Kid -

    Ma confusione dettata non da te ma da un altro baldo giovine.

    Ipotesi plausibile .
    Ed , infatti , non esiste una ragione tangibile , affrontabile e risolvibile , in virtù della quale ti ha lasciato.
    Non ti ama più e non si sente attratta da te è una ragione emotiva, sulla quale non ci sarebbe da discutere . Sparirebbe e basta . Saresti “morto e sepolto”.
    Ma l’aver bisogno dei propri spazi è già una avvisaglia che ci sia dell’altro. Ed anche i comportamenti successivi.
    Quando si è consumata in quel modo , dopo che vi siete lasciati , non è dipeso da te , dalla vostra storia, altrimenti non avrebbe continuato a soffrire sapendo che poteva riaverti con uno schiocco di dita e che tu avresti potuto benissimo , nel mentre , incontrare un altra e dirle addio.
    Quindi , perchè ha voluto rischiare così tanto?
    C’era , probabilmente , qualcun altro e i suoi successivi, andare via e tornare da te , son dovuti a come può essere evoluta la loro vicenda. Oscillando lei tra la certezza del passato , cioè te, e l’incertezza del futuro , cioè l’altro.
    Evidentemente se qualcun altro c’era e c’è , non vuole impegnarsi con lei . Per questo lei non ti chiude definitivamente la porta. Questo però non è amore ma opportunismo.
    Quindi se ritornerà da te (e già fà l’esempio delle amiche , sicchè non lo esclude), non sarà perchè ha capito quanti sei importante ma perchè l’altro l’ha smollata definitivamente.
    Io ti consiglierei di indagare , se proprio ci tieni a lei,ma soprattutto fallo per te stesso .
    Magari io ho torto e fai bene a fare quel che fai .
    Magari io ho ragione e allora capirai tante cose e soprattutto se tornasse potresti decidere di non riprenderla a cuor leggero.
    Anche se sarà disposta a giurare che un altro uomo è venuto quando vi eravate già lasciati ….
    Sì , credici.

    In bocca al lupo .
    Cerca di vedere le cose con gli occhi della razionalità e non di quel che provi per lei .
    Hai già fatto anche troppo e non è detto che lei sia ancora la stessa persona che ami.
    Ciao.

  6. 6
    Lupo35 -

    Caro Renzo,sei nella fase fisiologica dei ”perchè” e della massima idealizzazione della tua ormai, ex.Ce’ stato l’incontro con un’altro uomo,la conferma sta nella sua ammissione di essere confusa, e’ un marchio di fabbrica, sentirsi confuse in gergo femminile giustifica tutte le possibili e immaginabili porcherie commesse alle tue spalle,ma siccome e’ appunto confusa non e’ colpa sua, quindi può anche permettersi di tenere un piede in due scarpe, farti soffrire come un cane per mesi per poi casomai ripensarci, tanto tu sei dolce e romantico e sarai li’ ad aspettare i suoi porci comodi.Toglile da subito questa certezza ,devi sabotare i piani alla tua carnefice ( ti accorgerai tra poco a cosa ti ha condannato), NO Contact, che vuol dire nessun contatto fisico o virtuale non solo con lei ma con tutto ciò che la riguarda.Tutto questo serve a te per limitare i danni e a non finire in un limbo che ti potrebbe portar via mesi e mesi.Tanto comunque se mi sono sbagliato sul conto della tua ex tornerà da te, intanto tu avrai salvato la dignità. Ci sono passato e posso assicurarti che e’ l’unica strada certa da percorrere .Meno male che non le sei stato di ostacolo, non ti sei messo tra lei e il suo nuovo oggetto del desiderio altrimenti avresti visto con i tuoi occhi che trasformazione può avvenire in una femmina in calore, con quale freddezza può colpire chi ha amato solo pochi giorni prima,ha ragione chi scrive in questo forum che molte donne sono dotate di un ‘interruttore per spegnere i sentimenti..Scusa la durezza delle mie parole ma e’ necessaria per spazzar via le illusioni che adesso ti confondono.Un abbraccio.

  7. 7
    reis -

    eccomi .. sono reis… ho letto la tua storia caro renzo e anche le tutte le risp e devo dire che non sono d’accordo …o meglio in parte …mi spiego .. il fatto che c’è qualcun altro e un ipotesi .. ma finche non hai le prove ..non puoi sapere ,infatti si dice dove vi è dubbio non c’è certezza … sicuramente lei non si è comportata bene e da come dici, il fatto dell altro puo essere .. indaga e come dice KID fallo per te stesso non per lei.. se leggi la mia storia .. anch io ti posso capire .. certo 9 anni sono tanti .. ma.. invece di nove anni ,per tutta la vita davvero vuoi accanto una cosi ? con sti dubbi sotterfugi e cazzate varie ? e cambiata e non e piu quella persona di cui ti sei innamorato,quella che ti da attenzioni,che si preocupa di te ,e dura da dire però e cosi e io ci sto passando .. ti lascio questo link dagli un occhiata http://www.youtube.com/watch?v=7ypIpSai5Gw .. so che e difficile .. ma una cosi non merita il tuo pensiero meriti di piu ..un abbraccio…

  8. 8
    Cris -

    mahhh
    di solito la sceneggiatura è la seguente:
    lavoro
    stipendio
    uomini nuovi che girano intorno
    quindi
    voglia di novitá
    indipendenza
    morale
    parte il chip

    no contact e togluerla dal trono nell immediato!

  9. 9
    Juliet99 -

    Caro renzo, io sono una ragazza e magari il mio parere potrà non servirti ma voglio dartelo comunque.
    Qualche settimana fa il mio fidanzato mi ha lasciato dopo 7 anni di amore. Entrambi 22enni quindi anche noi prime esperienze insieme, prima volta per entrambi, primo amore vero ecc…
    Sai perchè mi ha lasciata? Perchè non mi ama, perchè ha bisogno di trovare se stesso, perchè non è sicuro del sentimento e non sente la spinta per portare avanti la relazione… Assurdo vero? ma è quello che ha detto a te la tua ragazza!
    io ho adottato la tecnica del No CONTACT perchè non ha senso sentirmi umiliata e sentirmi ripetere le solite cose continuamente. Ci sarà un altro/a? non lo sappiamo ma non è detto che ci siano. Anche il mio ex, come la tua, fa una vita diversa vive in un’altra città frequenta un nuovo ambiente eccecc… non ci amano davvero piu? Io non lo so..penso che il nuovo ambiente e la nuova aria influisca e non poco.
    Io sono distrutta fisicamente e moralmentee ma mi ha lasciato lui e non mi interessa come sta nonostante io lo ami ancora. Ci hanno lasciato perchè dobbiamo continuare a preoccuparci? Cavolo non è giusto.. oltre il danno la beffa?
    Capisco che è difficile ma non devi preoccupartene più… eri il suo fidanzato e lei non ti vuole… non ti può cercare solo perchè sta male e ha paura! non è giusto per te.. sei stato lasciato e soffriamo da morire perchè lo so cosa voglia dire dopo una storia cosi importante. Ma si devono assumere le loro responsabilità nonostante sia doloroso!! Io ti capisco renzo… so quanto puoi soffrire e so quanto la ami perchè io vorrei ogni giorno che lui tornasse da me… ma che tornasse convinto. non voglio piu sentire non sono sicuro.. non so se sei quella giusta… non so se ti amo… siamo persone non siamo oggetti..ci hanno già preso e buttati nella spazzatura una volta… non permettiamogli di farlo ancora. Facciamolo per noi anche se stiamo male e soffriamo da morire!
    Un abbraccio.

  10. 10
    renzo -

    Ciao ragazzi,
    vi ringrazio per i vostri commenti…sono un spunto di riflessione.
    Posso con certezza che per adesso non c’è nessun altro. Se l’avesse avuto in modo o nell’altro l’avrei saputo. Questo però non significa che magari lo stia cercando.
    Considerate che per lei è stata la prima storia seria e la più lunga e con me ha fatto tutte una serie di esperienze per la prima volta.
    A prescindere da tutto, penso che lei basandosi sull’ esperienze di alcune sue conoscenti abbia preso questa decisione. In pratica alcune sue amiche nell’ultimo periodo hanno lasciato i propri partner e sono tornate a vivere…peccato che le relazioni erano basate su interessi, tradimenti, gelosia, maleducazione ecc. ecc. .
    Evidentemente lei pensa che essere libera possa darle nuove energie e chissà quali cambiamenti trascendentali possano capitarle.
    Razionalmente, tutto questo è inaccettabile e lo penso continuamente, tuttavia nell’occasioni in cui l’ho vista o sentita non riuscivo a credere che fosse realmente così.
    Effettivamente lei è cambiata e nell’ultimo incontro mi ha dato l’impressione di un’adolescente, di una persona immatura…ma di questo me ne sono reso conto dopo l’incontro…
    Io effettivamente ho idealizzato una persona che adesso non esiste più, il nostro rapporto e forse il concetto di amore stesso.
    Posso solo dire di non avere rimpianti ne rimorsi, sono dispiaciuto certamente, ma credo di averla amata con tutto me stesso ed amare è l’esperienza più bella che ad un uomo possa capitare.
    Ho la coscienza a posto con lei e soprattutto con me stesso.
    Certamente non la ricontatterò. Penso che lei prima o poi si farà sentire e a quel punto mio malgrado le dirò di lasciarmi perdere per il bene di entrambi…
    Il link di reis è davvero utile…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili