Salta i links e vai al contenuto

Sfratto per giustizia lenta

Lettere scritte dall'autore  

Egregio Direttore,
chi le scrive è una donna disperata, mi chiamo FERRARIO ANTONIETTA e ho 57 anni.
Le scrivo per richiedere il suo aiuto, per far sapere la mia storia da incubo per una giustizia malata.
Il prossimo 08 aprile 2008 nel Tribunale di Fermo nelle Marche la mia casa subirà la terza asta giudiziaria. Un’asta che è stata attivata per un mancato pagamento di n° 3 cambiali firmate alla ditta costruttrice della mia casa, cambiali che non dovevo pagare in quanto la ditta costruttrice mi ha truffato. Nell’anno 2000 ho intrapreso la causa, nei confronti della ditta, per truffa. Causa che è stata archiviata nel 2002 riattivata nel 2003 archiviata e riattivata nel 2005. Nel 2001 la ditta procede nei miei confronti con un primo pignoramento mi appello a questa ingiustizia e vinco il processo. Nel 2005 la ditta procede ad un secondo pignoramento ed essendo lontana da casa non posso procedere all’ appello quindi questa procedura civile prosegue mentre la mia causa per truffa (procedura penale) rimane in attesa per i tempi lunghi che esistono in Italia. Due delle tre aste sono riuscita a sospenderle pagando soldi all’avvocato della ditta truffatrice soldi sempre non dovuti. La terza asta dell’08/04/2008 non riesco a sospenderla perchè non ho più soldi, non posso chiedere prestiti (per via delle cambiali) non ho una famiglia ricca e vivo se cosi si può dire (visti i tempi dove non si riesce ad arrivare a fine mese ) di stipendio come tutti gli italiani. La sola cosa che può sospendere la prossima asta è il processo per truffa ma questo processo non ha ancora una data stabilita tutta la documentazione è in mano al Gip e io vivo nell’ angoscia di perdere la casa. Ho chiesto aiuto al Sindaco di Fermo il quale ha risposto che ” essendo una situazione delicata lui non può intervenire”. CHIEDO UMILMENTE il suo aiuto affiche si possa chiedere di anticipare il processo penale per truffa non so più a chi rivolgermi. Sono 8 anni che aspetto questo processo e sono 8 anni che vivo in un incubo sono anche disposta a fare gesti estremi perchè non si può perdere una casa in questo modo. Una giustizia lenta finisce per essere ingiusta ed è quello che sta capitando a me. Prima perdo la casa e dopo il processo per truffa (quando mai sarà e se ci sarà visti i tempi di attesa) chiederò i danni. E’ QUESTA LA GIUSTIZIA IN ITALIA ? Perché è sempre il cittadino onesto che deve pagare? Perché ci sono persone che hanno ucciso e sono libere? La legge non dovrebbe aiutare il cittadino onesto e punire i delinquenti ? Siamo in un paese dove tutto funzione all’incontrario, dove la legge è a favore di chi uccide ruba ecc. Io mi chiedo se si può continuare a vivere cosi ? So che è molto impegnato e so che ci sono casi anche più gravi del mio al quale lei ha dedicato la sua attenzione, ma questa ingiustizia non dipende da me ma dall’intero sistema giudiziario, e le chiedo gentilmente di aiutarmi, di dedicare un briciolo della sua attenzione al mio incubo. La ringrazio e le porgo i miei piu cordiali saluti.

Ferrario Antonietta
via Carlo Alberto della Chiesa, 7
62023 Fermo
tel cell. 3394359174

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

5 commenti

  1. 1
    lipsia -

    Ciao Antonietta, posso chiederti di aggiungere qualche dettaglio alle parti della tua lettera, che sotto riporto?

    Un’asta che è stata attivata per un mancato pagamento di n° 3 cambiali firmate alla ditta costruttrice della mia casa, cambiali che non dovevo pagare in quanto la ditta costruttrice mi ha truffato. Su che basi nasce questa truffa?

    Due delle tre aste sono riuscita a sospenderle pagando soldi all’avvocato della ditta truffatrice soldi sempre non dovuti. E’ documentabile che, questi soldi non erano dovuti?

  2. 2
    finnicella -

    Cara Antonietta, vorrei darti una mano, quello che posso fare è metterti in contatto con alcuni miei legali al quele se vorrai esporrò il tuo caso ma temo che non si possa far niente per anticpare una causa penale che per altro non ti porterebbe a niente nell’immediato in quanto anche se avrai ragione la controparte si appellerà e come sai ci sono ben tre gradi di giudizio. il tempo passerà anche se tu avessi la prima causa domani stesso.

  3. 3
    lipsia -

    Scusa, non so se tu abbia scritto direttamente o tramite qualcuno, però credo che quando chiedi un aiuto così importante da uno spazio Internet, dovresti per lo meno rispondere a chi, ti chiede informazioni, per poterti magari dare una mano, se no come si fa…… E’ vero che hai lasciato il tuo indirizzo, ma sai oggi con questa benedetta privacy, uno se non è autorizzato, ci pensa bene prima di procedere (seppur senza scopo di lucro)
    Facci sapere

  4. 4
    federica (figlia) -

    per lipsia scrivo per conto di mia madre che non ha mail e vive lontano da me. Io tutta la storia non la so ma parlando con l’avvocato di mia madre la truffa è piu che documentabile e queste cambiali rientrano nella truffa come ho gia detto e’ tutto documentabile. la casa è stata venduta e mia madre è piu che disperata. questa mia mail ferrarista@libero.it se puo
    veramente aiutare mia madre mi scriva in privato la ringrazio di cuore. per il ritardo della risposta è perche ci stati tutti questi cambiamenti e non jho potuto rispondere prima

  5. 5
    tommaso di ciaula -

    Bravi a trattare questo tema:
    giustizia lentissima!Mi dispiace per FERRARIO A.,ma ci sono milioni di persone con l’uguale problema!
    E’ mai possibile che si parla di tanti fatterelli e non si parla adeguatamente di una stortura gravissima che sta portando l’Italia nel BARATRO:
    la giustizia LENTISSIMA.Nei Paesi civili della UE si ha giustizia in pochi mesi,in Italia decenni e decenni!
    Iatalia dove guazzano i prepotenti,gli impostori,i delinquenti…
    Vergogna!

    ciao.

    tommy

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili