Salta i links e vai al contenuto

Servizio assistenza 187 – una vergogna

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

86 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 9

  1. 21
    Lia -

    Non capisco gli auguri, visto che non ci sto più. (E l’ho scritto pure, mi sembra!!)
    Almeno le battute falle sensate se proprio devi. 😉

    Ecco il classico utente “medio” di Telecom, ma ci siamo abituati eheheh

    … niente di nuovo, tutt’apposto! 🙂

    Ciao a tutti è stato un piacere. Davvero.

  2. 22
    sery -

    io sarò cliente medio ,,ma tu eri tra la marmaglia….
    poi posso farti migliaia di esempi delle eresie dette da quelli del 187….
    “signora lei può attivare la 20mega lo sa?”(abito in un paese ADD)
    “guardi che io abitop in un paese coperto da Add”
    “si lo so ma lei può attivare la 20mega”hahahahahahahahaha
    ma possibile ke non sanno cosa signifiki eppure le fanno loro le coperture territoriali…

    oppure

    errore 678, errore causato dalla centrale
    “signora è un errore del suo pc ”

    potrei star qui a raccontarvene molti ma molti ancora….
    io mi vergognerei a dire ke son stata li dentro almeno ti salvi la faccia…..

  3. 23
    Luca -

    Sono un’operatore del 187 e purtroppo sono costretto da questo chiamiamolo lavoro a sopportare 100-120 deficienti, ignoranti, prepotenti e chi più ne ha più ne metta, al giorno…ora non vi sto a raccontare tutte le stronzate che sento durante la mia giornata media da clienti perchè starei qua una vita, ma non so se le persone quando chiamano un numero di assistenza pensano che sta per rispondere una persona che sta lavorando, non suo cognato, un suo amico ecc…noi operatori abbiamo una pazienza che manco v’immaginate!!!! in anni che faccio questo pseudo lavoro ho visto gente alzarsi dalla postazione, esausta dagli insulti di clienti, o cihedere addirittura un permesso per andare a casa.
    Il cliente queste cose non le sa e si permette di giudicare la competenza dell’operatore???? VERGOGNA!!!!!!!! vorrei vedervi io a rispondere ad un napoletano che manco ti dice buongiorno ed esordisce con tono minatorio: “E’ l’ennesima telefonata che faccio oggi”, poi si scopre che era un problema suo…FACCIO PRESENTE CHE CHI VI RISPONDE SEGUE UN PROGRAMMA, CHE VI PIACCIA O NO…cmq dopo 8 ore di questo martirio io devo arrivare a casa e leggere su un forum che siamo messi pure in discussione??? D’ora in poi cercherò di aiutare solo chi si dimostra gentile con me, gli altri li ignorerò completamente e moriranno nella loro ignoranza e maleducazione…l’Italia fallirà, è solo questione di tempo, fidatevi di uno che parla tutto il giorno con la gente

  4. 24
    Ernesto -

    Innanzitutto sostegno morale a Luca, Lia e a tutti gli operatori (o ex tali) del 187.
    Voi siete il braccio di un sistema che non funziona a monte.
    Tuttavia conveniamo che tra i tanti addetti ce ne sono di maleducati, impreparati, scortesi e soprattutto svogliati (si sente subito da come ti rispondono).
    In ogni caso, qui non stiamo facendo il processo a voi, io e tanti altri possiamo immaginare come si vive in un gulag di quel genere. Se non erro il più delle volte non si è nemmeno dipendenti Telecom, ma di società private partecipate, che poi è l’ideale per dare sempre la plausibile possibilità di smentita al committente in caso di malservizio.
    Il sottoscritto è un consumer abbastanza preparato sui problemi tecnici e ti garantisco che talvolta è disarmante sentirsi se “ho provato a riavviare il pc”.
    Lo so che la capillarità nell’individuazione del singolo errore non può essere la vostra peculiarità, ma chi vi fa sedere a quella postazione lo sa benissimo.
    Fornire risposte “pezza” non serve a niente se non a far richiamare il cliente più volte nelle successive 24h.
    Io non voglio certo esortarvi a ribellarvi alla situazione, siete lavoratori, e come me probabilmente avete bisogno di uno stipendio, ma pure voi siete cittadini, e sarete pure voi utenti di qualche altro servizio del quale non conoscete meandri e scappatoie per la soluzione, quindi anche voi correte il rischio di trovarvi nella nostra situazione. Come vi sentite in quei momenti? Non vi viene voglia di mandare aff…. chi sta dall’altra parte del filo anche se non c’entra niente?
    Vi garantisco che ogni volta che compongo il numero mi armo di pazienza ed educazione, ma purteoppo il 90% delle volte non serve a una beneamata fava.
    Quando attacco la cornetta il problema non è risolto e per di più non mi sento rassicurato sulla sua prossima risoluzione.
    A chi deve andare secondo voi l’onere della soluzione di questo problema?
    Agli operatori? Agli azionisti? O ai cittadini?
    Magari tutti insieme?
    Alè.

  5. 25
    Luca -

    …mi viene in mente una frase retorica “finchè non ci sbatti la testa non puoi capire”
    Credo che in questo caso sia azzeccata. Siamo d’accordo che in tutti i lavori c’è chi è più capace e chi meno, però ho notato con grande dispiacere che quello degli operatori 187 che non hanno voglia di fare niente, che ti rispondono male, che sono degli incapaci, sta diventando un tristissimo luogo comune…ricordiamoci che gente come me lo fa di mestiere, (se si può chiamare così) …cioè, non vorrei cadere nel vittimismo ma 8 ore al giorno, 110 chiamate di media con un distacco di 2 secondi effettivi l’una dall’altra che ti piombano in continuazione, tempo medio di chiamata 4 minuti in cui le fasi sono: capire il dialetto del cliente, inserire la problematica sul pc, prove, test, inoltro della segnalazione, lettura della tempistica prevista e insulto del cliente (dal 30 al 40% dei casi, ho le prove)…tranne imprevisti…
    Tutto questo il cliente non dovrebbe neanche saperlo ma visto che la cosa ultimamente sui forum mi fa un po’ incazzare, ci tenevo a precisarlo…per non parlare della precarietà, del lavoro estremamente stressante, dagli avvoltoi che spiano alle tue spalle aspettando una tua mossa sbagliata, un sacco di cose interessanti insomma
    Ecco, provate ad immaginare una situazione del genere per 5 giorni consecutivi, io ci lavoro da quasi 4 anni…
    Sarà che ci sono dentro ma credetemi che tra colleghi non ci permetteremmo mai di di usare toni fastidiosi o mandarci affanculo, e se i clienti ce lo permettessero lo faremmo volentieri anke con loro, detto questo io lo considero tuttosommato un lavoro, e ritengo di farlo bene…Purtroppo c’è gente che per situazioni particolari in cui si trova lo fa con disinteresse e lo trasmette all’interlocutore…
    non vorrei che si generalizzasse troppo…

  6. 26
    sery -

    ma ke ti devo dire..li posso pure capire ke si sclerano…ma se uno kiama e kiede l’attivazione x un servizio internet…..x una connessione a 56k…opzione teleconomy internet (flat 56k)ke adesso si attiva on line ma all’epoca lo si poteva fare solo tramite 187…e dopo un mese ti arriva una lettera telecom ke ti annunci dell’avvenuta attivazione del servizio richiesto …….leggo le condizioni e parlava di tutto varie cose gratis…ma internet a tariffazione normale….kiamo il 187 e x 7 volte mi dikono ke era il servizio ke avevo richiesto…solo l’8 volta irata ha risposto una con cui x i primi 30min ho litigato xchè anche lei voleva sostenere l’eresia detta dai colleghi… alla fine mi ha ascoltato…morale della favola MI AVEVANO ATTIVATO 1 TARIFFA KE POTEVANO RICHIEDERE ESCLUSIVAMENTE I DIPENDENTI TELECOM E CHE CON LA MIA RICHIESTA NON C’ENTRAVA NULLA…. alla fine quasi quasi dalla ragione mi facevano passare al torto xchè dicevano ke avessi qualke aggancio particolare…solo dopo raccomandate , fax e chiamate187 si son resi conte ke era 1errore di uno del call….. visto ke all’epoca on line non si poteva attivare ancora nulla…..
    Rispondendo alla frase “D’ora in poi cercherò di aiutare solo chi si dimostra gentile con me, gli altri li ignorerò completamente e moriranno nella loro ignoranza e maleducazione”….questo atteggiamento di menefreghismi non temere già è attivo in molti operatori dei call center 187…..calcola ke una volta mentre attendevo info varie ho sentito una conversazione tra 2persone sempre del call 187 ke parlavano della serata precedente tra amici e del fine serata privato…in tutto questo NOI eravamo in attesa di un loro chiarimento…..poi vedi te ke fiducia si deve avere…… abbiano l’accortenza di mettere quake musichetta…..

  7. 27
    Luca -

    ah, mi sono ricordato che qualcuno voleva sapere dove si poteva sfogare e inveire verso telecom (anke per la salvaguardia della salute mentale dell’operatore)…per tutti gli utenti telecom in generale il numero del fax reclami è 803.308.187
    C’E’ SOLO QUESTO MODO per faxare a telecom tutti i tipi di lamentele, insoddisfazioni del servizio, problemi personali alla prostata, la zia malata, la nonna cieca, il padre ubriaco ecc ecc ecc…
    E’ estremamente inutile chiedere di parlare con qualcuno perchè non c’è nessuno con cui possiate parlare, vi assicuro…il numero è quello!!

  8. 28
    sery -

    noi kiamiamo 187 x problemi tecnici siete voi ke ci trattate a frottole xchè scocciati…e ci fare sentire le vostra desta d’eroe private..non certo ve le kiediamo noi…..e poi vi permettete di dire ke siamo noi ke ci sfogliamo dei problemi di famiglia con voi.hahahhhhaahhaahahaahha
    vabbè tanto possiamo sta qui giorni interi…siamo 2 rette parallele….

  9. 29
    Luca -

    sery sono io che potrei stare ore a raccontarti di fenomeni viventi…quante ne ho sentite non puoi nemmeno immaginare, ma purtroppo c’è gente che quando chiama il 187 pensa di parlare con il signor telecom, atteggiamento profondamente sbagliato se consideri che chi ti risponde è un povero cristo che tira a campare con quel poco che ci pagano…ripeto, c’è un numero di fax per i casi umani e l’ho scritto sopra…

  10. 30
    Lia -

    Ciao Luca, ciao Ernesto.

    Mi ero riproposta di non scrivere più, ma lo faccio solo per dirVi che ho apprezzato e condiviso al 100% quello che avete scritto.
    E non perché mi avete dato ragione, ma perché siete persone intelligenti e obiettive con cui ci si può confrontare senza sbattere contro un muro.
    Ci vuole intelligenza a lavorare al 187, altro che incompetenza e nullafacenza! Immaginatevi che ultimamente avevano pensato di mollarci “Napoletone” ma purtroppo ha fatto il colloquio e non è risultato idoneo ^__^ scherzo ovviamente…
    Luca, tu che tocchi con mano quello che io ho fatto per 17 anni,
    (e che dopo tante lotte finalmente non faccio più)… cerca di uscirne più presto che puoi! Te lo consiglio come una sorella. Fai bene a incazzarti e a difenderti perché nessuno, NESSUNO può capire l’inferno che è. E nessuno deve permettersi di offendere un lavoratore. Dovrebbe vergognarsi chi lo fa, non chi lo subisce (questo vale per gli ignoranti che non c’arrivano, ma non è colpa nostra…). Il fatto che poi non funzioni un intero sistema ti fa sentire ancora più frustrato, lo so bene! Ribellati, fai sentire la tua voce. Non assecondare le richieste sempre più pressanti dei vari “progetti qualità” e degli “obiettivi per le canvass”. Cominciate a indignarvi per queste canvass e premi vari!! La meritocrazia incentiva la guerra tra poveri, e non garantisce QUALITA’!! Noi non abbiamo bisogno di quell’elemosina, Luca! Quei dati sono fantascienza, e spetta a noi operatori dimostrarlo! Se oggi ci chiedono 100, e gli diamo 99 stai sicuro che domani ci chiederanno 150. E dovremmo essere dei Robot per raggiungere quei dati. Per che cosa? Per pochi spiccioli? Per un livello e un rispetto che non si sa se arrivano?

    Io ho preferito salvaguardare la mia dignità.

    Ernesto devo riconoscerti che da cliente insoddisfatto hai esplicato con educazione
    e rispetto le tue ragioni e ti ringrazio.
    I clienti come te vengono ascoltati, te l’assicuro. Ti consiglio di utilizzare quel n. verde
    di fax, per i reclami scritti. E di chiamare di tanto in tanto per verificarne lo stato.
    In caso di guasti ripetuti, abbi pazienza con gli operatori.. non tutti capiscono che l’albero di accoglienza “pronto” non va seguito alla lettera, me tieni presente che alcuni sono nuovi e non hanno l’esperienza sufficiente per capirlo.

    L’azienda in cui lavoro non è altro che lo specchio della “società civile italiana”, e trovo stia diventando troppo comodo usarla come capro espiatorio oggi. Gli altri “gestori” non hanno meno problemi. Anche ad esempio l’episodio imbarazzante in cui è stato coinvolto il dirigente Luciani, è grave sì, ma riflette la managerialità di un intero sistema, che non dà più importanza alla cultura ma ai soldi, il fatto che sia successo in Telecom è solo un caso ve l’assicuro.

    Con l’affetto di sempre,
    Vi auguro buona giornata.

Pagine: 1 2 3 4 5 9

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili