Salta i links e vai al contenuto

Servitù di passaggio a metà

Io e un mio confinante siamo entrambi fondi dominanti per un terzo lotto fondo servito, in pratica la strada che conduce a questo lotto intercluso è per metà nel mio terreno e per metà in quello del mio vicino.
Il mio vicino asserisce che io non sono libera di percorrere quella strada occupandone anche la sua metà, in pratica la strada è larga 3 metri, la posso percorrere in bici o a piedi stando nel mio metro e mezzo ma non con un trattore o una jeep invadendo il suo metro e mezzo. Preciso che il proprietario del fondo servito ci passa con il trattore. Chi ha ragione, io o lui?
Inoltre questo passaggio è sterrato ma se ne trova menzione col nome di capezzagna già in un atto di successione del 1961 nel quale si recita “ sulla suddetta strada di comunicazione con la strada comunale e sulla capezzagna che in continuazione del primo tratto prosegue verso sud le reciproche servitù di passaggio con qualsiasi mezzo saranno esercitate così come sono state esercitate fino ad ora dai condomini”.
Da questa stradina si sono sempre raggiunti i tre lotti, quello intercluso, il mio e quello del mio vicino, io però ho l’entrata al mio lotto nei primi 3 metri della strada e vorrei spostarla in fondo alla strada, Il vicino asserisce che non lo posso fare. Chi ha ragione, io o lui?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

3 commenti

  1. 1
    iltroll -

    Hai ragione tu. La servitù di passaggio è reciproca.

    In questi casi il consiglio è sempre lo stesso: non fidarsi di quello che ti dicono in internet e consultare un esperto in loco.

    Ma se proprio ti vuoi fidare, fai quello che vuoi e semmai ti subisci una causa. Io farei così.

    Ultima cosa: entrambi siete serventi, e non dominanti, per il terzo fondo.

    Augh

  2. 2
    Renato -

    La capezzagna non è una servitu’ma bensi un passaggio per raggiungerre i fondi, se non viene usata per un determinato tempo
    si può perdere la possibilità di poter transitare su detta capezzagna

  3. 3
    renato -

    La capezzagna non e’una servitu’ ok Ma sugli atti notarili anno 1931
    c’e’ scritto: Confine e’ segnato dalla mezzaria della capezzagna
    Esistente L’uso di detta capezzagna si intende comune ai confinanti
    per le necessita’di lavorazione del terreno.Tutto cio’ puo’ voler dire qualcosa riguardo il transito su detta capezzagna . anche se abbiamo passaggio da altra parta.Se non transitiamo spesso possiamo perdere il passaggio . Grazie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili