Salta i links e vai al contenuto

Senso di colpa

  

Ho 52 anni, sposato da quasi 30, circa 3 anni fa conosco Paola, 39anni, mi ha mandato in crisi.. non sto qui a raccontare le difficoltà, le marce indietro, la sofferenza nel capire cosa volevo dalla mia vita e con quale donna avrei voluto vivere.. poi dopo tutto questo decido di separarmi.. mia moglie, donna bella, intelligente, con grossi valori, è annientata dal dolore nello scoprire il mio tradimento… 6 mesi fa lei va a vivere per conto suo.. io invece di buttarmi a capofitto nel nuovo amore, sono dilaniato dai sensi di colpa, dai rimorsi, quando sono con paola e penso a mia moglie sono letteralmente lacerato da un dolore profondo e tendo a fuggire, non mi faccio sentire, sfuggo.. dopo tanti tentativi paola non regge più, non ne vuole più sapere.. mia moglie vorrebbe tentare di ricucire il rapporto, mi ama molto.. ma a me fa paura il pensiero di non poterle dare quello che si aspetta.. invece di essere rabbiosa nei miei confronti è dolce, mi fa vedere e sentire di continuo quanto mi ama.. sto impazzendo… sento di desiderare paola, ma allo stesso tempo mi fa un male tremendo pensare mia moglie sola, in difficoltà economiche, lei che si è sempre appoggiata a me in tutto… sto impazzendo.. ho consultato anche psicologi ma è servito solo ad aumentare la confusione.. sto impazzendo!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

132 commenti a

Senso di colpa

Pagine: 1 2 3 14

  1. 1
    rossana -

    robb,
    scusa la franchezza: se fosse per me, la porta del manicomio te l’aprirei subito…

    hai voluto la bici nuova, adesso pedala!

    complimenti a tua moglie: lei sì che è una donna con i fiocchi. 🙂

  2. 2
    Roberta -

    Non ho mai creduto e mai ci crederò al perdono di un tradimento.La dolcezza di tua moglie è fuori luogo.Per lei è diventata una sfida con l’altra e una volta che ti avrà riportato a casa per te comincerà l’inferno.Ogni lite sarà un rinfacciare,una donna non dimentica MAI e MAI perdona per amore.Nulla sarà come prima,la fiducia perduta lo sarà per sempre,ogni tua uscita sarà sorvegliata e spiata,il vostro rapporto diventerà come la favola di al lupo al lupo,anche se fossi veramente sincero non sarai mai creduto.Ormai il danno l’hai fatto,se pensi che la tua amante sia la donna giusta riconquistala,altrimenti torna da tua moglie ma sappi che sarà un futuro di amari compromessi…

  3. 3
    valentina -

    Robb,
    capisco che tu sia molto in difficoltà in questo momento; la cosa migliore che puoi fare è prenderti un periodo di tempo da solo. Non credo che tu possa essere di alcuna utilità a nessuna delle due donne, se ti trovi in questo stato confusionale. Non puoi rimbalzare da una relazione all’altra, specialmente se sei stato sposato per così tanti anni. Credo che tu non possa rimanere con tua moglie solo per senso di colpa; puoi esserle vicino, anche economicamente, se credi che lei ne abbia necessità, ma certamente non puoi pensare di stare con una donna solo per farle un favore o perché ti senti colpevole. Cerca di ritrovare la calma da solo, almeno un certo equilibrio, e di capire che cosa vuoi.
    Posso però dirti che spesso quando non si sa decidere fra due persone è perché non si ama nessuna delle due. Cerca di capire qual è il tuo caso, e smetti di interrogarti su quale delle due ti ama di più, concentrandoti su chi tu, veramente, ami.
    In bocca al lupo.

  4. 4
    diana -

    Credo che tu debba allontanarti da entrambe e fare chiarezza nel tuo cuore. Non puoi comunque pensare di restare con tua moglie solo perchè ti senti in colpa, non è giusto per lei, è da egoisti, ogni persona merita il meglio, merita di essere AMATA e quindi tua moglie non merita la tua pena

  5. 5
    francy -

    Ciao robb..Per me aver lasciato tua moglie ti sei sentito piu’ colpevole verso te stesso,hai tuoi valori che ponevi nel matrimonio..adesso la possibilità’ di fare una scelta ti colpevolizza.Devi crescere e liberarti dai condizionamenti e dalla paura di infrangere tali regole.Si può’ essere fedeli con se stessi e con gli altri,quando si impara a rispettare i propri desideri sia nella vita che in amore,tua moglie ti ama,ma tu???se non provi più’ amore verso lei,non e’ più’ ingiusto nei suoi confronti la finzione di un legame che non esiste piu’..Io non terrei legato a me una persona facendo leva su i suoi sensi di colpa,questo non e’ amore..Amare e’ lasciarlo libero se questo e’ un suo desiderio,ma felice,che infelice con me(pensiero mio)Giusto l’altra donna,che ha capito la tua incertezza,e la certezza che non l’amavi veramente.Devi solo capire cosa e’ importante per te stesso,per star bene fisicamente e mentalmente..Buona fortuna

  6. 6
    rob -

    grazie valentina,roberta e rossana per la sua crudezza ma sincera…purtroppo non riesco a prendere in mano il timone della mia vita…forse dovrei prima cosa voler bene a me stesso per capire,ma tendo a punirmi troppo…vedo coppie,la fede al dito,e mi dico ma non potrei essere cosi’?non pensavo di arrivare alla mia età e provare tutto questo..ho l’ impressione che non sarei felice in nessuno dei due casi..per quello che avete detto voi…

  7. 7
    rob -

    Diana,mia moglie non mi fa pena,anzi,provo molto rispetto e ammirazione,ma penso che facendo cosi’ non mi permetta dui essere lucido,sereno..mi fa pesare, dimostrandomi il suo amore,la mia colpa in un modo esagerato..grazie francy,ogni tanto penso:ci sono milioni di persone ormai che si separano,perchè per me è cosi’ difficile?questo non capisco

  8. 8
    Criss -

    E’ proprio vero che chi ha il pane non ha i denti.

  9. 9
    Criss -

    E che volevi avere colpa e non sentirne il peso? Credete sempre di farla franca sui dolori degli altri… io auguro a lei di restare integra grazie all’amore che sente, disintegrando invece te che (e non ti abbuono i tuoi 30 anni di matrimoio con tutte le noie che possono esserne derivate) hai ceduto alle cretinate del mondo. Personalmente non ammetto debolezze o crisi in fatti di cuore, e per questo mi sento il diritto di accusare, guarda un po’.

  10. 10
    rossana -

    rob,
    sono contenta che non ti sei arrabbiato per la mia poca sensibilità nei tuoi confronti. ho agito d’istinto, scusami.

    secondo me, sei caduto nella trappola della sensazione di inizio vecchiaia e hai cercato di rimediare al tuo disagio con una nuova compagna, più giovane e più “fresca” di tua moglie.

    se però, di solito, riesco a comprendere che in gioventù all’amore non si comanda, stento a credere che alla tua età questo sia amore. non perchè non possa esistere ma perchè non ti sai decidere. se fosse davvero amore, credo che esiteresti molto meno.

    quanto a tua moglie, ritengo che stia mantenendo il miglior comportamento, nella sua posizione, per ricondurti a sè. spesso, le mogli che hanno questa attitudine riescono a riportare all’ovile i maschi giocherelloni… per questo ammiro le sue doti femminili “estreme”, quelle che sanno impastoiare nella dolcezza, ai fini desiderati.

    con quali risultati, poi, è da vedersi…

    per oggi mi fermo qui e ti auguro di risolvere al più presto il tuo problema… magari restando per un po’ da solo…

Pagine: 1 2 3 14

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili