Salta i links e vai al contenuto

Se non è amore.. cos’è?

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Ariel -

    Rossana, quando ho scritto ‘ipoteticamente’ non intendevo che non sto del tutto bene con questa persona, anzi, ci sto molto bene, altrimenti non sarei proprio il tipo che frequenta qualcuno se non per interesse sincero e del tutto convinta . Quando ho detto ipoteticamente volevo dire nell’ipotesi in cui ci fossero le condizioni necessarie per una vita insieme, cosa che purtroppo non c’è. Abbiamo due situazioni e vite che non ci consentono di fare delle scelte radicali, vuoi per comodità, vuoi perché non possiamo per diverse ragioni, io certamente non potrei offrirgli ciò che forse desidera veramente. I legami sappiamo bene che a volte nascono anche da forti passioni ma che non possono portare da nessuna parte. Grazie della tua risposta. 🙂

  2. 12
    maria grazia -

    Ariel, questo tizio ti fa sesso, e tu fai sesso a lui, molto semplicemente. Non c’è nulla di strano e nulla di male, può capitare. Devi solo capire se ti sta bene o meno la situazione. Comunque tranquillizzati. Qui il “grande amore” non centra.
    Luna, ottimo commento, condivido ogni parola! Dirò di più.. perchè si crei “armonia”,l’ avere obiettivi affini conta tanto nelle storie serie e durature quanto nelle cosiddette relazioni poco impegnative.

  3. 13
    el cucador -

    Diro’ la mia, visto che sono un uomo e normalmente mi comporto proprio cosi’.
    E’ una condotta che pratico in quanto offre molti vantaggi:

    1. Ti pone in una situazione di forza rispetto alla femmina che spasima, perche’ in amor vince chi fugge.
    2. Ti permette di scopare la femmina ma anche decine di altre senza farti sentire sporco. Io per esempio ho salutato telefonicamente la mia ragazza alle 20 e alle 20,40 mi sono fatto la panettiera sotto casa mia.
    3. Ti fa cadere in piedi nel caso la femmina ti abbia cornificato: sei andata con un altro, io me ne sono scopate venti in un anno che siamo stati insieme.

    E cosi’ via.
    Per il resto me ne sbatto le palle perche’ si vive una volta sola.

  4. 14
    rossana -

    Ariel,
    vero: i legami possono nascere da un’infinità di ragioni, spesso piegate dalle circostanze. anche per questo presupposto di base PER ME è più importante capire i propri impulsi e analizzare le proprie sensazioni piuttosto che ipotizzare quelli del partner.

    se SENTI di poter realizzare in lui quello che cerchi, goditelo, senza porti altri problemi. se, invece, la relazione ti lascia in parte insoddisfatta, per qualcosa che già sai di per sé contradditorio (“io certamente non potrei offrirgli ciò che forse desidera veramente”), non hai che due possibilità: 1) accantoni le tue ulteriori, irrealizzabili aspettative; 2) accantoni il rapporto, qualsiasi esso sia PER TE.

    scusa la crudezza. purtroppo, in condizioni limitanti o autolimitanti, spesso viene limitata anche la libertà di scelta!

  5. 15
    Ariel -

    Rossana, questa mia storia in realtà è nata in un contesto molto particolare. Io stavo uscendo da un rapporto difficile che mi stava mettendo a dura prova. Per cui il fatto che Lui avesse già una relazione con un’altra persona aveva per me una rilevanza relativa. Io non cercavo l’uomo della mia vita, ma semplicemente avevo bisogno di sentirmi bene e stare bene. E con Lui stavo bene. Poi il legame si è intensificato e ovviamente ho iniziato ad avvertire che qualcosa mi mancava. So bene cosa chiedere alle persone quando è il momento giusto, come so bene a cosa posso rinunciare e a cosa no. E’ importante capire se ci si sente pronti in ogni caso, anche a chiudere un rapporto come questo. Nella mia situazione non credo sia solo sesso.. Fosse questo e basta sarebbe finita già da un pezzo. Rossana, sicuramente il tuo commento è più affine alla storia di cui stiamo parlando e credo inerente all’argomento, El cucador sei finito nel blog sbagliato!

  6. 16
    rossana -

    Ariel,
    banale doverlo ammettere ma l’inghippo in cui sei caduta è alquanto comune: si sa come si inizia una relazione amorosa ma è quasi impossibile prevedere come si possa evolvere e come o quando possa avere termine, da parte di uno dei due o di entrambi i partner.

    vero anche che bisogna essere pronti a chiudere, se del caso… e solo tu puoi decidere per te.

    un abbraccio.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili