Salta i links e vai al contenuto

Si è scoperta lesbica all’improvviso o mi ha imbrogliato per anni?

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, volevo raccontarvi la mia storia, che credo abbia dell’incredibile, o forse sono soltanto io che non ho una mentalità troppo aperta. Mi chiamo Emilio ed ho 29 anni. Un anno fa l’azienda per cui lavoro mi ha proposto di trasferirmi per un anno in Cina, offrendomi al mio ritorno in Italia un cospicuo avanzamento di carriera. Ne ho discusso a lungo con la mia ragazza, e abbiamo deciso che era giusto accettare la proposta, anche perché stavamo progettando di sposarci e quindi maggiori entrate ci avrebbero inevitabilmente fatto comodo. Lei però non ne ha voluto sapere di seguirmi, dicendo che mi avrebbe aspettato in quello che era un sacrificio per il nostro futuro. Di lei mi fidavo ciecamente, per come la conoscevo era una persona onestissima e sincera, per cui sono partito sicuro che non ci sarebbero stati problemi, forte della sua promessa di rimanere con me per sempre.
Tutto bene per i primi sei mesi, dopo di che ha iniziato a giocare in una squadra di calcetto femminile ed ha iniziato ad essere sempre più distante, a chiamarmi sempre meno. Io ho cercato in tutti i modi di sapere che stesse accadendo, finchè un mese prima del mio ritorno mi ha lasciato (via email oltretutto). Io torno a casa col primo aereo, ma lei è fredda e determinata, tra noi è finita, senza un briciolo di spiegazione e negando categoricamente di avere un altro. Anzi mi tratta pure male, come se il fatto di aver passato sette anni con lei fosse stato un nulla, e vantandosi della vita da single fatta nei mesi precedenti (ubriacature, discoteche e quant’altro…). C’era comunque qualcosa che non mi tornava, non riuscivo a capire cos’era successo, i dettagli non quadravano nella mia mente e così ho fatto una cosa di cui in parte mi vergogno, visto che credo nella sacralità della privacy altrui e mai e poi mai avrei spiato qualcuno. Comunque, da Shangai, sono entrato nella sua casella email, ed ho scoperto il motivo di tanto cambiamento: si era innamorata di una sua compagna di squadra! Ora, lei stessa mi aveva confidato che nel mondo del calcio femminile vi è abbandanza di lesbiche, e che le dava fastidio essere guardata in continuazione sotto la doccia, ma meno di sei mesi dopo mi ha lasciato per una donna. Oltretutto quello che mi stupisce, a parte ovviamente la questione sessuale, è il suo cambiamento comportamentale e caratteriale: non c’è più in lei nessuna traccia della dolcezza, dell’onestà, del suo credere in alcuni valori irrinunciabili per cui tanto l’amavo… Non so, non capisco se ho sbagliato io qualcosa con lei, non so se abbia scoperto sè stessa o se abbia subito una specie di lavaggio del cervello; certo è che questa storia è stata veramente un brutto colpo per me. Mi sembra di non potermi tenere neanche i bei ricordi del passato e che tutto quanto ho vissuto negli ultimi sette anni sia stato solo un sogno. Che ne dite, che tipo di rapporto devo avere col mio passato? E’ possibile che uno si scopra omosessuale all’improvviso senza averne mai dato alcun segno o mi ha solamente imbrogliato per anni ed ora ha avuto il coraggio di uscire allo scoperto? Questa storia mi sta distruggendo psicologicamente, ed ho paura che pregiudichi in futuro la mia capacità di fidarmi ancora di una donna…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Gay

93 commenti

Pagine: 1 2 3 10

  1. 1
    albert -

    Ogni persona è un mondo a sè, quindi può sicuramente accadere (anche se col passare degli anni è sempre meno frequente) che anche quando un individuo credeva di avere un’identità sessuale stabile, scopra di avere forti impulsi omosessuali o bisessuali.

    Qualche anno fa fece abbastanza scalpore la vicenda del presentatore tv Cecchi Paone, che dopo i 30 anni si era separato dalla moglie, perchè aveva scoperto la propria omosessualità.

    Però, in tutta franchezza, questo non ha nulla a che fare con il comportamento inaccettabile della tua ragazza.

    Ci si può lasciare, per qualunque motivo, ma in modo cordiale, dopo essersi parlati (soprattutto se due erano stati insieme 7 anni come voi, e stavano per sposarsi!), e mantenendo un buon rapporto, civile e amichevole.

    Lo stesso Cecchi Paone ha detto di essere riuscito a mantenere un buon rapporto amichevole con la sua ex moglie, e spesso vanno anche in vacanza insieme ancora adesso, coi rispettivi compagni.

    Insomma, essere gay o lesbiche non ha nulla a che vedere con la cafoneria, l’indifferenza e la maleducazione.
    E’ difficile, senza conoscerla, capire cosa è successo nella mente della tua ragazza. Forse aveva una personalità ancora debole e insicura, e il contatto con questa amica l’ha cambiata radicalmente, l’ha portata a modificare valori e convinzioni.

    In ogni caso, puoi dirti fortunato, nella sfortuna. Se la cosa fosse avvenuta quando eravate già sposati avresti avuto parecchi grattacapi, dovendo affrontare le procedure per il divorzio.

    Io però fossi in te non cercherei ulteriori contatti o tentativi di chiarimento con la tua ex.

    Tutto il suo comportamento la rende totalmente inaffidabile, e faresti bene a cercare una persona con un carattere, una personalità e un’educazione migliori di lei, non credo farai fatica a trovarne.

  2. 2
    raffaele -

    Stai tranquillo, ritornerà ad amare il pisello, non sono uno psicologo, ma certe cose mi sembra di capirle ormai, il rapporto tra donna e donna e’ molto diverso di quello tra uomo e uomo, le donne fra di loro instaurano dei rapporti di amicizia diversi, si vogliono sempre un po bene quando sono molto amiche e può capitare che provino nel corso della loro vita delle esperienze lesbo, penso sia normale, ma alla lunga avranno comunque bisogno di un uomo, ciao.

  3. 3
    claudio -

    Quello che dico e sempre detto e che la distanza apre questi squarci di crisi in qualsiasi coppia. Una volta, i nostri nonni o addirittura i nostri padri, esisteva un amore dove si vedeva solo l’altra meta’. Oggi il mondo e’ cambiato radilcamente. Basta girarsi e c’e’ “l’alternativa”!!!! Tu parli di cosa fare del tuo passato? Cosa ne vorresti fare? Fai quello che ha fatto lei, cioe’ buttalo in un cestino conservando l’esperienza che ti ha dato questa situazione. Lesbica o non lesbica, quello che ho notato (in tutte le donne…..e non escludo nenache uno) che appena chiudono una storia, diventano cattive e dure. Invece noi uomini siamo capaci di fare nel 90% dei casi, gli Zerbini di turno. A me e’ capitato piu’ volte di interrompere un rapporto e l’unica cosa che ho fatto e’ stato di allontanarmi totalmente per evitare certi scontati trattamenti da parte dell’altro sesso. Finche c’e’ amore, c’e’ deolcezza……dopo? Non e’ giusto, pero’ e’ cosi!
    Buona fortuna. Ne troverai altre 100

  4. 4
    emilio -

    Sì, è un tipo un po’ insicuro; razionalmente sono d’accordo che probabilmente per me è meglio così, sia che sia realmente lesbica (meglio non scoprirlo una volta sposati) o solo debole e immatura (avrebbe comunque creato problemi).
    Non so, se come dice Raffaele, tornerà ad amare il pisello in futuro, certo che con me ha chiuso, visto come mi ha trattato (nonostante sia sotto sotto ancora innamorato di lei). Per amor di discussione possiamo poi porci il problema del come reagirebbe un uomo se la propria fidanzata o aspirante tale gli confessasse di aver in passato lasciato il ragazzo con cui si stava per sposare, per amore di una donna. Sinceramente io non credo che la prenderei bene, avrei il timore che si mettesse con me solo per paura della società, per avere una “copertura”, o che avesse dei “ripensamenti” in seguito. Grazie delle risposte!

  5. 5
    albert -

    In effetti, quante volte succede che un uomo ci riprovi con una donna che lo ha lasciato? Un’infinità, e quasi sempre ci fa una passima figura, magari più viene trattato male e più insiste, fino all’annullamento della personalità.

    E invece, quante volte succede che una donna che è stata lasciata riprovi ancora con l’ex? 1 su mille, forse!

    Quindi, dignità prima di tutto, Emilio, mi fa piacere che lo abbia capito!

    Su questo le donne hanno ragione, quando vengono mollate inutile perdere altro tempo in tentativi penosi di “recupero”.

  6. 6
    ivan -

    Trovo i commenti qui pubblicati decisamente acuti e sicuramente interessanti. Il fenomeno del “lasciare la persona del sesso opposto per unirti a una del tuo stesso sesso” è, ormai, una tendenza. Negli ultimi 5 anni sono più che raddoppiati i casi in questione e, quel che sfugge agli studiosi di questi meccanismi (sociali? psicologici?) è la causa scatenante di ciò.
    Spessissimo, chi lascia è convinto di non avere mai provato qualsiasi tipo di interesse sessuale nei confronti del proprio sesso prima di allora. Forse ci si innamora della persona, a prescindere dal genere?
    Fatto sta, che un mutamento di orientamento sessuale (chissà poi se è proprio così o se si tratta di illusione, suggestione etc.) non giustifica un atteggiamento da emerita cafona.

    Concludo con una constatazione. Ho assistito a numerose partite di calcio femminile (fa parte del mio lavoro) e non ho potuto fare a meno di notare che molte di loro commettono falli indicibili (gomitate al seno e simili). I maschi, per violenti che siano, normalmente seguono un codice etico implicito.

  7. 7
    Mary -

    Che dire?
    la cosa non mi sembra molto strana, anche se normale non è.
    Non so se credere all’omosessualità della tua ragazza, però una cosa te la posso dire, se anche lei non fosse lesbica qualcosa che l’ ha fatta cambiare è successo, e forse non è neanche troppo difficile da immaginare.
    Voi uomini non captate i segnali, hai mai ascoltato bene la tua ragazza?Hai mai capito quello che realmente voleva ? o tu eri chiuso soltanto su di te, i tuoi desideri tanto da pensare che fossero anche i suoi?
    Mi dispiace essere troppo diretta e forse troppo cattiva, ma cerca di capire se questo può essere vero.

    inoltre la tua ragazza essendo in un momento debole si è lasciata coinvolgere da una lesbica.

    Io non ho niente contro le lesbiche, ma ne conosco alcune che sanno veramente rompere le scatole a punto tale da convincerti per sfinimento.

    Una lesbica ti capisce, sa cosa senti, ha le stesse tue emozioni…ma porca zozzina è naturale è uguale in tutto e per tutto ad un altra donna…solo che in molti casi esteticamente e anche in alcuni atteggiamenti è molto simile ad un uomo…Ecco la fregatura!!!

    Secondo me non devi ricordare il passato come qualcosa che ormai è stato distrutto dalla sua omosessualità, ma come qualcosa di bello e che quando c’è stato ti ha dato qualcosa…

    Inoltre ti ha lasciato per una donna, puoi competere benissimo, basta che tu riesca a fare l’uomo falla sentire sicura, falle fare serate in discoteca, aperitivi, vacanze…falla sentire una regina..e quando avrà qualche minimo problema ci sarai tu a risolverlo.

    ma forse era questo il problema?A te non piaceva fare quelle cose, vero?

    Mary

  8. 8
    emilio -

    Per Mary. Grazie della tua risposta veramente interessante. Dunque, beh il fatto che questa persona le “rompesse le scaole fino allo sfinimento” è vero, nel senso che i primi tempi in cui ha iniziato a giocare a calcio mi diceva che non ne poteva più della corte spietata che questa le faceva.
    Sul fatto che io non abbai visto i segnali, puoi avere perfettamente ragione, nel senso che finchè eravamo vicini capivo tutto di lei anche senza che aprisse bocca, e mi ripetiva in continuazione che con me si sentiva tranquilla e al sicuro. Chiaramente in questo periodo di lontananza tutto è stato diverso, prima di partire le avevo raccomandato in ogni modo di cercare di parlarmi chiaramente dei problemi che avrebbe avuto, in quanto, appunto, via telefono o mail sarebbe stato tutto più difficile e tacerli li avrebbe solo amplificati. Ora ripensandoci avrei dovuto capire che c’erano dei dettagli fuori posto, ma sicuramente ero preso dal cercare di finire il prima possibile il mio lavoro qui e li ho probabilmente ignorati; di questo sicuramente mi dispiace.
    Per quanto riguarda le discoteche, beh, a me piacciono il rock e la musica classica, ma ogni tanto ci vado comunque volentieri, casomai era lei che non ne andava pazza. Non so, finchè siamo stati insieme mi sembrava felice, non credo in quel periodo di aver deluso le sue aspettative o di non averla resa felice; suppongo che se il problema era nel nostro rapporto sia stato più che altro dovuto alla lontananza.

  9. 9
    albert -

    Condivido quello che scrive Ivan. Ma avete idea di quanti annunci compaiono del tipo: “donna sposata, con lui consenziente, incontrerebbe donna per rapporto a tre davvero trasgressivo. Astenersi singoli”?

    Una marea, il che mi induce a pensare che ormai molte donne non fanno più mistero della loro predilezione per questo tipo di rapporto, anche se molte lo nascondono all’interno di una relazione etero.

    Quindi, che dire?
    Se la donna ha una personalità sufficientemente matura, spesso tende a fare i conti “a carte scoperte” col suo lui di queste tendenze, e non per questo manda all’aria il rapporto, anzi magari coinvolge anche il compagno (che di solito è ben lieto di assecondare la cosa!).

    Qui parliamo di tendenze bisex.
    Mentre invece le lesbiche totali sono più rare, e di solito vedono come il fumo negli occhi le donne bisex (“ma come? Non hai ancora deciso?”) le considerano come delle opportuniste, e non capiscono che la bisessualità è molto più comune dell’omosessualità completa, sia per l’uomo, ma soprattutto per la donna, e non è una questione di “indecisione”.

    Ecco, l’unica cosa che potrei dire a Emilio è di verificare se la sua ex si senta davvero lesbica, o non sia solo bisex, cosa ben più comune.
    Ma non certo per tornarci insieme.

    Ripeto, il problema non è l’orientamento sessuale.
    La ragazza di Emilio si è comportata male e basta, sia etero, o lesbica, o bisex.

  10. 10
    biba romarri -

    il vero è che essere lesbica è straordinario! questo certi maschietti fanno fatica a capirlo, presi come sono dal proprio fallocentrismo.
    caro molestatore solo un po’ più soft degli altri (l’ hai “solo” seguita e spiato la mail!?), vergognati e chiedile scusa per esserti intromesso in una questione per lei delicata della quale, per via delle “malpensanze” comuni, aveva ovvie reticenze a parlarti.

Pagine: 1 2 3 10

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili