Salta i links e vai al contenuto

Scelte… difficili da fare

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, ho già scritto una lettera in un momento di difficoltà della mia relazione, ma ora ho davvero tanto bisogno dei vostri consigli, anche se mi aspetto certi commenti forse più che giusti.
Allora, sono fidanzata da 11 anni, di cui 2 di convivenza (io 29 lui 27) e tra qualche settimana dovremo traslocare nella nuova casa appena comprata insieme con un po’ di mutuo;
la nostra non è mai stata una storia serena e tranquilla e diciamo che mi ritengo di aver messo sempre molto più impegno e dedizione io in questo rapporto di quanto abbia mai fatto lui, ma non sto cercando di scaricargli colpe, voglio solo spiegarvi la situazione il meglio possibile, in modo che possiate darmi i vostri pareri anche negativi che già immagino.
Come dicevo una storia molto turbolenta fatta anche di suoi tradimenti perdonati (un paio di cose tra l’altro con mie “amiche” non eccessive anche perchè accadute nei primi anni quindi quando eravamo molto giovani, anche se io non mi fido di sapere proprio tutto neppure ora, ma che ovviamente hanno segnato molto la mia fiducia), bugie per non dirmi suoi casini combinati sempre da giovane, ma anche questo è stato perdonato (ma la mia fiducia diminuiva sempre più), un’interruzione di 6 mesi da parte mia perchè ero davvero satura ma credo di avere trovato il coraggio di lasciarlo solo perchè in quel periodo c’era crisi ed io avevo incontrato un ragazzo che mi dave tutte le attenzioni che desideravo e che non avevo dal mio fidanzato (e qui direte ecco, ovvio che c’era un altro!)…in questi mesi quindi io ho iniziato una storia con questo nuovo ragazzo e anche lui, che inizialmente è stato molto male al punto da perdere circa 10 Kg, ha avuto un paio di storie, ma per nessuno di noi è stato qualcosa di importante, quindi alla fine abbiamo ripreso a sentirci e siamo tornati insieme.
Diciamo che col passare degli anni noi siamo cresciuti ma non ha fatto lo stesso il ns rapporto nel quale ancora adesso è difficile avere dialoghi chiarificatori durante le discussioni, io non ho mai riacquistato la fiducia completa in lui e anche dopo essere andati a convivere le cose non sono mai diventate proprio rose e fiori…lui nel frattempo ha iniziato una nuova attività, il sogno della sua vita, un bar birreria paninoteca che lo tiene occupato dal primo pomeriggio a notte (io invece sono impiegata quindi orari completamente differenti) perciò anche il tempo a disposizione per mandare avanti il rapporto è venuto sempre meno (a parte quello che lui trova per andare allo stadio)…in più, con questo tipo di lavoro sempre a contatto con amici/e ed estranei/e la mia gelosia non è certo diminuita, ma nonostante tutto sono sempre rimasta aggrappata a questo rapporto che vedevo come quello della mia vita da difendere e portare avanti con più o meno orgoglio (e dico così perchè cmq non sono sempre ogogliosa di aver perdonato tante cose, forse perchè in fondo non sono per me davvero superate).
Fatto sta che arriviamo all’estate scorsa in cui troviamo una casetta nel nostro paese e decidiamo di acquistarla facendo questo altro passo, non certo poco impegnativo, nonostante il nostro rapporto avesse sempre alti e bassi…iniziamo i lavori di cui mi sono occupata praticamente quasi esclusivamente io perchè a lui manca il tempo ed è impegnato col locale…una casa di cui comunque sono sempre stata molto orgogliosa, forse proprio perchè l’ho “tirata” su da sola e non vedevo l’ora che arrivasse il giorno del trasloco…questo giorno arriverà tra circa 10 giorni ma io qualche giorno fa, durante i lavori dell’impianto idrico conosco l’idraulico…è iniziato tutto parlando dei lavori da effettuare e scherzando molto tranquillamente ma poi le cose sentendoci per telefono o per msg sono andate avanti e ora mi ritrovo in questa crisi che non so come gestire…considerate che ci saremo visti solo 2/3 volte per i lavori e per il resto solo msg e tel da 2/3 giorni ma il suo pensiero mi sta proprio ripempendo la testa! Sembra che abbiamo milioni di cose da dirci e starei a parlare per ore…tutto il contrario del mio fidanzato con cui non riesco a dialogare e chiarire nelle discussioni…e poi ha 8 anni più di me quindi vedo tutto ciò che forse non ho avuto finora…non so che fare, non so come gestire la situazione…lo so dovrei non sentirlo più e devo dire che lui è molto corretto e non insiste, forse perchè pure lui è in difficoltà già che convive da un po’…non lo so, ci siamo ritrovati così a piacerci davvero tanto mentalmente ma io so che è sbagliato e mi sento scorretta e str..za nei confronti della mia relazione, anche per la situazione in cui siamo con la casa nuova…
Vi prego ditemi i vs pareri, anche negativi perchè intanto già me li dico da sola ma davvero non so che fare…sto proprio male (indipendentemente dal costruire qlcs con questa nuova persona, di cui non so se fidarmi già che occupato e poi la mia fiducia credo sia minata da questi anni precedenti)…cosa dovrei decidere della mia relazione? Vi prego aiutatemi anche se so bene che poi le decisioni dovranno essere mie! Grazie in anticipo , grazie!

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti

  1. 1
    Stefano614 -

    Se non trovate l’amore, un’intesa reale fra di voi, sarai sempre vulnerabile alle avances di un’altro uomo.
    E’la base su qui successivamente investire ulteriori energie. Ti deve far riflettere se un uomo appena conosciuto ti dedica un po di attenzione ti mette già in crisi. Cerca un dialogo sincero con il tuo ragazzo, non potete proseguire come se niente fosse mettendo su casa.

    Auguri

  2. 2
    Ema -

    Lo so hai ragione e probabilmente è proprio il rendermi conto di quello che dici tu che mi fa stare così male, non tanto il pensiero per l’altro uomo…tra la’altro lui mi ha chiesto, se fossi stata d’accordo e se non mi avesse creato altre preoccupazioni, di provare a vederci solo ed esclusivamente per parlare, giurandomi che non sarebbe successo assolutamente niente, e magari ci sarebbe servito per renderci conto che ci siamo solo fasciati la testa inutilmente, che non ci conosciamo neppure e che è stata solo una sensazione iniziale a spaventarci e sarebbe svanita serenamente…probabilmente siamo solo due persone che parlano bene insieme e niente più…Bo non lo so, non so se provare a parlarci, e mi sa che ne avrei voglia, o se evitare anche questo…tra l’altro quando l’ho visto per i lavori non mi ha neppure colpito fisicamente, ho solo pensato che fosse un ragzzo simpatico e piacevole, ma ninent’altro…ecco perchè mi ha così spaventato questa intesa telefonica mentale…bo forse sono io che esagero e ho montato un castello di preoccupazioni inutili…Grazie comunque per il tuo parere e spero di riceverne ancora qualcuno…grazie davvero ciao!

  3. 3
    Stefano614 -

    Beh sai, si inizia con un’amicizia e poi non si sa dove si va a finire. L’uomo “accetta” l’amicizia nella speranza che sia possibile scendere ad un livello di intimità maggiore e, scusami, ti vedo piuttosto vulnerabile da questo punto di vista.
    Parla con il tuo ragazzo, cerca di fargli capire che una donna ha bisogno anche di un’intesa intellettuale, di un uomo che le dia sicurezza, che la sappia incuriosire, proteggere e valorizzare. Tra l’altro ti ha gia tradita ed ora sta fuori tutto il giorno, dici che ora sia diventato fedele ed onesto con te ? e soprattutto ti ama ?

    Auguri

  4. 4
    Maria -

    Quello che è nato con l’idraulico è un segno del destino…Fatti prendere in tutto per tutto da questa nuova storia e vedi dove ti porta, senza troppi pensieri, magari a niente magari a TUTTO! Buona fortuna PS finchè non ti lasci andare avrai sempre il tarlo in testa (-:

  5. 5
    Pietro -

    Chiaramente quando viene il momento di compiere passi importanti gli
    uomini in generale non sono capaci di impegnarsi e vedono in futili
    relazioni la giustificazione del loro mancato impegno e delle loro
    paure. Trovare la scusa dell’idraulico è ridicolo. Avresti potuto
    trovare ciò che dici di aver trovato nel 99 % delle persone con cui
    potevi parlare. Ovviamente dopo tanti anni di conoscenza ti sembrerà
    che una persona che non conosci sia più interessante. Sai è l’effetto
    che fanno i giocattoli sui bambini piccoli, e le fidanzate per gli
    adolescenti. Si arriva in un momento della vita in cui deve essere
    anche la maturità a spingere verso la scelta giusta. Ma voglio dire
    poi.. ma non le capisci da sola certe cose?

  6. 6
    Rita -

    questa lunga relazione non ha futuro,è meglio che ti svegli non siete
    fatti l’uno per l’altro e se non vuoi vivere una vita vuota fatta di
    bugie e incomprensioni…..a te la scelta.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili