Salta i links e vai al contenuto

Rovinati da persone alle quali avevamo affidato la nostra vita

Gentili Signori, ero un ventenne libero e felice, avevo la mia indipendenza, un lavoro, una famiglia. Poi un giorno mia moglie mi tradì ed andò via. Neppure il tempo di lenire le ferite dell’amore. Un giudice decise che ella avesse tutto. D’improvviso non ebbi più i miei soldi, la mia casa, i miei figli, la mia libertà. Il più grande shock della mia vita. Oggi, sono 10 anni che vivo così. Corpo e mente portano i segni di una persona che non ha smesso di lottare, ma che da quel giorno non è stata più la stessa, e chissà.. se lo sarà mai più. Ho conosciuto migliaia di uomini come me. Rovinati, chi più chi meno, da persone alle quali avevano affidato la loro vita. Ed i figli stanno crescendo con meno opportunità in un ambiente fatto di odio, sopraffazione, ingiustizia, mancanza totale di senso, comprensione, etica. Ancora oggi la ex. quando vuole preme un bottone, ed agisce la sua crudeltà: cosa faccio oggi.. non gli do la pagella o non gli dico del dentista? gli nego i figli a telefono o non li mando a scuola il suo giorno settimanale? Ancora non le è venuto a noia torturare. Forse siamo entrati in una nuova dittatura e la società ancora non reagisce. Ma io vivo e vivrò anche per vedere la fine di questa piaga, risolta per sempre. E per vedere le donne ed i giudici che hanno prodotto questi orrori processati, nei tribunali o nelle piazze, per crimini contro la dignità e la libertà dell’uomo, contro l’umanità In fede. Lorenzo Bianchi

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

30 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Pier -

    Ciao e ora che entri nel sito http://antifeminist.altervista.org/
    dagli un occhiata, scoprirai come le donne sono molto più violente degli uomini e la loro violenza è giustificata dalla legge! Ciao

  2. 2
    Rob3r7o -

    Spero tu sia forte.
    Perchè, ció che mai ebpoi mai avrei pensato potesse accadere a me, sta invece succedendo.
    E io non mi scopro forte
    E io che ho fatto scelte azzardate ora mi trovo solo, all estero.
    Senza amici, con nuovi ed estranei colleghi lavorativi.
    In un clima piu che ostile.
    L idea Dell imminente fallimento, del burrone che mi attende, mi sta resaurendo da dentro, del tutto.
    Sii forte, anche per chi non lo è

  3. 3
    sarah -

    sicuramente queste donne sono mostri e mi chiedo come non ve ne siate accorti prima…perchè io vedo tanti uomini che finiscono così, hanno la donna che li ama e l’abbandonano per prendersi una stronza di questo tipo che gli rovina la vita, ma se parlate di violenza e orrori l’uomo ne è altrettanto capace perchè in giro ci sono tanti uomini che violentano madri,ragazze e bambini, quella di cui parlate voi è cattiveria riferita a persone che non sono mai cresciute, viziate ed egoiste.la violenza è ancora peggio comunque non mi dilungo perchè avete tutte le ragioni, i vostri sono casi di giustizia inesistente, io stessa conosco un uomo che è stato tradito, lei sta con un riccone e si tiene il figlio, finora si mettevano daccordo su quando teneva lui il figlio ma ora lei chiede più soldi, per legge lui deve dare 250 euro al mese per il mantenimento,lui ne passa 350 ma lei ne pretende 500 più le spese che lei chiama extra…dimmi tu come un uomo può campare se dà quasi tutto lo stipendio all’ex moglie!!!io no concepisco una cosa simili perchè se dovessi sposarmi e separarmi meno cose ho dall’ex meglio sto, un conto è avere un figlio insieme e fare le cose per lui, un conto è che l’ex deve mantenere pure me se ho comunque il mio lavoro e magari un nuovo compagno, credo sia assurdo.

  4. 4
    Daniele -

    Ciao Lorenzo,
    questo purtroppo é il risultato, non della paritá dei diritti tra uomini e donne, ma della totale impossibilitá dell´uomo di avere una giustizia, la donna puó rovinarti e lo fa, la cattiveria, l´egoismo del sesso “debole” non ha confini e i risultati si vedono.
    Io mi trovo nella stessa situazione di Roberto, all´estero, solo,2 bambini, senza lavoro per aver seguito una donna che amavo, ma che alla fine era solo un mostro di cattiveria.
    Roberto, dove sei all´estero? Sii forte pure tu e se vuoi possiamo sentirci, lascio la mia mail monell0038@yahoo.it

  5. 5
    aleba -

    Caro LorenzoB, dovevi fare come il mio compagno. Ha trovato ME una donna che non oserebbe comportarsi come la tua ex moglie, che mette al primo posto il diritto di sua figlia di avere un rapporto sereno e amorevole con le persone che ama primi fra tutti il papà e la mamma, ma anche i nonni e zie/zii cugini ecc. Io ho sempre trascurato il dettaglio economico, i soldi servono per vivere (pensavo) non per pararsi il culo quando l’amore finisce. Ho investito tutti i miei soldi e tutti i sentimenti di cui era capace il mio cuore in 17 anni di convivenza. Abbiamo una figlia e anche quando ero in gravidanza lui a volte si incavolava al pensiero che un giorno, se ci fossimo lasciati, io gli avrei mangiato tutto solo perchè c’era una bambina. Proprio io? Io che dei suoi soldi non ho mai speso un centesimo, io che non ho pensato a mettermi via qualcosa del mio stipendio da usare solo per me. Lui non mi ha mai sposata, pure dopo la nascita della bambina, perchè aveva paura di perdere tutto e paura di dovermi mantenere a vita. Mantenere me? io che ho sempre lavorato? io non avrei voluto i suoi soldi!!! Infatti ora ci stiamo separando. Lui ha TRE case di sua proprietà e un avvocato mi ha detto che, sebbene non siamo sposati il giudice lo obbligherebbe a darmi una casa per viverci con la bambina. Lui non ne vuole sapere, non gli frega niente di sua figlia. Vuole solo che io soffra vedendo soffrire nostra figlia e le rivolge parole di disprezzo per me. Io non voglio la sua casa per viverci IO, vorrei che nostra figlia non venisse scombussolata troppo….ma sai una cosa, quando sarà più grande le spiegherò ogni cosa e allora sarà lei a giudicare il comportamento di suo padre. Mi hanno detto che lui sarà obbligato a contribuire al mantenimento di nostra figlia, beh…se vuole può versare i soli su un conto vincolato al quale lei potrà accedere a 18 anni…perchè io i suoi amati soldi non li voglio e sono disposta a togliermi il pane di bocca per nutrire, vestire e accudire mia figlia SENZA A CHE A LUI VENGA IL MINIMO DUBBIO CHE IO POSSA AVERE USATO IL SUO CONTRIBUTO PER ME STESSA. Sono le donne come la tua ex moglie a rovinare la reputazione di tutto il genere femminile. Ci sono persone buone e ragionevoli sia tra i maschi che tra le femmine, ma purtroppo ci sono pure gli STR..ZI e le azioni cattive fanno più scalpore. Non sopporto le donne che mettono sul lastrico l’ex e che rovinano il rapporto con i figli, come non sopporto gli uomini che fanno lo stesso.
    Quando una coppia si separa se ci sono figli i genitori dovrebbero trovarsi su un piano ancora più affiatato, senza pretese o umiliazioni ma nell’unico interesse dei figli. Certo a volte le mamme e i papà si dimenticano che i bambini che hanno per le mani sono dei futuri adulti e la responsabilità più grande di un genitore è quella di formare un adulto consapevole e capace di amarsi e amare. Come si può raggiungere questo risultato se da piccoli gli facciamo vivere nella guerra quotidiana???
    Saluti
    Aleba

  6. 6
    maya354 -

    Da donna, non posso che trovarmi d’accordo con te, Lorenzo. Dici cose giuste e vere, questa è la triste realtà che voi uomini siete costretti a subire, una realtà talmente atroce ed ingiusta che credimi, se fossi uomo non so se sarei capace di sopprtrla. Trovo assurdo che di punto in bianco si debba lasciare tutto, casa compresa a quella che improvvisamente diventerà una estranea, solamente la madre dei vostri figli, niente più, una che invece di pensare a vivere la propria di vita, pensa a come indisporre quella del suo ex, che tutto questo sia poi la legge a deciderlo è ancora più terrificante. Purtroppo viviamo in una società talmente tanto “giurassica” che non credo ci sarà mai un giro di boa che potrà permettere una volta finita la relazione di poter far vivere voi uomini.
    Alcune donne crescono consapevoli che in caso di separazione tutto rimarrà a loro, e poco importa se l’uomo andrà a vivere in automobile, costretto a vedere i figli nei giorni stabiliti, amareggiato e rovinato, questo non importa, perchè tanto loro stanno al sicuro, con un tetto sopra la testa ed i figli vicini…
    Ad oggi devo ancora sentire una donna dire dopo la separazione ho venduto la casa, ho dato metà dei soldi al mio ex così anche lui potra comprarsene una…
    Che dire… io sono dalla vostra parte!

  7. 7
    Luigi -

    tutta la mia solidarietà, luigi

  8. 8
    Christopher -

    Mio papà ha passato una cosa simile, molto meno grave della tua però. E’ terribile. Ti siamo tutti vicini, la pensiamo tutti come te, questa società è molto malata, le donne per certe cose sono assolutamente troppo tutelate. Mi piange il cuore leggere storie come la tua, mi chiedo dove sia giustizia in tutto questo. La pagheranno, oh se la pagheranno. Io non credo in Dio, ma cose così terribili saranno punite, ne sono sicuro. TIENI DURO NON MOLLARE MAI e porta pazienza se i figli non capiscono, alla fine è difficile individuare la madre come un “nemico”, anche se dovrebbero aprire gli occhi e vedere quanto MALE stia facendo la propria MADRE al proprio PADRE.

    UN ABBRACCIO LORENZO,

    CHRISTOPHER

  9. 9
    memories -

    Giudici e donne di m…..

  10. 10
    colam's -

    Questi sono i risultati e le derive del ’68, del femminismo delirante, della falsa parita’, del divorzio.

    Da sposato (e ormai potenzialmente fregato) ti sono vicino..

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili