Salta i links e vai al contenuto

Rinascere dopo l’abbandono

  

Al mio amore: DearLove. 

Non scrivo al “Tesoro” che stava con me, dolce e tenero amore. 
Non scrivo all’inaffidabile che c’è ora, fredda e insensibile “Unreliable”. 
Scrivo ad uno spirito che mi aleggia intorno in questa fase di passaggio, di evoluzione: “DearLove”. 
Cara DearLove, questa è una lettera spirituale, non materiale ed è solo per Te. 
DearLove, sto cambiando rapidamente. 
E rapidamente per me vuol dire alla velocità della luce per Unreliable. 
Che bel passato. 
Fortuna che ho questi ricordi e nessuno è riuscito a portarmeli via o a spegnerli. 
Non ci torno su più di tanto a questi ricordi. 
Sono nella mia mente e in più ci sono mail, foto, cd, ricordi dei viaggi, scritti, lettere, quadri, vestiti, e una casa che li contiene. 
E’ quel che resta del periodo più bello della mia vita. 
Con “A” ho vissuto tanti bei momenti, 
ma ero giovane e non riuscivo a vivere una vita in cui potessi apprezzare il bello delle cose, vivere il momento col giusto trasporto e con il sentimento richiesto. 
Ci sono riuscito con te, grazie alla mia maturità. 
Ecco perché non è ipocrisia dire che questo è stato il periodo più bello e felice, anche perché non ha senso fare dei paragoni. 
Sorvolo sui sei mesi passati dopo l’abbandono. 
Sorvolo sul dolore e su ciò che non è bello raccontare. 
Guardo avanti. 
 
Se prima potevo essere una persona desiderabile e di cui è facile innamorarsi, tra poco diventerò una persona irresistibile. 
Ma non perché sia ora un cacciatore o lo stia per diventare. 
Non guardo avanti nel senso della conquista di una nuova compagna. 
Guardo avanti alla mia evoluzione spirituale. 
Pochi capiscono che non è necessario legarsi a una religione per evolvere spiritualmente. 
E’ quello che farò io. Farò i miei passi da solo. 
Dovrò amare me stesso. Prima di tutto e di tutti. 
Dovrò essere felice da solo. 
Elevare il mio spirito alle necessità materiali quotidiane. 
Farò tutto ciò che ho sempre desiderato solo perché avrò tutto il tempo per me. 
Un po’ per “E”, d’accordo, lo merita eccome. 
Ma cosa ho sempre desiderato? Beh parliamo dei tempi più recenti. 
Ho desiderato dare Amore Celeste. 
Ma ora ho capito che per farlo bene, devo prima amare me stesso. 
Devo bastare a me stesso. Poi sarò pronto per amare un’altra persona. 
 
Scrivo allo spirito di Unreliable. 
Unreliable è una persona che è fuggita e che non comunica più con me. 
DearLove come spirito, non è fuggita. C’è eccome. 
Ecco scrivo a Lei perché è l’unica entità che possa apprezzare il mio cambiamento. 
Sapeva cosa volesse dire per me amare, sa come potrò farlo in futuro. 
Credo valga ancora la pena comunicare con DearLove, quella parte spirituale che mi viene a far visita ogni tanto, contro la volontà di Unreliable. 
Posso parlarci. I Parents farebbero fatica a capire. 
Questa è una lettera spirituale, non materiale e qui comunicano due entità non due corpi. 
Bisogna aver comunicato in passato per capire che è possibile farlo ancora, adesso. Anche contro il volere di Unreliable. 
Cara DearLove, potrò farti un dono tra qualche tempo. 
Potrò trasmetterti la mia grandezza e la mia purezza. 
Potrò trasmetterti un’amore che ti farà trasalire. 
Unreliable non se ne accorgerà nemmeno. 
Ma si sentirà talmente bene da poter amare di nuovo. 
Spero inizi ad amare se stessa almeno quanto farò io. 
Se questa è la “causa”, credo sia una giusta causa. 
Avrò avuto il mio primo grande successo, il successo di quel nuovo “M”, 
avrò dato amore ad altri, per la prima volta, con l’animo puro. Sarà bello. 
Unreliable non lo saprà nemmeno. Ma avverrà.  E io sarò realizzato. 
 
Poi tornerò ad occuparmi dei beni terreni, 
di una compagna in carne ed ossa da amare. 
Ricomincerà la vita materiale. 
Ma Io sarò troppo bello allora. 
Mi piacerò perché mi sarò perdonato tutto ciò che non andava nel mio passato. 
Mi piacerò perché con il mio Tesoro ho iniziato un processo evolutivo, 
perché questa Unreliable mi ha lanciato verso grandi vette, con forza e carattere. 
Una Unreliable che mi ha lasciato durante una sua Fase Egoistica, 
non accorgendosi che il vero egoismo sarebbe stato non lasciarmi. 
 
Quel rapporto andava sistemato. Si poteva fare benissimo. 
Non ha voluto farlo, ha preferito abbandonare la nave. 
Facendo questo ha perso una rotta. 
Ma quella nave non è affondata. 
Da quella nave sta nascendo il più bel transatlantico mai visto. 
Sta nascendo anche di più. Una nave stellare. 
Un’Enterprise alla ricerca di nuovi mondi, 
per arrivare dove nessuno è mai arrivato prima. 
Sono sicuro che uno spirito bellissimo vi salirà a bordo al momento opportuno. 
Sarà grande il viaggio insieme. 
 
Così DearLove, vieni pure a trovarmi ogni tanto, nei miei sogni, nei miei pensieri, 
con la telepatia che continua tuttora. Fortissima. 
I Parents non lo possono capire, non hanno mai parlato con DearLove, 
non hanno mai comunicato a distanza con te. Io si. Spesso. 
Più di quanto Unreliable si renda conto. 
Prendo nota di queste cose sai? Mi piace scriverle su un diario. 
Ti sento prima e poi mi chiami o mi scrivi. Pochi minuti dopo. 
A volte ti sento anche se non mi chiami e mi scrivi, 
ma in quel momento so che mi stavi pensando. 
DearLove, io volo. 
Vieni pure a trovarmi coi tuoi pensieri ogni tanto, io me ne accorgo, 
ti sorrido e ti dico che va tutto bene. 
Vorrei tenere un posto per te su quella nave. 
La voglio costruire grande, perché il mio amore non sarà più esclusivo, 
ma sarà amore per ogni spirito buono che vorrà condividere i miei viaggi. 
Il corpo e la mente sono altra cosa. 
Effimeri, devianti, brutti se vogliamo. 
Per questo ormai ho smesso di comunicare con Unreliable. 
Non merita il mio tempo ora. 
 
Io dedico il mio tempo alla mia serenità spirituale, al mio amore. 
E qualche bacetto a DearLove quando viene a trovarmi, magari in sogno. 
Tutto qui. 
A presto DearLove. Ti sto aspettando amore mio. 
So che sei con me, anche se quella tdc della Unreliable ha giocato alla battaglia navale 
e ha cercato di affondare la mia nave. 
Spiacente mancata!
Massi 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

39 commenti a

Rinascere dopo l’abbandono

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    domenico60 -

    Caro Massi, io purtroppo non raggiungo le tue vette intellettuali e rimango mio malgrado con i piedi per terra anzi nel fango della mia inutile vita. Mi sono legato anima e corpo a questa persona e per quanta sforzi faccia non riesco a liberarmene. Ho riconosciuto i miei sbagli, mi sono umiliato pensando che fosse la strada giusta per poterla riavere, ho dato un calcio alla mia dignità di uomo implorandola di ritornare con me, elemosinando un uscita per un caffè o semplicemente per parlare un pò. Ma lei niente, è come se non mi vedesse più, mi considera poco più di niente. La cosa più dolorosa è che io sono costretta a vederla tutti i giorni, per otto ore al giorno, in quanto lei è una mia dipendente, e anche questo è un problema perchè non riesco ad essere sereno nemmeno nel lavoro. Ho cercato di capire e di analizzare come fosse possibile che un amore, a suo dire perfetto ed indissolubile, sia improvvisamente finito, morto, dissolto completamente. Per quanto possa avere sbagliato, credo che se una persona ama veramente, non ti lascia di punto in bianco ma ti parla, cerca di comprendere i motivi, ti aiuta a superare la crisi. Invece nulla, una frase detta al telefono che cancella una vita: ” non sono più sicura di amarti, anzi non ti amo più”. Come può essere se nemmeno un’ora prima nel riaccompagnarla a casa mi aveva detto per l’ennesima volta che non riusciva nemmeno ad immaginare la sua vita senza di me. E’ questo che mi fa impazzire e che è diventata una maledizione per me. E la cosa più brutta è che se mai dovessi superare questa cosa, come potrò mai fidarmi di un’altra persona? E’ questo che mi uccide l’anima: non è solo la fine di un amore, è la fine di tutti gli amori, una diabolica ipoteca su tutto quello che verrà. Per questo caro Massi che credo che la mia vita è finita, perchè ancor prima di cominciare è finito l’amore che potrei provare per gli altri. Ti auguro di vero cuore che almeno tu possa reagire a quello che ti è capitato e che trovi la forza per ricominciare. Io non ho più nè sogni, nè speranze GAME OVER. Ti abbraccio

  2. 2
    pitty -

    Condivido le sensazioni che hai provato e che stai provando.Non far mai affondare quella nave anche se viene colpita ed entra acqua.Alla fine nonostante tutto la cosa più bella al mondo è AMARE comunque vadano le cose.E nel bene o nel male ti portano sempre ad una maturazione ed esperienza da fare.

    ciao pitty

  3. 3
    massi61 -

    Caro Domenico,
    ho letto con attenzione la tua lettera e vi ho trovato delle analogie incredibili con ciò che mi è successo e che ho pensato. Eccone alcune:

    D: “Mi sono legato anima e corpo a questa persona e per quanta sforzi faccia non riesco a liberarmene. Ho riconosciuto i miei sbagli, mi sono umiliato pensando che fosse la strada giusta per poterla riavere, ho dato un calcio alla mia dignità di uomo implorandola di ritornare con me, elemosinando un uscita per un caffè o semplicemente per parlare un pò. Ma lei niente, è come se non mi vedesse più, mi considera poco più di niente.”

    M: IDENTICO

    D: “Ho cercato di capire e di analizzare come fosse possibile che un amore, a suo dire perfetto ed indissolubile, sia improvvisamente finito, morto, dissolto completamente. Per quanto possa avere sbagliato, credo che se una persona ama veramente, non ti lascia di punto in bianco ma ti parla, cerca di comprendere i motivi, ti aiuta a superare la crisi. Invece nulla, una frase detta al telefono che cancella una vita: ” non sono più sicura di amarti, anzi non ti amo più”. Come può essere se nemmeno un’ora prima nel riaccompagnarla a casa mi aveva detto per l’ennesima volta che non riusciva nemmeno ad immaginare la sua vita senza di me.”

    M: “Ho cercato di capire e di analizzare come fosse possibile che un amore indissolubile, sia improvvisamente finito, morto, dissolto completamente. Per quanto possa avere sbagliato, credo che se una persona ama veramente, non ti lascia di punto in bianco ma ti parla, cerca di comprendere i motivi, ti aiuta a superare la crisi. Invece nulla, una frase detta al telefono che cancella una vita: ” NON SONO PIU’ INNAMORATA DI TE”. Come può essere se pochi giorni prima mi aveva detto – se sarà così anche quando ci saranno i nostri figli ci metto la firma”

    D: “la cosa più brutta è che se mai dovessi superare questa cosa, come potrò mai fidarmi di un’altra persona? E’ questo che mi uccide l’anima: non è solo la fine di un amore, è la fine di tutti gli amori, una diabolica ipoteca su tutto quello che verrà.”

    Domenico fatti forza, non è così che vanno le cose. Prova a riscrivere la mia lettera, a penna. Sostituisci a Tesoro il nome della tua amata, a Unreliable il nomignolo che meglio identifica l’inaffidabile che c’è ora e che ti ha fatto soffrire tanto senza ragione, quando al limite poteva lasciarti aiutandoti a venirne fuori. E sostituisci a DearLove, il nome sublime che dai alla sua anima che ami più di ogni cosa al mondo. Poi rileggila, fatti forza. Non fare null’altro. Sii felice. Lei verrà. Sarà il tuo amore, quest’ultima donna se lei ti amava veramente o sarà la prossima. Ma sarà un nuovo amore celeste. Fai come ti ho detto e poi dimmi come va. Ma fallo ora. Un abbraccio Massi.

  4. 4
    massi61 -

    Grazie Pitty
    e speriamo sia d’aiuto anche per Domenico
    saluti
    Massi

  5. 5
    phoenix -

    Nei miei pensieri la rivedo spesso… non solo rivivo gli splendidi momenti passati insieme, ma nei miei sogni ne vivo anche di nuovi in cui tutto è tornato come un tempo… come doveva essere. Ma sono solo sogni, e al mio risveglio la realtà è una sola… lei non c’è più… è sparita… Non stò parlando della ragazza che mi ha freddamente lasciato, parlo di ciò che lei era un tempo… la dolcissima ragazza che mi amava e che io amo ancora… Di lei mi rimangono i ricordi, ai quali mi aggrappo disperatamente, ed il rimpianto per quello che poteva, che doveva essere… e che invece non sarà mai…
    Devi dimenticarla dicono tutti… ma io non voglio farlo, lei è stata ed è troppo importante x me… so che non tornerà più, ma finchè la ricorderò forse lei potrà esistere attraverso me, come anche il nostro amore… A volte spero che questo amore possa rinascere anche dentro di lei, ma è solo una vana speranza… Lei mi ha dimenticato… ha dimenticato il sentimento che ci legava…
    A quanto pare è così…
    E mentre lei và avanti senza di me io rimango fermo… bloccato in un passato dolce ed indimenticabile…
    La nave è affondata… ed io rimango solo con una zattera carica di ricordi…alla deriva.

  6. 6
    meshuggah77 -

    per phoenix
    vivere di ricordi non è vivere…la tua nave non è affondata e tu lo sai bene…
    butta giù i tuoi ricordi, liberatene…e vivi la tua vita
    non esistono le favole
    …io non ci credo più

  7. 7
    massi61 -

    Caro Phoenix

    La tua lettera è molto tenera, vorrei che tante ragazze che hanno lasciato il loro compagno potessero riflettere sulla purezza dell’amore che inizialmente le ha avvolte, vorrei che imparassero a ripulire la loro mente dalla sporcizia che si accumula strada facendo nello stare insieme e fossero in grado di ricominciare senza condizionamenti.
    E’ come comprare abiti preziosissimi, adattarli al meglio a sé, magari in anni di lavoro, poi si sporcano e invece di metterli in lavatrice li butti.
    Non si è mai fatto di comprare indumenti preziosi usa e getta….
    Ebbene, noi siamo infinitamente più preziosi, ma la loro incapacità (ma a volte anche la nostra, sia chiaro che non è solo riferito alle donne, anche gli uomini fanno le stesse cose)
    dicevo, la loro incapacità a ripulire la testa dall’immondizia fa si che si spenga l’innamoramento e ci lascino (chi bene, con cura, chi male, al telefono)
    Phoenix sei molto sensibile, ma le ultime due frasi sono da cancellare.

    “E mentre lei và avanti senza di me io rimango fermo… bloccato in un passato dolce ed indimenticabile…
    La nave è affondata… ed io rimango solo con una zattera carica di ricordi…alla deriva.”

    Lei va avanti e tu anche, se la ami profondamente, è bene che anche tu cammini, perché lei sta andando e tu sei fermo, cosi’ non vi incontrerete mai,
    nell’andare avanti in due forse, in un tempo anche lunghissimo può essere che le vostre strade si incontrino un giorno.
    Se tu stai fermo e lei va avanti, sappi che non passerà più da te.

    Lascia la zattera, fatti vedere in giro su un motoscafo favoloso, e vedrai che sarai felice e anche sorprendentemente felice.

    Tanto sottocoperta in una cassaforte i tuoi ricordi ci sono sempre e quando non sei fuori a prendere il sole, quando piove, scendi giù, apri la cassaforte e sogni con lei.
    E’ un tesoro questo, lo sai? Mica tutti ce l’hanno. Io e te lo abbiamo. Ma dobbiamo vivere e navigare se vogliamo avere anche solo una possibilità in questa vita di farla risalire a bordo, saremo forti e se non ci piacerà la ributteremo a mare subito. Lei è cambiata e non sarà più quella dei nostri ricordi.
    Magari sarà più bella, ma allora vorrà un Phoenix più bello di adesso.
    E qui devo darle ragione.
    Prepariamoci a un bel futuro.
    I ricordi apriamoli solo quando c’è tempesta. (ma non c’è tutti i giorni vero?)
    Un abbraccio
    Massi

  8. 8
    massi61 -

    “TI AMERO’ PER SEMPRE”

    Unreliable una sera mi disse:
    “Mi dispiace ma non posso restare con te. La mia vita è altrove, ed è lì che dovrò lottare con la forza dell’amore che mi hai regalato.
    E’ questo il motivo per cui non potrò corrispondere il tuo amore”.

    Allora Max le rispose con la voce del cuore, l’unica che aveva:
    “Quando nel tuo giardino spargerai i semi dell’amore, ti renderai conto che l’amore è un dono che si trasmette senza condizioni affinchè nasca e cresca nel cuore di tutti e le sue forme sono diverse e sempre nuove. Ci sono molte ragioni e molti modi di amare per sempre. Io ti amerò per sempre perchè sei entrata nel più profondo del mio cuore e vi hai lasciato te stessa. Tu mi amerai per sempre perchè quando mi hai cercato, ti sono venuto incontro, sono entrato disarmato dentro di te e ti ho lasciato tutto quello che avevo, ossia me stesso. Addio mio Tesoro, ci incontreremo in un’altra favola e in quella sicuramente ci ameremo in un altro modo ancora”.

    Liberamente tratto da:
    Eros per Psiche
    l’amore, bisognerebbe reinventarlo! Scriveva Rimbaud.
    Questa fiaba è un messaggio in bottiglia per te….
    (Paulette Ievoli)

  9. 9
    domenico60 -

    Caro Max, ti ho letto solo ora perchè sono stato il fine settimana a Sorrento. Ed è proprio di questo che volevo parlarti. Come sai sto vivendo un periodo tremendo della mia vita e per squotermi ho cercao una mia amica le ho chiesto se era libera e se gli faceva piacere passare questo week-end con me a Sorrento. Lei è stata entusiasta dell’idea ed è venuta con me. Sono stati due giorni bellissimi in tutto, abbiamo parlato tanto, ci siamo confrontati su tante cose ed abbiamo fatto anche l’amore. E qui è nato il problema. Io non ero con lei ma con il mio grande amore, appena chiudevo gli occhi ce l’avevo lì tra le mie braccia. Poi riaprivo gli occhi e non c’era più. Sono stato malissimo non tanto per me ma per la mia amica che è stato lo strumento inconsapevole di un deja-vu. Lei è stata molto comprensiva mi ha ripetuto più di una volta che sono cose che capitano, che quando si è amato intensamente una persona ci vuole tantissimo tempo prima di ritornare “normali”. Ma io invece so che non è così, come ti ho già scritto io vivo nella costante speranza che Lei possa ritornare da me. Ho avuto la conferma che il mio tempo si è fermato con Lei e, per quanti sforzi faccia, non riesco a rimandarlo avanti. Se non riesco nemmeno a fare l’amore (tra l’altro con una persona che mi piace moltissimo) allora che scopo ha la mia vita?
    Vedi Max, io ti invidio molto. Dalle tue parole traspare una grande serenità, la fine di un percorso di sofferenza che ti ha dato la forza di andare avanti. Non so se mai riuscirò ad avere la tua calma per analizzare attentamente la vita, per ora sono in un mare in tempesta e non ho nessun approdo sicuro nelle vicinanze. Ti abbraccio affettuosamente

  10. 10
    massi61 -

    Caro Domenico
    ho l’impressione che tu non ti conceda un minimo di tempo per sbollire la perdita. Ci vuole il tempo.
    Quanto è passato da quando ti ha lasciato?
    Fammi sapere questa cosa. Nel frattempo ti scrivo cosa penso di quell’incontro con la tua amica. So già cosa voglio dirti.
    Mi prendo il tempo per scrivertelo al meglio.
    a presto
    Fammi sapere quanto siete stati insieme e da quando sei solo.
    Perdi subito il pessimismo perchè di cose da fare ce ne sono tante.
    se mi dai la tua mail ti scrivo
    un abbraccio
    Massi

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili