Salta i links e vai al contenuto

Mai nessuna come lei, ma rinascere si può

Lettere scritte dall'autore  io_Alex

Ciao, dopo numerosi mesi ho deciso di riscrivere in questo meraviglioso sito, dimora virtuale che conobbi quasi per caso tramite una googlata circa 7 mesi fa. Ed è proprio da sette mesi che ho rotto con la mia ex, io 25 lei 23, stati insieme 7 anni.
Con successo sono convinto di aver superato l’apatia che ne è conseguita dopo la rottura, ho ripreso la mia vita, le mie passioni, mi sono rimesso in forma perdendo più di 10 kg grazie alla palestra, alla volontà di ricominciare e di tornare a volermi bene.
In questi mesi da single ho avuto tre storie che definirei piatte, spinte probabilmente dalla sola voglia sessuale, è come se ormai fossi incapace di affezionarmi ad altre ragazze, mi sforzo ma niente; il ricordo della mia ex che io ormai non amo più è comunque sempre vivo, è come se fossi prevenuto nei confronti dell’altro sesso.
Probabilmente è solo paura di ricadere in un’altro strazio psicologico, paura di un’altra delusione e suppongo che il mio subconscio mi ponga delle barriere che concretamente non riesco a individuare.
Il mio dilemma è che la paura di non riuscire più ad amare mi impedisca già in principio di affezionarmi.
Da un mese ho concluso la terapia psichiatrica: consulenza alla quale non intendevo partecipare, poi spinto dai familiari accettai.
Per mia esperienza, io che fui scettico verso gli psicologi, oggi mi ricredo: andare da uno psicologo non significa essere depressi o matti, talvolta vi sono dei nodi della nostra vita che si slegano solo mediante terapia, diversamente rischiamo di portarceli con noi per sempre.
Vi scrivo perché i lasciati dalle ex che scrivono in questo sito sono tanti, io voglio raccontare la mia esperienza (anche se probabilmente scritta in malo modo) al fine che sia di conforto a tutti coloro che oggi soffrono, si può rinascere: io sette mesi fa ero uno straccio, deducibile dalla mia vecchia lettera scritta sempre in questo sito; giorno dopo giorno ho ripreso la mia vita in mano, ho cominciato a frequentare altre ragazze e non è stato facile per me abituato a stare negli ultimi sette anni sempre con la mia ex.
Io non riesco però ad affezionarmi, sarà il periodo, passerà anche questo. Un saluto fraterno a tutti coloro che soffrono o che hanno sofferto per un abbandono, rinascere si può, basta volerlo, basta crederci, reagire passo dopo passo, giorno dopo giorno.
A presto. Alessio.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mai nessuna come lei, ma rinascere si può

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    Giada -

    ciao Alessio,
    ho letto attentamente le tue lettere ed è di grande conforto la tua esperienza.
    non sono stata lasciata, ho lasciato, ma a volte più ossere molto doloroso anche lasciare…dopo 8 anni.
    hai reso minuziosamente il tuo stato d’animo, leggendolo lo sentivo reale.
    Sarebbe bello fare una chiaccherata.
    comunque sono sicura che amerai ancora, ci vuole solo del tempo, ma sono certa che hai un cuore immenso.
    in bocca al lupo….kiss

  2. 2
    io_Alex -

    Ciao Giada, mi fa piacere constatare che le mie lettere e la mia esperienza in esse raccontata, sia stata almeno in parte utile a qualcuno o quantomeno abbia fatto capire a chi soffre del dolore dell’abbandono che, nonostante inizialmente ci si senta morire, progressivamente, con la volontà la nostra vita può tornare piacevolmente degna d’esser vissuta.
    Nonostante la mia giovane età (25 anni), ricominciare da zero non è stato facile; mettere da parte l’idea di aver conosciuto il vero amore e di non essere riuscito a coltivarlo, a proteggerlo è qualcosa che ancor oggi, dopo mesi, mi attanaglia il cervello con la concezione poco speranzosa che difficilmente riuscirò a viverne un’altro, anche solo in parte simile.
    Sono dell’idea che nella vita la fortuna o il destino sia qualcosa di alquanto relativo, spetta a noi saper cogliere l’attimo e far della nostra vita un destino fortunato e io aihmè, ho le colpe di aver forse dato per scontato troppe cose, ora me ne rendo conto.
    Probabilmente nella vita è anche vero che ognuno raccoglie e riceve per quanto ha seminato o di buono ha fatto, ed io fino a questa grande sofferenza sono stato egoista verso il prossimo, egocentrico e concentrato esclusivamente a soddisfare il mio ego.
    Non è affatto vero che i buoni vengono calpestati, almeno non sempre: io non sono stato un santo eppure raccolgo ugualmente le macerie del mio passato nel tentativo di ricostruire i gradini che mi aiutino a risalire, ad andare avanti.
    Tutto sommato, forse rischiando di sembrare un tantino masochista, ti dirò che sono “felice” di aver subito il lutto dell’abbandono, un dolore senza il quale probabilmente non avrei capito, non sarei riuscito a percepire le vere gioie della vita; una sofferenza che mi ha reso più umile e propenso ad essere disponibile con più umanità nei confronti del prossimo.

    Nonostante la mia lettera abbia suscitato poco interesse, sono contento che almeno tu Giada abbia avuto la volontà di scrivermi.
    Ora tocca a te raccontare il tuo dolore.
    A presto. Alessio.

  3. 3
    Giada -

    Ciao Alessio,
    magari scriverò anche io del mio dolore, ma ora è presto per esternare tutto.
    25 anni anche io…e penso che, come hai scritto tu, sia difficile lo stesso ricominciare. Io mi sono lasciata da un mese…ma passerà…tutto passa…
    Comunque volevo farti i complimenti per come scrivi e per quello che scrivi!!Piacevolissimo da leggere! Io sono una srittrice, ho pubblicato il mio primo romanzo da poco: http://www.edarc.it/Autori/Venturi_Giada/Cento_strade.htm
    Buona estate!!!!!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili