Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a rimettere insieme i pezzi del mio cuore

  

Salve, sono confusa e disperata.
Dopo 2 anni di solitudine per riprendermi da una convivenza, ha fatto breccia nel mio cuore un ragazzo che credevo il principe azzurro..
E’ entrato nella mia vita quando pensavo che non ne avrebbe più avuto accesso alcuno.
Prima di mettermi insieme a lui gli ho raccontato le mie vicessitudini, le mie sofferenze per le bugie e i tradimenti subiti e lui con una dolcezza immensa mi ha fatto credere che con lui non sarebbe mai successo..
Ebbene ora a sei mesi di distanza, ho ricevuto bugie e tradimenti e ci siamo lasciati, in questo periodo ha fatto crescere in me l’insicurezza, diventare gelosa e possessiva per le continue bugie o omissioni.. stasera mi ha confermato che è finita per sempre e io soffro tantissimo e, nonostante cerco di vedere le cose brutte che mi ha fatto, non riesco a smettere di amarlo. Ci provo, mi ha ferito tantissimo, sento il mio cuore andare in frantumi e non posso fare nulla.
Perchè non riusciamo a non soffrire così, a chiudere la porta e voltare pagina? A me vengono in mente solo le parole belle e i momenti belli passati insieme, io voglio dimenticare, ci devo riuscire ma non riesco a rimettere insieme i pezzi del mio cuore, non ce la faccio proprio! Lo so che prima o poi passerà ma in questo momento soffro tantissimo e non so che fare.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti a

Non riesco a rimettere insieme i pezzi del mio cuore

Pagine: 1 2

  1. 1
    Ant062 -

    Cara Elva, fosse così facile voltare pagina.
    Ti ha detto il motivo per cui ha deciso di chiudere la vostra storia?
    Dopo 6 mesi di menzogne almeno le palle per dire perché è finita dovrebbe averle.
    Pensa a come ti ha trattata, a come ti ha illusa. Si è preso i tuoi sentimenti e li ha gettati via.
    Hai dato il tuo cuore a una persona che non lo meritava.

    Ora come ora un po’ di sollievo ti può essere dato solo dalla tua famiglia e dagli amici più cari.
    E’ l’unica medicina che, col tempo, ti permetterà di guarire.

    Un abbraccio.

  2. 2
    Spectre -

    Che fare? Inizia con l’opporre sistematicamente ai pensieri positivi che ti ritornano in mente (inevitabili quando si cade dalle nuvole), le bugie che lui ti ha rifilato (che sono un dato tangibile ed inequivocabile). Rimesta come un minestrone i fatti. Non dimenticare MAI il male che ti ha fatto, che è stato CAPACE di farti ed il dolore che ora provi. Non lo provi per caso, ma per colpa di qualcuno. Il punto, non è solo COSA è successo, ma il semplice fatto che abbia avuto il coraggio di FARE qualcosa alle tue spalle. Poi viene cosa ha fatto, che sarà un’aggravante eventuale. Prima c’è il prendere atto che è stato capace di farlo.

    Immagino tu fossi disarmata, mentre lui agiva alle tue spalle. Dovrebbe bastarti per iniziare a ragionare su quel che è successo. Tu eri inerme, facilissima da impallinare perché ti fidavi? Lui non ha avuto scrupoli a farlo. Direi che è più che sufficiente. E’ durissimo digerire che ci si è fidati di qualcuno che per guadagno personale non ha guardato in faccia a nessuno. Però è la realtà. Per esperienza diretta dico che qualsiasi motivo, anche il più nobile, non giustificherà MAI bugie, sotterfugi, opportunismo, silenzi e viltà. Non esistono momenti di debolezza, i “non so cosa mi è preso” e tutto il resto. Oltre una certa soglia, non esistono più. Non devono esistere scusanti. Almeno ci si toglierà la soddisfazione di aver tentato di sbattere in faccia la realtà, a chi calpesta le persone.

    Prova a fare questo parallelo: prendi un periodo durante il quale sai per certo che ti ha mentito, e affiancalo alle tue sensazioni provate in buona fede, sempre dello stesso periodo. Cioè, lavora sul fatto che lui ti mentiva e tu, ignara, eri lì che provavi sensazioni positive. Tu ti sentivi bene grazie a una persona che in realtà faceva il doppio gioco. Non dimenticare mai che potrebbe averti mentito guardandoti negli occhi. E’ tutta roba che ho provato sulla mia pelle, quindi so di cosa parlo.

    Magari dico delle banalità, ma è un percorso che a me è servito molto.
    La testa è in confusione totale, costipata di pensieri di tutti i tipi. Riuscire a scindere tutti i fatti, collegare azione e reazione, aiuta a restare con una scrematura più facile da gestire settorialmente. Me ne sto accorgendo io direttamente e assicuro (sarà sempre una banalità) che prendere ogni singolo evento, masticarlo, ruminarlo e digerirlo o sputarlo, è molto meglio di lavorare un pezzo unico.

  3. 3
    guerriero -

    forse la tua exp precedente, nn ti ha fatto capire al meglio quali sono le persone di m e quali no

  4. 4
    carla -

    cerca di riflettere se le bugie che lui ti ha detto sono solo nella tua testa o reali o parzialmente reali. probabilmente ti sei scottata così tanto che adesso vedi le bugie ovunque, anche in una banale omissione. così un uomo si sfianca, credimi. non siamo perfetti.
    ciao.

  5. 5
    ondanomala -

    e chi li capisce è bravo!non sei sola in questo siamo in tanti. Non credo che dipenda dal sesso, penso che qualunque uomo o donna che si triva a vivere una storia che ad un certo punto gli sta stretta diventi bastardo/a. In verità credo che ci siano persone che siano più predisposte di altre alla bastardaggine, io personalemnte sono stata sempre coerente e forse x questo le ho prese da destra e da sinistra… ma la coerenza la corretteza non sono prerogativa di tutti, ci sono i bastardi e le bastarde che non sanno essere decisi e corretti nella vita, vivono superficialmente tutto, si imbarcano con leggerezza nelle relazioni e con altrettanta leggerezza la vivono riempiendosi con superficilità la bocca di belle parole e ingannando l’altro. Poi quando si stufano con altrettanta leggerezza e superficialità scappano….che dirti! mettiti in un angolo e leccati x l’ennesima volta le ferite, ma poi rialzati e contina a vivere. Sto x scrivere nel blog una lettera, la scrivo anche x te..leggila forse ti aiuterà-
    ciao

  6. 6
    ondanomala -

    macchè non mi fa scrivere.Te lo racconto qua.Ho già scritto raccontando la mia storia. Ho avuto una relazione di un anno e mezzo con un uomo che era mio amico da 15 anni. Lui separato, padre di un bimbo è tornato dalla moglie dopo 8 mesi e non mi ha detto la cosa. Io quando scoprii il ritorno lo lasciai, ma lui mi convinse ad adare avanti perchè voleva, con calma, senza far del male al figlio, arrivare alla separazione. Gli ho creduto…bele parole, promesse…poi lui dopo altri mesi mi ha detto che non ea il caso di andare avanti…la cosa che mi ha fatto del male è che ho perso anche la sua amicizia….era freddo e distaccato anche cattivo…intanto ho visto che si avvicinava molto alla mia migliore amica a cui avevo confidato tutto x me doppia delusione. Da lei volevo una spalla su cui piangere, invece mi ha GIUDICATA, CONDANNATA mentre ha assolto lui. Adesso li vedo spesso insieme nell’azienda in cui lavoriamo tutti e 3. é una tortura!lei è sposata a due figli, non so se hanno una relazione ma lei è stata un pò cattivella con me, sembra voglia farmi morire di gelosia. La mia sensazione è che non ci sia niente di fisico al momento ma che lei si stia costruendo qualcosa con lui e goda nel vedere il mio dolore x la indifferenza di lui.. Io ho litigato con lei perchè x puro caso le ho manifestato il mio dubbio….ho sofferto molto e soffrivo ancora a vederli sempre insieme a tubare…dieci giorni fa una novità nella mia vita. Ho avuto una promozione era qualcosa in cui non speravo più. Potrò lavorare ad un livello superiore …cambierò città…ho scelto con enorme gioia di andare via da qui…non lì vedrò più!cambio vita e sonoi contenta di farlo, guadagnerò molto di più, lavoretò ad n livello molto superiore a loro e avrò l’opportunità di conoscere nuove persone. Alla fine ho vinto io:loro resano nella loro mediocrità io CRESCO…forse la loro cattiveria è stata punita la mia sinceriità e i miei valori premiati. Sii fiduciosa

  7. 7
    elva5 -

    grazie a tutti,
    ieri quando l’ho sentito,mi ha detto che e confuso,che vuol stare solo che sa che io lo amo e alla domanda se lui mi ama non ha risposto..mi dice ti voglio bene,rimaniamo amici, non mi ci vedo con te tra 5 anni e quando io dico ok,hai la certezza che la nostra storia e finita e sei certo di non tornar piu indietro?lui si irrigidisce
    mi dice ora no,vediamo tra sei mesi..ma che discorsi sono?!
    allora gli dico che ora che ho la certezza che e finita riprendo la mia vita,che non lo voglio piu vedere manco come amico,che mi ha ferito ed ho il cuore a pezzi e lui nulla cerca solo di tenermi di piu in chat,alla fine troppe parole inutili,la sua scelta l’ha fatta e io me ne farò una ragione

  8. 8
    Monk -

    Quoto Guerriero all’ennesima potenza.

  9. 9
    Rox -

    La prossima volta,elva5,scegli tu!

  10. 10
    Argenide79 -

    Appoggio pienamente Guerriero!!…Basta ,ma non siamo stanchi di farci calpestare??…io, personalmente si!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili