Salta i links e vai al contenuto

Alla ricerca di un qualcosa

Salve a tutti, sono tornato a scrivere dopo un bel po’ di tempo.
Sedici anni sono pochi, dovrei pensare a divertirmi e lo faccio naturalmente, però c’è sempre quel qualcosa che potrebbe farmi felice, che potrebbe farmi evitare questi momenti di paranoia, l’impegnarmi in qualcosa, non so… In una storia! O in qualcos’altro. Eppure questo qualcosa per quanto l’abbia cercato, non riesco a trovarlo. Ho anche provato ad aspettare che venisse da me… Ma ancora non è venuto, ancora l’aspetto, ancora vado avanti quando magari lui è indietro, dall’altra parte.
Il fatto è che spesso questo mi porta ad essere negativo e poco sicuro di me, perchè ti viene da pensare: “come mai gli altri sono felici e io no? Cos’hanno fatto in più di me?” e questo purtroppo spesso porta ad essere invidiosi, scontrosi e anche persone “peggiori”.
Ho spiegato in generale il mio “problema” senza entrare nei dettagli, ora non ho altro da scrivere, fate voi. Ciao!

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Davilmaycry -

    Se tu spieghi in generale il tuo problema, la risposta che otterrai sarà in generale! Comunque: Forse sono la peggior persona che ti possa dare consigli, anche perche se vedi la mia lettera, anch’essa pubblicata il tuo stesso giorno, noterai che della vita non capisco un cavolo! Ad ogni modo; innanzi tutto suddividiamo il mondo, c’è chi sta meglio e c’è chi sta peggio, ma tutti si lamentano, e questo è un dato fatto! Tutti vorrebbero di più perchè è nella natura umana il non contentarsi, io leggendo tra le righe percepisco che ciò che tu cerchi realmente sia una storia. L’invidia per un’auto o per un vestito non ti porterebbe a scrivere, tu parli di sentimenti, tu hai invidia delle coccole dei fidanzati e ti chiedi perchè loro sì e io no? Io nella mia ignoranza credo che quel qualcosa in più che hanno gli altri sia il comportamento, vedi se una persona ricerca insistentemente una storia assumerà degli atteggiamenti che paradossalmente allontanano la gente! Devi apparire non disponibile, distaccato se vuoi, la prede facile non ha sapore. Poi non so se la tua sia ricerca di qualcosa di vago e indefinito, allora stai cercando il senso della vita; ma se anche ti passasse di fronte non lo capiresti perchè sei fin troppo giovane, anch’io non lo riconoscerei ed ho quasi il doppio dei tuoi anni! Il mio vero consiglio qualsiasi sia la cosa che tu stia cercando, è quello di non idolatrare questa cosa, perchè la immaginerai troppo maestosa, e se la vedessi nella sua vera forma non la apprezzeresti. Non voglio dirti che sei giovane e che devi goderti la vita e non pensare a cose serie, però è anche vero che se già da adesso ti abbatti perchè non trovi qualcosa che fondamentalmente sai che più la cerchi e peggio è, ti ritroverai plasmato dall’ansia. Tutti cercano qualcosa, è universale!

  2. 2
    Manuelo. -

    In effetti è vero: se ottenesi questo qualcosa, probabilmente dopo un paio di giorni mi lamentererei perchè vorrei altro.
    Per quanto riguarda la storia seria non penso sia quello che cerco, perchè ho avuto possibilità… Però è vero, fissarsi troppo non è un bene, proprio affatto… Prenderla alla leggera (non troppo), sentirsi all’altezza delle situazioni ti fa presentare davanti agli altri più sicuro di te. Dovrei per così dire essere più sicuro di me, delle mie qualità e dei miei pregi e non pensare solo ai difetti. Mi scuso per questo mio “monologo interiore” e ti ringrazio per avermi fatto pensare! Bye (:

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili