Salta i links e vai al contenuto

Io e il ragazzo della mia migliore amica

Lettere scritte dall'autore  ilary10

Ciao a tutti, premetto che è la prima volta che scrivo qui dato che non so con chi parlare di questa cosa.
Conosco la mia migliore amica da circa 4 anni e il suo ragazzo (lo chiamerò Nik nella storia) da altrettanto tempo.
Loro stanno insieme da circa 3 anni però si sono presi, lasciati e traditi molte volte.
Da quando è iniziata l’estate sono diventati più stabili e abbiamo iniziato ad uscire in 4: io, loro due e il mio ex ragazzo.
Quindi noi 4 siamo diventati molto amici e spesso io e Nik scherzavamo spesso tra di noi.
Io ho sempre avuto un debole per lui perché l’ho sempre considerato il mio prototipo di ragazzo ma non l’ho mai esternato con nessuno.
Circa un mesetto fa mi lascio col mio ex è la mia amica parte quindi io e Nik ci troviamo ad andare a ballare insieme con altri nostri amici.
Dopo aver passato tutta la sera a darmi segnali, toccarmi la mano e cose così, ha iniziato a ballare attaccato a me e provare a baciarmi ma io ho resistito e gli ho detto che era sbagliato nonostante la tentazione era molto forte.
Dopo la serata ne parliamo ed eravamo rimasti entrambi con l’amaro in bocca per non esserci baciati nonostante ci sentissimo molto in colpa entrambi.
Quando mi ha chiesto di vederci io ho ceduto, tutto ciò mentre la mia migliore amica era partita.
Fatto sta che dal doverci vedere un giorno solo, ho passato una settimana intera a casa di Nik.
È stato molto strano perché si vedeva che non si trattava solo di attrazione fisica ma che c’era chiaramente qualcosa di più tra noi, si capiva da come si comportava con me
e dal fatto che ci piaceva molto uscire insieme anche con i suoi amici (che ovviamente tengono il segreto conoscendo la situazione). In ogni caso io sono una persona molto difficile a livello di relazioni e non mi capitava da molto di trovarmi così bene con qualcuno, è proprio per questo che mentre stavo con lui non pensavo proprio al senso di colpa.
L’ultimo giorno in cui stavo da lui abbiamo deciso di non vederci più dato che lui doveva partire in vacanza con la mia amica.
Quindi sono partiti e quando sono tornati lui mi ha riscritto per vederci un’altra volta, specificandomi però che non dovevamo baciarci o altro e che è solo un test per capire se possiamo tornare amici.
Il punto è che entrambi sappiamo che questa cosa tra noi non deve esistere e non ha nessun futuro, però io non riesco ad ignorare il legame che ho con lui e tutte le cose che potremmo fare insieme.
Nonostante questo, il senso di colpa mi sta mangiando e mi sto allontanando dalla mia migliore amica.
Cosa posso fare per uscire da questa situazione?
scusate per il post molto lungo e vi prego di non giudicarmi

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Io e il ragazzo della mia migliore amica

Lettere correlate a:

Io e il ragazzo della mia migliore amica

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

5 commenti

  1. 1
    William -

    Cara Ilary10, effettivamente la storia è ingarbugliata, c’è da dire che hai anche tradito la tua amica e non credo che lei possa perdonartelo…il punto è questo, quanto ti sta a cuore l’amicizia di questa amica?

  2. 2
    maggie -

    Io mi allontanerei da entrambi , perché non riuscirei a fingere un amicizia con lui ma non riuscirei nemmeno a guardare in faccia quella che sarebbe la mia migliore amica è l unica cosa che puoi fare

  3. 3
    nikolas -

    il fidanzamento può essere considerato un periodo di prova, e non un vincolo vero e proprio che porta all’unione civile.
    Quindi “tecnicamente” si può scegliere un partner di qualsiasi stato e condizione, a maggior ragione se con l’occasione si riesce ad aprire gli occhi ad una amica.
    Tuttavia trovo abbastanza insolito che il partner ideale, su migliaia disponibili, sia proprio quello della compagna di giochi.
    Fissa bene in mente un principio universale: “diversificare i fidanzati è mentalmente stimolante”. Quindi un compagno di vita si POTREBBE perdere anche a causa di una spasimante meno compatibile, purché sia diversa dalla precedente.

  4. 4
    Gimmy -

    Ma cosi dopo essere stati insieme ognuno a farsi la vita propria e fare finta di niente lo trovo squallidissimo. Non è giusto!! Penso che in questi casi o si lotta per vedere dove la storia potrebbe portare mettendo in discussione tutto, oppure addio. Bisogna avere a volte il coraggio di assumersi le responsabilità e tentare di costruire non di distruggere senza nemmeno averci provato. Chi tradisce non ama, va avanti solo per inerzia o per abitudine. Date un peso e valore alle azioni per quanto sbagliate esse siano, il risultato di questa sbandata non può essere il tacito opportunismo nei confronti di un ignara fidanzata o migliore amica.

  5. 5
    Roberto91 -

    Io non ci capisco niente di relazioni umane

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili