Salta i links e vai al contenuto

Consiglio su una ragazza difficile (personalità Istrionica?)….

Salve a tutti.. vorrei un parere, un consiglio o eventualmente una esperienza da voi vissuta su un caso simile al mio..
Sei mesi fa, ho conosciuto una ragazza di 26 anni.. Simpatica, socievole, piena di interessi con una personalità affascinante. Si rendeva sempre come impeccabile, molto matura per la sua età e con altre qualità che, chi scrive, ne fu completamente travolto da questo suo fascino e cominciò ad amarla.. Tutto questo all’inizio.. Si, me ne sono innamorato.. anche se non nego che ora, con il senno di poi.. riflettendo.. già all’inizio avevo degli indizi su cui aprire gli occhi. Ma si sa, quando entra un sentimento a volte si rimane ciechi.
Man mano passa il primo mese e poi il secondo e la mia impressione della storia è del tutto positiva.. lei e io avvolti da una passione tale che non facciamo altro che inviarci sms, email dalla mattina alla sera.. Finché un giorno ricevo il primo indizio di chi era.. Una grossa bugia colossale sulla sua famiglia.. mi aveva celato alcune cose su di essa che io non capivo.. e la cosa che mi stranizzò, fu il suo comportamento sulla mia reazione un po’ perplessa.. una scena drammatica di pianto e di scuse senza senso.. Io all’inizio mi trovai sorpreso, ma poi pensai che in fondo era all’inizio della nostra conoscenza, che era pentita dalla bugia e che in fondo era perdonabile.
Cominciai comunque a notare alcune cose che non andavano.. Di quella persona così sicura e piena di se, notavo che non era altro che una finzione.. Si faceva paranoie per stupidità di sintomi che avverteva, credendo di avere delle malattie (ipocondriaca) , entrava nel pallone per affrontare uno stupido esame (invece prima mi raccontava che l’affrontava con tranquillità) , osservavo un rapporto di conflitto con la madre morbosa nei suoi confronti in cui lei apparentemente ci stava male ma in fondo voleva essere sempre al centro dell’attenzione.. non credeva all’amicizia con le donne o sue coetanee (le ritieneva tutte velenose di cui non fidarsi) .. certe sue amicizie che mi raccontava come intime, nei fatti, vedovo e constatavo che erano solo conoscenze.. e infine, cominciai a notare delle sue paure di perdermi.. anche quando stavamo bene, lei veniva assalità da queste paure… Io dal mio canto credevo che fosse immaturità e che con il tempo poteva cambiare.. Invece non andava così.. anzi tutto si amplificò e peggiorò.. Continuava a raccontarmi bugie.. a farmi promesse che non manteneva … quotidianamente si ripeteva il solito copione…. io me ne accorgevo.. chiedevo spiegazioni e lei al solito scoppiava in una crisi di pianti, di giustificazioni e relative scuse che io perdonavo sempre… Non so perché continuavo a stare con lei.. forse per capire o forse, perché ci tenevo.. o ancora, perché qualche problema lo potevo avere io. Avevamo a volte dei bellissimi momenti e poi.. appena si toccava qualche argomento a lei non congeniale, manifestava un eccesso di emozioni da mettermi al disagio con rabbia…pianti…. e a volte risatine superficiali.. In intimità si è manifestata nel primo periodo come una ragazza timida.. poi successivamente insaziabile di fantasie sessuali tali che, non riusciva ad arrivare all’orgasmo se non c’erano…Gelosa al massimo di me.. non mi potevo permettere neanche di uscire con gli amici, che lei subito pensava che la stavo tradendo.. e cominciava sempre lo stesso copione…scoppio di ira e rabbia.. e poi, dopo che io mi allontanavo.. lei subito cambiava tono, ponendo scuse e mortificandosi che aveva sbagliato.. era in quei momenti che la sentivo più vera, più sincera e capivo sempre di più che, non era immaturità ma qualcosa di ben altro.. infatti una sera.. l’ultima sera.. dopo che avevo stanato un’altra sua bugia e dopo che stavolta mi ero adirato io.. lei manifesto una forte crisi, fu assalita da tachicardia e attacchi di panico.. mi fece spaventare e solo dopo che io mi manifestai tranquillo con lei.. si riprese.. quella sera decisi di lasciarla e non vi dico quello che gli usci dalla bocca nei miei confronti.. il giorno seguente mi chiese scusa.. ma ora è più di un mese che non la sento e non la vedo.. ma so che soffre.. a manipolare è anche brava senza farsi sentire…indirettamente mi fa arrivare dei messaggi che lei sta male.. ma io mi sono promesso di non cascarci più…. credetemi ci sto male.. ma stavolta è diverso.. il fatto è che ora so perché sta male…dopo l’esperienza intima che ho avuto con lei, io mi sono documentato.. filo e per segno rientra nei sintomi della categoria di disturbi di personalità di tipo istrionica. Non sono un psicologo, e non voglio azzardare diagnosi, ma documentandomi su questa psicosi e su quello che ho vissuto con lei i sintomi sono quelli…cercare di essere sempre al centro dell’attenzione, emotività eccessiva per piccole cose, guardarsi sempre allo specchio per piacere e celare i suoi difetti tramite delle non verità prima a se stessa e poi agli altri.. Ora è normale che ho aperto gli occhi.. e so che noi due non possiamo stare insieme.. ma, mi sono molto affezionato a lei.. lei l’ultima volta mi disse che mi ama disperatamente e i suoi comportamenti erano come a corazza per difendersi da un eventuale abbandono.. Le ho promesso che, non mi sarei fatto sentire più, per dimenticarmi.. ma adesso il senso di colpa in me è grande…penso che ha bisogno di aiuto.. i suoi amici e familiari penso che intuiscono solo che è immaturità come pensavo all’inizio io (altra cosa mi ha tenuto sempre lontano da amici e parenti quindi non ho nemmeno confidenza) .. ma scendendo solo in intimità, queste persone si svelano in tutti i fronti…ho paura a ricontattarla per non farla illudere.. e anche perché so che lei quando una volta gli dissi di farsi aiutare da un psicoterapeuta fece il sorrisino come.. vai tu.. che tu hai di bisogno… Cosa mi consigliate di fare… fregarmene e farmi la mia vita oppure di tentare … Vorrei sapere da voi se qualcuno ha vissuto una esperienza simile alla mia… grazie in anticipo..

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    serena -

    lasciala perdere. trovatene una normale amico mio. le persone non cambiano

  2. 2
    Geneve -

    ciao, premetto che e’ bruttissimo leggere “trovane una normale” perché la normalità e’ una cosa relativa a mio avviso e ognuno ha i suoi problemi , chi fisici e chi mentali .. E non li si hanno per scelta .. Io in primis ho un disturbo simile di personalità ma ho avuto una storia di 2 anni tranquillissima e “normale” .. Il tutto sta nell’essere sinceri parlarsi e aiutarsi.. E soprattutto controllarsi.. Siamo persone come le altre e’ solo che facciamo fatica a capire alcune cose o per certi versi siamo più esagerate o sensibili.. Se la ami ritenta ..

  3. 3
    enri2 -

    Questo genere di persone lasciano segni difficili da dimenticare! Senza scrupoli…

  4. 4
    Luca - 81 -

    Insicurezza in ogni cosa che fa,qualsiasi cosa non congegna a lei e sei vicino alla terza guerra mondiale,ha da dire su tutte le cose che fai o quasi. Niente amici\amiche e ti fa pesare la sua solitudine. La parola “scusa” lo usa senza criterio In apparenza la perfezione di donna … Nella tua lettera riconosco una ragazza che conoscevo e che nonostante abbia provato in tutti i modi,la nostra storia e finita nel peggiore dei modi …

    Ha avuto storie precedenti ?? cosi magari capisci meglio e al limite sai cosa fare già da adesso, perché in base alla mia personale esperienza non so se migliorerà mai niente …

  5. 5
    france -

    Ciao Cristian… io leggevo piu’ che altro la tua lettera precedente..e cioe’ quella di quando avevi lasciato la tua ex dopo una lunga storia e tutto il resto… adesso con quella cosa come sta andando? ora che e’ finita anche con questa ragazza piu’ giovane di te…

    Mi ci trovo dentro un po’ anch’io… e vorrei capire…
    grazie.. ciao!!!

  6. 6
    Antonio -

    Ciao Cristian, sono venuto fuori da circa tre mesi da una storia molto simile alla tua, con la differenza che a lasciarmi è stata lei… io avrei fatto l’impossibile per aiutarla. Quello che ti posso dire è che fino a quando non sarà LEI a prendere una decisione di cosa fare della SUA vita ogni tentativo esterno sarà strumentalizzato per fini SUOI… gli altri sono solo un surrogato… Non sentirti in colpa per la tua impotenza… nessuno ci può fare niente se non LEI stessa. Ah… grazie per essere stata tu a lasciarla… avrei dovuto farlo anche io, ma non ne avevo il coraggio perchè speravo che la mia lei potesse cambiare. Un altra cosa, la più dolorosa: adesso la mia lei sta già con un altro!!!! In gamba Cristian, guarda avanti e non fidarti delle ILLUSIONI… l’amore è ben altro!!! Ciao. Antonio

  7. 7
    franck -

    lasciala perdere subito all’istante…sono persone tossiche,manipolatrici e senza scrupoli…quel che peggio essendo il loro un disturbo di personalita ben radicato la psicoterapia non funziona con loro. Possono avere relazioni solo con altri sociopatici…i narcisisti sono la morte loro. Le persone normali e sane le distruggono

  8. 8
    Esther -

    Bravo!!! Franck, hai riassunto in breve il comportamento da tenere dopo la diagnosi. E se sono istrionici e narcisisti insieme?

  9. 9
    Yog -

    Eggià, i narcisisti sono duri da reggere. Però ci sono i tulipanisti che sono anche peggio e bisogna tenerne conto.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili