Salta i links e vai al contenuto

Quello che le donne vogliono e non sempre sanno

Lettere scritte dall'autore  bimba
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

111 commenti

Pagine: 1 3 4 5 6 7 12

  1. 41
    kiky9326 -

    @COGITO vorrei davvero dirti tutto quello che penso sui misogini, su chi pensa che “donna” = “oca a forma di principessa” ecc… ma sono veramente stanca di leggere di uomini che pensano che tutte le donne di ‘sto mondo siano lì per fregarvi o per farsi servire. Ti dico solo che ti sbagli.

  2. 42
    bimba -

    @ corvirio e gli altri tre a seguito

    se mi riuscisse di sedare qualche istinto uxoricidio sarebbe già una bella vittoria: salverei la vita alla donna, poi anche all’uomo – che avrebbe al possibilità di rifarsi una vita invece che finire in galera e perdere la stima sociale – e agli eventuali figli che non dovrebbero vivere con questo dramma tutta la vita.
    non sono un uomo, non sono una psicologa e non sono una mediatrice del forum.
    “Donne come te non esistono” ti sbagli: esisto, quindi la tua affermazione è falsa.
    “La tua mediazione è utopica”: poiché si basa sulla precedente affermazione, è falsa anche questa. E spiego il perché:
    invece di fare i nichilisti : “tu non esisti, la mediazione uomo-donna non esiste, io non esisto e neppure il mondo esiste” perché non provate invece a fare qualcosa di costruttivo che può dare risultati?
    Andrea ha colto il mio messaggio, ha spiegato a kiky come sia diversa la comunicazione per voi uomini, rispetto a quella che intendono le donne.
    perché non fate come lui invece di affermare il nulla e puntare al nulla? il nulla non porta risultati, fare qualcosa per cambiare le cose forse sì.
    con un po’ di pazienza e senza criticare le donne nel loro fatto di essere diverse, la cosa costruttiva da fare è spiegare a loro come è fatto un uomo. il tema della comunicazione è uno, per cominciare.

    descrivete come siete fatti e come “funzionate” alle vostre donne, invece di star qui a perdere tempo con commenti inutili.

    con i tempi e i modi giusti (senza critica inconscia al loro modo di essere) le donne capiranno, secondo me, e i vostri rapporti con loro miglioreranno. poi, se vi sembra inutile, che dirvi, continuate pure a criticare per passarvi il tempo. ognuno fa quel che può della sua vita.

    riguardo la presunta tesi che sono wild steel e non so chi altro, andate a leggervi la sua risposta al post numero 84, in un questa lettera: http://www.letterealdirettore.it/passato-un-anno-2/

    (questo lo scrivo non tanto per rispondere a voi ma a qualcuno che leggendovi potrebbe credervi, ed essere sviato da voi)

  3. 43
    Blu -

    Bimba,perdonami…ultimamente saltello qua e là tra i tuoi post e spesso mi viene una gran nausea…!
    Qui le cose sono due: o sei una gatta morta di quelle super che spera di apparire come la santa dei miracoli,la donna-angelo,nella speranza di accalappiarsi il boccalone di turno, o sei veramente un uomo ‘travestito’ che cerca di indottrinare le donne mettendosi da pari a pari…
    Ti giuro,spero sia la seconda ipotesi…
    Sai perchè?
    Anch’io credo che alcune donne sappiano essere davvero infami.Come anche molti uomini del resto.
    Le merde,mia cara,sono ovunque.E il rischio di incontrarle lo corriamo tutti.
    Perciò,non è travestendosi da angelo del focolare che si risolvono i problemi,perchè ti assicuro che spesso (anzi,direi sempre!) sono proprio le donne per bene a finire distrutte da uomini di merda!
    Questa specie di pensiero new-age che porti avanti è davvero triste.
    Quello per cui bisognerebbe lottare è la dignità di tutti.
    E forse dovremmo smetterla (anzi DOVRESTE smetterla) di dividere il mondo in uomini e donne.
    Se tutti ricominciassimo a dividerci in giusti e infami, al di là del sesso, magari faremmo un passo avanti.
    Non è il genere sessuale che va ‘capito’ ma le persone.
    Siamo individui,non prodotti di fabbrica,non si può pensare di capire come sono fatti ‘tutti’ studiandone soltanto uno.
    Detto questo buona vita…e buon catechismo!

  4. 44
    MR X -

    E cosa dimostrerebbe scusa? Sei ridicolo chiunque tu sia non sei una donna e piantala per favore che se ne sono accorti tutti….

  5. 45
    bimba -

    @ Andrea
    Veniamo adesso alle persone serie che meritano invece una mia risposta, come te : )
    Riguardo la prima domanda in effetti ora ho capito a che ti riferivi, non mi spiegavo a quale comportamento femminile ti riferissi.. dunque ti rispondo subito: quando appare sulla scena un “figo” è vero che molte donne, belle o brutte, corrono alla sua “conquista” ignorando ragazzi molto degni che le stavano magari corteggiando fino a un minuto prima. Le donne che fanno così sono quelle che soffrono la competizione femminile, cioè per qualche motivo si sentono meno delle altre donne (e ci possono essere donne bellissime anche in questo gruppo, non solo le donne “diversamente” belle.. : )) e allora devono dimostrare a tutte le altre donne e a loro stesse che sono le uniche a riuscire a superare tute le altre e a conquistare l’uomo più “ambito” in quel momento. Ma non lo fanno perché lo amano, ma proprio per loro orgoglio personale di essere riuscite a battere le altre. Infatti poi, ammettiamo si mettano assieme a questo figo, mica è detto che lo ameranno, anzi cedo che si stuferebbero di lui un attimo dopo averlo conquistato, perché lo scopo di partenza lo hanno raggiunto: cioè emergere tra le altre, essere state le più capaci di far innamorare quell’uomo, essere migliori a sedurre rispetto alle altre (e quindi si sentono rinfrancate per quelle insicurezze d cui prima ho detto cioè sentirsi meno rispetto alle altre donne). Mi pare di capire che ti riferivi a questo comportamento, sbaglio?
    La seconda domanda: “Secondo te una donna può sentirsi attratta sul piano fisico da un uomo normale?”
    Certo che sì. La donna può essere attratta dal più bello al più brutto degli uomini, perché ciò che attrae una donna è appunto il modo di fare di quell’uomo: vedi per esempio i seduttori, ci sanno fare, sanno come comportarsi, come guardare, cosa dire per far cadere la lei di turno come una pera cotta, quindi non è affatto l’aspetto fisico, ma è l’insieme che attrae una donna, cioè sono le caratteristiche intellettive (non intellettuali che è un’altra cosa) di quell’uomo.
    Approfitto di una cosa che hai scritto per sgombrare il campo da una serie di equivoci sul comportamento femminile che ho visto in questo sito. Tu dici: “ma a voi non capita di pensare di un uomo a questo una botta gliela darei?” T vuoi sapere se lo pensiamo per uomo normale, nella media, o solo per il figo di turno. Ebbene: noi nonlo pensiamo proprio, indipendentemente da coe è fisicamente un uomo. Questa è un pensiero tipicamente maschile sulle donne belle, ma appunto è vostro, non è nostro, non attribuitecelo.
    Le donne sono attratte mentalmente da un uomo, semmai quindi si eccitano mentalmente, e non fisicamente come pensate., e come invece succede a voi. Se perdono la testa per qualcuno è perché quel qualcuno ha fatto percepire loro, dal suo comportamento, che lui le amerà, cioè saranno protette, difese, non saranno tradite, saranno rispettate, ecc.. proprio le cose che vi fate per loro quando le

  6. 46
    kiky9326 -

    @Andrea non è istinto materno, credo che nessuno voglia veder soffrire la persona amata. E sì, ti ripeto, io glielo ho spiegato quanto è importante provare a parlarne, ma come ho scritto prima, se lui mi dice che non gli va di parlare, lo abbraccio senza obbligarlo in alcun modo a farmi capire cosa ha. Poi ti dico, magari un problema che ha le dimensioni di un sasso può sembrarci grande come una montagna e un punto di vista differente può aiutare. Io non voglio fare la maestrina e dire “tu devi fare/dire questo che è meglio”, perchè ognuno i problemi li affronta a modo suo, però dirgli la mia opinione (senza pretendere che lui la accetti come dogma) non penso che mi faccia perdere punti 😉 o no? Davvero, io non ho molta esperienza con i ragazzi e cerco di comportarmi al meglio. Ecco una cosa che non sopporto (uomini e donne) che quando magari faccio qualcosa che non va bene e vedo l’altro/a “indispettito/a” e chiedo cosa c’è che non va, mi si risponda “niente”. E dopo magari 10 colte che faccio la stessa cosa “sbagliata”, mi vengono ad urlare in faccia in preda alla rabbia.

  7. 47
    bimba -

    @ Andrea

    (riprendo da dove si è interrotto il precedente post)

    Le donne sono attratte mentalmente da un uomo, semmai quindi si eccitano mentalmente, e non fisicamente come pensate, e come invece succede a voi. Se perdono la testa per qualcuno è perché quel qualcuno ha fatto percepire loro, dal suo comportamento, che lui le amerà, cioè saranno protette, difese, non saranno tradite, saranno rispettate, ecc.. proprio le cose che voi fate per loro quando le amate.
    Non è detto che sia bello, questo qualcuno, e non è detto che sia una brava persona. A volte purtroppo queste caratteristiche che ho detto la donna le percepisce in uno che, a detta di tutti, è uno stronzo, che non vale nulla. Ma queste sono le percezioni che la donna ha, poi sta a lei rendersi conto se quello è un uomo valido o uno stronzo da lasciar perdere.

    Sono d’accordo con te quando dici che l’atteggiamento da principessina è incrementato dagli adulatori maschi che non fanno che renderle ancora più capricciose perché rinforzano il loro sentirsi in diritto di pretendere quello che vogliono (esattamente come i bambini capricciosi quando vengono sempre accontentati.

    Guarda, io non voglio essere la Guru di nessuno. Purtroppo questi complimenti che mi fate stanno aumentando l’invidia di alcune donne (in fondo mi aspettavo che sarebbe prima o poi successo), anche se voi li fate in assoluta buona fede e non per dire che io sono migliore di tutte quante le altre donne del mondo. Tutto questo già mi è capitato, quindi conosco bene i meccanismi, già altre volte nella mia vita ho ricevuto “l’odio” di alcune donne, quando provavo a fare notare dei comportamenti ingiusti verso gli uomini. Quindi non è che mi toccano, ci sono abituata, solo volevo dire per favore non me ne fate più, perché davvero non sono venuta qui per raccogliere i consensi maschili (cosa che se mi interessasse farei tranquillamente a casa mia, che mi frega di venire in un sito a farlo, mah.) e questo finisce per spostare il centro della questione su di me (che non sono il tema della discussione).

    Dici sulle donne: “Leggono, ma è come se il contenuto scivolasse loro addosso, come se alla fine dicessero: “si è vero, noi donne talvolta ci comportiamo male ma se lo facciamo è solo perché voi ve lo meritate”.
    Purtroppo questo capita perché sono convinte di essere dalla parte assoluta della ragione e che quelli che vi comportate male siete sempre voi, hanno una visione del mondo “femminocentrica”, invece la galassia umana è fatta di due soli, di pari dimensioni e brillantezza, ovvero gli uomini e le donne. Nessun sole gira attorno all’altro, ma stanno paralleli nel cielo, e hanno entrambi la stessa importanza, in quanto entrambi sono importanti per perpetrare la specie umana sulla Terra (in conseguenza della loro unione).
    (CONTINUA)

  8. 48
    bimba -

    @ Andrea
    (continua da sopra)

    Le donne che amano troppo è vero che amano, ma loro stesse. Non di certo voi. Infatti secondo me non dovreste disperarvi (fino a pensare all’uxoricidio in alcuni casi), perché non avete perso proprio niente se perdete questo tipo di donne. Sono donne bambine, non cresciute. E sono donne narcise, perché una donna che dice che ama troppo sta in realtà amando la sua capacità (secondo lei) di stare accanto a un uomo che la “maltratta” (sempre secondo lei) perché non le dà le attenzioni che merita.
    A volte questo tipo di donne si trova uomini che le maltrattano sul serio ma sono convinte ancora di amarli e di amarli troppo e che SOLO LORO sono capaci di amare un tale essere, SOLO LORO sono così brave buone e belle(tra tutte le altre donne) da avere la capacità di stare accanto a un essere addirittura così infimo (come loro stesse lo descrivono) che è quel pezzetto di uomo che non fa che fargliene di tutti i colori (perché non le ama). E stare accanto a un uomo di cui comunque se ne dicono di cotte e crude (insulti a più non posso) è amore? Io non credo proprio.

    Se ti posso dare un consiglio (e un parere) perché non fai leggere alla tua compagna le tue stesse parole che scrivi qui, su come lei ti critica sempre, e su come questo ti ha fatto spegnere, e su come ti senti depresso per questo, e che quindi lei ti rende infelice se si comporta così. Forse sapere che ti sta facendo del male potrebbe provocare una presa di coscienza. Non so, prova, tanto mi pare che come dici tu ora state sopravvivendo, quindi che hai da perdere?

    @ Blu

    Le cose non sono due come dici tu, ma tre, visto che non sono nessuna delle due, ma una donna normale, che ha fatto le sue esperienze e ha riflettuto. Le cose che scrivo qui non sono il bimba-pensiero, ma cose che io ho letto in libri di autorevoli studiosi dei comportamenti umani (che non hanno studiato solo un uomo o solo una donna ma centinaia se non migliaia), come ho già scritto in un altro post (in tutto quel saltellare ti sarà sfuggito). (Tra l’altro la nausea ce l’avrai proprio per il saltellamento, non credi?) Nessuno ti costringe a leggere cose che ti fanno nauseare, sai che mi frega a me se leggi o no.

    p.s. e tu come lotti per difendere la dignità di tutti? Insultando gli altri? No, io fossi in te mi farei due conti su ciò che ti permetti di dire gratuitamente.

  9. 49
    Luna -

    BIMBA, non credo di aver mai pensato ad un uomo ideale, con le caratteristiche da spuntare, infatti mi sono innamorata di (non 45) uomini anche molto diversi tra loro. In realta’ pero’ credo, al di la’ del concetto di “ideale”, che una persona sia in grado di sentire cio’ che le e’ piu’ affine o meno. E non e’ questione di capriccio, e vale sia per gli uomini che per le donne. Quello che dici, sul fatto che c”e’ chi e’ egocentrica (ma anche O) mai contenta narcisista immatura e mai contenta e’ vero. E alle volte c’e’ chi insegue un ideale proprio per avere la scusa di non fermarsi-impegnarsi mai. E’ vero anche che ci si viene incontro e sempre piu’ si impara a farlo e che nessuno e’ privo di difetti e che le qualita’ che descrivi sono quelle centrali.se ami veramente qualcuno sei anche piu’ disponibile verso i suoi difetti rispetto ad un estraneo o un cugino di terzo grado

  10. 50
    Luna -

    O almeno cosi dovrebbe essere, e anche piu’ disponibile a mettere in discussione dei tuoi egoismi (senza cadere negli eccessi di accettare anche comportamenti realmente scorretti o snaturarti totalmente). Pero’, ripeto, le affinita’ contano. E le lunghe relazioni felici, serene, giocodisquadra, secondo me non si basano solo sul fatto che le persone si “comportano bene” l’una verso l’altra (importantissimo!) ma anche su delle affinita’. Affinita’ non e’ “ideale”, perche’ non e’ una cosa che studi a tavolino o che ci giri con un foglietto in testa o in tasca. Le affinita’ poi sono spontanee e anche svariate e possono contaminarsi. Non c’e’ storia importante in cui io non abbia condiviso delle affinita’ pur non avendo davanti uno specchio o un gemello o un ideale, in cui non abbia imparato delle cose nuove e in cui, condividendo anche il mio “mondo” io non abbia portato, cosi mi si dice, delle cose. Eppure messi vicini il mio primo e il mio piu’ recente amore non sembrano avere nulla in comune. Ma delle affinita’ erano in ogni caso coinvolte (e infatti non sono neanche rinnegate). Cio’ per dire che cio” che dici e’ vero e quelle qualita’ che sottolinei sono preziose (a meno che due, per esempio non si sentano affini nella coppia aperta e quindi abbiano un concetto differente di tradimento/fedelta’) e darle per scontate o non riconoscerne il valore e’ un peccato per se’ e l”altro. Ma cio’ che fa la differenza al di la’ della razionalita’ (sfasata se vuoi) dell’ideale o del bravo ragazzo (o ragazza) da sposare sulla carta o di un’idea di un certo tipo di emozione e’ anche l”affinita”, quella per cui due possono divertirsi insieme e condividere anche dopo 30 anni e essere appassionati insieme o anche stare entrambi a proprio agio in un matrimonio bianco o cmq in un modo che per altri non sarebbe altrettanto “affine”.la perfezione non esiste e anche “gli affini”possono conoscere crisi e lanciarsi piatti o vivere fasi di cambiamento. Ma tra l’ideale e pisciare contro vento esiste anche conoscersi e ascoltarsi. E ascoltare, certo. E se e’ vero che un uomo non sara’ mai la tua amica (vedi anche, mi pare “Perche’ gli uomini non ricordsno niente e le donne non dimenticano mai” di M Legato) ma proprio pervwuedto, pur non volendo estremizzare una differenzs di genere coda che non amo affatyo, e’ una ricchezza il rapporto di conoscenza, amore, amicizisla, lavoro, cmq interazione con l’altro sesso (e cio’ che si sia etero o no) trovare un modo di comunicare, comune, assertivo e’ importante, anche se per questione anxhe di riferimenti o pensiero piu’ o meno astratto o di carattere o esperienze personali ecc non sempre e’ cosi semplice. E non per forza, venendo ai temi da te proposti, la comunicazione deve essere al “femminile’ e tanto piu nel senso piu’ ‘deteriore” a cui fai riferimento (capricci, pretesa, insistenza) ma anche gli animali indipemdentementr dal sesso comunicano tra loro e gli esseri umani se non lo fanno, a vari livelli…

Pagine: 1 3 4 5 6 7 12

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili