Salta i links e vai al contenuto

Quello che le donne vogliono e non sempre sanno

Lettere scritte dall'autore  bimba
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

111 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 12

  1. 21
    bimba -

    @ ciccio

    perché in genere la donna ricerca protezione, e l’altezza è una “promessa” di ciò. anche a me, ammetto, piacciono di più gli uomini più alti di me.

  2. 22
    bimba -

    @ dreamer

    “Non credo basti l’affidabilità di un uomo e il suo amore a permetterci di amarlo” invece dovrebbe bastare.. perché l’uomo è così che ti dà tutto il massimo del suo amore.
    se tu parli di combattere noia e routine, allora è giusto fare qualcosa per rinvigorire il rapporto, che so, fare un viaggio, fare una cenetta da soli, ecc… una cosa nuova, che strappi dalla routine, questo lo approvo al 100%.
    ma quello che fai tu è mettere al centro del rapporto te stessa e i tuoi bisogni di continue emozioni. a lui non ci pensi. e lui che bisogni ha? secondo me pagherebbe oro per farti smettere di minare continuamente la serenità e stabilità del rapporto, con ciò che tu chiami “mettersi continuamente in gioco”.
    sai che pensa lui: ” ma perché non le sta bene mai niente? possibile che tutto l’amore che le dò ogni giorno con il fatto di averla scelta, poi di stare ad ascoltarla, di darle la massima fiducia ecc.. non le basti? se non apprezza le cose che io faccio per lei allora lei non mi apprezza, non mi ama.” così stai minando le sue sicurezze di uomo e la sua capacità di amarti. inoltre, con le continue “crisi” che tu scateni per la tua spasmodica ricerca di emozioni gli stai avvelenando la vita… insomma invece di vivere la tua storia con atteggiamento positivo e propositivo (che sarebbe il rinverdire il rapporto che ho scritto sopra) tu la mini continuamente, e metti in dubbio lui, e agisci in modo negativo. lui ogni volta ti ascolta e ogni volta superate la crisi dici, bene, finchè lui reggerà.
    quando poi non sopporterà più tutti questi mettere in dubbio lui stesso come uomo di valore, da parte tua, si allontanerà, o ti mollerà, o ti tradirà perché comunque gli è passato l’amore per te, e allora lì non stare a lamentarti di una situazione che hai creato tu stessa. ma se invece fosse lui a dirti che non vai bene in questo e non vai bene in quello? come ti sentiresti? per lo meno umiliata e mortificata. ecco cosa prova lui.
    guarda ne conosco a centinaia di situazioni come la tua, purtroppo la fine è sempre più o meno questa. se non ci si lascia si continuerà a stare insieme ma odiandosi a vicenda. bella prospettiva no?
    anche io in prima persona ci sono passata. per questo te lo dico.
    il mio è un consiglio, poi fai tu. invece di puntare al “negativo” come fai, cioè creare crisi e lamentele sulla mancanza di emozioni che tu vuoi continuamente e lui non ti dà, perché almeno non provi a invertire il senso, cioè agire in positivo e invece di rompergli le palle con le tue paranoie non crei TU delle situazioni nuove e belle da condividere, quando hai voglia di qualcosa di nuovo? le donne si sa, hanno più fantasia degli uomini. insomma inverti il senso: da negativo(rimproveri, lamentele e crisi) a positivo (proponi tu, quando ne senti il bisogno, cose nuove da fare insieme, senza criticare lui, mi raccomando.)se non mi credi, non sei obbligata, te lo assicuro. ma fai una prova:vai dal tuo lui e chiedigli come si sente quando tu lo stressi con le crisi

  3. 23
    kiky9326 -

    @Dreamer sono d’accordo con te.
    @Bimba non sono d’accordo col tuo ultimo commento. “infatti le donne sbagliano, per esempio, quando vogliono: l’uomo comunicativo, l’uomo che stia lì ore e ore ad ascoltare i tuoi sfoghi, ecc… questo non esiste, l’uomo non è così, è dotato di altre qualità adatte a soddisfare altre necessità”.
    Come dico sempre, per certe questioni, non centra né essere uomo né essere donna.
    L’ascoltare fa parte del rispettarsi, come tu hai citato nella tua lettera e il comunicare, non fa di certo male a nessuno. Ho un ragazzo davvero bravo ad ascoltare le mie paranoie, i miei problemi e spesso è lui che mi chiede se voglio parlarne e cerca di fare di tutto e di più per farmi stare bene. Lui però fa molta fatica a parlare (è molto chiuso), ma facendogli capire che comunicare, soprattutto in coppia, è importante, ha deciso di impegnarsi a farlo.
    Mi è piaciuto il tuo messaggio del “donne non pretendete il principe azzurro” mai poi mi sei caduta in un “voglio consensi maschili/meglio accettarli così come sono che parlargli per fargli capire”.

  4. 24
    Ciccio -

    @ bimba, grazie della risposta.

  5. 25
    bimba -

    kiky9326

    ti sbagli, non voglio consensi maschili. 🙂
    comunque mica ho detto che non si deve comunicare, solo ho detto che non si può pretendere che con un ragazzo si facciano i discorsi che si fanno con le amiche.

    il mio è un discorso fatto alle donne, e infatti scambio riposte con le donne. ho visto troppi maltrattamenti da parte delle donne verso i mariti e fidanzati e anche semplici conoscenti uomini, ho visto troppo approfittarsi di loro in alcune situazioni. e mi è sempre dispiaciuto per loro. io stessa ho sbagliato in alcune situazioni e me ne sono pentita. li difendo, sì è vero, ma non lo faccio per avere complimenti.
    vorrei che certe donne cambiassero e capissero che non li si può trattare così.
    poi anche i maschi sbagliano con noi, ci mancherebbe, ma in questo spazio seguo il tema della mia lettera, e parlo di donne che inconsapevolmente o meno sbagliano a comportarsi e feriscono gli uomini.

  6. 26
    corvirio -

    @bimba post 22
    la tua descrizione delle dinamiche uomo donna in un rapporto sono perfette. Mi ci ritrovo in pieno, Ho due matrimoni falliti alle spalle, per quanto facessi, per quanto dimostrassi affidabilità, aiuto in casa, accudimento dei figli ecc. non andava mai bene niente e ogni tanto la guardavo e le dicevo “ma tu non vuoi me, io non sono quello che tu descrivi”, e lei rispondeva “ma no amore io ti amo, vorrei solo che fossi un po più così, un po più colà” e io continuavo a provare a diventare quello che voleva lei perchè l’amavo. Morale della favola tutte e due le mie ex mogli se ne sono trovate un altro e mi hanno sbattuto fuori di casa. Non ho mai tradito in vita mia, andare a prostitute mi fà schifo, sono rimasto solo ma con gli unici affetti sinceri, i miei due figli. Ho il terrore di trovare un altra donna, ho paura. Troppo dolore ma il desiderio di condividere il quotidiano con un altra persona è sempre molto forte, non siamo fatti per stare soli. Donne, amate i vostri uomini e ditegli ogni tanto che gli volete bene e sarete ripagate enormemente, l’uomo è sincero e semplice, e si getterebbe nel fuoco per proteggere chi ama. Tornate a darci un pò più di fiducia perchè ultimamente i rapporti sono sbilanciati, la donna pretende e ricatta sessualmente gli uomini, ed è l’arma più potente che avete e su questo punto non temo smentite da parte dei maschi.
    Ciao Bimba e grazie per le tue parole, danno speranza.

  7. 27
    free9270 -

    @BIMBA: ciao Bimba, ho letto parecchi tuoi interventi. Ti trovo una persona molto intelligente e sensibile. Mi piacerebbe avere uno scambio di opinioni con te. Se ti va questo è il mio indirizzo:
    free9270@gmail.com

    Ps: naturalmente il tutto senza secondi fini 🙂

  8. 28
    kiky9326 -

    @bimba “quando poi non sopporterà più tutti questi mettere in dubbio lui stesso come uomo di valore, da parte tua, si allontanerà, o ti mollerà, o ti tradirà perché comunque gli è passato l’amore per te, e allora lì non stare a lamentarti di una situazione che hai creato tu stessa” Riferendomi ai ragazzi, io vengo da una situazione molto brutta. Precedentemente io avevo puntato tutto sull’essere “positiva” e il risultato è stato quello che è stato, prima il tradimento e poi la violenza. Adesso è chiaro che anche a distanza di tempo, io abbia le mie paranoie. Deve rassicurarmi spesso, perchè ci sono dei momenti in cui mi viene voglia di scappare. E’ chiaro che non si può assillare una persona (uomo o donna) su un problema, ma quando non si sta bene, è giusto dirlo. Parlando infatti, mi sono accorta che molte volte ero io a sbagliare (alla fine mi facevo delle gran paranoie per convincermi a lasciarlo perchè avevo paura che succedesse come con l’ex) e adesso quando penso “questo non mi va bene” ci penso su se sono io o se è lui e piano piano le cose migliorano. Tu dici che con un uomo non si può parlare di cose da “amiche”, per me non è vero (ok, sull’abbigliamento/accessori/trucco ti do ragione ;-)), col proprio ragazzo si dovrebbe parlare di tutto.
    “ma se invece fosse lui a dirti che non vai bene in questo e non vai bene in quello? come ti sentiresti? per lo meno umiliata e mortificata. ecco cosa prova lui.”
    Se sbaglio o faccio qualcosa che non va bene lo accetto, ci vuole solo il tono e il modo giusto. Se mi parla con calma inizio a rifletterci su.

  9. 29
    bimba -

    @ kiky

    bene kiky, mi trovo d’accordo con te. 🙂
    da come descrivi la tua storia sembri non rientrare nella categoria di quelle donne assillanti ed egocentriche che non hanno rispetto per il loro uomo, tu mi sembri una persona con la testa sulle spalle, molto ragionevole, capace di mettersi in discussione e riparare a propri eventuali sbagli.
    io me la prendo, diciamo così, con quelle donne che non sanno mettersi in discussione, ma danno addosso ai compagni, danno tutte le colpe a loro, non li sanno apprezzare, pretendono e pretendono in continuazione.
    molto spesso sono donne che credono al “principe azzurro” per cui non riescono mai ad apprezzare il valore del loro uomo per quello che è, e vanno sempre in cerca di qualcosa di nuovo, per forza, come se fosse la loro missione nella vita e nella coppia. da qui la mia lettera sul “non credete al principe azzurro”.
    il mio intento è un po’ cercare di far conoscere meglio alle donne come sono fatti gli uomini in modo che possano capirli ed apprezzarli nelle loro diversità rispetto a noi donne, e proprio per le loro diversità.
    mi piacerebbe vedere un mondo migliore, con più rispetto l’un l’altro. queste cose si dovrebbero insegnare a scuola, perchè davvero se ne è persa la consapevolezza.
    un saluto e grazie della tua partecipazione alla discussione 😉
    (lo scambio di opinioni lo trovo sempre costruttivo, quindi ben venga)

  10. 30
    Andrea -

    Bimba:
    Anche io mi unisco al coro dei complimenti, sei una delle pochissime donne su questo sito e in generale, che abbiano dimostrato di aver fatto una bella analisi sul mondo femminile e maschile e anche una sana autocritica. Sul sito ne conto 2/3. Il fatto che ti abbiano scambiato per un uomo dimostra che hai saputo talmente bene avere una visione maschile da trarre molti in inganno. In fondo è stato un complimento anche questo.
    La tua visione si oppone ad esempio a quella classica femminile di Kiky che vuole “istruire” il compagno a comunicare. Cioè imporre al compagno un modo di essere, tendenzialmente quello femminile, considerato da molte donne quello corretto.
    Sei inoltre una delle poche e pochi ad aver anche preso visione dell’andazzo del sito. Ovvero la grande quantità di uomini che vengono lasciati, più o meno tutti con le stesse modalità e che si ritrovano qui a scrivere.
    Ad esempio le prime volte che entravo sul sito questo fatto mi colpì e mi sorprese, immaginando un mondo di donne considerate fragili e prese a scrivere sui loro diari, mi ritrovai a leggere molte più lettere scritte da uomini, disperati e spiazzati dai comportamenti delle loro (ex) compagne.
    Dimostrando una certa sensibilità e fragilità tutta maschile.
    Tu mi pare sia riuscita a cogliere anche questo particolare e credo che attraverso le tue esperienze (come la tipica donna opprimente e insoddisfatta) sia riuscita a maturare molto e ampliare di molto la tua capacità visiva.

    Ma spiegami una cosa se ti va: come mai le donne che spesso si auto-definiscono insicure e si vedono piene di difetti, si comportano con l’eventuale corteggiatore tirandosela come se fossero troppo per lui? Ho amiche ad esempio, che anche essendo bruttine e/o considerandosi tali, scartano comunque alcuni con la frase: “non mi piace fisicamente”.
    Come ti spieghi questo comportamento femminile?

Pagine: 1 2 3 4 5 12

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili