Salta i links e vai al contenuto

Quasi 2 anni dopo essere stato lasciato per un altro

Salve cari utenti, sono il ragazzo che scrisse diversi mesi fa questa lettera, vi lascio il link Dopo un anno soffro ancora la sua mancanza.
Che dire?, sono passati diversi mesi, ho parzialmente recuperato me stesso, con il lavoro e la mia passione, comporre musica, nonostante questo, sento sempre questo vuoto, che mi divora la sera dopo lavoro e la mattina appena alzato, ripenso a lei, ho provato ad uscire quest’anno con altre ragazze, ho avuto altre occasioni, ma non mi sentivo stimolato da avere qualcosa in più, e quindi ho lasciato perdere.
La sensazione che ho ultimamente è quasi che stia soffrendo più del dovuto, per una persona che già ha cambiato diversi partner, (per sapere i dettagli ho lasciato il link).
Che ha cambiato totalmente vita, e mi ha dimenticato ancora più velocemente, il mio più grande timore e vedere tutti sistemati, premessa ho 22 anni, i miei coetanei, quando sento parlare di “convivenze”, mi chiedo tra me e me “chissà se ci fosse stata ancora lei”, e mi assale lo sconforto totale e come se non riuscissi più a fidarmi di qualcuno, ad innamorarmi di qualcuno, ma allo stesso tempo come già detto più volte ripenso a lei, ho paura anche di parlarne ancora con i miei amici poichè mi hanno ascoltato per mesi, e sto forse capendo che aldilà di lei sono anche io ad avermi addossato delle colpe e ha ferirmi più del dovuto, ma essere lasciati per un’altro in faccia a suo dire “non è stato un tradimento”.
Avere la paura e l’incertezza se ci sarà o no un’altro amore mi fa vivere male, ora mai è quasi finito anche questo 2018, e ora più che mai mi sento fortemente cresciuto, e sono felice per questa sola cosa, mi sento un uomo migliore, ma non felice al 100% come già detto, e so che ormai questo malessere mi farà compagnia per il futuro.
Mi sento perso e solo nei miei pensieri, frutto di un silenzio voluto da qualcuno, mi sento non amato, anche se ho amici che mi vogliono bene e una famiglia, vengo stimato a lavoro ecc, ma ritorno sempre a quel dolore, non so come uscirne, so anche che non sono un soggetto che necessita una terapia, altrimenti già ci sarei andato, ma questa sorta di apatia mi fa stare malissimo, sono fortemente timoroso verso il futuro in solitudine vivendo questa vita in maniera “meccanica”.
Attendo consigli e commenti,

Saluti,

Manuel.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

11 commenti a

Quasi 2 anni dopo essere stato lasciato per un altro

Pagine: 1 2

  1. 1
    bye bye panerai -

    discorsi da pussy. Fai l omo please.. capisco che hai 22 anni ma cribbio che lagne .. e daje su

  2. 2
    Yog -

    Quelli che dicono di non avere bisogno di una terapia sono i primi che dovrebbero accedervi. Poi non serve a niente, chiaro, ma almeno fai girare i soldi, si rialza il PIL e riusciamo a dare a Moscovici il 2,04%.
    Comunque consolati, nelle tue condizioni nessuno sarebbe felice, non sei tu ad essere sbagliato. Hai circa 8 anni per rimediare, non sono pochi.

  3. 3
    Esther -

    E ancora stiamo a questo punto?

  4. 4
    Rossella -

    La tua storia fa capire perché la politica dei social ci danneggia. Quando sei una persona giusta che ha il senso della fratellanza universale come fai a dimenticarti dell’uomo, e ti parlo di ogni uomo e di ogni donna, che vive le conseguenze della solitudine? Non sono forse loro delle persone che avrebbero avuto e che hanno tanto da dare? Questo è quello che penso quando viene il giorno di Natale. Come fa questa donna di chiesa che vive questa situazione familiare (per via di un fratello o di un nipote… magari di un amico caro) a sentire l’esigenza di scabiarsi gli auguri con un amico. Che senso ha quest’amicizia? La vita della chiesa viene minata da questi egoismi. Senza giudizi e pregiudizi, solo basandomi sulla realtà dei fatti. Io ormai vivo una vita dedita alla casa e non mi viene la curiosità di avere amici perché mi basta guardare in casa mia. Anche mio fratello, a parte la ragazza e un avvenire da costruire, non riesce a seguire l’onda del progresso. Dov’è il realismo?

  5. 5
    Leunam96 -

    su 3 commenti forse mezzo è decente, anzichè scrivere queste cavolate scrivete dei commenti sensati, i disfattisti non servono, grazie.

  6. 6
    Esther -

    Aho, ma come ti permetti?! Guarda, se ti gira la luna di traverso, vedi di transitare altrove e presto. E ringrazia! (Per i commenti)!

  7. 7
    Kid -

    Se posso darti un consiglio , quando sarà non regalare il tuo meglio e i tuoi sentimenti alla prima venuta . Conoscila con calma , non farti sempre carico dei suoi problemi , lasciala camminare con le sue gambe e osserva come affronta la vita , come si comporta e soprattutto cosa ti rida’ indietro: Non certo le belle chiacchiere o coccole ma la vicinanza interiore e fisica quando tu ne avrai bisogno. Questa ragazza che hai incontrato non era quella giusta per te , per la tua visione delle cose, per il tuo carattere e integrità morale . Era una narcisista al femminile che sì ti riempe la giornata ma come non sei con lei si dimentica di te , anche se ti dirà che ti pensa sempre ,per dedicarsi alla ricerca di emozioni sempre fresche. Ed è facile accorgersene dai comportamenti contraddittori, dai momenti belli seguiti da “strane” assenze, dalle omossini , dai racconti a pezzi o ambigui . Per questa tipologia ci vuole solo il vero str...o , quello che fa peggio di loro.

  8. 8
    Gabriele -

    È perfettamente normale sentirsi così. Specialmente le prime storie e quelle che noi riteniamo importanti. L’unica cosa che posso dirti è che esiste sicuramente la ragazza per te, solo che durante la strada per trovarla, forse dovrai soffrire un pò. Vorrei dirti che certe donne si comportano così, in realtà che gli uomini non sanno comportarsi. In realtà tutto dipende dalla persona. A prescindere dal genere. La tua ex ti ha lasciato per un altro, si renderà conto dello sbaglio fidati.
    Il fatto di essere single non fa di te una persona non amata, fa di te una persona single, non capisco questa cosa di sentirsi pieni e realizzati solo se si ha una ragazza al proprio fianco, tutto quello che hai realizzato con le tue forze non ti basta? Sei un musicista, lavori e probabilmente studi, che cosa vuoi di più? Non devi adeguarti a nessuno. La gente dovrebbe imparare a non guardare dall’alto in basso gli altri. E poi se sei musicista, non dovresti rimanere single tanto a lungo👍

  9. 9
    Nonmiricordoilvecchionick -

    Ciao! Scrissi più di un anno fa una lettera perchè pure io lasciato dopo 2 anni dalla persona che amavo con lo scaricamento, da parte sua, di tutte le colpe. Sono capitato oggi per curiosità e mi va di risponderti. Cosa puoi fare con tutto quello che hai scritto? nulla. Hai un lavoro che ti appaga, genitori e amici vicini, passioni, se sei uscito con delle ragazze vuol dire che un minimo ci sai fare e non sei un brutto ragazzo. Cosa vuoi di più dalla vita? beato te che hai SOLI 22 anni. Se ti racconto la mia ti rendi conto di quanto sei fortunato. Quando vedo la mia ex mi batte il cuore nonostante sia passato un anno, farei di tutto per riaverla ma lei è sparita e non mi vuole più. Io che di anni ne ho quasi 27 cosa dovrei fare? Vai avanti, non sei l’unico che vive questa situazione, testa alta e magari capiterà un’altra ragazza “giusta” sulla nostra via. Ci sono sempre le solite provocazioni/rispostine sarcastiche, non ci cascare

  10. 10
    Leunam96 -

    Grazie mille ragazzi, per questi ultimi 3 commenti molto esaustivi e pieni di positività che mi ci voleva :), chiaramente cerco di rispondere un pò a tutti in breve.

    Per Kid: Esattamente più volte ho bruciato le tappe, e più volte sono rimasto fregato, anche io ho pensato che fosse una persona narcisista e nociva per il mio benessere mentale, a tal punto da crearmi sensi di colpa e inferiorità, chiendomi spesso cosa avesse l’altro ragazzo che io non avevo, dopo tutto quello che gli avevo fatto senza pretendere nulla.

    Per Gabriele: me lo auguro tanto Gabriele, che ci sia una ragazza che mi prenda seriamente e che venga ovviamente ricambiato come una volta e forse con il doppio dell’intesità, ma forse per il momento è proprio questa vita che conduco che vedo come poco stimolante poichè mi soffermo troppo sul mio passato e sulla delusione/tradimento ricevuta/o.Mi hai detto che ho realizzato tutto questo con le mie forze, ma spesso penso, che senso ha avere questo se sono rimasto cosi bloccato? :/

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili