Salta i links e vai al contenuto

Quanto è difficile lasciare

Lettere scritte dall'autore  Chiarasole17

Ciao a tutti, sono capitata per caso su questo sito e, vedendo che è difficile leggere un’esperienza che racconti la storia dal mio punto di vista, quello di chi lascia, ho deciso di scrivere la mia perché ho bisogno di un consiglio.
Sono stata con il mio ragazzo per due anni e nove mesi, ci siamo messi insieme a 16 anni, lui è stato il mio primo tutto e la nostra è stata una storia bellissima, perfetta, quella che tutte le ragazze della mia età sognavano. Da quando però io mi sono messa con lui ho sempre pensato che sarebbe durata poco, non perché non fossi innamorata, ma perché non cercavo una storia seria e non credevo che l’avrei avuta alla mia prima esperienza in assoluto. Questo però, senza volerlo, è successo e io ho provato a godermelo senza farmi troppi problemi. Il fatto però è che io sono molto razionale e per quanto tra noi andasse bene, vivevo sempre con l’ansia fissa che potesse durare troppo. So che è assurdo dirlo, ma per quanto ci stessi bene e fossimo perfetti insieme e avessimo creato un rapporto davvero maturo, non l’ho mai visto come l’uomo della mia vita, ho voluto sempre fare altre esperienze e l’idea che potessi stare con la stessa persona per tutta la vita mi spaventava troppo. Certo mi sembrava assurdo interrompere una cosa così bella che mi faceva stare così bene per un’ansia ridicola e così sono andata avanti cercando di non pensarci. Quest’anno però ho iniziato l’università. Sono una ragazza molto ambiziosa, purtroppo, e per il progetto che ho mi devo impegnare da subito al 100%. Nel decidere le cose da fare quest’anno non ho messo in conto lui. Ho pensato a me, alle mie amiche, alle nuove persone che avrei conosciuto, ma non a lui. Sapevo che prima o poi il discorso sarebbe uscito e allora avrebbe avuto ragione lui, ma credevo che sarebbe venuto fuori più avanti, quando non avrebbe funzionato a livello pratico. Qualche giorno fa, però, parlando mi ha chiesto dove entrava lui in questo programma pieno e gli ho detto che non lo sapevo, e alla sua domanda, ho risposto che se ci fosse entrato bene, altrimenti niente e allora lui mi ha detto di lasciarlo. Il giorno dopo sono andata da lui per parlare proprio di questo perché aveva ragione, non era giusto aspettare che funzionasse a livello pratico, era proprio sbagliato anche a livello teorico e dato che io non avevo intenzione di cambiare idea, doveva finire così. Al contrario però di quanto mi aspettassi, lui non se lo aspettava proprio e ci è rimasto malissimo. E al contrario di quanto detto il giorno prima, voleva passare sopra e accettare il fatto che lui era l’ultima delle mie priorità è avrebbe sempre occupato l’ultimo posto, perché nonostante lo amassi, per me rimaneva il ragazzo del liceo, questa era l’importanza che gli davo. Ecco, nonostante queste parole anche molto dure da parte mia, lui voleva restare con me. Io gli ho detto che avrei mancato di rispetto a lui e alla nostra relazione restando insieme e allora lui se n’è andato, lasciandomi sola sul treno di ritorno e senza salutarmi. Io sto malissimo. Sono convinta di aver preso la decisione giusta, ma comunque non so quando riuscirò a superare questa rottura perché al di là del fatto che era il mio ragazzo, è stato per me una persona importantissima. Tutto ciò è aggravato dal fatto che ci siamo lasciati male e questo mi distrugge, non credevo sarebbe successo e speravo capisse, cosa che invece ancora adesso, dopo una settimana non è avvenuta. Tramite un’amica in comune so che sta malissimo, è arrabbiato e non ha intenzione di rivedermi. Io invece mi aspettavo che mi chiedesse di rivederci per chiarire, capire davvero perché l’ho fatto e lasciarci in un modo migliore perché non l’ho baciato e nemmeno abbracciato un ultima volta. Non gli scrivo io e non gli dico niente per prima perché lo conosco e so che la prenderebbe male e penserebbe che sono ancora più stronza, d’altra parte però non voglio che mi ricordi così. Non so cosa fare e non so come stare meglio.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Quanto è difficile lasciare

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    Bottex -

    Non c’è molto da consigliare, hai fatto la tua scelta e basta. Vero che siete molto giovani, ma sinceramente dubito che tu fossi veramente innamorata. Già il fatto che non volevi che la storia durasse troppo fa supporre che non ci credevi fino in fondo. Ok fare le proprie esperienze, ma è inutile portare avanti una relazione senza esser convinti. Se poi sei sicura della tua scelta (e scelte simili vanno fatte nella vita), amen.
    Il tuo errore è comunque nel fatto che avresti dovuto dirglielo prima. Quando hai deciso di intraprendere questo percorso universitario, avresti dovuto dirgli subito e chiaramente che per lui nel tuo futuro non c’era posto e che avevi altre priorità; non all’ultimo momento. Lo credo bene che ci è rimasto male e che non vuole rivederti. L’unica cosa che puoi fare ora è guardare avanti e concentrarti sui tuoi studi, anche per coerenza. Sul fatto che lui avrà un brutto ricordo di te non puoi farci nulla. Ogni scelta ha delle conseguenze. Saluti.

  2. 2
    Captain Rhodes -

    Il tuo scritto è zeppo di incongruenze. Comunque sia, hai fatto la tua scelta e gli hai fatto ben capire che lui sarebbe di troppo nella tua nuova esperienza universitaria; esperienza che tu vuoi viverti appieno, il che ci può stare. E lui ti ha mandata a cagare, il che ci può stare. Che t’aspettavi? Gli applausi? Davvero, non comprendo come si possa essere più egoisti.

  3. 3
    Gimmy -

    Tu di questo ragazzo non sei più innamorata punto. Se lo fossi stata sarebbe in cima ai tuoi pensieri, aldilà di tutti i programmi in quanto parte del progetto. Se vuoi farti nuove esperienze è un tuo sacrosanto diritto, ma almeno per favore non menarla anche con quel pizzico di vittimismo, quando sei in pace con te stessa per aver fatto delle scelte che non rimpiangi. Era normale che ci sarebbero state delle conseguenze negative, se razionalmente hai sempre pensato che non saresti durata accanto a lui, quindi adesso che è finita, lascialo in pace se gli vuoi un pò di bene e che ti ricordi esattamente per come sono andate le cose. Ci sei rimasta male?? figurati lui dopo tutto quello che gli hai detto. Tu lo hai condotto in questo epilogo, fattene una ragione cosi come se la farà lui, quando rielaborerà la sua sofferenza nei tempi e nei modi che riterrà necessari per iniziare una nuovo capitolo della sua vita.

  4. 4
    Yog -

    Ma chettifrega se ti ricorda in un modo o nell’altro. Lo hai scaricato tipo il vetro-plastica-lattine del lunedì e quello mo’ sta con il muso lungo peggio di un labrador, e magari ci sta.
    L’unico problema potresti averlo tra vent’anni se te lo ritrovi come Capo Reparto o Capo Area, perché allora sì che ti scuoia, ma se ho ben capito nella coppia eri tu quella intelligente, perciò stai sicura e felice, va bene così.

  5. 5
    Chiarasole17 -

    Non volevo passasse questo messaggio. Io sono sempre stata chiara con lui e lui queste cose le ha sapute dal primo giorno che ci siamo messi insieme e le ha sempre accettate. A questo punto delle nostre vite però io ho pensato che o la relazione avesse fatto un passo avanti pppure non poteva continuare. A lui andava bene così e a me no, continuare mi sembrava prenderlo in giro nonostante a lui a quanto pare andasse bene. Ho preso questa scelta per entrambi e per me sarebbe stato molto più facile, ma anche molto egoistico, continuare e non prendere questa decisione.

  6. 6
    Captain Rhodes -

    Tutto quello che vuoi, ma hai deciso tu, e per tutti e due. A lui le cose stavano bene, sei tu che non lo vuoi più tra i piedi. Che passi in avanti vuoi che faccia una relazione con queste premesse, se tu per prima inizi senza convinzione e non ci vuoi mettere alcun impegno? Non te ne rendi conto, ma sei molto incongruente. Poi, ormai la scelta l’hai fatta e lo hai relegato dietro a chiunque, persino a persone che manco conosci ma che potresti in futuro conoscere. Ma allo stesso tempo dici che lui per te è importante. A me sembra una presa per il culo. Come vuoi che si senta una persona a cui dici queste cose? La scelta l’hai fatta, lui l’ha presa come doveva: non devi per forza piacere a tutti. Vai per la tua strada e fine.

  7. 7
    Mister T -

    Storielle tra ragazzini…fra un mese non te ne ricorderai piú e lui passerà oltre com’é giusto impppp che sia. Siete giovanissimi e ti capiterà altre volte di comportarti male come hai fatto adesso con lui e di essere trattata male a tua volta.

  8. 8
    Bohemien82 -

    Lettera dal contenuto incongruente mischiato al nulla cosmico.
    Sono giovani si. Ma dal buongiorno si vede il mattino e se è vero che lei dimenticherà molto facilmente, non credo per lui passar oltre sarà così indolore.
    Comunque gioia, quando capiterà a te tenerci a un ragazzo, vedrai come è bello sentirsi dire la storia è andata troppo avanti, dovevi capirlo che per me era solo sesso ecc. magari detto proprio quando si é ancora sotto le lenzuola. Vedrai poi come risulterà difficile accettare che l’altro ha preso la decisione giusta. Ma tanto che ti frega ora, sei giovane!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili