Salta i links e vai al contenuto

Quando l’amore non basta

Caro Direttore,
credevo che l’amore bastasse per essere felici.Mi sbagliavo, perchè non avevo considerato la famiglia di lui. Non ho mai conosciuto delle persone tanto cattive e meschine. Ho conosciuto Lui all’università, l’ho convinto a finire gli studi, l’ho tirato fuori dai problemi con l’alcol, gli sono rimasta vicina quando sfornava ogni giorno un problema, quando spariva per giorni e quando mi ha tradita. L’ho sempre amato e dopo 11 anni l’ho sposato. Se ripenso alla nostra storia però, nonostante le difficoltà, io vedo solo un problema: la sua famiglia. Tutto il resto è insignificante.

Quando il fratello di mio marito (che ha 10 anni in piu’ di noi) è partito per il brasile ed è tornato sposato con una tipa incinta, da quel giorno la suocera è impazzita. Ha iniziato a dirmi perchè io non ero bella come lei, non facevo figli come lei, non cucinavo bene come lei, non bevevo il vino invece lei si, ecc ecc potrei andare avanti per ore. Ha chiamato mia madre e le ha detto che io ero una persona orribile, perchè non mi piaceva il sugo con i piselli e perchè ho il sonno leggero!! In ogni caso da quel giorno ha cercato di farci lasciare in tutti i modi. Il perchè non l’abbiamo capito.

La brasiliana si è presa tutti i suoi soldi, a Natale io ho ricevuto una presina per i fornelli con la stampa romagnola, lei un suv X5 nuovo e un appartamento in brasile vicino al mare. A me però non importava nulla perchè avevo Lui. Poi la brasiliana ha avuto il secondo figlio, io invece ho perso il mio. Al terzo mese il cuore del mio bambino ha smesso di battere e me lo hanno tolto insieme alla mia voglia di vivere.

Io soffro per la mia perdita e i parenti di Lui ci sbattono in faccia che hanno già 2 figli, mia suocera dice che è felice di avere l’altra nuora perchè io faccio schifo. Io vorrei, caro direttore, sapere perchè la vita deve sempre essere così crudele con me. Perchè mia suocera che ha 71 anni non mi lascia in pace? Perchè ho perso il mio bambino? Lo so, lei non ha la risposta. Nessuno ha la risposta.

Ma le scrivo soprattutto perchè in tutto ciò, mio marito non mi ha mai difesa. Dice che quella donna gli ha dato la vita e non può contrariarla. Solo ora, dopo che la stanchezza mi ha impedito dopo 11 anni di stare zitta e ho risposto a tono ad una 70enne ignorando la mia educazione per esaurimento scorte di pazienza, mio marito si accinge a preferire me e dice che non le rivolgerà più la parola.

Dovrei essere felice che per la prima volta mi difende. Ma mi chiedo, l’amore non basta? Non bastano 11 anni di devozione fedeltà e amore incondizionato per essere scelta? devo subire 11 anni di soprusi, infamate ed offese? Devo essere chiamata tardona infertile dalla suocera perchè lui capisca che ha superato il limite? Caro direttore, ho 30 anni. E mi ridono in faccia chiamandomi tardona che non sa nemmeno fare un figlio. Anche se è stata l’unica frase a svegliare mio marito che ha eliminato da un giorno all’altro mamma e fratello dalla sua vita.

Io l’ho amato dal primo momento. Ma non è bastato. Lo amo ancora molto, ma non basta ad evitare le litigate. Tutte le lettere che ho letto sulle suocere non sono nulla in confronto a quello che la mia ha fatto passare a me. Volevo condividere la mia esperienza con tutte le persone che si trovano piu o meno nella mia situazione. Alla fine è stata una amara vittoria, ma non avrei sopportato un giorno di più.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

6 commenti

  1. 1
    gimmy -

    ciao esserevictoria

    hai pienamente ragione comprendo il tuo stato d’animo….è vero ke una madre da la vita , ma questo non giustifica il fatto ke possa arrogarsi il diritto di offendere cosi pesantemente e violentemente sua nuora. Se tuo marito avesse tirato fuori il carattere per non dire un’altra cosa e avesse messo al suo posto sua madre fin dai primi sfregi, forse oggi non sareste arrivati a questo punto;non cè bisogno di un amore datato per difendere ciò ke è giusto…11 anni sono troppi per chiunque, non si doveva proprio superare il limite…Mi spiace x quello ke hai patito….non lo meritavi… cosi come non lo merita nessuna donna e frasi del genere non si possono sentire…sono assolutamente inconcepibili….e peggio ancora dette da una madre…la sua;Ma se avesse avuto una figlia le sarebbe piaciuto ke la consuocera si sarebbe comportata cosi vergognosamente nei confronti di questa ragazza??? ma ke razza di persone vivono su questa terra??? Sono loro i veri alieni….questi sono conti ke prima o poi si pagano….non rimangono insoluti…e spero per lei ke rifletta bene su ciò ke ha commesso e distrutto tanto da volerti chiedere scusa e sperare nel tempo in un tuo perdono perkè x una madre non ce nulla di peggio ke perdere il proprio figlio….Dovrebbe sapere e soprattutto imparare ke nella vita anke la rosa più bella ha le sue spine… un buon cavallo si vede a corsa lunga…e i soldi non comprano l’affetto…
    Ti auguro tanta serenità….

  2. 2
    esserevictoria -

    Grazie Gimmy, il mio desiderio è riuscire a sorridere di nuovo perchè perdere il mio bambino mi ha devastata. Chissà se riuscirò ancora a restare incinta, chissà se mio marito mi amerà mai come lo amo io e chissà se mia suocera chiederà scusa. Anche se la mia vita è orribile in questo momento e ho perso anche il lavoro a causa della gravidanza a rischio io non mi arrendo. Non accetto che non ci sia felicità per me. Io continuerò a provare ad essere felice, sempre.
    Un abbraccio

  3. 3
    gimmy -

    esserevictoria

    sarà il tempo a dare tutte le risposte ke cerchi,certo la vita non ti sta facendo mancare nulla.. 🙁 dicono ke la ruota non può girare sempre da una parte e l’atteggiamento con cui stai affrontando questo momentaccio è sicuramente quello giusto.Posso kiederti se hai provato a dire le stesse sensazioni ke hai provato e scritto qui anke a tuo marito.. come ti senti nei confronti di tutta questa situazione…il dolore x la perdita del bambino…come si sente lui..come la vive…il dialogo in questi casi è molto importante per riuscire a capirvi di più e supportarvi con grande forza l’uno con l’altro. Avvolte si tende a tenersi tutto chiuso dentro e non si da la possibilità all’altro di far conoscere il peso ke si porta di certe problematiche continuando a vivere una quotidianita ke proprio normale non è!! Tù dici …..chissa se mio marito mi amerà mai come lo amo io..provate ad aprire i vostri cuori e a mettere a nudo il vostro animo,le vostre fragilità,le vostre paure….ed imparate ad ascoltarvi… a tendervi le mani…sono sicuro ke molti dubbi non solo spariranno..ma sarà un modo per affrontare le avversità della vita con un legame maggiore…più unito.
    un abbraccio anke a te…..

  4. 4
    esserevictoria -

    Ciao gimmy,
    non riesco a dormire la notte come vedi dall’orario! Mio marito è molto più positivo di me nei confronti dei problemi e della vita in generale. Lui dice che abbiamo 30 anni e può capitare un aborto spontaneo (infatti non ti dico che fila in ospedale, mi hanno fatto aspettare 3 giorni!). Io invece ho paura di tutto, ma credo siano le opinioni e gli sguardi degli altri a farmi sentire così. Posso guardare la mia cognata con 2 bambini e non pensarci, ma dentro muoio ogni volta, perchè lei non ha chiesto nulla e tutto le è stato dato, penso che per quanto possa io ignorare mia suocera un suo comportamento meno scontroso mi avrebbe fatto sentire meno tesa. Da un lato sono sorpresa che il fratello e la madre di mio marito siano stati tanto superficiali da autoescludersi dalla nostra vita. Ma ultimamente non capisco più nulla. Tra 2 giorni partorisce una nostra amica e sono quì che guardo il regalo che ho comprato per il suo bimbo e faccio esercizi per controllare il pianto (che non mi riescono peraltro) se no quando la vedo crollo. Mio marito è via con gli amici. Ecco la mia vita in questo momento….no, non è semplice. Ti lascio la mia mail se vuoi scrivermi esserevictoria@yahoo.it, un abbraccio forte, con i tuoi messaggi mi sento meglio! Notte

  5. 5
    Roberto -

    Buonagiornata esserevictoria,anzi ciao ,ti avevo scritto una lettera luinghissima di quello che ci è capitato a me e mia moglie con mia madre,ma ho cancellato tutto perchè alla fine ho visto che tuo marito
    ha fatto la cosa più sensata. Adesso Vi auguro di avere ,con il vostro amore, dei bellissimi figli.

    ciao Roberto

  6. 6
    esserevictoria -

    Ciao Roberto, la tua lettera la leggo volentieri se vuoi mandarmela, non riesco ancora ad accettare quello che mi è successo, ma ora ho preso la situazione in mano, mi sto concentrando sulla salute mentre la suocera, alla quale speravo tanto di piacere, non la vedo piu’.

    Mio marito ha escluso la sua famiglia dalla sua vita per me, e la cosa mi dispiace molto. L’odio non è mai la risposta ai problemi. Ma poi mi chiedo….che madre è una che chiama la moglie del figlio “inutile donna infertile”? Se mi avesse invece accompagnato all’ospedale per aiutarmi a scoprire che problema c’era non era meglio?!! Ha scelto lei la via della guerra. Spero tua madre sia più lungimirante! Un bacio

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili