Salta i links e vai al contenuto

Il primo amore di una ragazza è sempre il suo papà!

Hei salve a tutti!
Mi chiamo Martina, ho 15 anni e vivo a Roma, sono qui a scrivere perché una mia cara amica lo ha fatto e mi sembra un buon modo per sfogarmi e condividere con gente che non conosco, e che non può giudicarmi, quello che provo.
Tutto iniziò quando avevo 8 anni.
Ho sempre avuto un rapporto splendido con il mio papà ma un rapporto davvero davvero bello. Mi ricordo di quando mi metteva a letto e mi leggeva cip e ciop inventando per ogni personaggio una voce diversa per farmi ridere.
Avevamo entrambi la passione per la musica, lui mi insegnò a suonare la chitarra e andavamo insieme ai concerti.
Avevamo entrambi la passione anche per il bowling, infatti quando andava a lavorare in america mi diceva se volevo andare con lui e io accettavo sempre : )
Mi diceva se volevo andare con lui in ufficio o volevo rimanere con i figli degli altri colleghi alla sala bowling per divertirmi. Io ovviamente sceglievo il bowling, e ogni sera quando mi veniva a prendere facevamo 3 4 partite e mi faceva sempre vincere.
Adoravo l’America, perché quando stavamo a Roma lui e mamma non facevano altro che litigare. Mamma era ed è insopportabile.
Litigavano litigavano e quando lo facevano io mi rinchiudevo in bagno a piangere dicendo alla mia gatta ” siamo rimaste solo io e te “.
Col passare del tempo il rapporto tra me e papà si faceva sempre più forte!
A 10 anni i miei si separarono e papà prese una casa, dove io andavo spesso per stare con lui.
Si mise con un’altra donna Chiara. UNA STRONZA!
Si era messa con lui solo perché essendo diventato il presidente di un importante azienda guadagnava tnt!
Mentre, 2 estati fa, stavamo in grecia, dove andavamo sempre, lui mi disse che aveva lasciato chiara, perché si metteva troppo in mezzo tra me e lui e diceva che gli occupava troppo tempo che invece poteva passare con me a giocare alla play xD
Guarda caso, nel momento in cui la stava lasciando BOOM, è uscita incinta.
Io l’avevo scoperto prima, dai messaggi sul cell di papà, ma lui me lo disse sul volo di ritorno.
IO ci rimasi ovviamente, avevo 13 anni allora.
Lui dopo la grecia se ne andò in vacanza con questa Chiara, che essendo incinta aveva deciso di non lasciare più.
Mi ricordo con esattezza quel momento : ero in camera mia, al pc, quando mia zia mi telefonò
” Marti, ti devo dire una cosa non ti allarmare ” ODDIO E MO CHE è SUCCESSO???
” papà non sta tanto bene è andato in ospedale ma nulla di che ”
All’inizio non mi ero preoccupata tnt, non l’avevo presa come una cosa seria!
Non vi sto a raccontare in quali condizione successivamente stette papà… lui fumava tanto premetto!
Cominciavo a temere il peggio. Il 22 settembre, stavo parlando al telefono con Valeria, una mia amica, e quando attaccai mia madre in lacrime. MAMMA CHE è SUCCESSO? Chiesi.
Amore, papà non c’è più. Aadesso ha smesso di soffrire…
Papà era morto!!!!!!!!!
Successivamente nacque la bambina… La odio la odio e odio Chiara ( non ditemi che la bambina con c’entra niente perché lo so ma è più forte di me.
Tra mia madre e la famiglia di papà le lotte, Chiara vuole i soldi che spettano a noi e fa ingiunzioni su ingiunzioni a mia madre… tra avvocati, la bambina, io e mia madre che non possiamo vedere, NON CE LA FACCIO PIU’!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ora ho 15 anni e ancora non sono passati 2 anni ma io spero sempre di rivederlo!!!!!
Papà mi manchi!!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    Aura -

    Ciao Martina, davvero sono senza parole, non so che dire… Mi dispiace che hai perduto il tuo adorato papà. Hai fatto bene comunque a sfogarti un po’ qui. Spero che la tua mamma almeno ti stia vicina e non ti parli solo di avvocati…

  2. 2
    Bimba_19 -

    Tesoro,ciò che ho imparato dalla mia esperienza è tanto..sono cresciuta,prima del previsto,e tu prima di me,purtroppo la vita ti mette davanti ostacoli molto grandi,e noi dobbiamo avere la forza di superrli,uno per uno.
    Lo so che è crudele,ma la vita va avanti,è come una fontanella,l’acqua non smette mai di uscire.
    Queste brutte esprineze ci rendono forti,ma allo stesso momento ci fanno soffrire.
    E’ la vita,e dicono che per ogni cosa c’è un perchè,e c’è una conseguenza,da ogni cosa brutta ne nasce una bella,e io sono qui,ad aspettare che nasca qualcosa di bello,e sono con te,magari le cose belle nasceranno insieme.
    Questa brutta esperienza che abbiamo in comune,ci ha fatto unire,e spero che ci terrà così unite per sempre.
    Ti voglio bene zingara.
    Dalla tua amica a cui scrocchi sempre tutto <3

  3. 3
    tiffany -

    Ciao piccola martina,
    penso che la tua rabbia non sia biasimabile e forse anche dettata dalla tua tenera età,quindi non proverò a darti dei consigli,e ,considerato che ,come te mi sono trovata nella stessa situazione, posso solo comprenderti..
    Credo che tuo padre ora viva dentro di te e voglia solo la tua serenità,forse ti chiederebbe di fare uno sforzo e di non odiare l’altro figlio,fai valere i tuoi diritti ma permetti a tua madre di occuparsene da sola.
    Ora è tempo che tu viva la tua adolescenza senza troppi giudici o avvocati,senza rancori,senza rabbia,questa esperienza ti segnerà molto,e se riuscirai a trasformare le tue energie in sana grinta tutto si evolverà in positivo.
    Esci,guarda il sole e pensa a lui,gioca e ricordalo nei momenti che sono stati solo vostri.
    Tuo padre ti ha insegnato molto,ti ha dato molto,è stato pronto a sacrificare altre cose solo per renderti felice,a me sembra che sia stata proprio una bella persona,sei tu ora tuo padre,prova a fare quello che, secondo te ,lo avrebbe fatto felice.
    E non dimenticare mai che il vostro amore durerà per sempre.
    Tiffany

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili